Connect with us

Informazione

Dritto e Rovescio 17 settembre – Del Debbio e il referendum costituzionale

Dritto e Rovescio va in onda stasera, 17 settembre, su Rete 4. Matteo Salvini, leader della Lega, è intervistato sui temi più scottanti dell'attualità politica.

Pubblicato

il

Dritto e rovescio 17 settembre
Dritto e Rovescio va in onda stasera, 17 settembre, su Rete 4. Matteo Salvini, leader della Lega, è intervistato sui temi più scottanti dell'attualità politica.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La seconda puntata di Dritto e Rovescio edizione 2020 è in onda stasera, 17 settembre, alle 21.25 su Rete 4. Il programma di approfondimento politico, economico e sociale è condotto da Paolo Del Debbio.

L’ospite principale della puntata di stasera è il leader della Lega Matteo Salvini. Con lui il conduttore parla del referendum costituzionale del 20 e 21 settembre, delle elezioni regionali e di vari fatti di cronaca recenti.

Presente in studio Antonio Tajani, vice presidente di Forza Italia. Con lui Del Debbio discute dei piani per l’utilizzo dei fondi europei, ovvero il Recovery fund. Quali sono le proposte dell’attuale governo per far uscire il paese dalla recessione post lockdown? E quali sono le opinioni dell’opposizione, di cui Tajani fa parte, al riguardo?

Molti argomenti della puntata riguardano il lavoro e la ripresa economica dell’Italia. I ritardi nella gestione dei sussidi Inps ai lavoratori fanno ancora discutere, così come il possibile ricorso a ulteriori fondi europei: quelli del MES. Tema sul quale né la maggioranza, né l’opposizione si pronunciano univocamente.

Infine, Del Debbio e i suoi ospiti si occupano della gestione dei migranti, soprattutto in seguito agli eventi accaduti sull’isola di Lesbo.

Dritto e Rovescio 17 settembre, la diretta

Dritto e rovescio apre con un servizio girato a Lodi. “Sono 7 mesi che non lavoriamo, le nostre famiglie non ce la fanno più” racconta un imprenditore locale. Paolo Del Debbio è andato a Lodi per parlare con lui e altri piccoli imprenditori. “Bisogna far ripartire l’economia” afferma Del Debbio. “La vita è fatta di ragionevolezza: lavoro da una parte, sicurezza dall’altra” conclude. Una nota a margine: il conduttore, fin dalla scorsa puntata, è apparso ai telespettatori visibilmente dimagrito rispetto al passato.

Il conduttore parla con negozianti locali stanziali, ma anche con dei fieristi e ambulanti. Nessuna amministrazione locale vuole più prendersi le responsabilità di organizzare fiere e sagre, perché “possibili luoghi di assembramenti.”. “Io posso assicurarvi di prendere a cuore la cosa.” afferma Del Debbio.

Dritto e Rovescio 17 settembre

Dritto e Rovescio 17 settembre, l’intervista a Matteo Salvini

“Quando faccio il mio lavoro e giro per l’Italia fra la gente, sembra arrivi la Madonna di Lourdes. Ma io faccio solo il mio mestiere.” racconta Del Debbio. “Capita spesso anche a me” risponde Matteo Salvini, intervistato in collegamento stasera, 17 settembre, a Dritto e rovescio.

I posti di lavoro a rischio in Italia sono molto aumentati dopo il lockdown. “Basterebbe seguire le proposte della Lega, copiate da altri paesi europei fra l’altro. Fermare la tassazione, Equitalia, Inps.” commenta al riguardo Salvini.

“Hai una cartella esattoriale da 10.000 Euro? La Lega propone Saldo e stralcio. Ti chiedo il 15%, e poi la straccio. I lati positivi sono che lo stato incassa soldi che altrimenti non incasserebbe mai. Invece, il cittadino paga solo una parte di quello che doveva. Lo abbiamo fatto, e ha portato 30 miliardi nelle casse dello stato quando eravamo al governo.” continua poi Salvini.

Ma lei lo ha proposto a Conte? Dice che la chiama, ma lei non risponde mai.” chiede Del Debbio. “Secondo me Conte sbaglia il numero di telefono, non ho ricevuto nemmeno un messaggio.risponde Salvini.

Dritto e Rovescio 17 settembre

Dritto e Rovescio 17 settembre, le opinioni di Salvini sul clima d’odio

Viene mostrato un servizio a tema “odio”. Un sentimento dilagante fra le persone di qualunque schieramento politico. In particolare, il servizio si concentra su coloro che, nelle varie città dove Salvini ha tenuto dei discorsi, hanno vibratamente contrastato il politico.

A proposito di un uomo, autore di una scritta estremamente violenta, Salvini commenta “Da uno contro il fascismo e la violenza non mi sarei aspettato certo che volesse appendere chiunque non la pensa come lui. Io, per esempio, la signora che mi ha aggredito la ho già perdonata. Sono contro la violenza.”. 

“Se vinciamo in Toscana è solo una buona notizia per la Toscana. Al governo non succede nulla. Anche se spero vada a casa prima possibile perchè non sta facendo nulla.” afferma Salvini riguardo le prossime elezioni regionali. “Non vi dico per chi votare, ma vi invito ad andare a votare.” continua il politico.

“Non voglio far la figura di Renzi, che vota no al taglio dei parlamentari, e quando va al governo vota sì. Io ho votato sì altre volte, continuerò a votare sì” afferma Salvini parlando del referendum costituzionale.

Dritto e rovescio 17 settembre

Dritto e rovescio 17 settembre, la riduzione delle buste paga: Antonio Tajani

Il servizio seguente l’intervista a Matteo Salvini racconta l’evidente  spesso dovute anche ad una tassazione ritenuta dai alcuni eccessiva.

Per evidenziare la riduzione delle buste paga in Italia, vengono confrontate le situazioni di due lavoratori: uno vive e lavora in Italia, l’altro all’estero. Nonostante i lavori simili, i due hanno due condizioni di lavoro e retribuzione molto differenti“Do buona parte allo stato, che non mi da niente” afferma il lavoratore italiano. “Io lavoro in Germania per non farmi sfruttare” dichiara l’altro.

“Io eliminerei il reddito di cittadinanza. Senza quello, lo Stato potrebbe aiutare i lavoratori. Al contempo, se non abbassiamo le tasse alle imprese ci troveremo presto con decine di migliaia di disoccupati” afferma Antonio Tajani, vice-presidente di Forza Italia. Il politico è in collegamento con lo studio di Dritto e Rovescio.

“Questa storia dei Bonus: ad oggi non lo ha preso nessuno. Gli altri in percentuali variabili. Non è una presa in giro?” chiede il conduttore a Tajani. “Sì, lo è. Noi avevamo fatto una proposta diversa, per esempio, per il bonus vacanze: far detrarre le spese delle vacanze fatte in Italia dalle tasse. E’ stata bocciata” risponde Tajani.

Purtroppo, il collegamento con Tajani si interrompe bruscamente, ed è necessario mandare in onda un’interruzione pubblicitaria.

Il fisco in Italia

“Siamo aperti per miracolo. Come posso pagare tasse calcolate sui guadagni dell’anno scorso? I clienti hanno rimandato il loro appuntamento a data da destinarsi, il fisco è puntualissimo” racconta un piccolo commerciante di Roma. Il servizio racconta le condizioni di alcuni commercianti romani, che si trovano in grande difficoltà con il fisco.

Avrei voluto avere qualcuno dei 5 stelle stasera. Ma non sono voluti venire. Non so se è stato consigliato loro o meno, ma io ho sempre accolto con piacere i 5 stelle.” afferma il conduttore introducendo i suoi nuovi ospiti. “O forse è dovuto a quello che ho detto dopo l’aggressione subita dal nostro giornalista. Al riguardo ridirei le stesse cose: Grillo deve scusarsi col giornalista: non aveva il diritto di fare quello che ha fatto” conclude del Debbio.

In studio ci sono Maurizio Belpietro, direttore di La Verità, e la giornalista Claudia Fusani. Ma anche Matteo Ricci del PD e il giornalista Giuseppe Cruciani. “Le tasse sono ferraginose, ma non è una novità. Tuttavia servono, ad esempio, per la sanità pubblica. Cosa doveva fare il governo? Non si poteva tagliare le tasse. Il tema sarà rilevante nel prossimo anno fiscale” afferma Ricci. Belpietro non è d’accordo. “I soldi ci sono, si potevano aiutare gli italiani con dei tagli” afferma. Cruciani è d’accordo con lui.

Il dibattito si scalda, le opinioni degli ospiti sono discordanti. In particolare, quelle di Ricci e Belpietro.

I ritardi della cassa integrazione

Un inviato di Dritto e rovescio cerca di intervistare Pasquale Tridico, presidente dell’Inps. “Voi dite bugie, con i bugiardi non parlo. Non sapete cos’è la cassa integrazione. Buona parte dei non pagati sono della cassa artigiani.” commenta l’economista mentre cerca di allontanarsi dall’inviato.

Più di 300.000 persone, stando ai documenti di Dritto e rovescio, attendono ancora la cassa integrazione. Alcuni di questi, stasera, sono in collegamento con lo studio di Dritto e Rovescio, per testimoniare la loro esperienza.

C’è chi non ha mai ricevuto nemmeno una parte della cassa integrazione, e chi si lamenta che la percentuale ottenuta è esageratamente tassata.

Sempre da Roma, sono in collegamento due lavoratori autonomi: una cameriera e un facchino. Hanno entrambi perso il lavoro, e raccontano la loro esperienza con la cassa integrazione. “Noi vogliamo lavorare, non i sussidi. Ma in questo momento ci hanno tagliato le gambe” commentano.

Il caso di Maria Paola: Mario Adinolfi e Vladimir Luxuria in collegamento

Il fratello di Maria Paola Gaglione, Michele, non accettava che la sorella frequentasse un trans. Così, una sera l’ha speronata con il motorino, e lei è morta“Di queste cose non si parla, è una cosa brutta. Michele non ha fatto niente di male” afferma un conoscente di Michele.

Il servizio di Quarta repubblica stasera, 17 settembre 2020, racconta di chi, nell’ambiente fortemente omofobo frequentato da Michele, condanna con forza Maria Paola.

“Queste testimonianze vanno sentite, purtroppo. Perchè non è possibile capire senza sentirle. L’essere umano accetta le diversità, altrimenti si è bestie. E le bestie nella società non ci devono stare. Ci sono gli zoo” afferma il conduttore.

Vladimir Luxuria è in collegamento per discutere della vicenda di Maria Paola. “Non avrei mai pensato saremmo tornati a un’Italia patriarcale dove il fratello grande si sente in dovere di dominare sulle scelte della sorella.” afferma Luxuria. “Michele ha una responsabilità diretta. Ma ci sono le responsabilità indirette di chi chiacchiera, commenta, offende.” continua poi.

La storia del rosario pro omofobia

Un servizio ripercorre la storia del parroco di Lizzano, che in estate, a Luglio, aveva organizzato un rosario per pregare contro la legge anti-omofobia. Gli inviati hanno intervistato diversi abitanti di Lizzano. Alcuni affermano che all’amore non si comanda. Fra cui, il sindaco di Lizzano, Antonietta d’Oria, che a luglio si oppose alla manifestazione in chiesa.

In studio, dopo il servizio, parla Nausica Della Valle. “Non ho mai detto che la preghiera mi ha guarito dall’essere gay. Mi ha guarito le ferite che mi spingevano a cercare amore in persone dello stesso sesso. Così sono tornata eterosessuale. Non piace, ma è la mia testimonianza” racconta la donna. “Si può scegliere il signore e avere una vita sessuale appagata” le dice allora Luxuria.

Il collegamento da Bologna

Gli ospiti discutono del perché la legge anti-omofobia sia o non sia valida e utile. Mario Adinolfi afferma che “avremmo una legge che quando diremo un’opinione potrà portare a 6 anni di carcere. Io dico adesso che sono stati avvoltoi quelli che si sono messi a chiedere la legge sulla omo-transfobia quando il corpo era ancora calda. Nemmeno si sa se Maria Paola è caduta dal motorino perchè andava troppo forte”.

Luxuria dissente fortemente. Ma Adinolfi continua “Se mia figlia a 18 anni lascia la scuola e va a vivere con uno che spaccia, senza fissa dimora, io mia figlia vado pure io a prendermela”. I toni si alzano notevolmente.

Dritto e Rovescio si collega con Bologna, dove due ragazze lesbiche gestiscono un Bar. “Offendi e basta, fammi parlare” dice Sofia, una avventrice del bar trans, a Matteo Adinolfi. I toni non si placano, e Giuseppe Cruciani urla “Se io offendo, anche duramente, ma a parole, un uomo gay, devo andare in tribunale?”.

L’immigrazione in Italia

Il tema dell’immigrazione è recentemente tornato centrale nella cronaca nazionale. Dopo i fatti di Lesbo, dove è bruciato il campo migranti più grande d’Europa. Ma soprattutto dopo l’omicidio di Don Roberto, ucciso a Como da uno dei ragazzi extracomunitari di cui si prendeva cura. “Non c’è un brutto clima a Como. Il brutto clima si vuole creare” afferma una donna intervistata.

Se vengono accolti, vanno accolti in modo umano. Sennò li si accoglia al di fuori dell’umanità, per altre ragioni.afferma Del Debbio.

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia afferma che la colpa ultimamente “viene sempre data alla destra, a Meloni e a Salvini. Qui la colpa è di un criminale, che nemmeno doveva essere in Italia, e di chi gli ha permesso di essere lì.”. La giornalista Karima Moual risponde che “Don Roberto ha fatto una battaglia contro chi si oppone all’accoglienza. Il suo lavoro di carità era reso impossibile. Non c’è una vera politica dell’immigrazione: viene sempre strumentalizzato. Sono schifata dall’ipocrisia della politica.”. 

Alessandro Sallusti, direttore del Giornale, dichiara che “non si può mischiare tutto. Don Roberto si donava agli altri anche fuori dal rispetto delle regole. Ma era la sua vocazione. Il sindaco vuole solo riportare ordine nella sua città. Don Roberto faceva altro.“.

Il centro accoglienza di Gissi

A Gissi una struttura un tempo adibita ad Hotel è diventata un centro accoglienza. Gli inviati di Dritto e rovescio sono andati in Abruzzo dopo che nel centro accoglienza è stato riscontrato un caso di contagio. Gli immigrati del centro, oggi, sono rinchiusi nel centro accoglienza in quarantena, ammassati in spazi non adeguati al loro numero.

Il giornalista Luigi Amicone afferma che “non c’è nessun odio. A Gissi si son visti arrivare delle persone senza prospettive, senza sapere perchè e per quanto. Avere paura è normale.”. 

“Non sono qui in difesa del governo. Ma siamo in emergenza Covid. Certo che un migrante può avere il virus. Non ha senso contare il numero di migranti col virus, è schifoso.” afferma la giornalista Karima Moual.Stai dicendo delle bugie colossali. Siete capaci di spingere solo sulla paura”. continua in studio Gianfranco Librandi, politico di Italia Viva.

“I grandi numeri reggono, ma solo per noi che viviamo lontani dai problemi di immigrazione. E’ facile parlare in televisione, ma quando esci di casa e trovi un accampamento di migranti non sei razzista, sei inca***to” afferma Sallusti.

“Parliamo sempre di questo problema come se fosse una novità. Ma è così da anni. Bisogna legalizzare gli irregolari, che significa permettergli di restare. Anche perchè l’Italia e l’Europa stanno invecchiando.” afferma la giornalista Moual. “Ma io non voglio la sostituzione etnica” risponde Donzelli.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv giovedì 5 agosto 2021, I programmi in onda

Su Rai 1 rivediamo la fiction Doc- nelle tue mani con Luca Argentero. Su La7 David Parenzo e Concita De Gregorio conducono una nuova puntata di In Onda.

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 5 agosto 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in Tv giovedì 5 agosto 2021. Su Canale 5 rivediamo Viaggio nella grande bellezza con Cesare Bocci. Tv8, invece, propone il film I delitti del Bar Lume- la battaglia navale.

Stasera in Tv giovedì 5 agosto 2021, programmazione Rai

Rai 1alle 21:30, trasmette la fiction Doc nelle tue mani con Luca Argentero. Nell’episodio Cause ed effetti Quando in ospedale viene rinvenuta la cartella clinica di un paziente deceduto per errore, Andrea cerca di comprendere quanto è accaduto nonostante abbia perso la memoria. Nel corso delle indagini nutre dei sospetti nei confronti di Marco, autore del decesso, e Agnese che si dimostrano poco propensi ad aiutarlo.

Nell’episodio L’imprevisto In seguito ad un incidente ferroviario vengono accolti in Pronto Soccorso numerosi feriti. Tra questi c’è anche una donna, che appartiene al passato di Riccardo.

Rai 2, invece, alle 21:20, propone il programma Circolo degli anelli. Alessandra De Stefano con l’aiuto degli ospiti in studio, propone il riassunto delle gare che si sono svolte in data odierna, puntando l’attenzione sugli atleti italiani.

Rai 3, alle 21.25, manda in onda un altro appuntamento di A raccontare comincia tu. Viene ritrasmessa l’intervista realizzata da Raffaella Carrà all’attrice Sophia Loren nella sua abitazione a Ginevra, in Svizzera.

Stasera in Tv giovedì 5 agosto 2021, Programmi, film Mediaset

Rete 4, alle 21.25, manda in onda il film poliziesco del 2005, Il ritorno del Monnezza con Claudio Amendola. Il figlio di Nico Giraldi ha deciso di seguire le orme del padre diventando un poliziotto. Insieme alla collega deve trovare il responsabile dell’assassinio di un ladro di appartamenti.

Canale 5, alle 21.25, trasmette in replica Viaggio nella Grande Bellezza con Cesare Bocci. Rivediamo la puntata dedicata alla città di Venezia. Visita tra gli altri il museo Guggenheim, Il teatro La Fenice e il Palazzo Ducale.

Su Italia 1, alle 21.25, va in onda il telefilm FBI: Most Wanted con Julian Mahon. Nell’episodio Astinenza, la squadra guidata da Jesse Lacroix si occupa di un medico che è accusato dell’omicidio della moglie.

In Conseguenze di un trauma Lacroix deve fermare un ragazzino prima che possa compiere una strage. Il giovane è diventato un terrorista dopo una sparatoria avvenuta nella suo istituto scolastico.

Nell’episodio Instinto materno l’Fbi si occupa di una donna che ha deciso farsi giustizia quando il figlio viene condannato con una pena ingiusta rispetto al tipo di reato commesso.

In Vittima del potere La squadra si occupa invece del caso di Cleo, che ha ucciso il proprio fidanzato per ottenere il pieno controllo sullo spaccio di droga nel Bronx.

Stasera in Tv programmi La7,TV8

La7, alle 21.25, trasmette In Onda con David Parenzo e Concita De Gregorio. I conduttori ogni settimana si occupano dei temi più caldi della politica e dell’attualità. Tra questi il Green pass, in vigore dal 6 agosto.

Tv8, alle 21.25, propone il film giallo del 2017, I delitti del Bar Lume- la battaglia navale con Stefano Fresi. La polizia rinviene al largo della baia di Calaluna, il corpo senza vita di una giovane donna. Il primo sospettato è il marito ma nel corso delle indagini Tiziana fa una clamorosa scoperta.

I film stasera su IrisParamount

Su Iris, alle 21.00,va in onda il film avventura del 2011, Il cavaliere del Santo Graal con Natasha Yarovenko. XII secolo. Il cavaliere Tuono ha il compito di riportare in Spagna il celebre Santo Graal. Per riuscire nella missione si avvale del supporto degli amici Goliat e Crispin e di una principessa vichinga.

Paramount Network, invece, alle 21:00, propone il film commedia del 1994, Ace Ventura- l’acchiappanimali con Jim Carrey. Ace Ventura, specializzato nel recupero di animali, deve occuparsi del rapimento di un delfino. Si tratta della mascotte di una squadra di football.

Stasera in tv giovedì 5 agosto 2021 suicide squad

I film trasmessi su Premium

Su Premium Cinema 1, alle 21.15, è previsto il film fantastico del 2016, Suicide Squad con Margot Robbie. Dopo la morte di Superman, il governo deve trovare dei nuovi supereroi. L’agente Amanda Waller e Rick Flag pensano di addestrare un team di cattivi, attualmente rinchiusi nella prigione Belle Reve.

Premium Cinema 2 , invece, alle 21.15, trasmette il film drammatico del 2015, Club Life con Jerry Ferrara. Johnny Dadon è un ragazzo ambizioso che ha molti sogni da realizzare. Quando il genitore però finisce in ospedale e viene sommerso dai debiti, il ragazzo deve trovare un lavoro che gli garantisca un’entrata mensile. La sua vita cambia quando incontra Mark Cohen, soprannominato il re della vita notturna newyorkese.

Premium Cinema 3alle 21.15, propone il film fantastico del 2013, Angeli una storia d’amore con Vanessa Incontrada. Quando il vicequestore di polizia Luisa finisce in coma dopo un incidente stradale ma Claudio offre in cambio la sua vita per salvarla. Dopo il decesso però lui continuerà a seguirla sotto forma di angelo.

Stasera in tv giovedì 5 agosto 2021 la vita è una cosa meravigliosa

Stasera in tv 5 agosto 2021, i film in onda su Sky 

Sky Cinema Uno, alle 21.15, propone il film commedia del 2010, La vita è una cosa meravigliosa con Gigi Proietti. Nel film si intrecciano le vite di alcuni personaggi. Sono l’agente di polizia Cesare specializzato in intercettazioni che ha una relazione con una donna rumena e il presidente di un gruppo bancario trascurato dalla moglie. La consorte infatti si occupa solo della loro unica figlia.

Sky Cinema Due, alle 21.15, manda in onda il film fantascienza del 2002, Solaris con George Clooney. Allo psicologo Chris Kelvin è affidato il compito di studiare il comportamento di alcuni astronauti. Per farlo dovrà partire con loro in una missione nello spazio.

Sky Cinema Family, invece, alle 21.15, trasmette il film fantasy del 2020, Le streghe con Anne Hathaway.1967. Il giovanissimo Hero Boy, orfano di genitori, vive insieme alla nonna in una cittadina dell’Alabama. Un giorno in un hotel si imbatte in un gruppo di streghe che lo trasforma in un topolino.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, va in onda  il film azione del 1998, Codice Mercury con Bruce Willis. Un agente dell’ Fbi ha l’incarico di proteggere un bambino affetto da autismo che è riuscito a decifrare un codice militare segreto.

Sky Cinema Suspance, infine, alle 21.00,trasmette il film thriller del 2000, The Gift- il dono con Cate Blanchett. Annie Wilson, che ha il potere della chiaroveggenza, collabora con la polizia per trovare l’assassino di una ragazza del luogo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Strage di Bologna 1980: la programmazione Rai per i 41 anni dell’attentato

La programmazione televisiva dedicata per ricordare le vittime dell'attentato avvenuto 41 anni fa.

Pubblicato

il

Strage di Bologna 1980 Rai
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ogni anno la Rai nella giornata del 2 agosto dedicata parte della programmazione tv al ricordo della Strage di Bologna 1980. L‘attentato è avvenuto 41 anni fa nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria del capoluogo dell’Emilia Romagna. L’ordigno esplosivo provocò la morte di 85 persone. I feriti invece furono oltre 200.

La Strage di Bologna rappresenta l’atto terroristico più grave avvenuto nel nostro Paese nel secondo dopoguerra.

Strage di Bologna 1980, Rai 1, Rai 3, TgR

Su Rai 1 all’interno di Uno Mattina e di Estate in diretta vengono dedicati spazi di approfondimento sulla tragedia avvenuta il 2 agosto 1980. Su Rai 3 Franco Di Mare presenta uno speciale dal titolo Una Mattina d’agosto nel quale ricostruisce i fatti attraverso testimonianze, ospiti ed immagini di repertorio.

Il TgR Emilia Romagna invece a partire dal 30 luglio sta mandando in onda tutte le iniziative per commemorare le vittime. Ma si sofferma anche sugli sviluppi del processo ai mandanti della strage, ancora in pieno svolgimento nelle aule di tribunale. Il TgR Puglia segue la manifestazione che si svolge a Bari in ricordo dei 7 concittadini pugliesi che persero la vita nell’attentato.

Strage di Bologna, Rai 5

Rai 5 propone in diretta, a partire dalle 21.15 la XXVII edizione del Concorso Internazionale di Composizione. La serata che, si svolge nella cornice di Piazza Maggiore a Bologna, è dedicata alla commemorazione delle vittime di tutti gli attentati. Al Maestro Marco Angius il compito di dirigere l’Orchestra del Teatro Comunale.

Le testate giornalistiche, RaiNews 24

Lunedì 2 agosto tutte le testate giornalistiche della Rai ricordano la Strage di Bologna 1980. Il Tg1, il Tg2 e il Tg3 propongono infatti numerosi servizi e approfondimenti sul tema.

Il canale tematico Rainews24 invece da venerdì sta trasmettendo degli speciali intitolati Spotlight. L’inviato Stefano Corradino inoltre si collega in diretta per seguire le manifestazioni in programma oggi a Bologna in ricordo delle vittime.

Rai Premium, Rai Storia

Su Rai Premium va in onda, in terza serata, il documentario La Strage di Bologna realizzato da Carlo Lucarelli.

Rai Storia invece sta mandando in onda interventi, testimonianze dalla mezzanotte del 30 luglio. Domenica 1 agosto, alle 18:30, trasmette Lectura Dantis. Fu realizzato da Carmelo Bene dalla Torre degli Asinelli a Bologna il 31 luglio 1981, ad un anno dalla strage.

Lunedì sera infine, alle 23:10, è prevista la messa in onda di Bologna, 2 agosto 1980.  Il canale tematico ricorda la strage attraverso le testimonianze e i ricordi di gente comune che ha vissuto in prima persona ciò che è accaduto 41 anni fa.

Strage di Bologna 1980, programmazione Radio

Anche le emittenti radiofoniche della Rai ricordano la Strage di Bologna. Sono infatti previsti alcuni spazi nelle principali edizioni dei giornali radio di Rai Radio 1. Ma anche all’interno di Inviato Speciale.

Alle 18:30 Zapping propone degli approfondimenti per riscostruire quanto è accaduto quel giorno. Focus anche sulla lunga e complessa vicenda giudiziaria che viene raccontata attraverso gli interventi di magistrati e giornali. Viene data voce anche all’Associazione dei parenti delle vittime.

Rai Radio3 invece in prima serata trasmette la XXVII edizione del Concorso Internazionale di Composizione in contemporanea con Rai 5.

La Strage di Bologna 1980 su RaiPlay e Rai Cultura

Su RaiPlay, all’interno della sezione Learning, è disponibile un’ampia playlist dedicata all’attentato. La piattaforma propone infatti alcuni dei più significativi speciali e programmi che la Rai ha trasmesso nel corso di questi 41 anni.

E’ infatti possibile rivedere La Grande Storia- Bologna, 2 agosto 1980, due appuntamenti speciali de La notte della Repubblica, le inchieste di Chi l’ha visto e Report. Ma anche degli speciali di Blu notte, Sottovoce e Unomattina Estate. 

Presenti anche Pertini a Bologna dopo la strage della stazione, Memorie – Fatti e persone da ricordare – Bologna, 2 agosto 1980. A loro si aggiungono gli speciali 2 Agosto 1980: un giorno nella vita di Carlo Lucarelli e Una mattina d’agosto con Franco Di Mare.

Nella sezione Teche invece oltre all’Antologia Bologna, 2 agosto 1980, è disponibile il documentario La bomba prodotto da Rai Teche lo scorso anno.

Sul portale Rai Cultura è disponibile il documentario intitolato La Strage di Bologna.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021, I programmi in onda

Su Raitre va in onda Kilimangiaro Estate con Camila Raznovich. Su Nove rivediamo una puntata del reality Cambio Moglie.

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021. Su Italia 1 va in onda la replica di Colorado con Paolo Ruffini e Belen Rodriguez. 20 Mediaset, invece, propone il film thriller Split con James McAvoy.

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021, Rai

Su Raidue, alle 21.05, Sport: il Circolo degli Anelli. Alessandra De Stefano e i suoi ospiti commentano le gare principali della seconda domenica dei Giochi di Tokyo. In primo piano, l’atletica con la finale più attesa, quella dei 100 metri maschili, e la scherma, con la prova a squadre del fioretto maschile. Inoltre, il volley maschile con Italia-Venezuela.

Su Raitre, alle 21.20, serata di viaggi con Kilimangiaro Estate. Camila Raznovich dedica il servizio d’apertura della puntata all’evoluzione. Con lei, Telmo Pievani, professore di Filosofia delle Scienze Biologiche presso l’Università di Padova. Tanti i viaggi di questa sera: si parte da Bali, poi Singapore, l’Ecuador, Kathmandu in Nepal e, per finire, la Malesia.

Programmi Italia 1, Nove

Su Italia 1, alle 21.20, il comedy show Colorado. Il comico genovese Andrea Carlini, che veste i panni di un calciatore disperato che gioca in un’improbabile squadra cinese, è uno dei personaggi più amati del programma condotto da Paolo Ruffini e Belen Rodriguez. Al loro fianco ritroviamo Gianluca Fubelli alias Scintilla e i PanPers (Andrea Pisani e Luca Peracino).

Su Nove, alle 21.25, il reality Cambio moglie. I Rossoni sono “cittadini” doc che passano le loro giornate tra lavoro, aperitivi e delivery. I Galluzzo vivono in una cascina immersa nel verde. Quando Renata e Peggy si scambieranno casa per una settimana proveranno una vita molto diversa.

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021 una notte al museo

I film di questa sera domenica 1 agosto

Su Rai Movie, alle 21.10, il film fantastico del 2014, di Shawn Levy, Notte al museo 3 – Il segreto del Faraone, con Ben Stiller. Una strana muffa verde sta coprendo la tavola del faraone che dà vita ai personaggi del Museo di Storia Naturale di Manhattan. Il guardiano Larry Daley cerca un rimedio.

Su La7, invece, alle 21.30, il film drammatico del 1993, di Martin Scorsese, L’età dell’innocenza, con Daniel Day Lewis, Michelle Pfeiffer. New York, 1870. L’avvocato Archer è fidanzato con May, figlia di una ricca e conformista famiglia borghese. Un giorno però s’innamora di un’eccentrica contessa.

Su Tv8, alle 21.30, il film drammatico del 2008, di Pete Travis, Prospettive di un delitto, con William Hurt. Spagna, 2008: durante un summit sul terrorismo, il presidente americano viene ferito. Toccherà all’agente Barnes, la sua guardia del corpo, indagare sull’attentato.

Su 20 Mediaset, invece, alle 21.00, il film thriller del 2016, di M. Night Shyamalan, Split, con James McAvoy, Anya Taylor-Joy. Per sopperire ai gravi abusi infantili subìti, Kevin ha sviluppato ben 23 personalità. Ma una di queste è particolarmente violenta e lo porta a rapire tre giovani donne.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film drammatico del 2008, di Robert Luketic, 21, con Kevin Spacey. Alcuni geni della matematica vengono ingaggiati dal professor Mickey Rosa che ha ideato un sistema per sbancare i casinò di Las Vegas con il blackjack. Ma il gioco diventa piuttosto pericoloso.

Su Cine34, alle 21.00, il film commedia del 1963, di Dino Risi, I mostri, con Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi. Film a episodi che raccontano vizi e virtù dell’Italia negli Anni 60. Tra i personaggi: un pugile suonato, due carabinieri, la presidentessa di un premio letterario.

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021 intrigo

Stasera in tv domenica 1 agosto 2021, Sky

Su Sky Cinema Uno, invece, alle 21.15, il film thriller del 2018, di Daniel Alfredson, Intrigo: morte di uno scrittore, con Benno Furmann. David Moerk viene incaricato di tradurre l’ultimo romanzo inedito del celebre scrittore Rein. Quando questi muore, apparentemente suicida, in David nascono molti dubbi.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film d’avventura del 2014, di Jean-Marc Vallée, Wild, con Reese Witherspoon, Laura Dern. La morte della madre ha sconvolto la vita di Cheryl. Per ritrovare sé stessa, decide di attraversare in solitaria il Pacific Crest Trail, lungo le montagne della costa Ovest degli Stati Uniti.

Su Sky Cinema Action, infine, alle 21.00, il film d’azione del 2011, di Baltasar Kormàkur, Contraband, con Mark Wahlberg. Chris ha abbandonato il crimine per dedicarsi alla famiglia. Ma quando il cognato Andy fa saltare un affare del suo spietato boss, lui è costretto a ritornare in azione per saldare il debito del parente.

Su Sky Cinema Suspense, alle 21.00, il film fantastico del 2001, di Richard Kelly, Donnie Darko, con Jake Gyllenhaal, Noah Wyl. In seguito ad un incredibile incidente, il giovane Donnie comincia ad avere allucinanti visioni in cui Frank, un orribile coniglio, gli annuncia che il mondo finirà entro 28 giorni.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it