Connect with us

Informazione

Chi l’ha visto? diretta 17 novembre: novità sul caso di Nada Cella

La trasmissione si sofferma nuovamente sul caso della ventiquattrenne uccisa a Chiavari 25 anni fa e sul piccolo Matias, ucciso dal padre.

Pubblicato

il

chi l ha visto 17 novembre Rai 3
La trasmissione si sofferma nuovamente sul caso della ventiquattrenne uccisa a Chiavari 25 anni fa e sul piccolo Matias, ucciso dal padre.
Condividi su

Mercoledì 17 novembre su Rai 3 , alle 21.25, è andata in onda una nuova puntata di Chi l’ha visto?.

Federica Sciarelli torna sul caso di Nada Cella, uccisa il 6 maggio 1996. Si sofferma nuovamente su Giovina Gioia Mariano e sul caso di Denise Pipitone. Spazio come di consueto anche agli appelli e alle emergenze.

chi l ha visto 17 novembre nada cella

Chi l’ha visto?, la diretta del 17 novembre, Nada Cella

Nella diretta del 17 novembre, in apertura di puntata Federica Sciarelli si collega con la signora Silvana, la madre di Nada Cella. Prima però fa entrare in studio Nicola e Matteo. Lanciano un appello per cercare il padre Giovanni Manna che è scomparso ieri dal pronto soccorso del Policlinico Gemelli a Roma.

Il signore, che ha iniziato a soffrire di alzheimer, indossava un piumino grigio, dei jeans e delle scarpe sportive. Ha con sé solo la carta di identità e il cellulare che però è scarico.

La conduttrice torna poi dalla madre di Nada Cella. La ragazza fu uccisa nel 1996 nello studio del commercialista Marco Soracco per il quale lavorava. Sulla scena del crimine fu rinvenuto un bottone vintage di 1 cm. Si presuppone che la vittima ha cercato di difendersi staccando quel bottone al suo assassino. Sul bottone è riportata la dicitura Great Seal of the State of Oklahoma. 

A distanza di 25 anni dall’accaduto è stata permessa la diffusione della registrazione di una donna misteriosa che racconta di aver conosciuto Annalucia Cecere in una sala da ballo.

Aggiunge che il giorno dell’omicidio avrebbe notato Annalucia Cecere nascondere degli indumenti nella sella del suo motorino che si trovava a poche decine di metri dallo studio. La sconosciuta era in compagnia di altre quattro donne. L’interlocutrice si definisce “signorina” ma in realtà dalla voce sembra essere una donna adulta.

chi l ha visto 17 novembre filomena

Chi l’ha visto?, Filomena, il piccolo Matias

La trasmissione torna ad occuparsi di Filomena, la donna che era scomparsa a fine ottobre dalla provincia di Salerno. E’ tornata volontariamente a casa qualche giorno dopo e aveva raccontato di essersi nascosta nella cantina dell’abitazione per quattro giorni.

Qualche settimana fa durante il primo appello per cercarla un anonimo, che afferma di conoscere bene Filomena, aveva riferito che la donna verrebbe maltrattata verbalmente e fisicamente dalla madre.

Il dubbio sui maltrattamenti è rimasto nei telespettatori e così le telecamere di Chi l’ha visto sono tornate a casa di Filomena. La madre e la sorella, visibilmente adirate, si rifiutano di mostrarla. Poco dopo Filomena si affaccia alla finestra per pochi secondi.

Federica Sciarelli si collega con Vetralla, in provincia di Viterbo, dove ieri si è consumato un brutale omicidio. Matias, un bambino di 10 anni, è stato ucciso dal padre con una coltellata alla gola. Il genitore aveva il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da Matias e dalla madre.

chi luigi criscuolo

La scomparsa di Luigi Criscuolo

Federica Sciarelli si occupa di Luigi Criscuolo, scomparso lo scorso 8 novembre da Pavia. Negli ultimi tempi aveva smesso di lavorare per un problema al ginocchio. Si è sottoposto ad un intervento chirurgico e cammina ora con l’ausilio delle stampelle. L’ultimo ad averlo visto è il vicino di casa che ha notato che Criscuolo fissava insistentemente il cellulare come se aspettasse un messaggio o una telefonata.

Criscuolo si è allontanato con la propria auto che è stata poi rinvenuta in un boschetto nella frazione di Cura Carpignano, in provincia Pavia. Il luogo si trova nei pressi del fiume Olona.

chi piera maggio

Chi l’ha visto? 17 novembre, Denise Pipitone, Giovina Gioia Mariano

La trasmissione torna sulla vicenda di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004. La madre Piera Maggio sta portando avanti una lunga battaglia contro l’archiviazione del caso.

Recentemente sono uscite delle nuove intercettazioni che risalirebbero allo scorso maggio. Nella conversazione Anna Corona e la figlia Jessica parlano di una nuova figura. Si tratta di un signore di nome Luigi che sarebbe coinvolto nell’avvenimento.

Piera Maggio spera ancora di poter riabbracciare la sua bambina, diventata oggi una donna, e di ritrovare un po’ di serenità.

Anche questa settimana la Sciarelli torna sul caso di Giovina Mariano, conosciuta da tutti come Gioia. La signora, ex dipendente del Comune di Pescara, è scomparsa oltre 4 anni fa da Moscufo. Gioia Mariano aveva intenzione di vendere la propria abitazione, dove ospitava spesso il nipote, per prenderne un’altra più piccola a Pianella. Si era infatti messa in contatto con un’agente immobiliare.

Il fratello Domenico che vive a Fallo, in provincia di Chieti, ha denunciato la scomparsa dopo 40 giorni. I nove cugini che vogliono ottenere verità non credono che Gioia sia fuggita al Nord per cercare lavoro.

Nel frattempo l’abitazione di Gioia è finita all’asta ma il nuovo proprietario ha concesso alla trasmissione il permesso di entrarvi con le telecamere.

chi l ha visto 17 novembre gianfranco apuzzo

Chi l’ha visto? Gianfranco

Una signora norvegese ha scelto di chiedere aiuto a Chi l’ha visto? per cercare il figlio Gianfranco, scomparso ad ottobre. La madre ha vissuto per un periodo in Italia e ha avuto due figli. Tempo dopo ha scelto di tornare nel proprio paese portando con sé i bambini.

Gianfranco ha 40 anni e aveva il desiderio di tornare a vivere in Italia. Arriva a Fonte Nuova, in provincia di Roma, dove vive qui per più di un anno. Qualche mese fa è tornato in Norvegia ed è poi rientrato in Italia ad Ottobre.

Il 26 ottobre aveva contattato la sorella per confidarle che si stava recando a Milano, città che non conosce e dove non ha amici. Il suo cellulare è spento e non è comparso più sui social.

Si cambia argomento con l’aggressione ai danni di un ragazzino avvenuta a Napoli sabato scorso. La vittima ha perso un dente che è stato poi ritrovato vicino a dei motorini. I responsabili sarebbero dei coetanei. Starebbero emulando un pericoloso gioco diffuso sui social.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it