Domenica In tra amarcord, storia e nostalgia


Da Monica Guerritore a Peppino di Capri: questo è stato il lungo excursus della puntata odierna di Domenica In, nel corso della quale conduttore Pippo Baudo ha spaziato dall’amarcord alla nostra storia più recente, fino alla nostalgia musicale.


La puntata si è aperta con uno spazio molto interessante dedicato a Monica Guerritore. L’attrice ha parlato dello spettacolo teatrale “End of the Rainbow” di cui è protagonista nel ruolo di Judy Garland al Teatro Sistina di Roma. E questa è stata l’occasione per Pippo Baudo di proporre un segmento amarcord che è stato molto ben rappresentato anche dei ricordi della stessa Guerritore

domenica in guerritore

L’attrice che ha rinunciato al ruolo di Lucia nella seconda stagione di “Non uccidere, per adesso non avrà impegni televisivi ma si dedica solo al teatro. Nella sua testimonianza ha rievocato i tempi in cui un’attrice veniva scelta personalmente dal regista per interpretare un determinato ruolo.

domenica in guerritore 1

Il momento della storia più recente è stato rappresentato da Pif al secolo Pierfrancesco Diliberto e da Miriam Leone. L’obiettivo era reclamizzare l’ultimo film di Pif dal titolo “In guerra per amore” nelle sale dal prossimo 27 ottobre.  La pellicola è stata presentata in pre-anteprima alla Festa del Cinema di Roma che si è conclusa proprio oggi con la vittoria del film “Captain Fantastic” con Viggo Mortensen

Non solo ma il 21 novembre Pif sarà anche sul piccolo schermo con la serie televisiva ispirata al suo film “La mafia uccide solo d’estate. Un percorso dunque suddiviso tra gli impegni su piccolo sul grande schermo per il personaggio che è riuscito finalmente a riscattarsi dalla insistente è irritante pubblicità di un’azienda telefonica di cui è stato testominial e che ha imperversato per mesi sul piccolo schermo.

pif domenica in

La parte finale di Domenica In è dedicata sempre ad un artista della musica made in Italy. E questa settimana l’ospite era Peppino di Capri che ha presentato nel salotto baudiano la sua cinquecentesima canzone. Niente di meglio per il pubblico nazional popolare della prima rete di Andrea Fabiano che si riconosce nei tanti brani del cantante napoletano. Questo segmento ha rappresentato l’effetto nostalgia in un programma che continua a coniugare varietà ed intrattenimento. {module Pubblicità dentro articolo}

Anche questa settimana Pippo Baudo ha rievocato alcune edizioni del passato di Domenica In. E questa volta il conduttore ha riproposto le “Domeniche In” condotte da Mara Venier. Abbiamo visto delle immagini nelle quali era presente addirittura la grande Monica Vitti in una delle ultime apparizioni televisive prima che scomparisse definitivamente dal mondo dello spettacolo e si ritirasse a vita privata.

Accanto a Baudo come al solito Chiara Francini e Manuela Zero. Ma il vero mattatore dello spettacolo continua ad essere sempre lui al punto che le altre due presenze potrebbero anche essere del tutto eliminate.



0 Replies to “Domenica In tra amarcord, storia e nostalgia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*