Report 30 novembre: inchieste su Alitalia, Oms, emergenza sanitaria


La trasmissione si occupa del caso Alitalia e dell'emergenza sanitaria. Torna inoltre sul dossier dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sparito misteriosamente.


Lunedì 30 novembre, Sigfrido Ranucci torna su Rai 3 con una nuova puntata di Report. L’appuntamento è alle 21.25. La trasmissione d’inchiesta si occupa del caso Alitalia, del documento sparito dell’Oms che boccia il piano pandemico italiano. E della carenza di personale sanitario anche nella seconda ondata di contagi.

Report 30 novembre Alitalia

Danilo Procaccianti nell’inchiesta di Report intitolata “Allacciate le cinture” punta i riflettori  sull’Alitalia, che rischia il fallimento. Il Governo Conte ha stanziato 3 miliardi di euro per salvare la compagnia aerea italiana. A tale somma si aggiungerebbero anche altri soldi pubblici. Ma Report vuole soffermarsi sul denaro investito dai privati. Tra questi, la Etihad Airways che ne aveva acquisito molte quote nel 2014. La partnership era fortemente sostenuta dall’allora Premier Matteo Renzi.

La ragione risiede nella constatazione che il Governo aveva acquistato dagli Emirati Arabi il celebre Air Force Renzi, costato milioni di euro. Il velivolo voluto dall’ex Presidente del Consiglio era fuori produzione del 2011. Ed è stato pagato molto di più rispetto al valore di mercato.

Al centro della puntata anche la Piaggio Aerospace. Si tratta dell’azienda aeronautica che opera nel settore della sicurezza e della difesa, acquisita dagli Emirati Arabi sempre nel periodo renziano. Infine ci sarebbe anche un drone militare, in fase di sperimentazione. E’ precipitato in Libia lo scorso anno.

Report il dossier dell’Oms

Giulio Valesini e Cataldo Ciccolella nell’inchiesta “Il parafulmine” si occupano del dossier sparito dell’Oms. E’ stato pubblicato e poi rimosso dopo appena 24 ore. 

Nella documentazione, di 100 pagine, l’Italia viene bocciata sulla gestione dell’emergenza Covid 19. Il piano pandemico italiano non rispetterebbe gli standard previsti in ambito sanitario. E non sarebbe più stato aggiornato dal 2006.

report 30 novembre oms

Interviene il Generale Lunelli, esperto di difesa batteriologica. Secondo le sue stime, avremmo avuto meno decessi per Covid se l’Italia avesse preparato un piano adeguato.

Ma la sparizione del dossier mette in luce anche gli incidenti diplomatici e la malagestione dei fondi della cooperazione. Oltre la comunione di intenti tra esponenti dell’Oms e il nostro Ministero della Salute. Del caso di sta occupando la Procura di Bergamo.

Report 30 novembre carenza di medici ed infermieri

Adele Grossi, nella puntata del 30 novembre, si occupa dell’emergenza sanitaria nell’inchiesta “Mission Impossible?”. Punta in particolare l’attenzione sulla seconda ondata, che i virologi avevano previsto da mesi. E che ha portato alla suddivisione delle Regioni in tre zone, in base al numero di contagi.

Il Governo Conte aveva messo a disposizione 192 milioni di euro per la Sanità. Il denaro doveva servire per potenziare i Pronto Soccorso. E per reclutare nuovi medici, che già nella prima ondata erano spesso pochi e non specializzati. Di fronte a tale impreparazione gli ospedali e le Asl, hanno delegato il compito di cercare personale alle cooperative private. Queste ultime hanno inviato nelle strutture ospedaliere, dei giovani neolaureati, privi di esperienza.



0 Replies to “Report 30 novembre: inchieste su Alitalia, Oms, emergenza sanitaria”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*