Connect with us

Informazione

Fuori dal coro 22 settembre 2020 anche Orietta Berti su referendum e regionali

Mario Giordano analizza i risultati della consultazione elettorale svoltati il 20 e il 21 settembre. Molti gli ospiti, tra i quali Vittorio Sgarbi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Mario Giordano analizza i risultati della consultazione elettorale svoltati il 20 e il 21 settembre. Molti gli ospiti, tra i quali Vittorio Sgarbi.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A partire dalle 21.20 di questa sera, martedì 22 settembre, torna il talk show di Rete 4 Fuori dal Coro. Il programma analizza la situazione politica italiana all’indomani delle recenti elezioni amministrative regionali. Al timone, come sempre i giornalista e conduttore Mario Giordano.

Fuori dal coro 22 settembre 2020, tutti gli argomenti e gli ospiti 

In studio sono presenti vari ospiti, tra cui Vittorio Sgarbi, Vittorio Feltri, Orietta Berti, Maurizio Belpietro e Veronica Gentili.

Anche Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia, è ospite di Mario Giordano. Con lei, il conduttore analizza i possibili cambiamenti degli equilibri politici in Italia all’indomani del voto.

Mario Giordano propone un’indagine svolta dalla redazione di Fuori dal Coro, sulle problematiche delle Regioni italiane. Ci si sofferma, in particolare su trasporto, sanità e sicurezza.

Il conduttore riserva uno spazio alle origini del Coronavirus, ed alle modalità attaverso le quali si è diffuso nel nostro paese. A distanza di mesi dal lock-down, non è partita nessuna commissione di inchiesta. Come mai?

Inoltre, grazie all’intervento dei giornalisti di Fuori dal coro si è fatta luce sulla vicenda di Giulia e Alice, due sorelle torinesi separate in due diverse strutture di accoglienza per minori, in seguito alla difficile separazione dei genitori. Molti minori avrebbero ricevuto in Italia un trattamento simile. Stasera scopriamo quanto accade nelle comunità italiane di accoglienza per minori.

Potete seguire Fuori dal Coro anche in streaming su internet, tramite il servizio gratuito Mediaset Play.

Fuori dal coro 22 settembre 2020, la diretta

Fuori dal Coro inizia proiettando anteprime di servizi girati in varie regioni italiane. Campania, Toscana, dove gli inviati si sono trovati davanti edifici fatiscenti, discariche. “Mi sono stufato delle parole, basta. Noi vi faremo vedere dei fatti. Non del blabla politichese.” commenta Mario Giordano.

Poi, di ritorno dalla pubblicità, Giordano si fa trovare a bordo di un piccolo kayak sistemato nello studio, mentre pagaia e grida “Siamo inondati di fiumi di parole!”.

Che poi, han vinto tutti. I 5 stelle sono scesi, il centrodestra doveva dare la spallata al governo, e invece non lo ha fatto. Renzi che è andato male dappertutto, il PD, che ha perso un’altra regione. Eppure han vinto tutti.” continua Giordano.

In collegamento con Fuori dal Coro, ci sono piccoli imprenditori, pensionati, persone in cassa integrazione che non ricevono i loro sussidi. Persone che hanno scritto a Fuori dal Coro lamentandosi della loro condizione economica. “Le parole non si mangiano! Non ci si pagano le bollette!” esclama Mario Giordano.

“Quello che parla più di tutti è Zingaretti. Ma in tutto questo blabla dovrebbe spiegarmi: come ha speso i soldi dei contribuenti per le mascherine? Mascherine chieste a una ditta che produce lampadine. A una ditta produttrice di farmaci omeopatici.” grida il conduttore agitando la pagaia che ha in mano.

Fuori dal coro 22 settembre

Fuori dal coro 22 settembre 2020, le mascherine fantasma

Quindi, viene lanciato un servizio proprio su Zingaretti, e sul caso delle “mascherine fantasma” come viene chiamato a Fuori dal Coro. L’inviato della trasmissione intervista vari esponenti del PD al riguardo.

Poco dopo, Vittorio Feltri è in collegamento con lo studio di Fuori dal Coro per commentare il servizio. “L’unica che ha guadagnato consensi è stata Giorgia Meloni. Zingaretti avrebbe vinto? Non me ne sono accorto” commenta Feltri.

“Salvini ha sbagliato nel trionfalismo della vigilia. Doveva sapere che la Toscana finiva come l’Emilia, dove interviene il soccorso rosso e i capipopolo danno l’ordine di votare per la sinistra e tutti accorrono per fare i suffragi. Non avrei mai pensato di vincere in Toscana, che è rossa dai tempi di Stalin” continua Feltri.

“Dicono tutti che i risultati rendono Conte più forte. E’ vero?” chiede poi Giordano. “Non penso, in seguito al referendum bisognerà riformare la costituzione e sciogliere il parlamento.” risponde Feltri. “Questo governo dovrebbe andare a casa” prosegue poi.

Fuori dal coro 22 settembre

Fuori dal coro 22 settembre 2020, l’intervista a Giorgia Meloni

Segue il servizio completo girato a Giuliano, in Campania, dove presso un campo nomadi una discarica abusiva non è mai stata smantellata. E anzi, spesso i rifiuti vengono dati alle fiamme, liberando fumi tossici dannosi per le persone e per l’ambiente. “Veniamo due volte al giorno qui” commentano i vigili del fuoco.

Il Commissario Prefettizio di Giuliano Umberto Cimmino denuncia “I finanziamenti non arrivano.”. 

In collegamento con Giorgia Meloni, Mario Giordano chiede alla leader di Fratelli d’Italia cosa ha sbagliano, nel lasciarsi sfuggire la Campania e la Puglia, rimaste al centro-sinistra. “In Campania votano De Luca perchè fa le dirette su Facebook.” commenta la Meloni. “Io non voglio candidare una persona che facesse ridere come De Luca. Persone forse meno simpatiche ed entusiasmanti, ma più tecniche.” continua la politica.

“Ormai ho imparato dalle vicende dell’Emilia Romagna che la sinistra, anche se perde sempre, a pochi giorni dal voto fa passare la notizia che ha vinto la destra. Così, quando trattengono qualcosa, ma non tutto, sembra che abbiano vinto.” afferma la Meloni. “Ma nella politica chi vince e chi perde è molto chiaro. Il movimento 5 stelle era il primo partito italiano. Ora è il quarto: chi ha vinto?” continua poi.

“Le frizioni nel governo arriveranno. E poi c’è il problema di Renzi” dichiara la Meloni.

“Sono rimasta colpita dal fatto che non sarebbero state sciolte le camere, qualunque risultato fosse emerso dalle elezioni. Fra l’altro la notizia è stata comunicata in piena campagna elettorale. Curioso.” afferma la leader di Fratelli d’Italia. Che lamenta di aver subito una campagna elettorale della sinistra che “minacciava” le regioni di non attribuirle fondi se non avessero “votato bene”.

Fuori dal coro 22 settembre

Le elezioni regionali

Fuori dal Coro stasera, 22 settembre, è andato a intervistare gli abitanti di Lamporecchio, uno dei paesi “più rossi d’Italia” afferma l’inviato. Come hanno vissuto il successo della sinistra nella loro regione, la Toscana? “Se vince la Lega vado a vivere altrove” afferma una passante.

“Tutti passano il tempo a cercare di dividerci. Ma noi restiamo uniti nei momenti in cui serve. Non me ne frega niente di chi ha la leadership nella destra.” commenta la Meloni quando Giordano le chiede cosa pensa di chi afferma Salvini stia perdendo consensi. 

“Noi possiamo solo continuare a fare opposizione per i prossimi due anni. Spero che il governo duri meno, ma intanto posso dire solo questo” dichiara la Meloni.

Per rispondere agli imprenditori colpiti dalla tassazione, Giorgia Meloni chiede al governo di impiegare prima e meglio le risorse europee a disposizione. “Abbiamo chiesto di aggiungere sostegni economici per la maternità, le madri e i genitori, e fondi per la sicurezza. Poi, c’è la questione del marchio: l’Italia deve diventare un marchio.” continua la leader politica.

Sì ma i fondi quando arrivano?” chiede Giordano. “Doveva intervistare Conte stasera” risponde la Meloni. “Se venisse, lo intervisterei” chiude Giordano. “Purtroppo non ho avuto io la maggioranza, non posso rispondere io a queste domande. L’ultima volta abbiamo ottenuto il 4%” continua Giorgia Meloni.

L’intervista a Vittorio Sgarbi e Veronica Gentili

E intanto loro festeggiano!” urla Giordano parlando dei politici che si sono pronunciati sulle elezioni regionali, dicendosi tutti “soddisfatti“. “Ma non c’è nulla da festeggiare.” continua il conduttore.

E’ trasmesso un servizio su Castel Volturno, paese in cui è riscontrabile una elevata concentrazione di immigrati irregolari. “Si allacciano alla rete internet irregolarmente, non smaltiscono i rifiuti” afferma un membro delle forze dell’ordine. “Questa non è integrazione” afferma l’inviata mentre riprende la condizione indecente in cui vivono gli immigrati irregolari.

“Ormai è ovvio: gli italiani non fanno i conti sul voto disgiunto, ma sul treno che prendono al mattino” commenta Mario Giordano“Questo voto fa emergere una maggioranza degli Italiani che non è schierata politicamente in modo chiaro: badano alla sostanza senza troppe chiacchiere.” risponde Veronica Gentili.

Intanto, prosegue la messa in onda di servizi shock che raccontano la situazione fatiscente di alcune infrastrutture abbandonate, stazioni, ospedali. Per le quali, però, erano stati investiti fiumi di soldi pubblici.

“Trovo più interessante parlare delle infrastrutture in rovina piuttosto che della legge elettorale, di cui non me ne fraga niente. Sbaglio?” chiede Giordano a Vittorio Sgarbi. “La tua scoperta rientra nella normalità: si sono spesi male molti soldi” risponde Sgarbi.

“I soldi c’erano, si son spesi male. Temo non che l’Europa venga a controllare come spendiamo i soldi, temo che non saremo in grado di gestirli e controllarci da solo” prosegue la Gentili. “I soldi ci sono ma non si spendono per colpa della macchina burocratica” dichiara invece Sgarbi.

Il problema dell’immigrazione, l’opinione di Orietta Berti 

Ad Ancona, stando al servizio di Fuori dal Coro, la situazione non è delle migliori. L’immigrazione irregolare avrebbe portato con sè problemi di droga, malavita e disoccupazione. 

Orietta Berti e Maurizio Belpietro si collegano con Fuori dal Coro per parlare proprio del problema immigrazione clandestina. Giordano mostra ai due ospiti le foto dei responsabili dell’omicidio di Willy Monteiro, e dell’assassino di Don Roberto. “Perché abbiamo saputo tutto dei fratelli Bianchi, e niente di lui?” chiede Giordano.

“Nessuno vuole rettificare il comportamento dei fratelli Bianchi. Il punto è che non abbiamo detto nulla sull’uomo che ha cercato di decapitare Don Roberto. Non c’è evidenza che sia un malato di mente. Ma bisognava giustificare il comportamento di quest’uomo.” si pronuncia Belpietro.

Quel carabiniere merita una medaglia, non un’inchiesta” grida Giordano a proposito del militare che ieri sera, intervenuto per sventare una rapina all’Eur, ha sparato uccidendo uno dei ladri, un cinquantenne siriano. “Ha solo difeso un collega.” continua. “Sapete che vi dico, burocrati censori? Noi queste cose continuiamo a farle vedere.” afferma il conduttore.

“Ti ringrazio perchè ci mostri queste cose. Dobbiamo sapere come viviamo.” risponde Orietta Berti.

Lo sfruttamento nei centri minorili

“Il signor Pietro Marino Biondi, a noi piace fare nome e cognome, si intascava, stando alle carte, i soldi destinati ai ragazzi della comunità. Mentre i giovani vivono in miseria, dormono per terra e mangiano cibi scaduti.” afferma Giordano, introducendo un nuovo servizio girato a Catania, dove Biondi ha le sue cooperative per minori.

“Siamo tornati anche da Don Biancalani, il prete che cantava Bella Ciao in chiesa. Pare che avrebbe allestito un dormitorio per immigrati irregolari nella struttura, in barba alle leggi anti-covid” afferma l’inviata di Fuori dal Coro. Gli immigrati ci sono, e prendono anche a male parole la giornalista, costringendola a uscire.

Inervistato, Don Biancalani dichiara “lei entra furtivamente, per fare riprese, la chiesa è un luogo pubblico dove si va per pregare, non per riprendere i migranti.”.

Ma come si fa, è sconsacrata quella chiesa? Io non ci andrei. Noi italiani per lavoro facciamo sempre test. Quelli là stanno tutti insieme ammucchiati.” commenta Orietta Berti. 

La crescita economica della Cina e il Covid

“Non voglio fare complottismo, ma il paese da cui è partito tutto, ora è al sicuro, ed è cresciuto edonomicamente più di tutti gli altri nel mondo.” afferma Giordano. Da mesi è stata richiesta da Australia, Unione Europea, dall’OMS, una serie di indagini ulteriori su come si sia diffusa la pandemia.

Le ricerche non sono ancora partite. Ma a farle, saranno amici della Cina. E il team che andrà non potrà fare ricerche sul campo, ma solo domande. E fare domande è pericoloso in Cina” continua Giordano, prima di lanciare un breve servizio dove sono mostrati ricercatori, virologi e studiosi cinesi arrestati durante e dopo la pandemia.

Li-Meng Yan, virologa cinese, afferma chen il Covid-19 sarebbe un virus modificato dall’uomo in laboratorio. “Abbiamo evidenze scientifiche” afferma la virologa in esclusiva per Fuori dal Coro di stasera, 22 settembre. “Abbiamo le prove che la fuoriuscita del virus sia stata intenzionale” continua la virologa.

“Siamo di fronte a una guerra mondiale” afferma Belpietro “E’ chiaro che se domani mattina si capisse dove sia nata questa malattia, come si sia diffusa, i ritardi taciuti da parte delle autorità, la responsabilità si pagherebbe come i danni di guerra” continua.

“Mi fa paura tutto ciò, il dubbio si sente fra la gente. Anche io mi chiedo come mai la Cina cresce, e le altre nazioni vanno in miseria? Dov’è il rispetto per i morti?” si chiede Orietta Berti.

Vittorio Feltri e gli educatori per i monopattini

Credo che i monopattin andrebbero aboliti, sono strumenti pericolosissimi per chi li usa e per chi li subisce” si pronuncia Vittorio Feltri, riguardo la notizia che sarebbero stati schierati a Milano dei rieducatori per insegnare i comportamenti corretti da tenere a bordo del monopattino. “Quelli che guidano i monopattini sono dei deficienti, si può dire?” continua.

Con il conduttore, Vittorio Feltri commenta alcuni fatti di attualità. I topi avvistati al parlamento europeo, nella mensa, e le richieste di aumenti da parte dei dipendenti pubblici.

I bambini maltrattati nelle comunità

Si parla del caso delle due sorelle torinesi separate in due comunità diverse dopo la separazione tumultuosa dei genitori. Dalle comunità le bambine avevano lanciato ai microfoni di Fuori dal Coro l’allarme: maltrattamenti, uso di catene e sbarre. “Se non fate qualcosa moriremo tutte quante, è come una prigione” affermava una delle due sorelle.

La segnalazione di Fuori dal coro è andata a buon fine: le due sorelle sono tornate a casa con la madre. “L’esperienza della comunità non la auguro a nessuno. Esci dalla comunità peggio di come sei entrato” afferma una delle due sorelle.

Indagando nelle comunità italiane, gli inviati di Fuori dal coro hanno messo in evidenza un sistema di comunità minorili preoccupante. Un padre preoccupato ha trovato il figlio, Jonny, in stato visibilmente alterato. “Ridotto come una mummia, sguardo fisso.” racconta il padre. A Jonny, racconta il padre, veniva somministrata una medicina destinata agli schizofrenici. 

Il caso di Lorenzo

A 6 anni, Lorenzo (nome fittizio) diviene orfano, e viene accudito dallo zio, con cui Lorenzo ha un ottimo rapporto. Lo zio deve essere messo in dialisi, e la sua richiesta di aiuto agli assistenti sociali si traduce in una scelta devastante per Lorenzo, che viene portato via da casa dello zio. 

Inoltre, lo zio non ha più notizie di Lorenzo da tempo. Stasera viene intervistato da un’inviata di Fuori dal coro. “Non si rendono conto del male che stanno facendo a Lorenzo” afferma lo zio di Lorenzo. “Ogni istante che passa lontano dallo zio è troppo!” urla anche stasera, 22 settembre, Giordano alla videocamera di Fuori dal coro.

Un’inviata di Fuori dal coro cerca di intervistare sindaci e vicesindaci dei comuni interessati dalla vicenda, che però si rimbalzano la responsabilità a vicenda.

“Dietro queste vicende c’è chi incassa. Dietro a quello che chiamo sequestro dei bambini, c’è chi guadagna soldi pubblici” risponde Belpietro. “Questo teatrino di meschinità: non si vergognano queste persone? Mi vergogno di essere italiana a vedere queste situazioni” afferma invece Orietta Berti.

“Noi continueremo a batterci. Non sarò contento finchè non avrò consegnato a Lorenzo questo giocattolo” dichiara Giordano.

Fuori dal coro 22 settembre

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv martedì 20 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera martedì 20 aprile 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 20 aprile 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv martedì 20 aprile 2021. La prima serata di Rai 1 trasmette l’ultima puntata di Canzone Segreta. Su Rai 3 va in onda #cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer, mentre su Italia 1 Le Iene show.

La programmazione nel dettaglio di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 20 aprile 2021 – programmi Rai

Su Rai 1 alle 21:25 va in onda Canzone Segreta. Il programma Canzone Segreta, condotto da Serena Rossi, termina la prima edizione con un appuntamento dedicato alle vittime della pandemia. La poltrona bianca riserva molte sorprese agli ospiti protagonisti della serata: Adriano Panatta, Max Giusti e Cristina Parodi.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Un’ora sola vi vorrei. In onda il programma comico di Enrico Brignano, che si occupa di satira e di costume tramite un’ottica improntata al divertimento. La puntata di questa sera prevede nuovamente la cantante Nina Zilli in qualità di ospite. Fissa la partecipazione dell’attrice Marta Zoboli, a condividere il palco con Brignano.

Su Rai 3 alle 21.20 in onda #cartabianca con Bianca Berlinguer. Nella puntata di stasera la conduttrice affronta le prospettive di riapertura di cinema, teatri, bar e ristoranti previste per il mese di aprile. Inoltre, nel corso della trasmissione Bianca Berlinguer intervista Malika Chalhy, la ragazza di 22 anni cacciata di casa dalla famiglia poiché innamorata di una donna.

Rai 4 trasmette alle 21.25 12 Soldiers. Il film del 2018 ha come protagonista Chris Hemsworth. L’unità speciale Alpha 595, guidata dal Capitano Mitch Nelson, decide di partire per l’Afghanistan in seguito all’attentato dell’11 settembre. I 12 soldati dovranno affrontare una terra ostile, comandata da un intero esercito di talebani.

Rai 5 propone alle 21.15 Quando parla il cuore. La pellicola del 2012 è diretta da Gauri Shinde. Una casalinga, trascurata dal marito e derisa dai figli perché non sa parlare bene inglese, si reca a New York per aiutare sua sorella ad organizzare il matrimonio di sua nipote. Senza menzionare nulla, decide di iscriversi ad un corso di lingua che la aiuterà a guadagnare fiducia in sé stessa.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Fuori dal coro

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Fuori dal coro. Il programma di attualità e approfondimento è condotto da Mario Giordano. Questa sera la trasmissione propone un’inchiesta dedicata all’occupazione abusiva di case private. Nel corso della serata, verranno forniti nuovi dettagli sulle aggressioni ai giornalisti della trasmissione da parte degli occupanti avvenute la scorsa settimana.

Il programma dedica inoltre spazio ad un’analisi sulla comunicazione della pandemia e della campagna vaccinale, spesso contradditoria e confusionaria. Sono previsti gli interventi di Francesco Facchinetti e Vittorio Feltri.

Canale 5 trasmette alle 21.20 Il giorno più bello del mondo. Il film del 2019 di genere commedia è diretto ed interpretato da Alessandro Siani. Arturo Meraviglia lavora in un piccolo teatro di avanspettacolo, ormai destinato al declino. Inaspettatamente, riceve la notizia di un’eredità da riscuotere. Arturo accetta, credendo si tratti di una somma di denaro lasciata da un lontano zio, ma l’eredità consiste nella custodia di due bambini. Proprio i due lo aiuteranno nel risollevare le sorti del teatro.

Italia 1 propone alle 21.20 Le Iene Show. L’appuntamento con Le Iene di stasera martedì 20 aprile è condotto da Alessia Marcuzzi che torna dopo una settimana di assenza, e Nicola Savino. La Gialappa’s Band accompagna la trasmissione con voci fuori campo, mentre interagisce con i conduttori.

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 l’appuntamento settimanale con diMartedì. Il talk show condotto da Giovanni Floris si occupa di politica e attualità, toccando temi di cultura, costume e società. La puntata di questa sera analizza la reintroduzione delle zone gialle, prevista per la prossima settimana, e la riapertura di ristoranti, musei, teatri e cinema.

Nove propone alle 21.25 Innocenti bugie. Il film del 2011 è diretto da James Mangold ed interpretato da Cameron Diaz e Tom Cruise. La vita di June Havens procede indisturbata, ma l’incontro con il misterioso Roy Miller ne cambia le sorti. Roy è una spia internazionale, ed il suo lavoro finirà per trascinare June in una pericolosa avventura.

Real Time trasmette alle 21.20 un nuovo episodio di Primo Appuntamento. Stasera in tv martedì 20 aprile il conduttore Flavio Montrucchio racconta l’appuntamento al buio di coppie che si incontrano per la prima volta nel Ristorante romano Geco. Nel caso ci sia affinità tra i protagonisti della puntata, la conoscenza continuerà lontano dalla telecamera.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Sulla mia pelle

Rai Movie, La 5, Iris

Rai Movie propone alle 21.10 Sulla mia pelle. La pellicola del 2018 è diretta da Alessio Cremonini. Alessandro Borghi interpreta Stefano Cucchi, negli ultimi giorni della sua vita. Il film si basa su eventi realmente accaduti a Roma, nel 2009, quando il trentenne morì durante la custodia cautelare. Nel cast anche Max Tortora, Andrea Lattanzi e Jasmine Trinca.

La 5 trasmette alle 21.10 L’Isola dei Famosi 2021. Si tratta di una puntata in replica, trasmessa in diretta il giorno precedente e condotta, come di consueto, da Ilary Blasi. I famosi concorrenti hanno come scopo principale la sopravvivenza sull’isola.

Su Iris alle 21.00 va in onda Tom Horn. La pellicola di genere western del 1980 è diretta da William Wiard. Alcuni allevatori del Wyoming assoldano Tom Horn (interpretato da Steve McQueen), famoso pistolero, per allontanare i ladri di bestiame. Tom è un cowboy solitario che abita sulle montagne, fedele solo al suo cavallo, con un misterioso passato.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Qualunquemente

Stasera in tv 20 aprile 2021 – I film di Sky

Su Sky Cinema Uno propone alle 21.15 Qualunquemente. La pellicola del 2011 ha come protagonista Cetto La Qualunque, interpretato da Antonio Albanese. Dopo un lungo periodo di latitanza all’estero, Cetto torna in Italia con una compagna sudamericana e una bambina. Al suo rientro, tutte le proprietà che possiede, costruite su soprusi e illegalità, risultano a rischio. Per scongiurare il pericolo, Cetto decide di candidarsi a sindaco.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Il tesoro dei templari – Il ritorno dal passato. Il film d’avventura del 2007 ha come protagonisti Katrine e i suoi amici Nis, Matias e Fie. Mentre sono in vacanza su un’isola del Mar Baltico, il padre di Katrine viene rapito da una banda di uomini. Sulle sue tracce, i giovani si imbatteranno in una serie di misteri dei Templari, che durante il Medio Evo hanno nascosto un prezioso tesoro proprio sull’isola.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv lunedì 19 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera lunedì 19 aprile 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 20 aprile 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 19 aprile 2021. Rai 1 trasmette La fuggitiva. Su Rai 3 va in onda Report, mentre su Canale 5 l’appuntamento con L’Isola dei Famosi 2021.

La programmazione, nel dettaglio, di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 19 aprile 2021 – Programmi Rai

Su Rai 1 alle 21.25 va in onda La fuggitiva. La serie, diretta da Carlo Carlei, è di genere thriller ed ha come protagonista Vittoria Puccini. Arianna è una donna ingiustamente accusata dell’omicidio del marito, costretta alla fuga. Assieme al giornalista Marcello (Eugenio Mastrandea) si reca in Svizzera per raggiungere un consulente finanziario, vecchio collega universitario di Marcello.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Tutte lo vogliono. Il film commedia del 2015 è diretto da Alessio Maria Federici. Vanessa Incontrada interpreta Chiara, una food designer per conto dell’azienda di famiglia, che si occupa di catering. Enrico Brignani è Orazio, che invece lavora in un negozio di animali. I protagonisti fanno l’uno la conoscenza dell’altro quando Chiara, per una serie di circostanze, scambierà Orazio per un gigolò.

Su Rai 3 alle 21.20 va in onda Report. Stasera 19 aprile torna sul canale il programma di inchieste, condotto da Sigfrido Ranucci. La trasmissione trasmette un’inchiesta sulla campagna vaccinale svolta in Lombardia. La regione ha cambiato ben sei volte il piano di vaccinazione, nonché due volte i portali per la prenotazione. Ulteriore obiettivo del reportage è indagare sul perché si sia sviluppata la variante brasiliana di Sars-Cov-2 e su come si sia propagata in Italia.

Rai 4 trasmette alle 21.20 Revolt. Il film di fantascienza del 2017 è diretto da Joe Miale. Lee Pace interpreta Bo, un soldato americano che soffre di amnesia. Il suo compito è di sconfiggere l’invasione aliena che sta attaccando il pianeta Terra.

Rai 5 propone alle 21.15 Sciarada – Il circolo delle parole. Il programma che si occupa di letteratura dedica la puntata di questa sera a Giovanni Pascoli. Attraverso le lettere spedite al fratello Raffaele, la trasmissione ripercorre i sogni, i desideri, i timori e le malinconie del famoso poeta italiano.

Stasera in tv 19 aprile 2021 Quarta Repubblica

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Quarta Repubblica. Nicola Porro cura il talk show dedicato all’attualità politica ed economica, sia italiana che internazionale. La puntata di questa sera prevede la partecipazione del leader della Lega Matteo Salvini, da poco rinviato a giudizio a Palermo con l’accusa di sequestro di persona per la questione Open Arms.

Stasera in tv 19 aprile 2021 il “Faccia a faccia” è tra Nicola Porro e Aurelio Picca, poeta e scrittore, autore del romanzo Il più grande criminale di Roma è stato amico mio. Sono inoltre previsti gli interventi dell’europarlamentare Simona Bonafè, dei deputati Matilde Siracusano e Michele Bordo, e del filosofo Stefano Zecchi.

Su Canale 5 alle 21.20 L’Isola dei Famosi 2021. Stasera un nuovo appuntamento con il reality show, condotto da Ilary Blasi. Massimiliano Rosolino, ex campione di nuoto ed ex concorrente di Ballando con le Stelle, è invece l’inviato ufficiale. Figurano nel ruolo di opinionisti Iva Zanicchi, Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi. La puntata di questa sera prevede molteplici sfide per i naufraghi, che puntano alla sopravvivenza.

Italia 1 propone alle 21.20 Fast & Furious 6. Il film del 2013 è il sesto capitolo della saga interpretata da Paul Walker e Vin Diesel. In seguito alla rapina di Rio e alla sconfitta del boss malavitoso, Dom e Brian sono spariti. L’occasione per riunire nuovamente la squadra è fornita da Hobbs (Dwayne Johnson) che, sulle tracce di una pericolosa squadra di piloti mercenari, chiede a Dom di catturare i criminali in fuga.

Stasera in tv 19 aprile Chernobyl

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 Chernobyl. La miniserie televisiva del 2019 è scritta da Craig Mazin e diretta da Johan Renck per HBO e Sky Atlantic. Le puntate raccontano il disastro di Černobyl’ a oltre 30 anni dall’accaduto. Sono presenti nel cast Jared Harris, Stellan Skarsgård, Paul Ritter Jessie Buckley.

Nove propone alle 21.25 Allarme rosso. Il film del 1995 è diretto da Tony Scott ed interpretato da Denzel Washington. Il comandante Ron Hunter viene promosso primo ufficiale della Marina militare statunitense, con il compito di dirigere un sottomarino in un’offensiva contro un gruppo di nazionalisti russi.

Real Time trasmette alle 21.20 Sorelle al limite. Il reality show segue le vicende di Amy e Tammy Slaton, arrivate a pesare oltre 450kg. Amy e Tammy decidono di iniziare un drastico percorso di dimagrimento.

Stasera in tv 19 aprile 2021 – Tutti i film in onda

Rai Movie propone alle 21.10 L’uomo di Laramie. La pellicola di genere western del 1955 è diretta da Anthony Mann. James Stewart interpreta il ruolo di un ufficiale che si finge un mercante per sventare una vendita di armi agli Apache. Tuttavia, si scontra un con barone locale, proprietario di bestiame.

La 5 trasmette alle 21.10 Rosamunde Pilcher: Fidarsi è bene, innamorarsi è meglio. In seguito alla morte di sua moglie, Ben si trasferisce con la figlia adolescente in Cornovaglia. Nonostante il suo passato criminale, ora conduce una vita tranquilla come capo della sicurezza di una grande azienda farmaceutica. Tutto procede per il verso giusto fino a quando Patty, ex complice ed ex amante di Ben, si presenta in azienda con una richiesta inaspettata.

Su Iris alle 21.00 va in onda La legge della notte. Il film del 2016 è scritto, diretto ed interpretato da Ben Affleck. Joe Coughlin è il figlio di un capitano di polizia di Boston. Dopo essersi trasferito in Florida, l’uomo diventa un contrabbandiere e un trafficante di rum durante il periodo del proibizionismo.

Stasera in tv 19 aprile Siberia Keanu Reeves

I film di Sky

Su Sky Cinema Uno va in onda alle 21.15 Siberia. La pellicola del 2018 è diretta da Matthew Ross ed interpretata da Keanu Reeves. Lucas Hill è un commerciante di pietre preziose americano, che si reca in Russia per vendere dei rari diamanti blu a un gangster, Boris Volkov (Pasha D. Lychnikoff). La transazione si complica quando il contatto di Lucas a San Pietroburgo, custode delle gemme, scompare misteriosamente.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Io, lei e i suoi bambini. L’attore e rapper Ice Cube interpreta Nick Persons, un ragazzo scapolo appassionato di sport e auto costose. Le sue abitudini cambiano in seguito all’incontro con Suzanne Kingston (Nia Long), una ragazza con cui scatto il colpo di fulmine. La giovane tuttavia, recentemente divorziata, ha due figli: Kevin, di sette anni, e Lindsey, di undici.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Non è L’Arena 18 aprile ultime su piano pandemico e vaccini, tornano i vitalizi

Tutti gli argomenti di cui si occupa Massimo Giletti e gli ospiti con i quali ne discute. Tornano i vitalizi.
Massimo Luciani

Pubblicato

il

Non è L'Arena 18 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è L’Arena torna questa sera domenica 18 aprile con una nuova puntata. L’appuntamento è con il conduttore e padrone di casa, Massimo Giletti che è in onda in diretta alle 20.30, su La7.

Non è L’Arena 18 aprile il mancato piano pandemico

Riflettori puntati sull’Oms, sul mancato aggiornamento del piano pandemico e sul giallo del dossier della sezione Oms di Venezia. Dopo la pubblicazione delle chat tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro, a “Non è l’Arena” parla Francesco Zambon il ricercatore che aveva redatto il dossier, pubblicato il 13 maggio 2020 e poi scomparso nel giro di 24 ore. Sono previsti nuovi documenti sulla vicenda. Intervengono Luca Telese, Sandra Amurri e Francesco Borgonovo.
Non è L'Arena 18 aprile - il conduttore

Concorsopoli alla Regione Lazio

Nuove rivelazioni sul caso Concorsopoli alla regione Lazio e non solo.
Mentre il nuovo presidente del Consiglio regionale Marco Vincenzi – subentrato a Mauro Buschini dopo le sue dimissioni – ha annullato in via cautelativa le assunzioni finite sotto i riflettori. Si scopre che la graduatoria del comune di Allumiere è stata utile non solo al consiglio regionale del Lazio ma anche a diversi comuni dell’hinterland orientale della Capitale. Partecipano al dibattito Chiara Colosimo, Vauro e Peter Gomez.

La campagna vaccinale

Si passa poi alle difficoltà della campagna vaccinale nelle Regioni, per capire chi rientra nella categoria “Altro” individuata dal governo nel piano vaccinale che ha creato non pochi problemi dando spazio a furbetti e saltafila.
Ci si sposta poi in Toscana, per parlare anche del caso Scanzi, e successivamente in Sardegna dove si scoprono pranzi clandestini. Ed infine in Calabria dove tra nuovi contagi e piano vaccinale da ultima in classifica la situazione è davvero drammatica. Se ne discute con Vauro, Nunzia De Girolamo, Luca Telese e Jessica Cosenza.

Non è L’Arena 18 aprile tornano i vitalizi

Tra i temi della puntata, una delle battaglie storiche di Non è l’Arena, l’abolizione dei vitalizi. In settimana la Commissione Contenziosa del Senato ha restituito il vitalizio all’ex presidente della Lombardia Roberto Formigoni, cancellando di fatto la delibera che revocava il “privilegio” per i parlamentari condannati a pene detentive superiori ai 2 anni. Interviene Maurizio Paniz.

Le mani della delinquenza sul litorale laziale

Prosegue infine l’inchiesta sui clan che hanno messo le mani sul litorale laziale. Controllo del territorio, spaccio, usura: il sodalizio Travali-Di Silvio procede con gli stessi metodi feroci dei Casamonica, loro parenti. In studio Nello Trocchia e Carlo Marsilli.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it