Più o meno su Rai 2 con Sabrina Giannini dal 5 novembre


Il nuovo programma vuole porre l'attenzione su tematiche attuali affrontate, però, in maniera singolare, ovvero binaria.


Più o meno è il nuovo programma di Rai 2 basato sull’approfondimento giornalistico sotto un aspetto particolare.Condotto da Sabrina Giannini, in quattro puntate, vuole fornire una visione “binaria” di alcuni dei più contesi argomenti di attualità.

Più o meno su Rai 2 con Sabrina Giannini, puntate e argomenti

Parte questa sera, giovedì 5 novembre alle 23.40 Più o meno. Rai 2 propone una nuova sfida basata sull’attualità vissuta e analizzata sotto un’ottica di riflessione e approfondimento giornalistico. Quattro le puntate previste. In ognuna si affronta uno dei grandi temi del tempo in cui viviamo la cui risoluzione, se trovata, cambierà radicalmente il nostro futuro. La chiave di lettura è duplice. Ogni argomento è vissuto in due ottiche differenti che vengono illustrate da esperti presenti in studio. Si tratta di personalità tecniche alle quali si affiancano interviste, storie e reportage. Il tutto in un percorso di racconto-riflessione su temi anche polemici cercando di chiarire le idee e offrire soluzioni.

Sempre restando in tema di Covid, Sabrina Giannini affronta anche la dicotomia Stato Regione. L’argomento viene trattato nelle prossime puntate.La conduttrice si chiede: in caso di pandemia come quella che stiamo vivendo, chi deve fornire le linee guida, lo Stato oppure le Regioni? Forse la regia unica dovrebbe essere affidata allo Stato. Ma non tutti sono della medesima opinione. Inoltre chi deve decidere sulle scuole?

Più o meno Rai 2 Logo

Il piano anti pandemia

Ma c’è un altro aspetto che viene affrontato nelle prossime puntate. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) era stata avvertita della possibilità di pandemie. Ma il piano di prevenzione era fermo al 2006. Nel programma si cerca di capire perchè lo Stato italiano ha continuato ad ignorare tutto questo senza preoccuparsi di avere un contato con gli altri Paesi. La prima volta l’Europa è stata salvata dalla Sars Covid 2 grazie al lavoro di divulgazione del dottor Carlo Urbani che, per curare l’Ebola, ne fu infettato e perse la vita.

Come se non bastasse alla fine è stato affidato proprio alla Cina il compito di valutare quali errori sono stati fatti nella seconda ondata della pandemia. Intanto, però, la Cina è fuori dall’incubo grazie alle ristrettissime misure anti Covid.

Più o meno su Rai 2 prima puntata

Nella prima puntata si parla dei limiti delle libertà individuali nelle emergenze: fino a che punto possiamo sacrificare la nostra libertà per la sicurezza di tutti? Chi può decidere le limitazioni di diritti fondamentali e in nome di che cosa?

È giusto “blindare” le persone anziane? Il diritto alla salute deve per forza prevalere su ogni altro diritto? Sono queste alcune delle domande alle quali “Più o meno” tenterà di dare possibili risposte. Tra gli ospiti, Marcello Pera, Luciano Violante, Serena Sileoni dell’Istituto Bruno Leoni, il costituzionalista Alfonso Celotto e l’infettivologo Massimo Andreoni.



0 Replies to “Più o meno su Rai 2 con Sabrina Giannini dal 5 novembre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*