Connect with us

Intrattenimento

Ciao Darwin 8 – Terre desolate | Nati vecchi vs Finti giovani | Rulli ancora presenti

Ciao Darwin 8 - Terre desolate | Nati vecchi vs Finti giovani | Rulli ancora presenti. Lo show di Canale 5 in onda dopo la sospensione per il grave infortunio del concorrente Gabriele Marchetti durante le registrazioni. Nessuna modifica al gioco incriminato. Vincono i Nati vecchi di Raffaele Tonon

Pubblicato

il

Ciao Darwin 8 - Terre desolate | Nati vecchi vs Finti giovani | Rulli ancora presenti. Lo show di Canale 5 in onda dopo la sospensione per il grave infortunio del concorrente Gabriele Marchetti durante le registrazioni. Nessuna modifica al gioco incriminato. Vincono i Nati vecchi di Raffaele Tonon
Condividi su

Durante la registrazione della puntata, il 19 aprile scorso, Marchetti ha subìto danni al midollo spinale per una caduta rovinosa mentre si cimentava con i rulli del “Genodrome”.

Sulle sue condizioni si hanno notizie frammentate, ma pare certo che stia rischiando la paralisi. È stato sottoposto ad un lungo intervento chirurgico al Policlinico Umberto I di Roma, poi è passato in terapia intensiva e nelle ultime ore sembra sia stato dato il via libera per l’inizio del percorso di riabilitazione.
Mediaset e Paolo Bonolis hanno rilasciato un comunicato con cui hanno espresso vicinanza alla famiglia e rammarico per l’accaduto. Hanno annunciato, inoltre, l’avvio delle pratiche per la copertura dell’infortunio garantite dalla polizza assicurativa, regolarmente attivata. Posizione ribadita con ferma compostezza da Paolo Bonolis all’inizio della trasmissione.

Intanto, la Procura di Roma ha sequestrato i rulli e aperto un fascicolo per lesioni colpose, dopo l’esposto della famiglia Marchetti. Cè da accertare anche la dinamica di altri incidenti avvenuti durante questa edizione, ma al momento non ci sono elementi per stabilire un collegamento fondato con quanto avvenuto a Marchetti.

Per quanto riguarda lo spettacolo, la gara è stata tra i “Nati vecchi” – capitanati da Raffaele Tonon – e i “Finti giovani” guidati da Sossio Aruta, ex calciatore oltre che protagonista di Uomini e Donne e Temptation Island.

Nessuna modifica apportata al percorso del “Genodrome”, affrontato dai concorrenti con tanto di rulli. È stata tagliata dalla registrazione solamente il momento dell’incidente.

Di seguito potrete ripercorrere la diretta della settimana puntata di Ciao Darwin 8 – Terre desolate.

L’anteprima non è la classica, chiassosa intorduzione alla puntata. Il conduttore Paolo Bonolis, in un silenzio surreale, parla dell’incidente occorso a Gabriele Marchetti, ribadendo la vicinanza umana alla vittima. Dice anche che l’assistenza sanitaria è stata pronta e che tutta la Produzione ha seguito passo passo la vicenda, assicurando da subito la massima assistenza.

Ne approfitta anche per chiedere ai telespettatori di seguire solo le notizie ufficiali, senza dar manforte a voci incontrollate: “Per rispetto di Gabriele, della sua famiglia e per rispetto della verità”.

Evidentemente, Bonolis e Mediaset ritengono che alcune delle notizie circolate negli ultimi giorni siano quantomeno imprecise.
Poi, inizia la puntata, con la presentazione delle squadre.
Madre Natura di questa sera è la modella albanese Alba Vejseli.
Anche a lei tocca vedersela con gli approcci di Luca Laurenti, in versione donna ispirata a “Cinquanta sfumature di grigio”. Ci prova con un ballo sexy, se così si può chiamare.

Il capitano dei “Finti giovani”, Sossio Aruta, annuncia l’esibizione canora con cui si presenta la sua squadra.
Cantano “Riccione” dei The Giornalisiti.
“Ogni cosa al suo tempo. Noi non ci rendiamo ridicoli pur di sembrare giovani”, dice Raffaele Tonon per presentare i suoi.
Poi, però, si scatenano genuinamente cantando “Happy days” di Charles Fox.
I “Nati vecchi” partono bene, con un leggero vantaggio dopo la prima votazione.
Luca Laurenti, intanto, si preoccupa di disturbare Paolo Bonolis mentre introduce il momento del “Genodrome”. Ostacola la telecamera con il pesce pescato con una canna da pesca. Poi lascia la canna a Bonolis che prova a pescare, ma per lui c’è solo il conto della pescheria. “Poi il tonto sono io”, sghignazza Laurenti.

Non proprio il modo giusto per strappare risate, ecco…

Inizia l’attesa prova del “Genodrome”, con i “Finti giovani”.

Il percorso è immutato: va in onda anche la sfida con i rulli.

Nonostante l’incidente capitato a Gabriele Marchetti, dunque, non è stato ritenuto necessario procedere all’eliminazione dell’intera prova. Si è visto il concorrente iniziare regolarmente la prova, poi è scomparso dalla gara, come in un normale ritiro.

In ogni caso, la prova si chiude con un punteggio di parità tra le due squadre.

Ora è il momento della “Macchina del tempo”.


Luca Laurenti, stavolta, porta i concorrenti in Giappone.
Dopo alcune domande sull’antico Impero giapponese, è il momento del “Body Sushi”.

Il concorrente dei “Nati vecchi” non riesce ad usare le bacchette e quando Paolo Bonolis gli dice di emulare la sua avversaria, lui interpreta male il significato del termine e inizia ad imitarne il modo di parlare.


Subito dopo sono chiamati a ballare sulla musica della hit planetaria “Gangnam style” di PSY, che però è di origini coreane.
E non potevano mancare i lottatori di sumo e le arti marziali.

I due sfidanti dovranno inscenare una lotta “a colpi di pancia”. Come prevedibile, per il pubblico si trasforma in una goffa ed esilarante scenetta.

L’esponente dei “Finti giovani” ha difficoltà talmente grandi anche solo a rimanere in piedi, che Paolo Bonolis si decide a raggiungerli.

Avanti, nelle strade di Kyoto, una delle maggiori città del Giappone. Devono vedersela con Godzilla, pronto a punirli quando sbagliano le risposte ad alcune domande sulle sigle dei cartoni animati giapponesi cantate da Cristina D’Avena.
Al rientro in studio, i “Nati vecchi” possono gioire per un notevole aumento del vantaggio nei confronti dei “Finti giovani”.

Prima della sfida a colpi di arringhe tra i due schieramenti, c’è una nuova incursione di Luca Laurenti. “Ricordi quando giocavi con Barbie e Ken?”, chiede a Paolo Bonolis.
La domanda è scaturita – a suo dire – dalla presunta somiglianza dei concorrenti numero 13 e numero 14 dei “Finti giovani”.
Forzatura grande, risate poche.

Mentre l’intermezzo è affidato al balletto con una coreografia su “Bitch better have my money” e “Don’t stop the music” di Rihanna.

Subito dopo, sono i capitani ad aprire il confronto tra schieramenti. Inizia Sossio Aruta.
Risponde a stretto giro Raffaele Tonon.
Poi a prendere i microfoni sono i singoli esponenti. Anche questo confronto porta acqua al mulino dei “Nati vecchi”.


La “Prova di coraggio” di questa sera avrà a che fare con l’acrofobia, cioè la paura dell’altezza, del vuoto. I concorrenti saliranno fino a 30 metri d’altezza in condizioni di precario equilibrio.

La illustra a modo suo Luca Laurenti, appeso ad una corda.

La prima estratta da Madre Natura per i “Finti giovani” rifiuta, mentre il secondo chiamato a cimentarsi con la prova accetta. Ancora peggio fanno i “Nati vecchi”, che trovano un coraggioso solo dopo due rifiuti. Una dinamica che permette ai “Finti giovani” di accorciare le distanze nel punteggio.
Nella prima fase, i concorrenti devono salire con una scala di corda fino ad una trave d’acciaio posta a dieci metri d’altezza.
Da lì, devono passare di trave in trave fino ai trenta metri d’altezza, percorrendo le travi da un lato all’altro e superando ostacoli come secchi di vernice e uomini seduti. Ciascuna di esse è posta in posizione diversa rispetto all’altra. Non facile, condiderando che le travi sono larghe circa trenta centimetri.
Il concorrente dei “Finti giovani” si dimostra particolarmente temerario e se la cava benissimo, quasi in scioltezza.

Quello dei “Nati vecchi” è più impaurito, ma in una certa misura riesce a mantenere il sangue freddo  e si dimostra altrettanto bravo.

La “Prova di coraggio” regala il sorpasso nel punteggio ai “Finti giovani”.

Avanti con il “Defilé”, la sfida a colpi outfit con cui gli schieramenti presentano il loro abbigliamento abituale di giorno, al mare, di sera, in discoteca e in intimo.
Per il pubblico in studio è il momento di lasciarsi andare ai classici apprezzamenti spudorati (ma anche teatralemente e volutamente esagerati fino alla volgarità), rivolti soprattutto alle donne in deshabillé.
Il voto premia i “Nati vecchi”, che tornano in vantaggio di cento punti.

Prima della sfida finale dei “Cilindroni”, Luca Laurenti sgambetta la presentazione della sfida da parte di Paolo Bonolis con un’altra delle sue incursioni.

Si presenta mangiando spaghetti, bevendo vino e poi caffè. A quel punto,  Bonolis protesta perché a lui non viene mai concesso nulla del genere e per tutta risposta gli arriva una torta in faccia.
Il balletto introduce la fase finale della puntata con un’ultima coreografia su  “7 rings” di Ariana Grande e 2 Chainz.
Infine, arriva il momento dei “Cilindorni”. I “Finti giovani” partono in svantaggio, dunque con già una tacca d’acqua nell’involucro di plexiglass.
In poche domande, il concorrente dei “Nati vecchi” riesce ad affermarsi su quella dei “Finti giovani”, che le ha sbagliate praticamente tutte.

 

Nell’aftershow, la concorrente dei “Finti giovani” che aveva partecipato alla “Macchina del tempo” viene fatta rientrare nell’ingombrante costume da lottatore di sumo che l’aveva fatta penare durante la prova. Le viene chiesto anche di ballare, ovviamente in equilibrio precario.

La settima puntata di Ciao Darwin 8 – Terre desolate finisce qui, con la vittoria del fenotipo dei “Nati vecchi”. 

Paolo Bonolis e Mediaset hanno scelto di tenere un basso profilo sulla vicenda dell’infortunio occorso a Gabriele Marchetti. Poche parole in apertura – per lo più formali – e solo un’allusione vaga all’inesattezza di alcune notizie pubblicate, negli ultimi giorni.

Davvero troppo poco per trarre conclusioni definitive su quale sia la versione di Mediaset o su eventuali assunzioni di responsabilità. L’impressione è che si stiano facendo ancora una serie di valutazioni in merito. Sensazione rafforzata dalla decisione di tenere i rulli nel percorso del “Genodrome”.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
1 Commento

1 Commento

  1. .andrea bianciardi

    5 Maggio 2019 at 17:17

    buongiorno chiedo cortesemente di sapere di chi è quella fantastica canzone di quando laurenti scende le scale.
    trasmissione sempre splendida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it