Connect with us

Intrattenimento

Le Iene Show | diretta 24 febbraio 2019 | Tutti i servizi andati in onda

Le Iene Show | 24 febbraio 2019 | Puntata in diretta. Tra i servizi della puntata: La Strage di Erba, il malfunzionamento dell'Ospedale di Locri e la compravendita di esami all'Università La Sapienza da parte di rappresentanti delle Istituzioni.

Pubblicato

il

Le Iene Show | 24 febbraio 2019 | Puntata in diretta. Tra i servizi della puntata: La Strage di Erba, il malfunzionamento dell'Ospedale di Locri e la compravendita di esami all'Università La Sapienza da parte di rappresentanti delle Istituzioni.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questa puntata non solo si tornerà nuovamente sul caso della strage di Erba ma si parlerà anche della malgestione dell’ospedale di Locri:  struttura dove non funzionano molti macchinari e gli ascensori e c’è carenza di personale.

Filippo Roma ha realizzato un servizio sulla presunta compravendita, negli anni 80, di esami all’ Università La Sapienza da parte di alcune personalità appartenenti al mondo delle istituzioni, tra questi sono venuti fuori i nomi dell ’ex Presidente dell’INPS Antonio Mastrapasqua e del Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Inoltre il protagonista dello scherzo sarà l’ex calciatore e commentatore Beppe Bergomi .

Seguiamo insieme la puntata:

Giulia Innocenzi ed i consueti aggiornamenti dopo i servizi aprono la puntata.

Si inizia con il caso di Emma Marrone, criticata, insultata e minacciata semplicemente per aver espresso una propria opinione sull’ immigrazione durante un concerto. Insulti sessisti sono arrivati anche dal mondo della politica, in particolare da un consigliere della Lega Massimiliano Galli.

Massimiliano Galli tenta di giustificarsi in tutti modi ma non ha intenzione di chiedere scusa alla cantante.

Il secondo servizio è dedicato al ciclo Ospedali da incubo e ci si sposta a Reggio Calabria.

L‘Ospedale di Locri è una struttura semidistrutta. Si staccano pezzi di intonaco dalle pareti, i tubi perdono acqua, vi sono escrementi di piccioni che riempiono i davanzali, vi sono cicche di sigarette e profilattici sparsi ovunque.

I soldi disponibili per l’ospedale in questione ci sono ma non vengono spesi. Il problema è l’infiltrazione mafiosa.

L’Ospedale soffre anche di carenza di personale: ci sono due infermieri per 26 pazienti. Molti reparti vengono chiusi perchè mancano i professionisti. Basti pensare che ci sono solo 6 primari per 16 reparti.

L’Ospedale si autogestisce, non funzionano i macchinari per eseguire la risonanza e la pet. Le diagnosi vengono fatte in modo approssimativo.

Non si organizzano concorsi pubblici e così i medici e gli infermieri ricoprono anche doppi e tripli ruoli.

La Iena si reca dal direttore sanitario per aver spiegazioni su tutte le problematiche che affliggono la struttura.

Durante una riunione con i membri dell’ospedale, la iena tenta di indagare ma tutti fanno da scarica barile.

Il prossimo servizio è dedicato ad una bambina di 10 anni divisa tra i genitori.

Vincenzino è un quarantenne che ha sposato una donna rumena di 18 anni più giovane.

Dopo quattro anni di matrimonio hanno avuto una figlia e la moglie da allora ha iniziato a pretendere sempre di più dal marito.

Il matrimonio fallisce, dopo un periodo vissuto da separati in casa, la donna torna in Romania portando con sè la figlia. Le iene hanno raggiunto Claudia a Bucarest. La donna è scappata perchè definisce Vincenzino un uomo avido. L’uomo l’ha denunciata per sottrazione di minore.

La figlia di 10 anni si avvicina alla madre. La piccola dice che vuole restare in Romania con la mamma e non vuole vedere il padre. Vincenzino afferma che la figlia cambia radicalmente quando ha la madre vicino.

Durante una conversazione al telefono con il padre, la bambina apprende la notizia che egli sta facendo il possibile per riportarla in Italia.

La piccola si trova in difficoltà e cerca di chiudere il prima possibile la chiamata.

Mesi dopo il padre rivede la figlia durante un’udienza. L’ufficiale giudiziario ha chiesto alla piccola se volesse tornare in Italia e lei con gli occhi rossi (perchè prima aveva pianto) ha detto di no. E’ certo che stia subendo grandi pressioni psicologiche da parte della madre.

Si parla ora dei casi di razzismo, aumentati negli ultimi anni. Partendo dal caso di Foligno, le iene hanno messo su un esperimento sociale. Sono stati scelti 8 bambini tra i 4 ed i 7 anni.

I bambini vengono sottoposti al Dolls test. Ogni bambino ha di fronte a sè due bambole, una con la pelle chiara,l’altra con la pelle scura. La maggioranza dei bambini preferisce la bambola chiara. Di conseguenza la bambola con la pelle scura prende magicamente la parola e chiede ai bambini una carezza ed un bacino.

I bambini all’inizio spaventati, mano a mano che parlano con la bambola cambiano idea su di essa.

E’ il momento dello scherzo all’ex calciatore Beppe Bergomi. L’uomo è molto religioso ed ha cercato di trasmetterlo ai figli.

La figlia telefona al padre e gli chiede di vederlo. La ragazza gli spiega che dopo aver partecipato ad un gruppo di preghiera, ha iniziato a sentire delle voci. L’uomo è molto interessato al racconto e vuole partecipare anche lui al gruppo.

Un’amica della figlia parla al telefono con Bergomi. E’ molto preoccupata perchè la figlia Sara si comporta in modo strano, si inginocchia a parlare con la Madonna. L’amica sospetta che il gruppo che frequenta sia in realtà una setta.

Bergomi si confronta con un prete. Sara condizionerebbe gli altri membri del gruppo di preghiera con la scusa di parlare con la Madonna. Le sue profezie si traducono però in tragedie. 

Bergomi ascolta attentamente le storie dei ragazzi che si susseguono. L’ex calciatore è sempre più preoccupato.

Vi è anche la storia di una suora. La Madonna le avrebbe detto ,tramite Sara, di poter concedersi ai piaceri della carne. Per questo racconta di essersi concessa ad un cuoco e dopo la notte d’amore l’uomo è sparito.

Dopodichè intervengono le iene spiengando a Bergomi, che nel frattempo sbiancava sempre di più, che si trattava di uno scherzo.

Il programma torna nuovamente sul caso della strage di Erba.

Viene mandato in onda un filmato inedito in cui Olindo si confronta con il criminologo Massimo Picozzi, all’epoca difensore della coppia. Olindo e Rosa non avendo denaro per pagare un avvocato, venne affidato loro un avvocato d’ufficio.

Nella confessione shock Rosa dice di essere stata violentata dal marito di Raffaella.

Le confessioni sarebbero solo delle strategie consigliate dell’avvocato di ufficio perchè loro in realtà sarebbero innocenti.

Le iene sono andate a trovare Olindo in carcere e l’uomo ha dato il consenso esclusivo alla trasmissione per la divulgazione del filmato riguardante il colloquio psichiatrico con Massimo Picozzi.

Dalle versioni di Olindo e Rosa emergono forti incongruenze. Le armi usate ed i racconti sono diversi. Secondo la strategia dell’avvocato d’ufficio, i coniugi dovevano confessare dando al legale la possibilità di fare poi leva sull’infermità mentale. Finora però si è tutto rivelato controproducente.

L’elemento inedito riguarda l‘incendio dell’appartamento. I coniugi hanno incendiato l’abitazione perchè Rosa avrebbe subito un maleficio.  Rimane anche il mistero su Frigerio. Inizialmente l’uomo confessò che l’aggressore era un uomo dalla pelle scura, successivamente però accusò Olindo e Rosa. 

Si cambia ora argomento. Dopo le elezioni regionali in Abruzzo, Beppe Grillo ha accusa i cittadini abruzzesi di non essere riconoscenti e vuole indietro le ambulanze ed i soldi che il M5S ha versato alla Regione. Qui entra in scena il senatore abruzzese Antonio Razzi. L’uomo raggiunge il comico durante la sua esibizione teatrale in un teatro di Roma. Grillo si scusa con il pubblico per le affermazioni.

Ora si passa al maltrattamento degli anziani all’interno di una casa di cura dove i  pazienti vengono picchiati selvaggiamente.

I famigliari degli anziani non si sono mai accorti di nulla perchè la struttura era pulita, curata nei minimi dettagli e l’ambiente sembrava sereno e tranquillo. Due collaboratrici della struttura hanno deciso di confessare alle telecamere ciò che accadeva nella struttura.

Anche uno degli anziani, vittima delle violenze, racconta le torture che ha subito. Inoltre il proprietario della struttura, Luciano Ravaglia, dava ai pazienti del cibo scaduto.

Ravaglia costringeva anche le donne anziane ad avere rapporti sessuali con lui. Oggi l’uomo è in carcere in attesa di giudizio. Tra le persone denunciate saltano fuori i nomi della moglie di Ravaglia e di Alina, una delle collaboratrici.

Il prossimo servizio è dedicato alla compravendita degli esami universitari negli anni 80 da parte di rappresentanti istituzionali. L’inchiesta è partita da Simone di Meo, giornalista di Panorama.

All’epoca il bidello Ennio Proietti , dopo aver intascato mazzette, aiutava gli studenti a falsificare i verbali di esame.

Tra questi studenti spuntano i nomi di Antonio Mastropasqua e Giovanni Malagò. Quest’ultimo durante il processo  si salvò dall’accusa ma gli vennero annullati i tre esami incriminati (diritto privato, diritto commerciale ed economia politica). Per riottenere il pezzo di carta Malagò è stato costretto anni dopo a dare, questa volta per davvero, gli esami.

In tutta questa storia l’unico ad averci rimesso è stato proprio Proietti che è finito in carcere per tre mesi ed è stato anche costretto a cambiare lavoro.

Malagò nega tutte le accuse però ammette che la laurea gli è stata annullata dopo 20 anni per tre esami ritenuti non validi.

Il servizio successivo è dedicata alla truffa di soldi falsi. Un uomo deve vendere un albergo. Dopo aver messo un annuncio si presenta un uomo che gli fa una proposta:  cambiare 200.000 euro di grosso taglio con lo stesso denaro ma di taglia piccola e per lo scambio si ottiene anche 20.000 euro. Darà anche 300.000 euro di acconto. 

La iena si finge il proprietario dell’albergo che deve fare l’affare. L’uomo non chiede mai nulla sull’albergo e questo ha insospettito l’inviato. Dopo aver concordato un appuntamento la iena “si presenta” con i soldi  mentre l’uomo non ha alcuna valigetta.

La vittima dà soldi veri di piccolo taglio all’uomo ed il truffatore in cambio da i soldi falsi. Una volta smascherato dalle iene, l’ uomo fugge a bordo di un’auto.

Ora si parla del “Vangelo secondo Carmelo”. L’uomo, un pensionato, sarebbe a capo di una setta.

Impone agli adepti di non frequentare luoghi affollati come locali,pub, stadi ecc. perchè lì si concentra il male. Gli adepti possono fare l’amore solo nella posizione classica, quella del missionario; sono poi indotti a rimettere perchè facendolo buttano fuori il male.

Li fa anche lavare a casa sua con l’acqua santa. Secondo Carmelo l‘omosessualità e malattie vengono da Satana.  Impone agli adepti altri strani rituali.

Le iene si occupano della storia di Tiziana Cantone, trentenne morta suicida. Si è tolta la vita per la diffusione virale di video a luci rosse pubblicati sul web. La ragazza è stata ripresa in momenti di intimità privata.  

La madre dopo due anni cerca ancora giustizia. Ancora non si sa chi sia stato a caricare i video in rete. Anche se la Cantone avrebbe fatto il nome 5 persone, non si è trovato un colpevole si è deciso di archiviare il caso.

Secondo la madre si occupa di femminicidio virtuale. La ragazza dopo il video non usciva più di casa per la vergogna. Ha dovuto anche pagare 20.000 euro per le spese legali. 

La ragazza era già una persona fragile e lo scandalo dei filmati le ha dato il colpo di grazia. Aveva perfino spesso di mangiare. La madre ha visionato i filmati e spiega che la donna era manipolata e plagiata dal fidanzato.

Viene intervistato a microfoni spenti l’ex fidanzato di Tiziana Cantone.L’uomo, tremante e piangente, racconta di essere innocente.Il video era semplicemente un gioco intimo condiviso tra i due. Non sa chi abbia caricato i video nel web.

Con questo servizio termina la puntata de Le iene Show. Appuntamento a domenica prossima, 3 marzo.

 

 

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Reazione a Catena 14 giugno: finale del torneo tra i campioni, trionfano i Tre alla Seconda, vincono 18.250 euro

Nella finale del torneo dei campioni I Tre alla seconda sfidano I Tre Forcellini che nelle puntate precedenti hanno sconfitto i loro avversari.

Pubblicato

il

Reazione a catena 14 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lunedì 14 giugno, dalle 18:45 su Rai 1, è andata in onda Reazione a Catena- La sfida dei campioni con Marco Liorni.

Nella finale si sfidano I Tre alla seconda e I Tre Forcellini che nelle semifinali del game show hanno sconfitto rispettivamente I Bla Bla e Le Regine di Fiori. Oltre ai classici giochi i due team si sottopongono anche ad una nuova sfida, intitolata Zot.

A partire da domani, 15 giugno, fino al 26 settembre 2021 si alterneranno invece delle nuove squadre.

Reazione a catena 14 giugno caccia alla parola

Reazione a Catena, la diretta del 14 giugno, Caccia alla parola

Dopo le presentazioni delle due squadre, Marco Liorni introduce il primo gioco Caccia alla Parola. I termini individuati sono festoso, nostalgia, cerbero, temperatura, brocco, intingolo.

I Tre alla seconda hanno conquistato 4.000 euro, gli sfidanti invece 8.000 euro.

Reazione a catena 14 giugno catena musicale

L’indizio della prima catena musicale è Black Friday.

Iniziano a completarla i Tre alla Seconda che aggiungono il termine Affari. La proseguono i Tre forcellini che aggiungono la parola Uomo e indovinano anche il titolo della canzone. Si tratta di Born in The USA di Bruce Spingsteen. Salgono così a 23.000 euro. Le altre parole che compongono la catena sono memoria, piena, pancia, ombelico.

Nella seconda catena musicale l’indizio è invece Rapace. 

Cominciano I Tre Forcellini che aggiungono Allocco e Figura. Anche questa volta tentano di dare il titolo del brano che risulta essere corretto. E’ il tormentone Non mi basta più di Baby K feat Chiara Ferragni. Le altre parole della catena sono intera, sana, pianta, appartamento. I Tre alla Seconda sono ancora fermi a 6.000 euro. I Tre Forcellini invece arrivano a 40.000 euro.

Reazione quando

Reazione a Catena, Quando, dove, come, perché

E’ il momento di giocare al Quando, dove, come e perché. Il primo indizio è

  • Mentre ti vesti la sera, davanti allo specchio, con due dita, per sentirti più libera senza occhiali.

Si tratta delle lenti a contatto individuate dai Tre Forcellini.

Il secondo indizio recita:

  • dopo un acquazzone, nella vasca da bagno, aperto, perché ti ha riparato dalla pioggia.

Doppietta dei Tre Forcellini con il termine ombrello.

Anche il terzo, piedi, è individuato da Gianluca, Simone ed Alessandro.

  • quando eri piccolino, sotto il tavolo, sospesi a mezz’aria,  perché se eri seduto non toccavano a terra

La squadra compie l’en plein anche con l’ultimo quando:

  • a notte fonda, sul ciglio di un dirupo, a testa alta, per ululare alla luna piena. E’ il lupo.

I Tre Forcellini arrivano così a 56.000 euro.

Reazione a catena una tira l altra

Una tira l’altra, la Zot

Le due squadre affrontano ora l’Una tira l’altra. 

La parola Ragazza apre e Fioretto chiude. I termini che la compongono sono Cognome, Appello, Processo, Intenzioni e Voto. I Tre alla seconda hanno aggiunto una sola parola. Gli sfidanti si aggiudicano anche la zip da 15.000 euro composta da Limone, Fritto, Misto, Matrimonio.

Nella seconda Una Tira l’Altra Pollo apre e Ferragosto chiude. E’ composta da Coscia, Giarrettiera, Ordine, Sistemata, Assunta. Viene conclusa dai Tre alla Seconda ma regalano la zip da 20.000 euro agli avversari. E’ formata da cuscinetti, sfera, penna, alpino.

Nella Zot I Tre alla Seconda riescono ad ottenere 5 secondi in più nel prossimo gioco perché hanno individuato il termine che collega focaccia e pallavolo. Si tratta di schiacciata.

I Tre alla Seconda hanno attualmente conquistato 29.000 euro. I Tre Forcellini invece con 108.000 euro.

Reazione a catena 14 giugno intesa vincente

L’Intesa Vincente del 14 giugno, l’ultima catena, l’ultima parola

I due team devono ora sottoporsi all’Intesa Vincente. I Tre alla Seconda in 65 secondi sono riusciti ad individuare 14 parole. I Tre Forcellini, che hanno avuto a disposizione 55 secondi, si fermano a 12 parole.

I vincitori del torneo dei campioni sono I Tre alla Seconda.

Reazione a catena ultima catena

Tommaso, Francesco a Marco affrontano l’Ultima catena con 73.000 euro:

Gli abbinamenti del primo turno sono i seguenti:

  • nord, mosso: mare
  • mosso, bottiglia: vino
  • bottiglia, ecologica: verde

Finora i campioni hanno giocato un solo jolly e sono riusciti a non dimezzare il montepremi.

  • ecologica, messa: domenica
  • messa, soffietto: fuoco
  • soffietto, specchio: porta.

I Tre alla Seconda arrivano all’Ultima Parola con 36.500 euro perché hanno dimezzato una sola volta. Decidono però di acquistare il terzo elemento. Il montepremi scende così a 18.250 euro. I termini noti sono specchio e cattiva.

Riescono ad individuare la parola corretta che è Matrigna. La vincita, che verrà devoluta in beneficienza, si aggiunge ai 3.673 euro vinti in precedenza. I fratelli Bartoloni hanno così conquistato la somma totale di 21 923 euro.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Stasera con Uccio su Rai 2 il 15 e il 22 giugno

Tutte le anticipazioni sul nuovo programma dell'attore e comico all'anagrafe Gennaro De Santis. Appuntamento su Rai 2.

Pubblicato

il

Stasera con Uccio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Stasera con Uccio il programma proposto da Rai 2 in un doppio appuntamento. Due infatti le puntate previste in seconda serata sulla seconda rete diretta da Ludovico Di Meo. Protagonista è il comico Uccio De Santis. Le date sono il 15 e il 22 giugno alle 23.30. 

Stasera con Uccio su Rai 2

Dunque, doppio appuntamento con la comicità di Uccio De Santis, il 15 e il 22 giugno in seconda serata su Rai2. Il programma ha per titolo “Stasera con Uccio”.

Lo show racconta in forma di monologo e di sketch a due e a tre, la vita di un comico “per vocazione”.  Si parte dagli esordi quando faceva di tutto per vincere la timidezza, alle feste in casa. Si continua il racconto dai primi amori, al suo grande amore professionale: il teatro.

Un viaggio nei ricordi che dipinge tanti singolari e comici quadretti familiari. Ecco il padre che sognava per lui una carriera da avvocato, mentre la madre desiderava che fosse bravo e educato.Ma non c’è solo il privato.

Stasera con Uccio è anche uno spettacolo che racconta il presente. E propone divertenti siparietti tra moglie e marito sulla vita di ogni giorno: la spesa al centro commerciale, la crisi, i saldi dell’estate, il rapporto con i social. Storie e vicende alla portata di tutti, in cui ognuno si può identificare e ridere delle situazioni proposte. Non secondaria è la presenza di tanta buona musica.

Gli altri protagonisti

In questa avventura Uccio De Santis è accompagnato dai volti storici del programma di Mudù – Umberto Sardella ed Antonella Genga e da una Band. Tutti fanno da cornice allo show.

Ospite del programma il cantante imitatore Francesco Cicchella con il quale Uccio crea un momento spettacolare riuscendo a “cantare la Barzelletta”.

Stasera con Uccio è un programma di Uccio De Santis, scritto n collaborazione con Antonio De Santis e Mariano D’Angelo.

Chi è Uccio De Santis

Uccio De Santis, classe 1965,  all’anagrafe Gennaro De Santis, è un attore, comico e cabarettista italiano.

Tra gli impegni televisivi, nel 2014 recita in un episodio della fiction Rex, trasmesso su Rai 2, mentre nel 2016 compare nel primo episodio della decima stagione di Un medico in famiglia.

È stato spesso ospite di trasmissioni televisive di Rai 1, come La vita in diretta, Storie italiane e I soliti ignoti.

Nella stagione 2019-2020 entra nel cast del fortunato programma di Rai 2 Made in Sud.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Instant Family: trama, cast, finale del film in onda su Canale 5

Una coppia decide di adottare tre fratelli. Dovrà fare i conti con la madre biologica che, appena uscita dal carcere, vuole riprenderli con sé.

Pubblicato

il

Instant family film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi Canale 5 trasmette il film Instant Family. La pellicola statunitense di genere commedia, ma dalle atmosfere drammatiche, è arrivata nelle sale il 21 marzo 2019. La durata è un’ora e 58 minuti.

Instant family film attori

Instant Family: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Sean Anders che si è occupato anche della sceneggiatura con John Morris. I protagonisti del film sono Mark Wahlberg che interpreta Pete e Rose Byrne nel ruolo di Ellie. Gustavo Quiroz e Julianna Gamiz, invece, sono rispettivamente Juan e Lita.

Le riprese del film si sono svolte interamente negli Stati Uniti. Le scene infatti sono state girate a Chicago e in Atlanta, capitale dello Stato della Georgia.

Le musiche sono di Michael Andrews. Clayton Hartley si è occupato della scenografia mentre Lisa Lovaas ha curato i costumi. La fotografia è di Brett Pawlak. Brad E. Wilhite si è occupato, infine, del montaggio.

Il film è prodotto da Paramount Pictures ed è, infine, distribuito da 20th Century Fox.

Instant Family film dove è girato

Instant Family: trama del film in onda su Canale 5

I protagonisti del film sono i quarantenni Pete e sua moglie Ellie. La coppia è stufa di essere continuamente derisa dai parenti sul fatto che non possono avere figli. Iniziano così a pensare di adottare un bambino perché non vogliono ricorrere alla fecondazione assistita.

Si iscrivono ad un corso per genitori adottivi dove incontrano due assistenti sociali, Sharon e Karen. A tutte le coppie partecipanti offrono la possibilità di partecipare ad un evento per poter incontrare dei ragazzi in attesa di una famiglia affidataria.

Pete e Ellie preferirebbero adottare un bambino piccolo in modo da poterlo seguire nella crescita. Ma alla fine decidono di accogliere in casa la quindicenne Lizzy.

Grazie alle informazioni fornite dalle assistenti sociali scoprono che la madre biologica è una tossicodipendente ed è attualmente in prigione. La ragazza inoltre ha anche altri due fratelli, Juan di 10 anni e Lita di 6 anni.

Il finale del film 

Seppur consapevoli che il percorso di adozione è estremamente complicato Pete e Ellie hanno intenzione di adottarli tutti e tre per non dividere i fratelli. E quando comunicano la notizia alla famiglia di Ellie, i parenti reagiscono con stupore perché mai avrebbero creduto che la coppia prendesse una decisione così importante.

Quando però Pete e Ellie iniziano a vivere insieme ai ragazzi, si rendono realmente conto di quanto sia difficile essere genitori. Hanno infatti numerose discussioni con Lizzy, Juan e Lita perché sono capricciosi e poco collaborativi.

Nel frattempo la loro madre biologica, uscita dal penitenziario, intende riottenere l’affidamento dei figli. Nel finale Pete e Ellie sperano invece che i giudici finalizzino l’adozione dei tre ragazzi.

Instant Family film finale

Instant Family: Il cast completo del film

Ecco il cast del film Instant Family ed i relativi personaggi interpretati:

  • Mark Wahlberg: Pete
  • Rose Byrne: Ellie
  • Isabela Moner: Lizzy
  • Gustavo Quiroz: Juan
  • Julianna Gamiz: Lita
  • Octavia Spencer: Karen
  • Tig Notaro: Sharon
  • Tom Segura: Russ
  • Allyn Rachel: Kim
  • Brittney Rentschler: Linda
  • Jody Thompson: Jim
  • Margo Martindale: Nonna Sandy
  • Julie Hagerty: Jan
  • Michael O’Keefe: Jerry
  • Joan Cusack: Mrs. Howard

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it