Connect with us

Informazione

#Cartabianca 15 settembre 2020 – La riapertura delle scuole e le elezioni regionali

#Cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer, è in onda stasera, 15 settembre, su Rai 3. Si dibatte sulla riapertura delle scuole e sulle prossime elezioni regionali. Fra gli ospiti c'è Lucia Azzolina.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

#Cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer, è in onda stasera, 15 settembre, su Rai 3. Si dibatte sulla riapertura delle scuole e sulle prossime elezioni regionali. Fra gli ospiti c'è Lucia Azzolina.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

# Cartabianca, il talk di approfondimento politico, economico e sociale condotto da Bianca Berlinguer torna questa sera, martedì 15 settembre, su Rai 3 alle 21.20. Come ogni settimana, si confronta con Fuori dal Coro di Mario Giordano, in onda su Rete 4, e DiMartedì con Giovanni Floris, previsto su La7.

Gli argomenti principali della puntata sono due: la ripresa delle scuole ai tempi del Covid-19 e le prossime elezioni regionali. Gli argomenti sono strettamente legati fra loro, dato che le cabine elettorali saranno disposte, come di consueto, nelle aule scolastiche. Pertanto, la settimana prossima la didattica sarà nuovamente interrotta.

Le scuole hanno riaperto ieri, lunedì 14 settembre 2020. Come è stata gestita la riapertura? Il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina è presente in studio per rispondere a questa e altre domande.

Vi ricordiamo che è possibile seguire #Cartabianca anche in streaming su internet, tramite il servizio gratuito RaiPlay.

# Cartabianca 15 settembre, la diretta

La puntata inizia con un’intervento di Mauro Corona, alpinista e scrittore.“Le ho scolpito un bastone per la sua vecchiaia!” scherza Mauro Corona. Poi, però, mostra un bastone da passeggio scolpito a mano.

La scuola elementare di Erto, dove vive Corona, non è stata riaperta. “Questa apertura di scuola durerà pochissimo. Basta un colpo di tosse.” dichiara Corona. “Mi è piaciuto vedere non tanto i bambini che andavano a imparare. Mi è piaciuto vederli felici perché si ritrovavano, rivedevano gli amici.” continua.

Quindi, la conduttrice commenta con Corona la vicenda di Maria Paola Gaglione. “La storia di Maria Paola mi ha particolarmente colpita.” afferma la conduttrice. Maria Paola è morta in un incidente causato dal fratello, che l’ha speronata in scooter per, a sua detta, “darle una lezione”. La ragazza, infatti, era innamorata di Ciro, un trans. “Questo è il prodotto dell’ignoranza, nel senso di ignorare la natura dell’uomo. Se io sono un farabutto, non posso insegnare a mio figlio a non essere ignorante. E’ ereditario.” commenta Corona.

Poi, si parla dell’isola di Lesbo, colpita da una tragedia quando, la settimana scorsa, è scoppiato un tremendo incendio in uno dei campi profughi più grandi d’Europa. “Non se ne è parlato abbastanza. Però sappiamo quando a Ronaldo nasce un bambino.” afferma Corona.

Alla fine del suo intervento, Corona consiglia vari libri. L’amore non basta di Luigi Ciotti, e anche “siccome ci chiuderanno di nuovo” commenta Corona, lo scrittore consiglia anche Testacoda di Francesca Petrucci. “I miei libri non leggeteli, comprateli e basta.” conclude Corona.

Cartabianca 15 settembre

# Cartabianca 15 settembre, l’intervento del ministro Lucia Azzolina

“Sarà un anno complesso, ma ho visto trasformarsi le tante comprensibili ansie in emozione. Io stessa ero molto emozionata ieri” commenta Lucia Azzolina, ministro dell’istruzione, appena entrata nello studio di # Cartabianca stasera, 15 settembre 2020.

Segue un servizio girato a Codogno, focolaio italiano dell’epidemia, dove sono intervistate mamme, insegnanti e alunni in procinto di iniziare il primo giorno di scuola. Al momento, purtroppo, pare non siano arrivate abbastanza mascherine per tutti gli alunni e gli studenti. Ma tutti gli intervistati sono comunque entusiasti e propositivi.

Di recente in Piemonte è obbligatoria la misurazione della temperatura a scuola, oltre che a casa. L’ordinanza è stata impugnata dal ministro. “L’indicazione della misurazione della temperatura a casa è stata studiata già da giugno dal comitato scientifico. Se un bambino sta male già a casa non ha senso che esca. L’indicazione è stata firmata da tutte le regioni. Cambiare le regole è stata una decisione che tutto il Piemonte ha accolto molto male” commenta la Azzolina al riguardo.

“Se un bambino è messo in isolamento in quanto positivo, l’intera famiglia del bambino va in quarantena?” chiede la conduttrice. “Non è un automatismo, è deciso dalle ASL caso per caso. Le scuole e le ASL conoscono la procedura” risponde il ministro. Riguardo la fornitura di banchi ancora non sufficiente, la Azzolina commenta “Abbiate pazienza. Faranno la differenza nell’arredo scolastico”.

Al riguardo dei concorsi per i nuovi insegnanti, la Azzolina si dichiara positiva. “Si stanno facendo le nomine in questi giorni” afferma.

Cartabianca 15 settembre

# Cartabianca 15 settembre, criticità e dubbi sulla scuola

“Per quanto riguarda la mancanza di insegnanti di sostegno?” chiede la Berlinguer. “Le rispondo da insegnante di sostegno. Il bambino entra a scuola anche senza insegnante di sostegno, perchè c’è comunque una classe e un insegnante per lui. La scuola non deve rifiutarsi di accettare il bambino se non c’è l’insegnante di sostegno, sarebbe gravissimo” risponde la Azzolina. “Comunque, abbiamo dato la priorità alla nomina degli insegnanti di sostegno” continua.

“Amo la scuola, vengo da quel mondo. Vorrei lasciarla migliore di come l’ho trovata”. Alla minaccia di Matteo Salvini di votare la sfiducia contro di lei, il ministro Azzolina risponde “Salvini lo conosciamo. Chiede le dimissioni di tutti i membri del governo un giorno sì e l’altro pure. Ma quali sono le proposte di Salvini sulla scuola? Io non ne ho sentita nessuna.” continua poi.

“Dopo la mia esperienza politica tornerò a scuola come dirigente scolastico” conclude la Azzolina.

Cartabianca 15 settembre

Il vice-ministro Pierpaolo Sileri e l’infettivologo Massimo Galli

Entra in studio il vice-ministro della salute Pierpaolo Sileri, per commentare le affermazioni del ministro Roberto Speranza, secondo il quale “saremo fuori dell’emergenza entro 6 mesi”. In collegamento c’è anche Massimo Galli, infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano. Il dottor Galli non pensa che l’emergenza sia prossima a finire. E anche il vice-ministro Sileri pensa che ci vorrà più tempo. “Realisticamente penso dovremo convivere con il virus per tutto il 2021” afferma.

“Contrari o favorevoli alla riduzione dei tempi della quarantena?” chiede la Berlinguer ai suoi ospiti. Galli risponde “Solo se supportati da dati.”. “Dobbiamo ridurre le quarantene non ai positivi, ma ai contatti dei positivi.” commenta poi Sileri.

“Abbiamo un numero alto di contagi, ma basso di decessi. Cosa è successo rispetto a qualche mese fa?” chiede la conduttrice. “Qualche mese fa facevamo test solo ai malati molto gravi, soprattutto anziani. Persone che non ce la potevano fare. I nostri numeri, quelli che potevamo conoscere, alzavano la letalità. I positivi di oggi hanno età diverse.” risponde Galli.

“Andrà a votare per il referendum?” chiede la Berlinguer. “Sì, ma un po’ seccato” risponde Galli. “Non abbiamo un trend in discesa, forse era meglio rinviare le elezioni.” continua. “Tutto sarà controllato: mascherina, lavaggio delle mani. Non vedo grandi rischi” commenta Sileri. “Dobbiamo essere bravi a monitorare.” termina.

Cartabianca 15 settembre

Enrico Lucci intervista Nicola Zingaretti

“La politica è diventata spettacolo. Grillo attraversa lo stretto di Messina, Salvini mangia di tutto e indossa felpe.” esordisce Enrico Lucci in un servizio. “Ma Nicola Zingaretti è rimasto indietro” commenta il giornalista.

“I 5 stelle sono migliorati con voi al governo? In meglio o in peggio?” chiede Lucci. “Per me sono cambiati in meglio” risponde Zingaretti.

Lucci intervista il politico su vari argomenti di attualità, fra i quali il referendum costituzionale. “La riduzione dei parlamentari deve essere accompagnata da riforme” commenta Zingaretti al riguardo.

“Devi provare qualcosa per renderti più popolare” dice Lucci porgendo a Zingaretti delle cuffie da DJ, un Mojito e un maritozzo con la panna. Che Zingaretti, nonostante la riluttanza iniziale, finisce per assaggiare.

Le opinioni di Beppe Severgnini, Andrea Scanzi e Lucia Annunziata

La giornalista Lucia Annunziata e lo scrittore Beppe Severgnini sono intervistati stasera, 15 settembre, a # Cartabianca, su vari argomenti di attualità.

Mentre Beppe Severgnini, nel suo libro Neoitaliani, descrive una popolazione migliorata dopo l’emergenza. Composta, appunto, da neoitaliani, Italiani rinnovati e diversi. Scanzi e la Annunziata non sono d’accordo. I fatti recenti di cronaca lo dimostrerebbero, secondo Scanzi. “Penso a Willy, Mariapaola. Dire che siamo migliorati forse non è esatto” afferma Scanzi.

Riguardo alla stabilità del governo e alle votazioni regionali, la Annunziata pensa che “Nessuno si prenderà la responsabilità di far cadere il governo. Ma sul piano delle regionali, 4-2 si regge. Se cade la Toscana, in particolare, sarà devastante. Porterà a un sostanzioso rimpasto.”. Inoltre, la Annunziata ritiene che, con l’Europa alle spalle, non c’è alternativa a Conte al momento.

“La Toscana è la regione chiave” concorda Andrea Scanzi “Ma se salta la Toscana è Zingaretti ad avere più problemi. Se la perdesse non sarebbe più accettato nel partito. E se perde Zingaretti, perde anche Conte.” afferma il giornalista.

Severgnini, invece, pensa che Conte non sia in pericolo. “C‘è un aspetto teatrale nella politica italiana. Il soprano che vuole saltare dalla torre e poi non lo fa. Salvini, Di Maio e i 5 stelle hanno più volte dichiarato di voler uscire dall’Europa. Poi sono arrivati i guai, e l’Europa c’è stata per noi. Credo che l’Europa, se Salvini fa lo scherzo di tornare al governo, ci prende per le orecchie.”.

La tragedia sull’isola di Lesbo

La settimana scorsa sull’isola di Lesbo una serie di incendi ha distrutto buona parte del campo profughi più grande d’Europa. Sono moltissimi gli sfollati che non hanno un posto dove stare. Un servizio riprende la condizione dei profughi, fra cui ci sono moltissimi bambini, oggi, ad una settimana dall’incendio. Nel campo di Moria venivano accolti profughi in fuga dalla guerra, che non possono tornare indietro senza rischiare la vita.

“Non si possono accettare situazioni come questa” commenta Alessandro Giuli di Libero. “E’ mancata l’Europa, che si sta disinteressando di queste situazioni.” continua. Oliviero Toscani, fotografo, commenta che “anzichè pensare a riempire gli stadi di calcio, dovremmo pensare a come svuotare i campi profughi. Anche lei lo mette in fondo al suo programma, perchè non è una notizia interessante. Non siamo civili.”.

Secondo Giuli, la soluzione è ridistribuire i migranti tra i vari paesi europei, e agire per fermare le guerre che li costringono alla fuga. Andrea Scanzi, ancora presente in studio, è d’accordo con Toscani. “Un tempo se ne parlava. Oggi no. Il Covid ha cambiato le priorità, non si sente mai parlare di Lesbo nemmeno al bar” commenta.

“Noi parliamo di banchi di scuola, ma c’è gente che muore di fame. Non si tratta di essere italiani o francesi o altro: è questione di umanità.” conclude Toscani.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv 11 aprile 2021 tutti i programmi in onda

I programmi in onda sulle reti pubbliche e private, digitali e satellitari. Arriva Avanti un altro pure di sera.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 11 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 11 aprile 2021. La seconda stagione della serie La compagnia del cigno è all’esordio su Rai 1. Su Canale 5, finito Live non è la D’Urso, inizia Avanti un altro pure di sera. Tornano i due talk della serata festiva. Ecco la programmazione completa per i programmi in onda questa sera.

Stasera in tv 11 aprile 2021 programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction La Compagnia del Cigno 2. Due episodi. Il primo s’intitola, Il ritorno. Sono passati due anni dalla nascita della Compagnia e i ragazzi sono pronti ad affrontare nuove sfide. Al Conservatorio arriva un ex allievo, Teoman Kayà, maestro e violinista di fama, che deve dirigere l’orchestra preparata con passione da Luca Marioni (Alessio Boni).

A seguire, il secondo episodio, Verità nascoste. Irene sente che Luca le nasconde qualcosa sul rapporto con Teoman. C’è una frattura che divide i due maestri e che ha origini nel periodo in cui Irene era fidanzata con Teoman. I ragazzi sfruttano il tempo libero prima del concerto per aiutare Rosario a cercare il padre.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Dagli studi Rai di Milano Fabio Fazio, affiancato da Filippa Lagerback e Luciana Littizzetto, conduce una nuova puntata del suo talk. Al Tavolo ritroviamo Nino Frassica, il mago Forest e Gigi Marzullo con le sue domande impossibili. Per contattare la redazione basta inviare una mail all’indirizzo: raitre.chetempochefa@rai.

Su Canale 5, alle 21.20, il quiz Avanti un altro! Pure di sera. Torna in prima serata, nella versione Vip, il divertente quiz condotto da Paolo Bonolis, affiancato come sempre da Luca Laurenti. Si parte con la sfida tra i reduci del GF Vip e alcuni opinionisti. Tra i protagonisti, Elisabetta Gregoraci, Patrizia De Blanck, Michele Cucuzza e Antonella Elia.

La7, Tv8, Real Time

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Massimo Giletti commenta con la ben nota carica polemica gli avvenimenti più caldi del momento. Nel mirino del conduttore, in particolare, le contraddizioni che hanno scandito finora la campagna vaccinale anti-Covid.

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Bruno Barbieri è in Tuscia, suggestiva zona tra Toscana, Umbria e Lazio per assegnare il titolo di miglior hotel-dimora storica. In gara l’Antico Borgo di Sutri, il Castello di Proceno, la Residenza Palazzo Fortuna e il Palace Hotel Relais Falisco.

Su Real Time, alle 21.25, il reality Ti spedisco in convento, con Suor Daniela. Prosegue il viaggio spirituale delle cinque protagoniste. Tra suore e ragazze si crea un rapporto sempre più forte, ma non tutte sono pronte ad aprirsi fino in fondo. Una di loro prende una decisione.

Stasera in tv 11 aprile 2021 i film in onda

Su Rai 4, alle 21.20, il film thriller del 2002, di Adrian Lyne, Unfaithful – L’amore infedele, con Diane Lane, Richard Gere. Una donna sposata viene travolta dalla passione per un uomo molto più giovane. Il marito, scoperta la verità, decide di affrontare il rivale, ma la situazione precipita.

Su Rete 4, alle 21.25, il film drammatico del 2012, di Robert Zemeckis, Flight, con Denzel Washington, Nadine Velazquez. Il pilota di linea William Whitaker (Denzel Washington) compie un atterraggio di fortuna salvando molte vite. Inizialmente viene acclamato come un eroe. Poi, però, finisce nel mirino della commissione d’inchiesta. Emerge infatti che al momento dell’incidente era sotto gli effetti di alcool e droga.

Su Italia 1, alle 21.20, il film fantastico del 2014, di Bryan Singer, X-Men – Giorni di un futuro passato, con Hugh Jackman. I mutanti stanno per socombere, braccati dalle Sentinelle create dal dottor Trask (Peter Dinklage) che minacciano lo stesso Magneto (Ian McKellen). Per garantire un futuro alla razza, il professor Xavier (Patrick Stewart) invia Logan (Hugh Jackman) nel passato a concordare una strategia con i giovani X-Men.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2001, di Gillian Armstrong, Charlotte Gray, con Cate Blanchett. Durante la Seconda Guerra Mondiale la scozzese Charlotte Gray decide di trasferirsi in Francia per entrare nella Resistenza. La donna spera così di ritrovare il fidanzato.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film drammatico del 2008, di Mark Herman, Il bambino con il pigiama a righe, con Asa Butterfield. Un ufficiale nazista viene trasferito con la famiglia in campagna. Lì il figlioletto Bruno stringe amicizia con un bambino che però vive dietro una recinzione di filo spinato.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2016, di Paul Verhoeven, Elle, con Isabelle Huppert. Michèle viene aggredita in casa da uno sconosciuto, ma non denuncia il fatto. Quando l’assalitore torna alla carica, decide di instaurare con lui una sorta di pericoloso gioco.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Linea bianca 10 aprile, Ossini a Cervinia in Valle d’Aosta

Tutte le notizie sulla tappa odierna del viaggio di Massimiliano Ossini che si trova a Cervinia in Valle d'Aosta.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Linea Bianca 10 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Linea bianca con la puntata di sabato 10 aprile si trova a Cervinia, in valle D’Aosta. L’appuntamento è, come di consueto, su Rai 1 alle ore 14, con il conduttore Massimiliano Ossini. Al suo fianco Giulia Capocchi e Lino Zani, presente in tutte le puntate.

Linea bianca 10 aprile, Ossini a Cervinia in Valle d’Aosta

D’acque e di spiriti, la Piramide delle Alpi con questa frase significativa si apre la puntata. Le Alpi, in Valle d’Aosta, delineano contro il cielo un profilo in cui è facile riconoscere i “Giganti delle Alpi”. Tra questi il Monte Bianco (4.810 m), montagna scolpita nel granito e seconda in Europa solo all’Elbrus, del Caucaso. Poi il Monte Cervino (4.478 m), dalla caratteristica forma piramidale. Il Monte Rosa (4.634 m), seconda montagna delle Alpi per altezza. E Gran Paradiso (4.061 m), unico interamente compreso in territorio italiano con i suoi metri di altezza.

Siamo a quota 2513 metri sul livello del mare: su cima Fontana Fredda, meravigliosa balconata sul Cervino, si apre la puntata con il conduttore che ha abituato il suo pubblico alle grandi altezze.

Segue un momento di grandi emozioni per tutti, ma in particolare per Lino Zani che è stato la guida di Papa Giovanni Paolo II sull’Adamello. “Un Santo che amava la montagna e ne che sentiva la Sacralità” ha detto di lui. Siamo sull’Alpe Promindoz, proprio alla Chiesetta del Papa, dove il Pontefiace si ritirò in preghiera per benedire l’anno 2000, in compagnia di Paolo Papone, il parroco alpinista.

L’emozione di sfidare i propri limiti è a Perrer, in Valtournenche. Qui, sulla parete di ghiaccio, assistiamo ad una scenografica scuola d’arrampicata a cielo aperto per le guide alpine di Cervinia. Un’appassionante prova di coraggio anche per Giulia.

A Cheneil e al lago blu

Il brivido dello sci di velocità si prova a Cheneil, piccolo villaggio alpino semideserto sopra Cervinia. Qui ascolteremo le vittorie e trionfi di Valentina Greggio, campionessa del mondo del chilometro lanciato.

Dalle Gole del Gouffres des Bousserailles, scavate dal torrente Marmore, allo spettacolo del lago Blu: a Valtournenche, la magia di due modi diversi dell’acqua.

Tradizioni gastronomiche

Fra le tradizioni della zona, la preparazione del burro con il metodo arcaico dell’affioramento. E poi l’allevamento brado delle capre, la mungitura delle vacche, la produzione dei formaggi. Tutto questo a Crepin, in Valtournanche, dove viene documentata la passione per la propria terra e per le attività più antiche della montagna.

Poi Ossini spiega come deve essere un pasto completo e sostanzioso, da consumarsi nelle fredde giornate invernali. E per farlo si reca in un caratteristico rifugio, ai piedi del Cervino, con la signora Ulla, Ci viene spiegato, in particolare, il metodo preparazione della zuppa valpellinese, prelibato piatto della cucina Valdostana.

A fine puntata siamo a quota 3840 metri sul livello del mare, alla capanna Carrel, sulla via italiana del Cervino. Alla scoperta di una delle montagne più maestose delle Alpi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti i programmi in onda sulle reti pubbliche, provate, digitali e della piattaforma satellitare.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 10 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021. Una miniserie riproposta rappresenta la contro-programmazione al talent Amici su Canale 5. Tornano le città segrete di Corrado Augias su Rai 3. Ecco nei dettagli tutti i programmi in onda sulle reti generaliste, digitali e satellitari.

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021 programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la miniserie Sotto copertura con Claudio Gioè. Il commissario Michele Romano (Claudio Gioè) della Mobile di Napoli ha progettato un’operazione non autorizzata per arrestare il boss del crimine organizzato Antonio Iovine. Ma proprio quando la squadra è sul punto di effettuare il fermo, la Procura blocca tutto e il team è costretto a ricominciare da zero.

Su Raitre, alle 21.45, Città segrete. Prosegue il viaggio in Italia di Corrado Augias che stasera ci porta a Firenze. Non solo tra luoghi celebri, ma anche alla scoperta dei capolavori nascosti e di storie capaci di stupire e affascinare il telespettatore. Il conduttore spazia da Brunelleschi a Collodi, passando da Don Milani fino all’indimenticabile Gino Bartali.

Su Rai 5, alle 21.15, serata di prosa: Occident express (Haifa è nata per star ferma). Ottavia Piccolo e il drammaturgo Stefano Massini hanno raccontato alcune delle più acute emergenze civili. Come la storia di Haifa, una donna irachena che ha percorso 5000 km per sottrarre la nipote alla guerra.

Su Canale 5, alle 21.20, il talent Amici. Anche stasera nello studio del Serale vanno in scena sfide avvincenti, esibizioni e guanti di sfida presentati da Maria De Filippi. Questa edizione del popolare talent show, partita con il 28% di share, sta ottenendo un grande successo, addirittura superiore a quello registrato negli ultimi anni.

Su La7, alle 21.15, Eden presenta… Già annunciato, ma poi rimandato, va in onda il documentario “Punto di non ritorno” nel quale Leonardo DiCaprio discute con grandi personalità mondiali come Barack Obama e Papa Francesco sui rischi del cambiamento climatico

Su Real Time, alle 21.40, il docu-reality Vite al limite. Thederick ha basato tutta la sua vita sul cibo. Dipende solo da quello e, per dieci lunghi anni, è uscito solo per andare a comprare il gelato. Dopo un brutto spavento, però, ha deciso di cercare aiuto. Riuscirà il dottor Now ad aiutarlo?

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021, film in onda

Su Rai Movie, alle 21.10, il film drammatico del 2002, di Peter Kosminsky, White Oleander – Oleandro Bianco, con Michelle Pfeiffer. In prigione per aver ucciso l’amante, una donna vede la figlia adolescente passare da una madre affidataria a un’altra. E tutte, alla fine, sono peggio di lei.

Su Rete 4, alle 21.20, il film storico del 2011, di Jean Sagois, Bernardette: Miracolo a Lourdes, con Katia Miran, Michel Aumont. Lourdes, Francia 1858. Tra i mesi di febbraio e luglio, la Vergine Maria appare diciotto volte all’umile pastorella Bernardette Soubirous (Katia Miran). La giovane rivela la notizia, ma le autorità del paese inizialmente l’accusano di essersi inventata tutto. Ben presto, però, saranno costrette a ricredersi.

Su Italia 1, alle 21.20, il film d’animazione del 2019, di Josh Appelbaum, AndréNemec, Wonder Park. June è una bambina geniale e ricca di immaginazione che, depressa per la malattia che ha colpito la madre, si consola quando scopre in un bosco un favoloso parco divertimenti in disuso. Con l’aiuto di un gruppo di buffi animali parlanti, June decide di riportare la struttura al suo originale splendore.

Altri film in programma

Su Tv8, alle 21.30, il film drammatico del 1999, di Sydney Pollack, Destini incrociati, con Harrison Ford. Un poliziotto e una deputata scoprono casualmente che i rispettivi coniugi, morti in un incidente aereo, erano amanti da parecchio tempo. Tra i due nasce una relazione speciale.

Su 20 Mediaset, alle 21.00, il film di fantascienza del 2003, di Lana e Lilly Wachowski, Matrix Reloaded, con Keanu Reeve. Neo cerca di fermare “Matrix”, il programma di realtà virtuale che ha sostituito il mondo reale. Ma le macchine sferrano una controffensiva e si dirigono verso Zion, l’unica città umana rimasta.

Su Iris, alle 21.00, il film thriller del 1997, di Richard Donner, Ipotesi di complotto, con Julia Roberts. Jerry Fletcher, tassista nevrotico, vede complotti ovunque e si confida con Alice Sutton, l’affascinante viceprocuratore distrettuale. Ma le sue teorie non sono bizzarre come sembrano.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film commedia del 2002, di Alain Chabat, Asterix & Obelix – Missione Cleopatra, con Monica Bellucci, Jamel Debbouze. Cleopatra scommette con Cesare che riuscirà a costruire in tre mesi un palazzo a lui dedicato. Per realizzarlo l’architetto Nemerobis convoca i suoi amici galli.

Su La 5, alle 21.10, il film drammatico del 2016, di Udo Witte, Inga Lindstrom – Nuovi amori, con Nike Fuhrmann. Mentre il marito Stefan è sparito in Argentina, Luisa deve barare ai figli e si avvicina a Ben, uno scrittore. Ma un giorno Stefan torna a casa e suo padre cerca di ricomporre la coppia.

Su Cine34, alle 21.00, il film western del 1968, di Tonino Cervi, Oggi a me…domani a te, con Bud Spencer. L’indiano Bill Kiova recluta alcuni pistoleri per dare la caccia al bandito Elfego. Il criminale gli ha ucciso la compagna e lo ha fatto arrestare ingiustamente.

Film Sky

Su Sky Cinema Uno, alle 21.15, il film thriller del 2016, di Tate Taylor, La ragazza del treno, con Emily Blunt. Rachel viene licenziata a causa dei suoi problemi con l’alcool, dovuti alla separazione dal marito. Nonostante ciò, ogni mattina prende il treno e si reca a New York.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film biografico del 2020, di Giorgio Diritti, Volevo nascondermi, con Elio Germano, Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo. La vera storia dell’artista Antonio Ligabue: dall’infanzia, particolarmente complessa, fino all’incontro con lo scultore Mazzacurati che lo convince a dedicare la sua vita all’arte.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it