Connect with us

Informazione

L’aria di domenica 15 novembre, il nuovo programma di Myrta Merlino su La7

Myrta Merlino conduce il nuovo programma d'attualità della domenica pomeriggio di La7. Fra gli ospiti, Enrico Mentana e Claudio Amendola.

Pubblicato

il

L'aria di domenica 15 novembre
Myrta Merlino conduce il nuovo programma d'attualità della domenica pomeriggio di La7. Fra gli ospiti, Enrico Mentana e Claudio Amendola.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La prima puntata di L’aria di domenica, nuovo programma d’informazione e approfondimento del day time pomeridiano di La7, è in onda oggi, 15 novembre. Condotto da Myrta Merlino, L’aria di domenica è una sorta di spin off di L’aria che tira, appuntamento quotidiano dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00. Maggiori informazioni sono disponibili nel nostro articolo di anteprima.

La conduttrice tratta argomenti di politica, cronaca e attualità con i suoi ospiti, in studio o in collegamento. Con lei, sono presenti anche Gerardo Greco e il fumettista Vauro.

Inoltre, come apprendiamo dal video pubblicato da La7 la settimana scorsa, un ampio spazio della trasmissione è dedicato alle storie dei telespettatori. “Non è il momento di stare soli” afferma infatti la conduttrice nel promo di La7.

Tra gli ospiti di oggi il giornalista Enrico Mentana.

Vi ricordiamo che potete seguire l’appuntamento in diretta anche in streaming, dal sito ufficiale di La7.

L’aria di domenica 15 novembre, ospite Luigi di Maio

Il primo ospite in collegamento è il ministro Luigi di Maio. Si parla dei dati che hanno portato alla definizione delle regioni ed aree gialle, rosse e arancioni. “Dire che in alcune province non ci sono problemi, e poi leggere i dati fa riflettere” afferma Di Maio.

Poi, si parla dei militari proposti alla Regione Campania come supporto per i pronto soccorso. “Spero De Luca li accetti, servono per supportare delle strutture oggettivamente sotto stress.” aggiunge il ministro. “Lo stato della sanità italiana non è solo responsabilità del governo centrale: si condividano le responsabilità con le Regioni.”.

“Com’è diventato moderato ministro” scherza la conduttrice. “In tempi diversi avrei detto altro, ma ora bisogna essere moderati” risponde Di Maio.

Si parla poi di questioni internazionali e votazioni USA. Ma anche del Movimento 5 stelle e della sua evoluzione. “Per il movimento non mi sono mai risparmiato, continuerò a farlo” afferma Di Maio.

L’aria di domenica 15 novembre, lo spazio di Mario Monti, Massimo Galli e Walter Ricciardi

Il secondo ospite è Mario Monti, economista, accademico e politico italiano. Il suo intervento avviene attraverso lo schermo di una finta TV a tubo catodico.

Con Monti si ripercorre l’intervista a Di Maio, approfondendo lo sviluppo del Movimento 5 stelle e del populismo in genere.

Nel frattempo, entrano in studio Massimo Galli, infettivologo del reparto di Malattie Infettive all’Ospedale Luigi Sacco, e Gualtiero Ricciardi, detto Walter Ricciardi; medico, igienista, accademico. Commentano la notizia del vaccino per il Covid sviluppato e prodotto da Pfizer. Sono ancora troppi i negazionisti che non intendono vaccinarsi, per paura che il vaccino possa essere dannoso.

“L’antivaccinismo è anche normale, dato che si somministra a persone sane che temono di ammalarsi. Ma il processo di approvazione è più che sicuro.” commenta Ricciardi. “La storia si ripete, l’antivaccinismo è sempre esistito. Potremmo cavarcela dicendo che la madre degli sprovveduti è sempre fertile.” afferma invece Galli.

Entrambi gli ospiti si dicono stanchi del continuo “derby” tra professionisti e medici. “Certo, ci sono anche molti medici che parlano senza avere le competenze, specialmente i clinici. Il loro errore è rapportare la loro esperienza personale di ambulatorio al caso globale.” dichiara Ricciardi. “E’ opportuno rapportarsi tra colleghi per avere un quadro complessivo insieme” continua.

L'aria di domenica 15 novembre

L’intervento di Claudio Amendola ed Enrico Mentana

Anche Claudio Amendola si collega con la stessa metodologia di Mario Monti: attraverso il televisore a tubo catodico. “Credo sia molto semplice: basta mantenere le distanze, usare le mascherine, limitare i contatti sociali. Io farei un lockdown generale per tutto dicembre personalmente. Non vivo il Natale con grande trasporto, ed è il momento di minor produttività. L’importante è che Natale non diventi come il Ferragosto passato” afferma Amendola.

Si continua a parlare di no-vax. “Non basterà stavolta che si vaccini solo chi lo vuole. Se i numeri dei vaccinati non sono sufficienti, rischiamo che in numeri diventino preoccupanti” dice Galli.

Poi, entra Enrico Mentana in studio.

L'aria di domenica 15 novembre

L’intervista ad Enrico Mentana

Con Enrico Mentana rimane in collegamento Claudio Amendola, e gli argomenti rimangono gli stessi trattati fino ad ora. Coerenza del Movimento 5 stelle, situazione dell’emergenza Covid e comportamento del Governo al riguardo. “In una situazione normale 5 stelle e PD si separerebbero” afferma Mentana.

Un breve video racconta la storia del contagio in Italia dagli inizi di gennaio/febbraio ad oggi. 

“Ci sono momenti nella vita di un giornalista che non si scordano.” commenta Mentana “in quei momenti ti chiedi, cosa può succedere quando darai questa notizia?” continua poi.

L'aria di domenica 15 novembre

Eugenia Carfora, preside a Caivano

Quindi, in collegamento con L’aria di Domenica c’è Eugenia Carfora, dirigente scolastica dell’istituto Viviani-Papa Giovanni di Parco verde, a Caivano; lì si è consumato il brutale omicidio della piccola Fortuna Loffredo. “Ho scelto Caivano perchè sono convinta che in ogni luogo dove arriva la casa dello Stato, una scuola, ci sia del bene.” dichiara la preside. 

“Quando sono arrivata c’era un po’ di disordine” minimizza la preside bonariamente “ma la voglia di far andare i bambini a scuola mi ha dato forza. La scuola deve essere un luogo impeccabile, luogo della regola e dell’opportunità” continua la Carfora.

Subito dopo, arriva il momento della condivisione delle vignette realizzate da Vauro nel corso del programma. Quindi, torna in collegamento anche Mario Monti, per commentare alcune delle dichiarazioni ascoltate nel corso della puntata. Mario Monti e Amendola dovrebbero essere in collegamento anche domenica prossima.

 

 

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv giovedì 17 giugno 2021, I programmi in onda

Su Rai 3 va in onda la prima puntata della nuova edizione de Le Ragazze. Canale 5 trasmette Viaggio nella grande bellezza con Cesare Bocci.

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 17 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv giovedì 17 giugno 2021. Su Rete 4 va in onda un nuovo appuntamento con Dritto e rovescio. Paramount Network, invece, propone il film Sweet November- dolce novembre con Keanu Reeves.

Stasera in Tv giovedì 17 giugno 2021, programmazione Rai

Su Rai 1, alle 21:30, va in onda l’incontro calcistico Olanda- Austria. Gli olandesi di Frank De Boer affrontano la loro seconda partita di Euro 2020 sfidando la squadra guidata da Franco Foda.

Rai 2, alle 21:00, trasmette il film thriller del 2020, Tutti i segreti di mio marito con Sarah Butler. Karen sogna frequentemente di aver ucciso una donna. Suo marito, psichiatra, cerca di aiutarla attraverso sedute di ipnosi. Le condizioni della protagonista però iniziano a peggiorare in quanto il coniuge ha alterato il suo sistema cognitivo.

Su Rai 3, alle 21.25, va in onda la nuova edizione de Le Ragazze. Torna in prima serata il programma dedicato ad alcune donne di rilievo. Nella prima puntata vengono raccontate le storie di Teresa Vergalli, Stefania Casini e la ginecologa Maria Pia Marroni. E ancora Milena Bertolini, Diletta Bellotti ed Elisabetta Luchina.

Stasera in Tv giovedì 17 giugno 2021, Programmi, film Mediaset

Su Rete 4, alle 21.25, va in onda Dritto e rovescio con Paolo Del Debbio. Tra i temi della puntata il caos sul vaccino Astrazeneca e il caso della diciottenne pakistana Saman Abbas. Ospite principale della puntata: la leader di Fratelli D’Italia Giorgia Meloni.

Canale 5, alle 21.25, propone Viaggio nella Grande Bellezza. Il titolo della puntata è Grandi amori. Cesare Bocci, visitando Roma e Verona, cerca di raccontare le più belle storie d’amore di tutti i tempi, da Romeo e Giulietta a Maria Callas e Aristotele Onassis, Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio.

Su Italia 1, alle 21.25, va in onda il film commedia del 2000, Ti presento i miei con Robert De Niro. Greg ha intenzione di sposare la sua fidanzata Pam che lavora come maestra d’asilo. Per farlo però deve chiedere prima la sua mano al padre, che lo metterà alla prova per capire se è l’uomo giusto per sua figlia.

Stasera in Tv, La7, NOVE

Su La7, alle 21.25, va in onda Atlantide Storie di Uomini e di Mondi. Andrea Purgatori si occupa del caso di Jamal Khashoggi, giornalista del Washington Post, ucciso nel consolato di Riad nel 2018. A seguire il film documentario del 2020 The dissident di Oscar Bryan Fogel.

NOVE, alle 21.25, trasmette il docu reality Quasi quasi cambio i miei. In ogni appuntamento due adolescenti si scambiano le famiglie per 5 giorni. I protagonisti sono Luna, 14 anni, amante dei social, e Yoris, 15 anni, appassionato di ecologia e sport.

Stasera in tv giovedì 17 giugno 2021 la regola del silenzio

I film stasera su Rai Movie, Paramount

Rai Movie, alle 21.00, trasmette il film thriller del 2012, La regola del silenzio di e con Harrison Ford. Un giornalista, dopo l’arresto di un membro di un’associazione pacifista degli anni 70, inizia ad indagare sul conto dell’avvocato Jim Grant. Quando il cronista scopre che anche lui ha fatto parte dello stesso gruppo Jim decide di fuggire perché è accusato di omicidio.

Su Paramount Network, alle 21.10, va in onda il film drammatico del 2001, Sweet November- dolce novembre con Keanu Reeves. Nelson si innamora di Sara e ben presto vanno a vivere insieme. Lui ancora non sa che Sara è malata di cancro e le rimangono pochi mesi da vivere.

I film trasmessi su Premium

Premium Cinema 1, alle 21.15, propone il film thriller del 2018, Shark- il primo squalo con Jason Statham. Uno squalo attacca un sommergibile marino che sprofonda nelle acque dell’Oceano Pacifico. A Jonas Taylor, subacqueo esperto, viene affidato il compito di salvare le persone rimaste intrappolate.

Su Premium Cinema 2, invece, alle 21.15, va in onda il film drammatico del 2006, The departed- Il bene e il male con Matt Damon. Il dipartimento di polizia di Boston ha intenzione di arrestare il boss mafioso Frank Costello e tutti i membri della sua organizzazione criminale. Per farlo affida alla giovane recluta Billy il compito di indagare infiltrandosi nella gang.

Premium Cinema 3, infine, alle 21.15, propone il film commedia del 2015, Noi e la Giulia con Luca Argentero. Tre sconosciuti vorrebbero comprare lo stesso casale di campagna. Decidono di diventare soci e di trasformarlo in un agriturismo. Ben presto però dovranno fare i conti con un camorrista che chiede loro il pizzo.

Stasera in tv giovedì 17 giugno 2021 arsenal

Stasera in Tv giovedì 17 giugn0, film in onda su Sky

Sky Cinema Uno, alle 21.15, trasmette il film thriller del 2017, Arsenal con Nicolas Cage. Uno spietato criminale ha rapito il fratello di James per ottenere da lui un’ingente somma per il riscatto. James farà di tutto per salvarlo.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, è previsto il film drammatico del 2012 La parte degli angeli con Paul Brannigan. Il giovane Robbie, con molti precedenti per furto,  riesce ad evitare nuovamente il carcere. Il giudice lo ha affidato a Rhino che gestisce le persone condannate a svolgere dei lavori socialmente utili. Robbie però, con la complicità dei suoi compagni, sta organizzando un altro colpo.

Sky Cinema Family, alle 21.15, propone il film commedia del 1995, Un’amicizia pericolosa con Christina Ricci. Due giovanissime amiche, Beth e Jody, decidono di visitare da sole le grotte di Bear Mountain perché sono convinte che ci sia una caverna piena d’oro.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, va in onda il film avventura del 1995, Il primo cavaliere con Richard Gere. La giovane Ginevra, futura moglie di Re Artù, viene rapita da Malagant. Lancilotto riesce a liberarla e per il suo gesto eroico viene nominato primo cavaliere.

Sky Cinema Suspance, alle 21.00, trasmette il film thriller del 2019, 47 metri uncaged con Sophie Nélisse. Mia e tre amiche si ritrovano in un labirinto sottomarino per sfuggire all’attacco di alcuni squali bianchi. Dovranno riuscire a sopravvivere.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Le Ragazze tornano dal 17 giugno su Rai3 con tre puntate inedite

Tutte le anticipazioni sulla nuove tre puntate in onda sulla terza rete a partire dal 17 giugno. Le protagoniste.

Pubblicato

il

Le Ragazze Rai 3 Milena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tornano da giovedì 17 giugno in prima serata su Rai3 Le Ragazze, con tre puntate inedite. Nuove storie raccontate da donne di diverse generazioni che ripercorrono le tappe più significative della loro esistenza. Sullo sfondo la storia del nostro Paese, i grandi cambiamenti sociali e di costume, le mode e la musica, colonna sonora dei giovani, dagli anni ‘40 a oggi.

La prima puntata

Nella prima puntata della nuova serie racconta la sua esperienza di ragazza degli anni ‘40 Teresa Vergalli, staffetta partigiana in Emilia durante la Seconda guerra mondiale. In seguito  è stata costantemente impegnata nelle organizzazioni femminili e nella lotta politica del PCI fino alla scelta di dedicarsi all’insegnamento dal 1975 in poi.

Segue il racconto intrecciato di due ragazze degli anni Sessanta. La prima è Stefania Casini, che nei suoi settantadue anni ha vissuto molte vite. Ha iniziato come attrice in film d’autore (Pietro Germi, Bernardo Bertolucci, Peter Greenaway, Dario Argento) e icona sexy alternativa del cinema anni ‘70. Per poi passare ai reportage da giornalista, alla regia e alla produzione di documentari.

La seconda è la ginecologa Maria Pia Marroni, che nel 1973, studentessa in una Napoli stravolta dall’irruento scoppio dell’epidemia di colera, si è impegnata in prima persona nella somministrazione dei vaccini.

Le Ragazze Rai 3 Diletta

Le altre storie

Dopo di loro arrivano le storie di due ragazze degli anni Ottanta. La prima è Milena Bertolini, calciatrice, allenatrice e dal 2017 commissario tecnico della nazionale femminile italiana. Da sempre impegnata nella battaglia per abbattere i pregiudizi sul calcio femminile, ai Mondiali del 2019 è riuscita in una doppia impresa: portare la squadra fino ai quarti di finale e conquistare il riconoscimento mediatico, istituzionale e politico che il calcio femminile italiano attendeva da anni.

La seconda è Elisabetta Lachina, la cui giovinezza è stata spezzata la sera del 27 giugno 1980: i suoi genitori, Giuseppe Lachina e Giulia Reina, persero la vita nella strage di Ustica insieme agli altri 79 passeggeri del DC-9 Itavia. Da allora Elisabetta non ha mai smesso di mantenere vivo il loro ricordo e di chiedere giustizia.

In chiusura ci sarà la ragazza del Nuovo Millennio: Diletta Bellotti, attivista romana che nell’estate 2019 ha realizzato la campagna #pomodorirossosangue contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli del meridione.

 Le Ragazze Rai3, Autori e produzione

Le Ragazze è un programma di Cristiana Mastropietro, Riccardo Mastropietro e Giulio Testa prodotto da Pesci Combattenti per Rai3. Ed è scritto da Cristiana Mastropietro. Le interviste di questa puntata sono curate da Francesca Cucci, Vincenzo Faccioli Pintozzi, Vincenzo Galluzzo, e Claudia Panero. La direzione artistica è di Riccardo Mastropietro, la regia delle interviste di Tiziano Bernardini, Jovica Nonkovic e Marcello Orlando.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Non è l’Arena 13 giugno: ultima puntata, dal vaccino AstraZeneca al caso Brusca

Tutti gli ospiti e le anticipazioni dell'ultima puntata stagionale del programma condotto da Massimo Giletti.

Pubblicato

il

Non è l arena 13 giugno La7
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Massimo Giletti torna domenica 13 giugno con l’ultima puntata stagionale di Non è l’Arena. L’appuntamento è alle 20:30 su La7.

Non è l’Arena 13 giugno, il vaccino AstraZeneca

Nella puntata del 13 giugno Massimo Giletti si occupa della campagna vaccinale anti Covid. Si sofferma in particolare sullo stop della somministrazione di AstraZeneca ai cittadini che hanno meno di 60 anni.

Dopo la morte di Camilla Capena, si è infatti scatenato sul vaccino un acceso dibattito politico. La diciottenne ligure è deceduta dopo aver ricevuto la prima dose di AstraZeneca durante l’Open Day nella propria regione.

Il conduttore si occupa poi della Val Seriana, in provincia di Bergamo, che lo scorso anno è stato uno dei territori più colpiti dal virus durante la prima fase emergenziale. E’ previsto anche il collegamento con Consuelo Locati. E’ il legale dell’associazione dei familiari delle vittime del Covid nella bergamasca.

Sui temi intervengono Pierpaolo Sileri, Matteo Bassetti e Luca Telese.

Non è l arena 13 giugno Di Fazio

Non è l’Arena, Saman Abbas, il caso Di Fazio

Nell’ultima puntata Non è l’Arena si occupa anche della scomparsa della diciottenne pakistana Saman Abbas. L’ipotesi degli inquirenti è che la giovane sarebbe stata uccisa dai genitori per essersi opposta ad un matrimonio combinato.

Il conduttore non si sofferma solo sul caso di cronaca ma allarga il dibattito sull’integrazione degli immigrati di seconda generazione nel nostro Paese. Ma anche sulla cittadinanza per i nuovi italiani. Massimo Giletti si confronta in studio Ritanna Armeni, Daniela Santanché, Sami Salem e Vittorio Sgarbi.

La trasmissione inoltre torna sul caso di Antonio Di Fazio. Si tratta dell’imprenditore milanese attualmente detenuto in carcere con l’accusa di reati di natura sessuale nei confronti di alcune studentesse.

Nel corso delle indagini sono però emersi anche nuovi elementi. Riguarderebbero alcuni presunti legami di Antonio Di Fazio con ambienti della criminalità organizzata. Intervengono Nunzia De Girolamo, Michele Sarno, Nello Trocchia e Francesco Capozza.

Non è l’Arena 13 giugno, il caso Brusca

Nell’ultimo appuntamento stagionale di Non è l’Arena Massimo Giletti affronta anche il caso di Giovanni Brusca. Il boss mafioso e pluriomicida ha lasciato il carcere romano di Rebibbia dopo 25 anni di detenzione. Ma con 45 giorni di anticipo rispetto alla scadenza della sua condanna penale. La vicenda ha scatenato numerose polemiche che hanno diviso l’opinione pubblica.

Il conduttore inoltre intervista in esclusiva Mosco Levi Boucault. E’ il regista francese che nel 2016 incontrò il boss in carcere per raccogliere del materiale per il suo documentario Corleone. In quell’occasione Brusca chiese per la prima volta perdono ai familiari delle sue oltre cento vittime.

Giletti si interroga inoltre sulla questione dell’ergastolo ostativo, ovvero della reclusione senza permessi premio. Si collega infine con le sorelle Napoli da Mezzojuso, in provincia di Palermo.

Partecipano al dibattito Sandra Amurri, Antonio Ingroia, Sergio Lari. Presenti anche Luigi Li Gotti e Marco Taradash.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it