Chi vuol essere milionario? | Puntata 21 febbraio 2019 | Diretta

Chi vuol essere milionario? | Puntata 21 febbraio 2019 | Diretta. La prima delle ulteriori quattro puntate programmate da Mediaset, dopo il successo del ritorno per il ventesimo anniversario. Per Gerry Scotti e il suo quiz, il compito di tenere a galla gli ascolti di Canale 5


Un exploit talmente significativo da spingere i dirigenti del Biscione a registrare altre quattro puntate, prima di chiudere l’edizione speciale. Infine, il colpo di scena degli ultimi giorni: vedremo un ulteriore ciclo di quattro puntate, con la collocazione spostata al giovedì sera.

Dopo il disastro di Adrian, le difficoltà dell’Isola dei Famosi (prima ancora, del Grande Fratello Vip 3), con l’impalpabilità della Dottoressa Giò archiviata il mese scorso e un calo generalizzato dei risultati, a Canale 5 hanno pensato di riportare sugli schermi l’unico titolo che ha raggiunto risultati negli ultimi mesi. La motivazione non è ufficale, ma appare l’unica spiegazione in grado di giustificare un tira e molla altrimenti difficile da comprendere.

Le quattro puntate che vedremo da questa sera, come le precedenti, sono state registrate in Polonia. Lo studio era stato scelto per questioni di opportunità logistiche. Visto l’allestimento già pronto a Varsavia, non sarebbe convenuto prepararne un altro in Italia per le poche puntate previste inizialemnte.

Anche il meccanismo rimane invariato, con quindici domande da affrontare per la scalata al milione di euro. Quattro gli aiuti a disposizione: il 50:50; l’aiuto del pubblico; il nuovo “Chiedi a Gerry” e l’aiuto dell’esperto portato in studio dal concorrente. Inoltre, i partecipanti possono fissare un proprio traguardo da raggiungere, superato il quale non perderanno la vincita corrispondente nemmeno in caso di errore.

Seguiamo insieme la diretta della puntata.
Il primo concorrente è Andrea Nicolai da Teramo, occupato nel servizio clienti di una compagnia aerea.
La prima domanda, invece, riguarda una canzone: “Pa pa para ra pa pa ra ra ra ra pa pa para ra pa pa para ra è cantato in…”. La risposta, data correttamente, è “Faccio quello che voglio” di Fabio Rovazzi.
La seconda domanda: “In quale programma Tv Wanda Nara, moglie e agente del centravanti dell’Inter Mauro Icardi, ha pianto in difesa del marito?”. Anche in questo caso, la risposta corretta arriva subito: “Tiki Taka”.
La terza domanda: “Passa più tempo fra…”. Le opzioni sono: “Il 2 agosto e il 2 ottobre”; “Il 2 giugno e il 2 agosto”; “Il 2 luglio e il 2 settembre”; “Il 2 maggio e il 2 luglio”.
Altra risposta corretta: “Il 2 luglio e il 2 settembre”.
Avanti con la quarta domanda: “Quale di questi personaggi Disney in lingua originale si chiama ‘Sleepy’?”.
La risposta “Un nano di Biancaneve” regala 2mila euro ad Andrea Nicolai.
La quinta domanda è insidiosa: “Qual è la prima casella che si incontra subito dopo il Via, nel classico gioco da tavolo del Monopoly?”. Andrea Nicolai conosce molto bene il gioco – ha giocato l’ultima volta un mese fa – ma preferisce chiedere l’aiuto del 50:50 per dare la risposta giusta, cioè “Vicolo Corto”, che gli regala il primo traguardo da 3mila euro. Era indeciso con “Vicolo stretto”, dunque l’aiuto si è rivelato provvidenziale. 
Sesta domanda
: “In quale torneo si svolse la mitica finale di tennis fra Björn Borg e John McEnroe del 5 luglio 1980?”.
Dopo un cauto ma sicuro ragionamento, Andrea dà la risposta esatta: “Wimbledon”.


La settima domanda: “La mitica ‘Adriana’ di Rocky, ovvero Talia Shire è sorella di un famoso regista hollywoodiano. Di chi si tratta?”.

Le opzioni sono: Michael Cimino; Brian De Palma; Martin Scorsese; Francis Ford Coppola.
Andrea Nicolai si dimostra piuttosto preparato sugli attori, ma non riesce ad arrivare da solo ad una risposta.
Chiede l’Aiuto a Gerry. Il conduttore ricorda che Talia Shire ha interpretato Connie Corleone ne “Il Padrino” e potrebbe averlo fatto per suo fratello Francis Ford Coppola. Dunque, suggerisce la risposta D: “Francis Ford Coppola”.

La risposta è corretta. La Shire ha preso il cognome dal marito David Shire, compostiore. Andrea Nicolai raggiunge i 7mila euro.
L’ottava domanda: “Secondo lo US Flag Code cosa bisogna idealmente fare con una bandiera americana che non più essere esposta?”. Le Opzioni: Seppellirla; Tagliarla; Bruciarla; riciclarla.

Il concorrente, inizialmente, esclude “Tagliarla” e propende per “Seppellirla”. Poi, però, trova in “Bruciarla” una possibilità: quella di una sorta di ‘rito funebre’ che, oltretutto, può evitare che finisca in mano al nemico (eventualità disonorevole).
Andrea Nicolai sceglie “Bruciarla” e il ragionamento si dimostra brillante: la risposta è esatta e gli regala i 10mila euro.

La domanda numero nove, da 15mila euro: “Stg. Pepper’s dei Beatles si trova al primo posto della classifica dei top 500 album della rivista ‘Rolling Stone‘, chi c’è al secondo posto?”. Le opzioni: “Pet sounds” dei Beach Boys; “Highway 61” di Bob Dylan; “Revolver” dei Beatles; “Rubber soul” dei Beatles.

Nicolai non ha letto la classifica e prova ad arrivare alla risposta tramite ragionamento, dimostrando non poca preparazione sugli album e sugli artisti citati tra le opzioni. Tenderebbe ad escludere che anche al secondo posto possa essere stato scelto un disco dei Beatles, ma è un’intuizione di per sé non così scontata.

In particolare, si illumina su “Pet sounds” dei Beach Boys. Purtroppo, tende a confondere la possibile classifica di vendita degli album presi in considerazione con le scelte della redazione di “Rolling Stone”. Su questo punto, Gerry Scotti prova a farlo tornare in carreggiata.
Infine, accende “Pet Sounds” dei Beach Boys. Risposta corretta e 15mila euro per lui.
Per ora, il concorrente prosegue senza fissare il suo traguardo.

La domanda numero dieci: “Secondo gli scienziati ONU quanti anni a disposizione avrebbe l’uomo per salvare la terra dal riscaldamento globale?”. Opzioni: 12; 32; 52; 62.

Andrea Nicolai ricorda una cifra che si avvicina ad una delle opzioni, ma non si fida e chiede l’aiuto del pubblico in studio, senza citare le sue reminiscenze per non influenzarlo.
Riceve ugualmente uno scarso supporto, visto che le risposte sono divise tra l’opzione B e la C, le due su cui era già indeciso lui stesso.
È costretto a chiedere anche l’aiuto dell’esperto portato in studio, il suo amico Luca. Sembra più preparato sulle stime dell’ONU e rimette in gioco l’opzione A. Ma non dà certezze ad Andrea, perché dice di aver letto statistiche su vari aspetti legati al cambiamento climatico (tra cui la riduzione Anidride carbonica e la necessità di limitare l’aumento delle temperature entro un certo anno) e di avere una certa confusione in testa.

Andrea Nicolai decide di accendere l’opzione A, “12 anni”. Risposta giusta e 20mila euro agguantati.

Senza più aiuti, il concorrente fissa il traguardo alla prossima domanda, l’undicesima da 30mila euro: “Quale nazione produce il miglior Single Malt Whisky al mondo, secondo i Word Whiskies Awards?”. Opzioni: Giappone; Scozia; Irlanda; Stati Uniti.

Nicolai ricorda di aver letto un listino dei prezzi a Praga – dove lavora – in cui scorse un prezzo sorprendentemente alto per un whisky giapponese.

Opta per la risposta “Giappone” e la ‘accende’. È quella corretta che gli vale 30mila euro e il raggiungimento del traguardo personale.

Ora la dodicesima domanda: “La seconda  moglie di Woodrow Wilson, che fu Presidente degli Stati Uniti durante la Prima Guerra Mondiale era…”. Opzioni: Cugina di Buffalo Bill; Pronipote di Pocahontas; Nipote del Generale Custer; Figlia di Nuvola Rossa.

Andrea Nicolai ha come unico appiglio le reminiscenze su Buffalo Bill. Attraverso un ragionamento contorto ma tutto sommato potenzialemente valido, riesce effettivamente a collegarlo a Woodwrow Wilson. Sceglie proprio l’opzione A. Ma la risposta esatta era la B.
Andrea Nicolai va a casa con 30mila euro.
La concorrente successiva è Andreina Carbone, guida turistica di Roma.
Prima domanda: “La frase corretta è: ‘Okay Houston, abbiamo avuto un problema qui’. A pronunciarla per primo fu l’astronauto Jack Swigert a bordo…”.
Andreina Carbone ‘accende’ correttamente la risposta “Dell’Apollo 13”.

La seconda domanda: “Quante gobbe conti se hai davanti 4 dromedari e 7 cammelli?”. Nuova risposta esatta: 18 gobbe, visto che i cammelli hanno due gobbe e i dromedari una.
Terza domanda: “Quale tra queste città è stata una Repubblica Marinara?”. “Amalfi” è la terza risposta corretta per Andreina Carbone.

La scalata di Andreina è arrivata alla quarta domanda: “A quale personaggio televisivo dava la voce l’imitatore Franco Rosi?”. Opzioni: Il cane Floradora; Il Supertelegattone; Il corvo Rockfeller; Topo Gigio.
Franco Rosi è morto pochi giorni fa e se ne è parlato, ma la concorrente non conosce la risposta.
Chiede l’aiuto di suo marito, l’esperto portato in studio. Lui, al contrario, conosce perfettamente la risposta perché apprezzava particolarmente Rosi. Suggerisce correttamente “Il Supertelegattone”.

Quinta domanda: “In quale di queste preghiere viene nominato Ponzio Pilato?”. Opzioni: Atto di dolore, Ave Maria; Credo; Padre Nostro.
Andreina non pratica la religione da qualche tempo ma ricorda le preghiere. Pur con qualche dubbio, sceglie di rispondere “Credo”, giustamente. Per lei arrivano i 3mila euro che rappresentano il primo traguardo.
Via alla sesta domanda. “Il cenotàfio viene tradizionalmente costruito per contenere…”. Opzioni: Del vino; Documenti antichi; Niente; Un animale.
Grazie al suo lavoro, la concorrente conosce perfettamente la risposta ed è in grado di motivarla con una spiegazione più che esaustiva. “Niente” le dà slancio nella scalata.
Settima domanda: “Il brano ‘Si può dare di più’, cantato a Sanremo ’87 da Morandi- Ruggeri-Tozzi inizia con: ‘In questa notte di…’. Opzioni: Lunedì; Martedì; Giovedì; Venerdì.
Andreina non è sicura della risposta e chiede l’aiuto del pubblico che le consiglia nettamente l’opzione – corretta – “Venerdì”.
Ottava domanda: “Quale carateristica ha la nuova Ferrari SF90 di Formula 1?”. Opzioni: Un biscione gigante rosso; La vernice rossa opaca; Ha musetto e alettone bianchi; Un cavallino gigante nero.

Di nuovo in confusione, la concorrente chiede l’aiuto a Gerry. Il conduttore è particolarmente preparato, da appassionato di Formula 1 e di Ferrari. Suggerisce correttamente la risposta “La vernice rossa opaca” e spiega anche perché: “La vernice opaca ha consentito di ridurre il peso della vettura di un etto”, che in quello sport può valere qualche millesimo nei tempi sul giro.
Con la nona domanda si va in cucina: “Se in un ristorante ti propongono un piatto a base di ‘Fregola Sarda’, cosa stai per gustare?”. Opzioni: Un tipo di pasta; Un pesce di mare; Un dolce tipico; Un formaggio.
Andreina sceglie abbastanza speditamente la risposta A, che è quella corretta.

Subito dopo, la concorrente fissa il traguardo personale a 20mila euro, corrispondente all’imminente domanda numero dieci: “Sul retro della Tessera Sanitaria NON si legge…”. Opzioni: Il Codice Fiscale; La data di nascita; Il luogo di nascita; La scadenza.
Come spesso accade, questa domanda si rivela insidiosa.
Arriva l’aiuto del 50:50, che elimina le opzioni B e D. Alla fine, la concorrente sceglie la C ed è lo spunto giusto per mettere le mani sui 20mila euro. Per lei, il traguardo personale è raggiunto.

La scalata è arrivata alla domanda numero undici: “Il ‘perché’ più cercato su Google Italia nel 2018″. Opzioni: Si festeggia l’8 marzo; Si dice ferragosto; Fedez e J-Ax hanno litigato; Ilary Blasi ha la parrucca.

La Carbone propende per “Si festeggia ferragosto”, ma poi Gerry Scotti le fa notare che, pensando ai più giovani, le altre domande sono perfettamente plausibili. Dunque, deve fare attenzione a non concentrarsi solo sulle opzioni più probabili tra gli adulti.

Dopo aver riflettuto ulteriormente, dirotta le sue convinzioni sulla risposta “Fedez e J-Ax hanno litigato”. Ma la risposta è sbagliata perché è risultata al terzo posto delle ricerche. “Si festeggia l’8 marzo” era quella corretta.
Andreina Carbone termina la sua scalata con 20mila euro in tasca.

La puntata di Chi vuol essere milionario? finisce qui.
L’allungamento di circa 30 minuti del quiz ha avuto un suo effetto sul ritmo, in qualche caso fin troppo rallentato. Quasi sempre, però, Gerry Scotti è stato bravo a gestire del tutto positivamente il maggiore tempo a disposizione per interloquire con i concorrenti, farli conoscere meglio e valorizzarne i ragionamenti, renendoli più appassionanti.

Resta da valutare, al contrario, l’effetto della nuova collocazione al giovedì, soprattutto in relazione alla programmazione di Rai1 con “Che Dio ci aiuti 5”.

L’appuntamento con la nuova untata di Chi vuol essere milionario? è per giovedì prossimo.



0 Replies to “Chi vuol essere milionario? | Puntata 21 febbraio 2019 | Diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*