GF 16 | chi è Martina Nasoni la vincitrice


GF 16 | chi è Martina Nasoni la vincitrice. Tutte le notizie per conoscere la ventunenne che ha conquistato il primo posto nel reality di Canale 5 concluso il 10 giugno.


La ragazza con il cuore di latta, è nata a Terni 21 anni fa ed ha ispirato il brano portato con successo da Irama all’ultimo Festival di Sanremo. Ha vinto il reality di Canale 5, ha conquistato il montepremi di centomila euro alla conclusione della puntata finale andata in onda lunedì 10 giugno su Canale 5. E’ riuscita ad avere la meglio sul veneto Enrico Contarin convincendo il pubblico a promuoverla con il 60% delle preferenze, contro il 40% riservato al secondo classificato. Eppure i sondaggi dell’immediata vigilia davano Contarin vincitore.

Martina ha svelato di aver vissuto sempre oltre i limiti, sfidando le proprie possibilità e le condizioni di salute. Ha cercato, anche nella Casa di Cinecittà durante il suo percorso nel reality, di condurre una quotidianità normale senza far pesare a nessuno dei coinquilini la sua condizione. E davvero tutti sembravano essersi dimenticati del suo problema. Lei ha potuto proseguire il suo percorso convincendo ogni giorno i telespettatori da casa che, alla fine l’hanno premiata.

La ventunenne di Terni è appassionata di canto, recitazione e arte. Prima di entrare nella casa frequentava un corso di tatuaggio moderno che ha intenzione di riprendere appena possibile. Nella sua scheda di presentazione, ha scritto che ha voluto fortemente partecipare al reality per prendersi una rivincita e, certamente, vi è riuscita.

Martina, nel salutare il pubblico del Grande Fratello 16, dopo la vittoria, ha usato la frase caratteristica di Barbara D’Urso: col cuore che per lei assume un significato particolare. Ma è soprattutto un caloroso augurio per il futuro.



0 Replies to “GF 16 | chi è Martina Nasoni la vincitrice”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*