Connect with us

Informazione

Storie italiane diretta 7 settembre, Catherine Spaak contesta la Daniele

Eleonora Daniele conduce la nuova edizione di Storie italiane che apre la diretta del 7 settembre con il caso del piccolo Gioele e della madre Viviana

Pubblicato

il

Storie italiane diretta 7 settembre, Catherine Spaak contesta Daniele
Eleonora Daniele conduce la nuova edizione di Storie italiane che apre la diretta del 7 settembre con il caso del piccolo Gioele e della madre Viviana
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con la diretta di oggi, lunedì 7 settembre, Eleonora Daniele inaugura su Rai 1 la nuova edizione di Storie italiane. L’appuntamento è per questa mattina alle 9:55, dagli studi di Saxa Rubra. Il programma dedicato alla cronaca e all’attualità mantiene la formula della passata stagione, a metà tra racconto e approfondimento. La regia è di Giuseppe Bucolo.

 

Storie italiane diretta 7 settembre, Eleonora Daniele torna da oggi su Rai 1

Storie italiane diretta 7 settembre, Eleonora Daniele torna da oggi su Rai 1

Storie italiane torna su Rai 1 a poco più di tre mesi dall’ultima puntata. Eleonora Daniele e gli autori hanno voluto mantere la struttura apprezzata dal pubblico nella passata stagione. Dunque, il programma resta diviso in due. Nella prima parte, racconta in presa diretta i fatti di cronaca e gli aggiornamenti sull’attualità. Mentre, nella seconda approfondisce i temi sollevati dalle storie raccontate, in un’ottica collettivamente rilevante.

Durante la presentazione, Eleonora Daniele ha voluto rimarcare il contatto cercato con il pubblico. “Vogliamo raccontare le storie delle persone comuni, con i loro problemi quotidiani”, ha spiegato. Come ha già fatto in passato, Storie italiane torna ad affrontare temi quali la violenza contro le donne, l’emergenza abitativa, i diritti dei disabili, la tutela dell’infanzia. Vuole, però, fare luce anche sulle difficoltà degli italiani per la crisi innescata dalla COVID-19. Prova a farlo raccontando le tante storie arrivate in redazione in questi mesi.
Inoltre, in studio tornano gli ospiti per animare il dibattito. Ma solo fino ad un massimo di tre per ogni finestra del programma.

Nelle ultime settimane, si è parlato molto della vita personale di Eleonora Daniele. La conduttrice ha dato alla luce una bambina, Carlotta, a pochi giorni dall’ultima puntata della passata edizione. A chi le ha chiesto come farà a conciliare la maternità con il lavoro, la conduttrice ha spiegato che abita poco distante dalla studio da cui va in onda e potrà tornare a casa appena dopo la fine del programma. Del resto, ha sempre detto di voler rispettare gli impegni lavorativi anche dopo la gravidanza.

La diretta della prima puntata di Storie italiane

La diretta della prima puntata di Storie italiane

Eleonora Daniele inizia la prima puntata di Storie italiane da protagonista. Si confessa in un video: “Sono stati mesi estremamente intensi, forti. Mi sono ritrovata ad essere una donna in gravidanza, che lavorava e per di più in un periodo di Covid. Ho pensato potesse essere un speranza in più per tante donne”.

Poi, in diretta, saluta i telespettatori e li ringrazia per il supporto e l’affetto ricevuto. L’argomento di apertura è proprio la maternità. Storie italiane inizia la stagione dal caso del piccolo Gioele, bambino di 4 anni morto insieme alla madre Viviana a Caronia (Messina), lo scorso agosto. Vittorio Introcaso è l’inviato sul luogo del ritrovamento dei resti del piccolo. Vigili del Fuoco e Polizia Scientifica stanno setacciando di nuovo la zona per cercare dettagli in grado di fare luce sulla vicenda.

Al momento, la dinamica dei fatti è misteriosa. Si sa che Viviana era una madre in difficoltà, scesa dall’auto con il figlio in braccio dopo un piccolo incidente stradale, in cerca di aiuto. Cosa sia realmente successo dopo non si sa. L’incidente è avvenuto ad inizio agosto, mentre i resti di Gioele sono stati ritrovati più di dieci giorni dopo, distanti qualche centinaio di metri.

Ospite in studio c’è la criminologa Roberta Bruzzone. Pone l’attenzione su un dettaglio: la donna è scesa dall’auto, ha scavalcato il guard rail e si è avventurata per le campagne senza che nessuno si fermasse ad aiutarla. Secondo la madre, intervistata da Storie italiane, Viviana non ha aspettato i soccorsi perché non era razionale dopo l’incidente. Insinua che possa aver visto qualcosa di scomodo e per questo sia stata punita. Inoltre, ribadisce la linea critica della famiglia su come sono state condotte le indagini.

 

Catherine Spaak critica Eleonora Daniele e Storie Italiane

Catherine Spaak critica Eleonora Daniele e Storie Italiane

In studio c’è anche la Psicologa Anna Rita Parsi, che dice: “Sono le parole di una mamma e di una famiglia che si difende. Ma con tutto il rispetto dico che queste sono cronache di una morte annunciata. Molto probabilmente, ci sono stati segnali disattesi, magari per la difficoltà di accettarli”.

Subito dopo, prende la parola un’altra ospite, l’attrice Catherine Spaak: “Non ho seguito la storia perché non ero in grado di farlo. Non sono un medico, non sono una psichiatra, non sono un medico legale e mi dissocio dall’accanimento con cui si danno notizie su questo fatto. Avrei voluto non sentirle anche qui, perché ero venuta per un altro motivo. Si fanno trasmissioni e si raccontano dettagli che credo e spero tante persone non vorrebbero condividere in pubblico”. Continua, dissociandosi dalla trasmissione perché quando si sfocia nel morboso, le trasmissioni andrebbero censurate.
L’invito alla Spaak era arrivato principalmente per parlare del suo nuovo film, Le vacanze, al cinema da pochi giorni. È una commedia di Enrico Iannacone che affronta il tema del bipolarismo e dell’Alzheimer.

Eleonora Daniele, sostenuta dagli altri ospiti, si difende dicendo di voler affrontare il tema appunto per sensibilizzare alle difficoltà di molte giovani madri.

Storie Italiane diretta 7 settembre - Il giallo di Caronia

In collegamento video, c’è anche l’Avvocato Antonio Cozza, che segue la famiglia di Viviana. Ammette alcuni disagi da pare della giovane dj siciliana, ma precisa che si trattava di problemi recenti, non così seri e per cui era già seguita. Condanna molte delle ricostruzioni lette sui giornali nelle ultime settimane, perché convergono tutte verso il disagio psichico di Viviana, ma, ad oggi, nessuna correlazione diretta è dimostrata.

 

Storie italiane diretta 7 settembre - Il caso del batterio killer all'ospedale di Verona, 4 neonati morti

Storie italiane diretta 7 settembre – Il caso del batterio killer all’ospedale di Verona, 4 neonati morti

Dal 2015 ad oggi, almeno 96 neonati ricoverati all’Ospedale Donna e Bambino di Borgo Trento hanno contratto una grave infezione da Citrobacter. Quattro di loro sono morti, altri nove hanno riportato danni cerebrali. Il caso è diventato centrale nelle cronache degli ultimi giorni, dopo la denuncia di due madri che hanno perso i loro figli. Si tratta di Francesca Frezza ed Elisa Bettini. Quest’ultima, è in collegamento video dalla struttura veronese e racconta la sua battaglia seguita alla morte della figlia Alice.

Si è scoperto che il batterio era annidato nel rubinetto da cui si prelevava l’acqua necessaria a preparare il latte per i neonati. Tre medici sono stati sospesi, perché la presenza del batterio era nota. La difesa della Direzione e dei sanitari coinvolti sostiene che siano state prese tutte le misure necessarie per eliminare il Citrobacter, cosa che sembrava effettivamente essere avvenuta.

Le telecamere di Storie italiane aspettano il Direttore dell’ospedale per poterlo intervistare nella diretta del 7 settembre. Tra gli ospiti, invece, oltre a Roberta Bruzzone e Anna Rita Parsi, l’Avvocato Mario Falconi e il giornalista Giovanni Terzi. In collegamento, il Professor Massimo Franchi.

Il caso del bambino siciliano Evan ucciso dopo le percosse

Il caso del bambino siciliano Evan ucciso dopo le percosse

Adesso, Storie italiane affronta il caso di Evan, bimbo siciliano di due anni ucciso a Modica, pochi giorni fa. Era arrivato in ospedale più volte, ferito dalle botte, ma nessuno ha fatto nulla. L’ultima volta il bambino è arrivato al pronto soccorso con la madre, che ha raccontato ai medici di una caduta. I sanitari, però, hanno riconosciuto le percosse.
Il compagno della donna è stato fermato e poi la stessa madre è stata incriminata per maltrattamento di minore. All’inizio del mese di agosto, il papà del bambino aveva sporto denuncia paventando il rischio che potesse succedere qualcosa di brutto, visto che era finito in ospedale almeno tre volte.

Ora, la nonna Elisa chiede giustizia. Aveva segnalato la storia agli assistenti sociali, ma in tanti hanno solo provato a coprire la situazione. La donna non riesce a parlare facilmente. Vicino a lei ci sono il suo compagno e la zia di Evan. Il loro racconto è coerente e parla di segni evidenti e ricorrenti di violenza. Così some di segnalazioni mai ascoltate.

Eleonora Daniele si lascia andare all’indignazione e fa un appello affinché casi di questo tipo non si verifichino più. Inoltre, dice di voler fondare un’associazione in memoria del piccolo Evan, che difenda i bambini e garantisca la tutela dell’infanzia.

Roberta Bruzzone si lascia andare: “Questa puntata è terribile”. Si riferisce ai tanti casi particolarmente crudi affrontati finora. In effetti, il tentativo di puntare su una drammatizzazione esasperata è evidente.
Poi, Eleonora Daniele annuncia il “teaser” dell’intervista a Wilma Goich, invitata per parlare della morte della figlia Susanna.
Ecco, il teaser di un’intervista che parla della morte dolorosa di una donna è, probabilmente, la scelta più di cattivo gusto in questo tentativo.

Wilma Goich racconta a Storie italiane la morte della figlia Susanna

Wilma Goich racconta a Storie italiane la morte della figlia Susanna

Susanna Vianello, la figlia di Wilma Goich e Edoardo Vianello, è morta a Roma il 7 aprile scorso, dopo una malattia. Susanna Vianello lavorava in radio, ma era molto conosciuta anche nel mondo della tv.

Wilma Goich racconta a Storie italiane diretta 7 settembre i difficili giorni della sua morte. Un dolore amplificato dagli impedimenti dovuti alla pandemia. “È troppo presto”, confessa per giustificare la facilità con cui si emoziona. Interrotta dai video che provano ad empatizzare con lei e, allo stesso tempo, a metterne in risalto il dolore, ricorda gli ultimi giorni vissuti al fianco della figlia nella terapia intensiva di una clinica romana. “Voglio tornare qui senza lacrime”, dice alla fine. Gli argini alla sua commozione cedono quando ascolta la canzone “Fai rumore” di Diodato. Ha fatto da colonna sonora agli ultimi giorni passati insieme.

Wilma Goich, però, si tira su parlando del nipote ventitreenne, figlio di Susanna, che la sta aiutando a superare il momento. Anche Eleonora Daniele, intanto, si lascia andare alla commozione.

Storie italiane diretta 7 settembre - Susanna Vianello si esibisce con il padre Edoardo

Introduce il video in cui Susanna Vianello si esibisce insieme al padre Edoardo a Domenica In, nel 2007. I genitori le avevano sconsigliato la carriera da cantante, ma aveva una voce apprezzabile.

Wilma Goich riceve le parole di vicinanza del Direttore di Novella 2000, Roberto Alessi, in collegamento video. Infine, annuncia insieme ad Eleonora Daniele che sarà ospite ricorrente del programma per tutta la stagione.

I minuti finali di Storie italiane sono dedicati alle parole del Direttore dell’Ospedale di Verona in cui sono morti quattro neonati. Telegrafico: “Noi garantiamo massima trasparenza e chiarezza. Però, evitiamo di dire cose non vere, come lemigliaia di infezioni di cui hanno parlato i giornali”. E cerca di ridimensionare l’infezione, che in condizoini normali, sostiene, non è così letale.

 

Storie italiane diretta 7 settembre finisce qui

La cronaca nera e una carica emotiva notevole nel raccontarla non sono una novità per Storie italiane. Ci si aspettava, però, che la nuova stagione potesse iniziare con una tendenza meno estrema alla drammatizzazoine. Al contrario, Eleonora Daniele e la sua squadra hanno puntato tutto sull’emotainment esasperato.
Oltre ad appesantire il racconto e a ridurre temi importanti come la maternità al loro aspetto emotivo, ciò ha ridimensionato il ruolo degli ospiti. Molti dei loro interventi si sono rivelati amplificatori dello sdegno e della mestizia suscitati dalle storie, senza incidere in maniera significativa nella discussione.

Il risultato è una prima puntata di Storie italiane intensa ma incapace di contribuire all’approfondimento dei temi trattati. Nonostante questo, il pubblico che aveva apprezzato il programma già lo scorso anno, non farà fatica ad orientarsi in questa unova edizione.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Melaverde 25 luglio tra le provincie di Cuneo e di Trento

Tutte le anticipazioni sulla tappa odierna del programma condotto da Ellen Hidding e Vincenzo Venuto su Canale 5.

Pubblicato

il

Melaverde 25 luglio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna domenica 25 luglio con la nuova puntata in onda alle 11.55 su Canale 5. I due conduttori on the road, Ellen Hidding e Vincenzo Venuto sono come sempre alla ricerca delle eccellenze del nostro Paese nei settori agricolo e agro alimentare. Ecco le anticipazioni della tappa odiena, dopo quella della scorsa settimana.

Melaverde 25 luglio in provincia di Cuneo

Questa settimana Melaverde raggiunge la provincia di Cuneo, per raccontare la frutticoltura. Che la “Granda”, così è chiamata la provincia del cuneese, avesse una tradizione legata alla frutta, lo abbiamo già raccontato parlando di kiwi, mele, pere e pesche.
Ma questa terra grazie alle sue condizioni climatiche favorevoli, accoglie anche impianti di ultima generazione dedicati a due frutti che non mancano mai sulle nostre tavole estive: Albicocche e Ciliegie.
Il programma inizia conoscendo la storia di queste coltivazioni che, da produzioni destinate al consumo domestico, si sono trasformate in tecnologici impianti dove cooperative organizzate di frutticoltori curano e seguono i frutti dal campo fino all’arrivo sulle nostre tavole.
Conosceremo una particolare varietà di albicocca: la Tonda di Costigliole che grazie ad un progetto di recupero sta tornando in questa terra. Poi Melaverde fa conoscere un’azienda che trasforma la frutta in prodotti destinati a gelaterie e pasticcerie di tutta Europa.
Non mancherà un passaggio in cucina fra tradizione e innovazione dove Albicocche e Ciliegie si esprimono al meglio con i dolci, ma possono avere un ruolo interessante anche in ricette salate. Avete mai pensato di abbinare l’albicocca al rosmarino?

Riserva di Biosfera nella Valle di Ledro

Melaverde si avventura, poi in una particolare valle trentina incastonata tra il lago di Garda e le Dolomiti: Una lingua di terra che grazie alla sua posizione geografica racchiude innumerevoli ambienti naturali che accolgono biodiversità straordinarie e specie uniche che vivono solo in questo territorio.

In questa puntata conosceremo la Valle di Ledro. In questa lingua di terra incontaminata la conservazione delle biodiversità convive con lo sviluppo sostenibile delle attività agricole dell’uomo che con la sua presenza da sempre ricopre un ruolo fondamentale.

Ed è proprio grazie a questo rapporto di reciproco scambio tra uomo e natura che nel 2015 la Valle di Ledro è diventata una riserva di biosfera Unesco. Inizieremo incontrando Stefano che con le sue api favorisce l’impollinazione seguendo le fioriture in tutta la Valle.

Conosceremo poi Giuliano che alleva capre e galline libere di pascolare e scorrazzare tra pascoli e sottobosco e scopriremo che cosa è una riserve di biosfera dove si sviluppano progetti utili per il monitoraggio e la salvaguardia di questi ambienti unici.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021, I programmi in onda

Su Raidue va in onda il programma Sport: il circolo degli anelli dedicato alle Olimpiadi di Tokyo. Italia 1 propone la replica di Colorado.

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021. Rai 1 trasmette il film Metti la nonna in freezer con Miriam Leone e Fabio De Luigi. Nove invece ripropone il reality Cambio Moglie con le famiglie Pilato e Battain.

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021, Rai

Su Raidue, alle 21.05, Sport: il circolo degli anelli. Alessandra De Stefano fa il punto sulla seconda giornata delle Olimpiadi di Tokyo commentando con i suoi ospiti i risultati delle principali gare di oggi. Tra le altre, le finali della scherma, fioretto femminile e spada maschile, e il debutto della Nazionale maschile di basket contro la Germania.

Su Raitre, alle 21.20, serata di viaggi con Kilimangiaro Estate. Camila Raznovich ospita lo scrittore Paolo Cognetti e il regista Dario Acocella. Inoltre, Anne De Carbuccia, regista franco-americana che viaggia per i luoghi più remoti della terra per documentare animali e culture a rischio d’estinzione. In scaletta anche servizi realizzati in Costa Rica, Turchia e nello Yemen.

Programmi Mediaset, Nove

Su Italia 1, alle 21.20, il varietà Colorado. Rivediamo la quinta puntata dello show trasmesso nel 2019 e condotto da Belen Rodriguez e Paolo Ruffini, affiancati da Gianluca “Scintilla” Fubelli e i PanPers. Ospite della serata, Maurizio Battista, che propone un monologo sui rapporti familiari. Inoltre, il mago e mentalista Raffaello Corti.

Su Nove, alle 21.25, il reality Cambio moglie. La vita della famiglia Pilato è tutta all’insegna dello sport, mentre la passione dei Battain è… il divano del salotto. Ma quando le mogli Erika e Martina si scambieranno, avranno la possibilità di sperimentare vite completamente diverse.

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021 metti la nonna in freezer

I film di questa sera domenica 25 luglio

Su Raiuno, alle 21.25, il film commedia del 2018, Metti la nonna in freezer con Miriam Leone. Claudia lavora come restauratrice ma non riesce a guadagnare molto denaro. Riesce però a vivere grazie al sostentamento economico della nonna. Quando quest’ultima muore, Claudia pensa di surgelare il cadavere per continuare a prelevare mensilmente la sua pensione.

Su La7, alle 21.30, il film western del 1995, di Sam Raimi, Pronti a morire, con Sharon Stone. Herod, un uomo malvagio che spadroneggia nel paese di Redemption, organizza un torneo tra i migliori pistoleri del West. Tra i concorrenti c’è Ellen, una ragazza coraggiosa che ha una vendetta da compiere.

Su Tv8, alle 21.30, il film commedia del 2002, di B. Sonnenfeld, Men in Black II, con Tommy Lee Jones, Will Smith. Un’astronave con a bordo l’aliena Sarleena atterra a New York con intenzioni ostili. Per fermarla, l’agente J richiama in servizio K, che ha lasciato da anni i Men in Black.

Su 20 Mediaset, invece, alle 21.00, il film di fantascienza del 2005, di Michael By, The Island, con Ewan McGregor, Scarlett Johansson. 2019. Dopo un disastro ecologico che ha devastato la Terra, Lincoln e Jordan scoprono di essere cloni di uomini ricchi ai quali forniranno gli organi in caso di bisogno.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2013, di Baz Luhrmann, Il grande Gatsby, con Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan. Long Island, 1922. Il giovane Nick Carraway conosce il misterioso milionario Jay Gatsby e lo aiuterà a incontrare sua cugina Daisy della quale il magnate è da sempre innamorato.

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021 il negoziatore

Stasera in tv domenica 25 luglio 2021, Paramount, Sky

Su Paramount Network, alle 21.10, il film thriller del 1998, di F. Gary Gray, Il negoziatore, con Samuel L. Jackson. Sospettato di omicidio, l’agente Danny Roman, specializzato nel ruolo di mediatore, si barrica in ufficio prendendo degli ostaggi. Viene allora convocato un altro negoziatore, Chris Sabian.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2015, di Matt Brown, L’uomo che vide l’infinito, con Dev Patel. E’ la storia del matematico autodidatta Srinivasa Ramanujan. Grazie al professore inglese G.H. Hardy lasciò l’India per frequentare il rinomato Trinity College di Cambridge.

Su Sky Cinema Family, infine, alle 21.00, il film commedia del 2003, di Steve Carr, L’asilo dei papà, con Eddie Murphy, Jeff Garlin. Dopo aver perso il lavoro, i pubblicitari Charlie e Phil non riescono più a pagare la costosa retta della scuola privata dei figli. Decidono allora di aprire un loro asilo nido.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Linea Blu 24 luglio: Donatella Bianchi alla scoperta del Mediterraneo

La conduttrice racconta la storia e le bellezze paesaggistiche e marine del Mar Mediterraneo, culla della nostra civiltà.

Pubblicato

il

Linea Blu 24 luglio Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato 24 luglio Donatella Bianchi torna in video con una nuova puntata di Linea Blu. L’appuntamento è alle ore 14:00 su Rai 1. Dopo aver visitato l‘Asinara, la conduttrice perlustra il Mar Mediterraneo.

Linea Blu 24 luglio, Mar Mediterraneo

Nella puntata del 24 luglio Donatella Bianchi si occupa del Mar Mediterraneo, che in alcuni punti raggiunge i 5 metri di profondità. Nel corso dei secoli ha subito numerose trasformazioni a causa dello spostamento delle placche litosferiche, dei venti e delle correnti marine. Gli eventi hanno infatti modificato la propria morfologia dando origine a coste e paesaggi di grande suggestione.

Il Mare Nostrum inoltre è da sempre considerato la “culla” delle più importanti civiltà. Essendo un importante punto strategico per gli scambi commerciali  è stato conteso da numerose popolazioni. I Romani, i Greci e i Fenici hanno infatti spesso colonizzato i territori che si affacciano sulle sue coste. Per millenni il Mare è stato solcato non solo da navi mercantili, ma anche da imbarcazioni da pesca e per il trasporto di persone.

Oltre ad essere ricco di storia, il Mediterraneo è anche un ambiente ricco di biodiversità. Qui infatti vivono il 7.5% delle specie marine mondiali. La densità per area è circa dieci volte superiore alla media dell’intero pianeta.

Si possono ammirare, tra gli altri, non solo le grandi cernie ma anche la Lampuga, Merlano, Passera di Mare e la Triglia di Scoglio. Nei fondali invece crescono rigogliosi i coralli, le spugne marine, le Cimodocee e le Posidonie. Per quanto riguarda i volatili è spesso circondato da Gabbiani, Diomedee e Berte che cercano di pescare nelle sue acque.

Linea Blu 24 luglio Mediterraneo

Il bacino del Mediterraneo

Il bacino del Mediterraneo è un’area densamente popolata. Sono infatti oltre 500 milioni gli individui che vivono nelle nazioni che si affacciano su di esso, suddivise nei tre continenti, Europa, Africa e Asia. Tra queste Francia, Spagna, Egitto, Cipro, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Slovenia, Libia, Malta, Libano, Turchia, Tunisia e tante altre.

Le zone attorno al Mediterraneo richiamano ogni anno migliaia di turisti, amanti delle spiagge incontaminate, delle grotte marine e delle acque cristalline. E’ inoltre la meta favorita per gli appassionati delle attività subacquee. In molti hanno trovato nel Mediterraneo il proprio angolo di paradiso.

Linea Blu, Fabio Colivicchi, Mazara del Vallo

Donatella Bianchi però dedica spazio anche Olimpiadi di Tokyo, che si svolgono dal 23 luglio all’8 agosto. Ospita il giornalista Fabio Colivicchi che illustra ai telespettatori i velisti italiani che sono in gara. Sono Elena Berta, Bianca Caruso, Giacomo Ferrari, Giulio Calabrò, Silvia Zennaro, Ruggero Tita, Caterina Marianna Banti, Marta Maggetti e Mattia Camboni.

Questa settimana Fabio Gallo si trova a Mazara Del Vallo. Sale a bordo di un’imbarcazione per raccontare tutte le fasi della pesca e della lavorazione del tipico Gambero Rosso della zona.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it