C’è posta per te | puntata del 26 gennaio 2019 | Tutte le storie


C’è posta per te | Risate, lacrime e ospiti vip, nel sabato sera di Canale 5


A tra poco con la diretta.

Inizia la puntata. Entra il primo ospite di questa sera: Gerry Scotti. Il conduttore è stato chiamato per affiancare Michele, che vuole fare una sorpresa a suo padre Francesco.

L’uomo ha una malattia, l’artrite reumatoide degenerativa,che gli rende le ossa fragili come vetro e che negli anni lo ha costretto ad entrare ed uscire dagli ospedali, perdendo l’uso delle gambe, perdendo il lavoro, causandogli frustrazione e tanta sofferenza. Suo figlio vuole ringraziarlo per tutto ciò che ha fatto per lui, per sua sorella Jessica e per sua madre.

“Ti voglio ringraziare perchè mi hai insegnato che nonostante la vita possa metterti davanti tante difficoltà bisogna combattere, anche quando il destino sembra invincibile” – gli dice Michele.

L’atmosfera è davvero commovente: viene portato in studio l’ingrandimento di un disegno di Michele da piccolo; dal cielo scende un globo terrestre ricoperto di cuori, un bimbo ne consegna uno a Francesco; entrano poi in studio Jessica e la madre.

“Non sono più quel piccoletto del disegno, voglio che tu mi prometta che ti appoggerai a me, non solo per allacciarti le scarpe, ma anche quando avrai bisogno di conforto” – continua Michele ed introduce poi Gerry Scotti, “un amico” che fa compagnia alla loro famiglia da anni la sera.

Scotti è dolcissimo con Francesco, scherzano ed il conduttore esterna la stima ed il rispetto che ha nei confronti dell’uomo.

Si passa poi a parlare della storia di Francesco e Antonio. Mentre Antonio ha un lavoro stabile ed una vita tranquilla, Francesco vive una situazione complicata: abita in una roulotte, ricorre spesso all’aiuto della Caritas per mangiare e per lavarsi. La sua vita però non è stata sempre così; aveva una casa ed una famiglia, ma  i suoi figli non vogliono più avere contatti con lui da quando ha tradito la loro mamma e se ne è andato di casa.

La storia con l’altra donna è presto terminata e Francesco si è trovato da solo ed in difficoltà. Antonio ha deciso di accompagnarlo per provare a convincere i nipoti a riallacciare i rapporti con il fratello. Salvatore, Michele e Antonio hanno sofferto molto per questa storia e, quando vedono il volto del padre e capiscono che è lui ad averli chiamati, si fanno scuri in volto.

“Sapete che vi voglio bene. Siete tre eroi ed avete una grande mamma, non dimenticatelo mai. Papà ha sbagliato, io ho provato a tenere la famiglia unita, non ci sono riuscito” – li prega lo zio.

Solo due di loro rispondo positivamente alla sua preghiera però, il terzo (Antonio) preferisce abbandonare lo studio. Michele e Salvatore riabbracciano Francesco e lo zio Antonio.

Angela ha tradito il fidanzato Roberto durante la loro convivenza. La donna sentiva il cognato della sorella, ma afferma di non aver avuto nessun rapporto fisico con l’uomo, dice di averci solo scambiato alcuni messaggi.

L’intesa è stata scoperta dalla sorella di Angela, che ha letto un sms dell’uomo, rivelando tutto a Roberto ed a tutta la famiglia. Angela sostiene di essersi avvicinata a questo ragazzo perchè sentiva il fidanzato lontano e perchè Roberto rimarcava spesso il fatto che lei non potesse avere figli.

Dopo aver scoperto lo scambio di messaggi, il fidanzato non ha più voluto sapere nulla di Angela. Sostenuto dai fratelli, che l’hanno minacciato di non rivolgergli più la parola qualora lui fosse tornato dalla ragazza.

Angela ha dunque mandato la busta a Roberto ed a tutti i suoi fratelli per chiedere perdono e spiegare la sua versione dei fatti. L’uomo non sembra disposto a perdonarla, si dice troppo ferito e deluso. Non si fida più di Angela ed essendo molto geloso non pensa di riuscire ad andare avanti insieme a lei.

Rivela di non aver mai sbagliato nei 9 anni in cui sono stati insieme e di non riuscire a capire perchè l’ex fidanzata si sia comportata così.

Angela si difende, ricordandogli tutte le volte in cui lui le ha detto che non l’avrebbe sposata perchè lei non poteva essere madre.

Lo prega di perdonarla e di tornare insieme, ma Roberto non è disposto a farlo. Chiude la busta.

E’ il momento degli ospiti vip. Entrano in studio Marco Bocci e Giulia Michelini, che affiancano Cinzia. La ragazza ha mandato a chiamare la madre Carmela per ringraziarla del sostegno e della forza che la donna ha avuto.

Lo scorso anno il fratello di Cinzia, Lorenzo, è morto in un incidente stradale e lei è stata talmente male da non riuscire neanche a parlarne. La madre le è stata accanto ed ha rispettato il suo dolore. Ora Cinzia ha deciso di ringraziarla di tutto.

Viene letto un estratto della lettera che Carmela ha scritto per il figlio in occasione del funerale e poi Maria legge a Carmela una lettera scritta per lei da Cinzia. Un bimbo le dona una collana con inciso il 29, il numero che Lorenzo aveva sulla maglia da basket. Entrano poi in studio gli amici di Lorenzo, che corrono ad abbracciare Carmela: “Sei la migliore zia del mondo” – le dicono.

Arrivano poi gli “invitati d’onore” della festa per Carmela: Marco e Giulia. La Michelini spende parole dolcissime nei confronti della donna e di sua figlia. “Siete due donne stupende” – afferma.

“Bisogna sempre considerare che il tempo ci fa dimenticare, anche le cose belle della vita che vanno godute al cento per cento. La vita è fatta di giorni ed ogni giorno è un piccolo mattone che ci serve a vivere” – continua Bocci e le regala un bracciale con il simbolo dell’infinito, nella speranza che le ricordi i momenti belli. Marco invita poi Carmela a danzare.

Giulia le regala un anello che le è stato regalato quando aveva 30 anni ed un grembiule da cucina.

Si passa a parlare della storia di Patrizia. La donna si è separata dal marito dopo che lui l’ha accusata di averlo tradito con un ragazzo di soli 19 anni. In realtà Patrizia non ha avuto una relazione con questo ragazzo, ma ha usato l’espediente per andare via da casa perchè non riusciva più a convivere con il suo “marito-padrone”.

La donna fugge a Roma e trova lavoro come badante a casa di una signora anziana. Quello che la fa soffrire però è aver perso il rapporto con le figlie, che hanno creduto al padre ed al tradimento.

Patrizia ha scritto alle tre figlie ed ai fidanzati perchè vuole recuperare il rapporto con loro. La donna in lacrime supplica le figlie di perdonarla e ricorda loro i bei momenti condivisi. Le ragazze sembrano essere molto scettiche, ma anche visibilmente scosse. Discutono con la madre, non le credono, sono molto arrabbiate.

Le parole di Patrizia non servono a convincerle, le ragazze decidono di chiudere la busta ed abbandonano lo studio.

Si passa a parlare di Antonino, un uomo che non ha mai conosciuto sua madre. E’ cresciuto nella convinzione che il padre naturale si chiamasse Gennaro e la madre naturale Giuseppina, ma così non era. “Tu sei il figlio della Madonna” – gli dicevano i compagni di gioco, ma i genitori non gli svelavano la verità. Un giorno scopre di essere stato adottato, ma vedendo i genitori piangere e soffrire decide di non indagare ulteriormente. Solo dopo la morte di Gennaro e Giuseppina scopre qualcosa in più sulla sua storia.

Pochi anni fa, dopo un infarto ha paura di morire senza aver conosciuto i propri genitori e decide di raccontare la verità ai figli e di scrivere a C’è posta per te.

Entra la mamma di Antonino, ma non è lui a parlare, è suo figlio Gennaro, che gli fa da portavoce. La signora apre la prima busta ed accetta di parlare con Antonino, anche se ancora non ne conosce l’identità.

E’ poi il turno dell’uomo di parlare. “Me lo sono sempre chiesto: perchè mia madre mi ha abbandonato?” – le dice. Le racconta poi la sua sofferenza ed i tanti anni trascorsi a desiderare di incontrarla.

La madre gli spiega le difficoltà che l’hanno spinta a darlo in adozione, era povera, non aveva una casa e voleva dargli un futuro migliore. Accetta di aprire la busta e gli rivela di aver avuto altri sei figli dopo di lui.

Il programma termina qui. Appuntamento alla prossima settimana!



0 Replies to “C’è posta per te | puntata del 26 gennaio 2019 | Tutte le storie”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*