Connect with us

Intrattenimento

Le Storie di Melaverde Raspelli torna ad Arnad domenica 1 marzo

Edoardo Raspelli torna in Val D'Aosta per raccontare la lunga storia di uno dei salumi più importanti a livello europeo.

Pubblicato

il

Le Storie di Melaverde 1 marzo Edoardo Raspelli
Edoardo Raspelli torna in Val D'Aosta per raccontare la lunga storia di uno dei salumi più importanti a livello europeo.
Condividi su

Nuova puntata, questa mattina domenica 1 marzo, di Le Storie di Melaverde con Edoardo Raspelli. L’appuntamento è alle 11.20 del mattino su Canale 5. Torna Edoardo Raspelli che si occupa di raccontare la lunga storia di Arnad e di uno dei prodotti più apprezzati della zona: il lardo di Arnad.

Le Storie di Melaverde 1 marzo Raspelli torna ad Arnad

Le Storia che Melaverde racconta con Edoardo Raspelli in questa puntata porterà i telespettatori a conoscere prodotti gastronomici unici, Non solo quelli noti, ma anche alcuni che hanno una minore notorietà. Ma non per questo non sono altrettanto buoni.

Edoardo Raspelli, ad esempio, spiega al pubblico di Canale 5 che cosa è “lo Boudin”, oppure “lo Boc” , o “lo Tetoun”.

Si tratta di salumi che fanno parte della tradizione più antica e artigianale italiana. E sono solo alcune delle specialità norcine che riempiono il goloso paniere della salumeria valdostana. E il lardo di Arnad è senza dubbio il prodotto principe. Quello di Arnad è l’unico lardo europeo che ha ottenuto, ormai più di 20 anni fa, la Denominazione di origine Protetta.
Siamo nella seconda metà degli anni ’50 del secolo scorso. Ad Arnad c’è un artigiano che nella sua piccola macelleria produce salumi antichi, seguendo le tradizionali ricette locali. Alcune sono state riscoperte in vecchi documenti del 1700.
Oggi ci sono i nipoti a portare avanti questa tradizione familiare unica. E con loro ( e la loro mamma) Raspelli compie un viaggio alla scoperta dei salumi della tradizione valdostana.

Leggi anche --->  Ballando con le stelle 2 dicembre, la puntata: tra scontri e polemiche, nessun eliminato e tutti in finale

Il critico gastronomico ne mostra alcuni davvero curiosi e particolari, sia per gli ingredienti che si utilizzano per realizzarli, sia per il procedimento di lavorazione, spesso legato ancora ad antichi sistemi.Si tratta della famiglia Bertolin che conosceremo tramite Raspelli.

Il lardo di Arnad

 Arnad è famoso per la lavorazione del Lardo d’Arnad. Il gustoso e profumato salume è stagionato con sale, spezie e aromi di montagna e si fregia della denominazione di origine protetta a livello europeo.

L’ultima domenica di agosto, si tiene la ”Sagra del lardo”. E’ una manifestazione in cui i produttori espongono e offrono il lardo lavorato in famiglia, spesso accompagnato da castagne al burro servite tiepide.

Il Lardo d’Arnad viene venduto a pezzi o affettato dal salumiere. Inoltre è confezionato sotto vuoto in diverse pezzature, o tagliato a piccoli cubi e conservato in contenitori di vetro.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it