Connect with us

Intrattenimento

Chi vuol essere Milionario? | diretta 28 febbraio 2019 | Alessio Ciani vince 150.000 euro

Chi vuol essere milionario? | Puntata 28 febbraio 2019 | Diretta. Tutte le fasi del game show condotto da Gerry Scotti.

Pubblicato

il

Chi vuol essere milionario? | Puntata 28 febbraio 2019 | Diretta. Tutte le fasi del game show condotto da Gerry Scotti.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo di lui è toccato a Francesco Bianchi da Sesto San Giovanni, a casa alla quinta domanda dopo un inizio particolarmente difficile. Ha chiuso la puntata Rita Santacroce da Pescara, che, invece, è partita mostrando il piglio e la preparazione per fare bene.
Sarà lei a riprendere dall’inizio della prossima puntata, con la domanda numero nove da 15mila euro.

Fuori dal gioco delle scalate, sarà interessante vedere quali risultati porterà a casa Chi vuol essere milionario?, riproposto per via dei suoi ottimi ascolti, ma apparso in difficoltà nella nuova collocazone del giovedì e dopo i continui tira e molla sulla sua messa in onda.

Di seguito potrete ripercorrere la diretta della puntata.
Il primo concorrente della serata è il giovane studente Alessio Ciani, 26 anni da Mergozzo, comune piemontese del verbano. Lavora in un’azienda che si occupa di formaggi e prodotti locali. Approccia lo sgabello mostrando calma e compostezza a Gerry Scotti e ai telespettatori sintonizzati su Canale 5.
È il momento della prima domanda, decisamente accessibile: “La foglia di quale pianta compare nella bandiera canadese?”. La risposta corretta, “Acero”, arriva fulminea.
La seconda domanda è sull’ultimo Festival di Sanremo: “Nella canzone vincitrice di Sanremo 2019, ‘Soldi’, Mahmood canta: ‘Alla tv danno…'”. Le opzioni sono: Bruce Lee; Jackie Chan; Jet Li; Jean-Claude Van Damme.
Alessio dice di aver visto Sanremo 2019, ma mostra qualche tentennamento, perché non ricorda con certezza tutti i versi.

Poi, si lascia scappare la sua propensione per l’opzione “Bruce Lee” e rischia di bruciare, così facendo, la possibilità di ricorrere all’aiuto del pubblico.
In ogni caso, decide ugualmente di ricorrere al supporto della platea. Il risultato è pessimo, visto che l’opinione del pubblico si è perfettamente divisa sulle quattro possibili risposte e si rivela, di fatto, inservibile.
Poco male per Alessio Ciani, in grado di mantenere la calma, ricominciare da capo le sue riflessioni e arrivare da solo alla risposta corretta: “Jackie Chan”.
Terza domanda: “Hai una corda lunga 7 metri. Ogni giorno tagli un metro. Dopo quanti giorni la corda sarà completamente tagliata?”. Opzioni: 5; 6; 7; 8.
La domanda nasconde un’insidia, ma Alessio se ne accorge subito e sceglie correttamente la risposta B.

Per la quarta domanda, ci si sposta nel mondo dei fumetti: “L’eroina dei fumetti ‘Wonder Woman’ appartiene al ‘popolo’ delle…”. Opzioni: Amazzoni; Valchirie; Erinni; Fate.
Il concorrente è particolarmente preparato e si affida senza indugi alla risposta A. Quella corretta.

Con lo stesso slancio, Alessio Ciani risponde anche alla quinta domanda: “NON è un protagonista della serie ‘Romanzo Criminale’…”. Opzioni: Freddo; Dandi; Sorriso; Libanese.
La risposta giusta è “Sorriso” e regala il primo traguardo da 3mila euro al giovane piemontese.
Sesta domanda: “Quando Meghan è arrivata all’altare, le prime parole dette da Harry sono state…”. Opzioni: Che bell’abito; Non vedevo l’ora; Finalmente qui; Sei meravigliosa.
Alessio confessa di non sapere molto di gossip. Sul matrimonio reale, però, si dimostra sorprendentemente preparato, perché ricorda la frase detta effettivamente dal Principe Harry: “Sei meravigliosa”.
Gerry Scotti concede una pausa, durante la quale chiede al concorrente cosa intende fare con l’eventuale vincita. Alessio dice che vorrebbe destinare la somma all’acquisto di una casa, o comunque ad una sua sistemazione indipendente. Ma aggiunge anche che vorrebbe aiutare suo fratello Gianluca a coltivare la passione per il basso tuba, regalandogli una sorta di borsa di studio al conservatorio.

Riprende la scalata, con la domanda numero sette: “Chi è il calciatore che detiene il record di espulsioni in Serie A?”. Opzioni: Gigi Di Biagio; Sulley Muntari; Omar Sivori; Paolo Montero.
Alessio Ciani non è granché appassionato di calcio, ne conosce le questioni e le storie principali, senza saper scendere nei dettagli.
Decide, allora, di ricorrere all’aiuto di Gerry Scotti, che di fatto gli caldeggia l’opzione, parlando di quanto lui sia stato e sia tifoso.
Anche il conduttore sembrerebbe avere un minimo dubbio. Come ricostruisce con un ricordo limpido dei calciatori citati nelle opzioni, tutti sono o sono stati “vivaci” in campo durante la carriera.

La scelta, infine, ricade su “Paolo Montero”, famoso per il suo gioco particolarmente falloso. È la risposta giusta che regala 7mila euro ad Alessio.
Il concorrente mostra di avere un’ottima preparazione sulla domanda numero otto: “Con il termine ‘lupanare’, i Romani indicavano un luogo…”. Le opzioni: Deputato al piacere; Infestato da belve; Dove custodire le armi e Riservato ai Senatori.

Complice il fatto di essere stato in visita tra le rovine di Pompei, Alessio ricorda perfettamente la collocazione dei vari luoghi e sceglie come risposta “Luogo deputato al piacere”. È corretta. Gerry Scotti plaude la velocità e la preparazione con cui il concorrente ha superato l’ostacolo.

La domanda numero nove: “Lo scorso novembre è stato scoperto il corpo celeste più distante dal Sistema Solare. È stato chiamato…”. Opzioni: Han Solo; Avatar; Farout; Hypnos.
Alessio Ciani non si è imbattuto nella notizia, non conosce la scoperta e prova ad arrivare alla possibile risposta ragionando. Dimostra una certa propensione per l’opzione “Han Solo”, il titolo del film dello scorso anno in cui si racconta la storia di Ian Solo. Tuttavia, non riesce a mettere in piedi un discorso coerente e fondato, dunque decide di ricorrere all’aiuto del 50:50.
Purtroppo per lui, l’aiuto elimina proprio l’opzione su cui si era concentrato, riportandolo nell’incertezza più totale. A questo punto, opta per l’utilizzo del suo ultimo aiuto, quello dell’esperto in studio. Si tratta di sua cugina Arianna.

Nemmeno lei conosce la notizia, ma tenderebbe a protendere per la risposta “Farout”, che letteralmente significa “lontano”.
In effetti, scelgono “Farout” e si rivela la risposta vincente. 15 mila euro per Alessio, grazie all’aiuto di sua cugina Arianna.
Gerry Scotti spiega che la distanza dal Sole del nuovo corpo celeste è cento volte superiore a quella della Terra.
A questo punto, il concorrente decide di fissare il suo traguardo intermedio personale, visto anche che è rimasto senza aiuti.

È la domanda numero dieci: “Quando, dopo decine di inseguimenti, nell’episodio ‘Soup or Sonic’, Wilie E. Coyote prende finalente Beep Beep, non può mangiarlo perché…”. Opzioni: È il capo dell’ACME; È diventato gigante; È solo un sogno; È il figlio del produttore.

Alessio conosce bene il cartone animato, ma non ricorda l’episodio in particolare. Con le sue reminiscenze prova a ricostruire la scena e a valutare la plausibilità delle varie opzioni.

Inizialmente, però, non ci riesce, tanto che Gerry Scotti gli consgilia di vautare la possibilità di rinunciare a rispondere. Se sbagliasse adesso, andrebbe a casa con soli 3mila euro. Ma lui non demorde e continua a fare i suoi ragionamenti.
L’intuizione finale – in natura il coyote è più piccolo dello struzzo – lo spinge a rispondere con l’opzione B, che si rivela quella giusta e gli assicura il traguardo personale di 20mila euro.
L’undicesima domanda: “Quali di questi dispositivi è nato prima di tutti quanti gli altri”. Le opzioni: CD; cellulare; GPS; E-mail.
Alessio Ciani conosce bene la tecnologia e riesce a ricostruire con una certa precisione le vicende che portarono all’introduzione delle tenologie citate nella domanda. Ma il problema resta quello di collocarle con esattezza nel tempo.

Sembra propendere per “Cellulare”, motivando la sua inclinazione con la necessità di maggiore sofisticatezza per la realizzazione di GPS, Email e CD. Poi, riprende in considerazione anche la risposta “Email” e, infine, dà proprio quella, parlando della facilità di trasmisisone di un testo semplice. È di nuovo la risposta esatta.
Gerry Scotti spiega che la mail è nata nel 1971, due anni dopo è arrivato il telefono cellulare, il CD fu commercializzato nel 1982, nei primi anni ’90 fu la volta del GPS.

Con questa domanda il concorrente è riuscito ad arrivare alla somma di 30.000 euro. Ora, la sfida si fa davvero interessante.
La dodicesima domanda, da 70mila euro: “Qual è il paese che ha maggiori riserve petrolifere al mondo?” Le opzioni: L’Arabia Saudita; Il Brasile; L’Iran; Il Venezuela.
La risposta è tutt’altro che scontata, perché i paesi indicati sono tutti estrattori medio-grandi di petrolio. Inoltre, sapere chi ne esporta di più non necessariamente ci dice chi ne possiede anche le riserve più grandi.
Alessio si sta dimostrando piuttosto informato anche in questa domanda, ma deve ragionarci non poco. Conosce in modo generico – ma ugualmente efficace – parte del mercato petrolifero e prova a considerare le economie degli Stati indicati come opzioni, spingendosi fino alle politiche energetiche e alla geopolitica.
Un ragionamento lungo e complesso ma molto efficace che lo porta a rispondere “Venezuela”.

La risposta esatta è proprio “Venuezuela”. Alessio vola del tutto meritatamente a 70.000 euro e sta dimostrando di poter fare grandi cose.
La domanda seguente è la tredicesima, da 150.000 euro: “Il primo concerto dei Rolling Stones a Cuba, venne spostato di 5 giorni per la concomitanza della visita di…”. Le quattro opzioni sono: Papa Francesco, Vladimir Putin, Barack Obama e Xi Jinping.

Dopo un lungo ragionamento, nel corso del quale Alessio ha provato a ripercorrere le cronache, le ultime dalla geopolitica, i rapporti commerciali tra gli Stati e il possibile motivo dell’impatto così grande da giustificare lo spostamento, l’indecisione è tra “Papa Francesco” e “Barack Obama”. Probabilmente, dice, l’evento epocale che recentemente ha riguardato Cuba è stata la visita storica di Barack Obama, dopo decenni di chiusura e tensioni che risalivano al secolo scorso.
Sceglie con coraggio di ‘accendere’ proprio la terza risposta, ovvero Barack Obama, ed è quella esatta. Adesso ha in tasca un assegno da 150.000 euro, mancano solo due domande per il milione e soprattutto sta dimostrando grandi cose. Per lui applausi convinti da parte del pubblico, complimenti e ammirazione da parte di Gerry Scotti.

 

Adesso è il momento di leggere la domanda che vale 300.000 euro. Un momento importantissimo.
Il tredicesimo quesito: “Una delle nuove sette meraviglie del mondo è la città di Machu Picchu. La lingua quechua, Cosa significa propriamente Machu Picchu?”. Le opzioni: Castello dei Re; Città del Sole; Montedoro; Vecchia Montagna.

Alessio inizia uno dei suoi lunghi e complessi ragionamenti sul Sudamerica, sugli Inca, la loro cultura e la loro religione. Si concentra sopratuttto sulle simbologie. Quasi si convince a dare la risposta D, ovvero Vecchia Montagna, ma non avendo più aiuti a disposizione non se la sente di rischiare e decide di fermarsi a 150.000 euro. “Mi sembra doveroso dare rispetto alla cifra che ho in mano e a quello che potrei farci”, commenta.
Gerry Scotti ratifica la decisione e poi invita Alessio a dare la risposta che ha in mente, per scoprire se sarebbe stata quella giusta o meno.
Suo malgrado, Alessio Ciani aveva fatto ancora una volta riflessioni ineccepibili e la risposta D, “Vecchia Montagna”, sarebbe stata quella giusta. Avrebbe raggiunto i 300mila euro.
Chiude così una delle scalate più brillanti di questa edizione. Lo stesso Gerry Scotti si dice davvero emozionato.

 

Il gioco procede con l’arrivo in studio del secondo concorrente della serata. Si tratta di Francesco Bianchi da Sesto San Giovanni, informatore medico-scientifico. Nato due giorni prima di Gerry Scotti, si presenta con fare estroso, vestito con panciotto e cravatta alla scozzese e vistosi baffi ottocenteschi, di cui dice di essere appassionato.

Si parte con la prima domanda: “Qual è il tuo segno zodiacale se sei nato il 28 febbraio?” Le risposte a disposizione: Capricorno; Pesci; Cancro; Vergine.

Francesco è in forte dubbio perché non sa quasi nulla di astrologia. Non può far altro che chiedere subito l’aiuto del 50:50. Solo così riesce a dare la risposta esatta: “Pesci”.

La seconda domanda è la seguente: “Su quale colle di Roma si trova l’ufficio del Sindaco?” Opzioni: Quirinale; Campidoglio; Aventino; Esquilino. Francesco dà – stavolta senza alcun intoppo – la risposta esatta, che è la B, ovvero Campidoglio.

Terza domanda: “Qual è il numero massimo di punti della patente è possibile avere?”. Le quattro opzioni: 20; 25; 30; 40.
Francesco non è sicuro della risposta e chiede il secondo aiuto, quello del pubblico. Il risultato è chiaro ma non nettissimo a favore della risposta C. Francesco tenta comunque la risposta C, “30”, che risulta essere quella giusta.

Quarta domanda: “In quale gara l’azzurro Dominik Paris ha vinto l’Oro ai campionati mondiali di sci del 2019?”. Opzioni: Combinata; Discesa Libera; Slalom Speciale; Supergigante.

La medaglia è molto recente – risale a poche settimane fa – Francesco Bianchi conosce Paris e la sua bravura nelle discipline veloci. Ha anche seguito buona parte dei mondiali, quindi dà senza fatica la risposta corretta, cioè “Supergigante”.

Avanti con la quinta domanda: “Quale componente de I Giganti apre il Tema nel loro omonimo grande successo che parla dell’amore?” Francesco, Giacomo, Sergio o Enrico.

Anche qui il concorrente è molto incerto sulla risposta da dare e chiedere l’aiuto di Gerry Scotti, che si mostra ferrato.

Seguendo l’attento ragionamento del conduttore e basandosi sui suoi ricordi, Francesco dà la risposta esatta: “Sergio”.
Con tanta fatica, francesco raggiunge il primo traguardo, quello dei 3mila euro.

Sesta domanda: “Con cosa è farcita la pizza “Pepperoni”, la più diffusa negli Stati Uniti?”. Le opzioni disponibili: Peperoni rossi e verdi; Peperoncino piccante; Salame piccante; Bacon e mais.

Francesco non conosce quella pizza e prova a fatica ad interpretare i gusti degli americani. Alla fine, dà come risposta “Peperoncino piccante” ma purtroppo non è quella esatta: la pizza Pepperoni è fatta con “Salame piccante”.
Finisce qui la breve e accidentata esperienza di Francesco Bianchi a Chi vuol essere milionario?

Tocca ad una nuova concorrente, la terza di questa puntata. Si chiama Rita Santacroce, da Chieti ma originaria di Pescara. Di professione Psichiatra, da poco è anche supplente scolastica.

Subito la prima domanda: “Sophie Kinsella ha scritto una serie di romanzi i cui titoli lasciano intuire che la protagonista a me molto…”. Opzioni: Il cooking; Lo shopping; Il make-up; Il diving. La risposta esatta è “Lo Shopping” e Rita la fornisce senza alcun problema.

Seconda domanda: “Quanti complementi contiene la frase ho dormito in un albergo molto lussuoso?”. Le opzioni a disposizione: Uno; due; tre; quattro.
La risposta esatta è “Uno” perché l’unico complemento è quello di ‘stato in luogo’ corrispondente a ‘in un albergo’. A Rita serve un momento di riflessione per sincerarsi della risposta, che comunque dà senza troppi patemi.

Terza domanda: “Qual è la capitale europea della cultura 2019?”. Opzioni: Siena; Terni; Matera; Urbino.
Domanda piuttosto elementare per Rita Santacroce. La risposta è quasi scontata: la capitale europea della cultura è Matera.

Quarta domanda: “Le canzoni di quale tra questi gruppi musicali sono diventate un musical di successo?” Le opzioni a disposizione sono: Duran Duran; U2; Abba; Spandau Ballet. La risposta esatta è ABBA, dalla cui musica è stato tratto il musical “Mamma mia!”, e Rita la conosce perfettamente.

A stretto giro, la quinta domanda: “Da quale binario parte Harry Potter per arrivare a Hogwarts?”. Opzioni: Binario 1 e 2/3; Binario 4 e 4/5; Binario 7 e 3/5; Binario 9 e 3/4. La concorrente è una fan di Harry Potter ed ha perfino una maglietta con la raffigurazione del celebre binario. Dunque, dà subito la risposta esatta che è la D, “9 e 3/4”.

Per Rita Santacroce è già tempo di festeggiare il raggiungimento del primo traguardo, da 3mila euro.

Poi, si prosegue con la sesta domanda: “Tirapiedi significa essere servitore di qualcuno per interesse. Chi era però in origine il Tirapiedi?”. Le quattro opzioni a disposizione sono: L’aiutante del macellaio; l’aiutante del boia; l’aiutante del sarto; l’aiutante del calzolaio.
Inizio della valutazione con non poche incertezze, poi Rita inizia a ragionare con maggiore calma e arriva a dare la risposta esatta: “L’aiutante del boia”.

È il momento di leggere la settima domanda: “Quale storico avversario politico di Silvio Berlusconi, curiosamente, è nato il 29 settembre proprio come lui?”. Opzioni: Fausto Bertinotti; Pierluigi Bersani; Massimo D’Alema; Walter Veltroni.

Rita chiede il primo aiuto, quello a Gerry Scotti. Non ha mai letto qualcosa che possa ricollegarla a questa curiosità e non le resta che affidarsi al conduttore.
La risposta esatta è Pierluigi Bersani, ex Segretario del Partito Democratico e Gerry Scotti la aiuta con successo.

 

Ottava domanda: “Ogni giorno usiamo almeno un codice PIN.

Ma sappiamo cosa significa Indica la lettera P?”. Opzioni: Password; Personal; Private; Post.

Rita ha bisogno di utilizzare un nuovo aiuto, quello del 50:50. Dopo un buon ragionamento, propende per l’opzione B, ma non ne è del tutto sicura e per questo utilizza l’aiuto. Dopo la semplificazione del computer, la sua intuizione trova la conferma che cercava: l’acronimo PIN sta a significare “Personal Identification Number” e la risposta data da Rita è corretta.

Suona la campana e la scalata si interrompe perchè è finito il tempo a disposizione. La puntata della prossima settimana ripartirà dalla sfida al milione di Rita Santacroce e dalla nona domanda, da 15mila euro.

La puntata di Chi vuol essere Milionario? si conclude qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

What They Had film Canale 5 – trama, cast, finale

La malattia di una madre di famiglia è l'occasione per fare i conti con rancori mai sopiti e problematiche tra parenti.

Pubblicato

il

What They Had film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Canale 5 propone oggi il film dal titolo What They Had. Si tratta di una pellicola di genere drammatico datata 2018.

La produzione degli Stati Uniti d’America, la durata è di un’ora e 38 minuti.

What They Had film attori

What They Had film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Elizabeth Chomko. Personaggi principali sono Bridget Ertz e Nicky interpretati rispettivamente da Hilary Swank e Michael Shannon. Nel cast anche Robert Forster nel ruolo di Burt.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare a Chicago nello stato dell’Illinois. Alcuni set hanno avuto come location la città di Los Angeles. La produzione è della Unified Pictures in collaborazione con Bona Fide Productions e Look to the Sky Films.

Il titolo originale coincide con il medesimo scelto per la distribuzione a livello internazionale.

What They Had film dove è girato

What They Had – trama del film in onda su Canale 5

La trama ha come protagonista Bridget Ertz che torna nella sua città natale per aiutare suo fratello Nicky a convincere il padre a mettere la moglie Ruth in una casa di cura perché è malata di Alzheimer.

L’uomo non si fa convincere perché non vuole affrontare la fine della sua lunga storia d’amore. Ma l’aggravarsi della malattia della madre Ruth rende questa decisione improrogabile.

La donna infatti in seguito alla malattia da molti mesi continua a vagare per la città e i figli avvertiti dal padre corrono in suo aiuto per ritrovarla. È accaduto anche durante la notte di Natale quando Ruth si è trovata a vagare in una bufera di neve. Adesso in famiglia ci sono discussioni sul futuro della donna.

Nicky discute con il padre Norbert perché è riuscito ad assicurarsi un posto in una delle prime strutture di assistenza nella città di Chicago. Norbert invece insiste che solo lui può fornire le migliori cure alla moglie Ruth.

Spoiler finale

Nicky così chiede aiuto a Bridget. Ma il tempo trascorso lontano dai suoi genitori rende questa sfida molto difficile da affrontare. Tra l’altro Bridget è alle prese con i suoi problemi familiari, in particolare con la patologia di sua figlia che soffre di ansia ed ha dovuto così smettere di frequentare le lezioni al college.

Le discussioni sul futuro di Ruth saranno per tutti un’occasione per fare i conti con alcuni rancori mai sopiti all’interno della famiglia.

What They Had film finale

What They Had – il cast completo

Di seguito il cast del film What They Had e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Hilary Swank: Bridget Ertz
  • Michael Shannon: Nicky
  • Robert Forster: Burt
  • Blythe Danner: Ruth
  • Josh Lucas: Eddie
  • Taissa Farmiga: Emma
  • Aimee Garcia: dott. Zoe
  • Jay Montepare: David
  • Jennifer Robideau: Rachel

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Conta su di me: trama, cast, finale del film in onda su Canale 5

Un trentenne viene obbligato dal padre a prendersi cura di un'adolescente che ha una malformazione al cuore. Tra i due nascerà un forte legame.

Pubblicato

il

conta su di me film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi su Canale 5 va in onda il film Conta su di me. La pellicola tedesca, di genere commedia ma dalle atmosfere drammatiche, è arrivata nelle sale il 22 novembre 2018. La durata è un’ora e 46 minuti. E’ tratto dall’omonimo romanzo di Lars Amend e Daniel Meyer.

conta su di me film attori

Conta su di me: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Marc Rothemund. Protagonisti principali del film sono Elyas M’Barek che interpreta Lenny Reinhard e Philip Noah Schwarz nel ruolo di David Müller. Nadine Wrietz e Uwe Preuss, invece, sono rispettivamente Betty Müller e il Dottor  Reinhard.

Le riprese si sono svolte interamente in Germania. Il film infatti è stato girato a Berlino, Bavaria e Monaco di Baviera.

Le musiche sono di Johnny Klimek. Maggie Peren e Andi Rogenhagen si sono occupati della sceneggiatura mentre Christof Wahl ha curato la fotografia. Il montaggio è di Simon Gstöttmayr.

Il film è prodotto da Constantin Film in collaborazione con Olga Film. E’ infine distribuito da M2 Pictures. Il titolo originale è Dieses bescheuerte Herz.

conta su di me film dove è girato

 Conta su di me: trama del film in onda su Canale 5

ll film racconta la storia del trentenne Lenny, figlio di un celebre cardiologo di Monaco.  Ha da tempo abbandonato gli studi di medicina ma riesce ad avere una vita lussuosa grazie al denaro del genitore.

Una notte però accade un evento inaspettato che costringe il padre a bloccargli la carta di credito. Lenny infatti dopo essere rientrato da una serata in discoteca, in cui ha consumato una quantità eccessiva di alcol, è sprofondato con la propria auto nella piscina della loro villa.

Lenny potrà però riottenere la carta di credito e tutti i privilegi solo se si prenderà cura di uno dei giovani pazienti del padre. Si tratta del quindicenne David che è affetto da una grave malformazione cardiaca. Ha già subito molteplici operazioni al cuore ma secondo il parere dei medici potrebbe restagli poco tempo da vivere.

Dopo l’iniziale ritrosia Lenny, decide di accettare la proposta del padre. Quando incontra David, con sua madre, scopre che il ragazzo deve portare sempre con sé uno zaino. Contiene una bombola d’ossigeno da utilizzare durante le sue crisi respiratorie.

Il finale del film 

Dopo essersi conosciuti Lenny chiede a David di stilare una lista dei suoi desideri da esaudire prima del suo sedicesimo compleanno.

Tra questi uno shopping sfrenato e un viaggio in limousine. Ma il più importante è di vedere di nuovo felice sua madre, che gli è stata sempre accanto. Lenny cerca in ogni modo di realizzare i suoi sogni ma un giorno David collassa improvvisamente e viene ricoverato d’urgenza. Deve subire un’ulteriore operazione al cuore.

Nel finale David, dopo l’intervento, festeggia il suo compleanno in famiglia mentre Lenny decide di riprendere gli studi di medicina che aveva abbandonato tempo prima.

conta su di me film finale

Conta su di me: Il cast completo del film

Ecco il cast del film Conta su di me ed i relativi personaggi interpretati:

  • Elyas M’Barek: Lenny Reinhar
  • Philip Noah Schwarz: David Müller
  • Nadine Wrietz (Amore a tacchi alti): Betty Müller
  • Uwe Preuss: Dr. Reinhard
  • Lisa Bitter: Dr. Julia Mann
  • Jürgen Tonkel: Herr Petry
  • Bruno Sauter: Kellner Bruno
  • Max Alberti: Ingegnere del suono
  • Lu Bischoff: Nick
  • Stephan Buschmann: ospite della festa
  • Sebastian Gerold: medico
  • Kim Girschner: passante
  • Jo Kern: Mutter Hannah & Sarah
  • Tesha Moon Krieg: Sarah
  • Lena Meckel: Barbara
  • Coco Möller: Maike

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Ti sento Rai Radio2, il programma di Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l’estate

Ti sento Rai Radio2, il programma condotto dal giornalista Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l'estate 2021, dal 28 giugno.

Pubblicato

il

Ti sento Rai Radio2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dal 28 giugno 2021 Ti sento, il programma del giornalista Pierluigi Diaco, diventa radiofonico e va in onda dal lunedì al venerdì su Rai Radio2.

Ti sento Rai Radio2, il format

Ti sento ha avuto il suo esordio su Rai 2, condotto sempre da Pierluigi Diaco. Con una media di share del 4.6%, toccando punte del 6%, il programma è stato accolto favorevolmente dal pubblico.

Al centro del format c’è il suono, in tutte le sue possibili manifestazioni. “L’occhio è superficiale, l’orecchio è profondo”, affermava Robert Bresson, regista e sceneggiatore francese. Sviluppando questa citazione Diaco accoglie ospiti diversi ogni giorno, e percorre con loro un’esperienza “sonora” basata sulla musica, ma non solo.

L’obiettivo del conduttore è infatti far riaffiorare negli ospiti ricordi ed emozioni, per raccontare aneddoti e storie di vita, anche personali.

Su Radio2 dunque, a partire dal 28 giugno fino a fine luglio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, Ti sento è in diretta dalle 20 alle 21 in versione radiofonica. Infatti, quale  mezzo è migliore della Radio per veicolare sensazioni attraverso il suono? afferma Diaco

Tuttavia, Ti sento su Rai Radio 2 rappresenta anche una anticipazione estiva, in vista della ripartenza autunnale del programma in chiaro su Rai 2. Per ora, però, Ti sento sarà in esclusiva audio su  Radio2 e in diretta streaming audio su RaiPlay Radio. Ma è anche disponibile sugli account social di Rai Radio2: Facebook, Instagram, Twitter e Telegram. Proprio sui social, il programma vanterà diversi contenuti extra e speciali.

Infine, Ti sento sarà fruibile anche in video streaming su RaiPlay.

Ti sento Rai Radio2

Il conduttore: Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco è un veterano di Radio2. Il giornalista ha iniziato la sua carriera proprio come speaker radiofonico, conducendo i programmi Chiamate Roma 3131, La Cantina, Maglioni Marroni con Niccoló Fabi e Il Pittore con Ivano Fossati.

Tuttavia, aveva cominciato ancor prima, negli studi di via Asiago; dove da giovanissimo ha intrapreso la sua carriera radiofonica.

Come giornalista, invece, Diaco esordisce infatti nel 1995, non ancora maggiorenne. In Radio su TMC conduce il programma TMC: giovani-vecchi. Nella stagione 1995-1996 conduce poi il programma Generazione X, che prima ancora di andare in onda genera una polemica riguardo titolo del programma. Generazione X, infatti, era un titolo usato nella stessa fascia oraria e nella stessa stagione televisiva per un differente programma in onda sulle reti Mediaset, condotto da Ambra Angiolini.

Diaco si trasferisce poi sulle reti Rai, per le quali conduce vari programmi; tra cui La cantina nel 1997 e Maglioni marroni nel 1999.

Inoltre, dal 2013 ogni lunedì dalle 19 alle 21 affianca in radio su RTL 102.5 il Radio Costanzo Show, con Maurizio Costanzo e Jolanda Granato. Dal gennaio 2014 Diaco conduce su RTL 102.5 Onorevole Dj – Signoria Vostra con il Conte Galè ed Emanuele Filiberto di Savoia.

Nel frattempo, dal 17 giugno 2019 conduce ogni pomeriggio su Rai 1 il talk Io e te.

Infine, il 10 marzo 2021, dopo 18 anni di carriera radiofonica, lascia RTL 102.5 per passare a Rai Radio 2; proprio per condurre, a partire dal 28 giugno, Ti sento.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it