Connect with us

Intrattenimento

Musica per l’Italia, uno speciale concerto del primo maggio 2020

Una edizione speciale ed innovativa de Il Concerto del Primo Maggio. Il Covid-19 non ferma la musica.

Pubblicato

il

Una edizione speciale ed innovativa de Il Concerto del Primo Maggio. Il Covid-19 non ferma la musica.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, alle ore 20 su Rai 3, andrà in onda Musica per l’Italia, una edizione speciale ed innovativa de Il Concerto del Primo Maggio. Il Covid-19 non ferma la musica, che – per rispettare le disposizioni di sicurezza – cambia location, abbandonando piazza San Giovanni e spostandosi al Teatro delle Vittorie di Roma.

Prenderanno parte all’evento: Gianna Nannini, Vasco Rossi, Zucchero oltre a Aiello, Alex Britti, Bugo e Nicola Savino, Cristiano Godano Dei Marlene Kuntz, Dardust, Edoardo e Eugenio Bennato, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Fasma, Francesca Michielin, Francesco Gabbani, Fulminacci, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Leo Gassmann, Lo Stato Sociale, Margherita Vicario, Niccolò Fabi, Noemi, Orchestra Accademia Di Santa Cecilia, Paola Turci, Rocco Papaleo e Tosca. Grande attesa per Patti Smith.

Musica per l’Italia, concerto primo maggio 2020, diretta

Inizia l’evento. Ambra Angiolini ci saluta da piazza San Giovanni a Roma, storica location del concerto del primo maggio. “A volte il troppo dire fa male soprattutto se confuso. Ci siamo accorti di quanta forza siamo capaci. Vi voglio fare una domanda, che stavolta però ha un peso profondamente diverso: come state?” – dice Ambra. Viene poi mandata in onda una video-testimonianza di una donna che lavora come autista di un autobus dell’ATAC a Roma, quella di un’operatrice sanitaria, quella di un corriere… eroi quotidiani, che continuano tutti i giorni il loro lavoro, affrontando con paura e coraggio il pericolo di contagio e la nuova realtà di vita.

E’ poi il momento delle istituzioni. Giuseppina Paterniti Martello intervista i rappresentanti dei sindacati.

Concerto del primo maggio, la parola ai sindacati

“Bisogna che le parti sociali ed il Governo progettino insieme nuove modalità di sviluppo” – afferma Maurizio Landini, Segretario Generale della CGIL.

“Se non si rimette al centro la persona si disperde il valore sociale del lavoro. Questa crisi sanitaria ed economica sta facendo emergere tutti gli errori che sono stati fatti in passato quando non è stata messa al centro la persona. Dobbiamo rispetto agli uomini ed alle donne” – continua Annamaria Furlan, Segretaria Generale della CISL.

“Chiediamo buonsenso affinché nelle aziende siano rispettati gli accorgimenti e venga evitata la possibilità di un aumento dei contagi. Speriamo che buonsenso e necessità di fare di questa crisi una virtù facciano in modo di mettere in sicurezza i lavoratori” – chiosa Carmelo Barbagallo, Segretario Generale UIL.

Musica per l’Italia, Vasco Rossi e Lodo Guenzi

Vasco Rossi manda un video messaggio agli spettatori: “Vi abbraccio tutti virtualmente. Oggi non si può festeggiare come al solito nella piazza umana, ma possiamo stare insieme in modo virtuale e quindi eccomi qui”. Emozionanti immagini dei suoi concerti passati, accompagnati dal brano “Un senso”, scorrono sul piccolo schermo, mostrandoci esperienze che speriamo presto di poter tornare a vivere.

In studio, Ambra racconta commossa di sentire immensamente la mancanza di coloro che lavorano all’evento del Primo Maggio. A sostenerla subentra a sorpresa Lodo Guenzi, che in collegamento da casa porta brio e sorrisi – nonostante tutto. “Dobbiamo ricordare quanto le cose belle della vita si fanno assieme. Dobbiamo andare incontro agli altri e superare insieme la paura” – dice il frontman de Lo Stato Sociale.

Gianna Nannini canta un medley di suoi celebri brani (“Notti senza cuore”, “Donne in amore”, “Meravigliosa creatura”, “Sei nell’anima”) con la skyline di Milano al tramonto sullo sfondo. L’esibizione si chiude con un’intesa immagine di Gianna che si abbraccia guardando i tetti del capoluogo Lombarda.

Alex Britti, accompagnato da una band, suona “Settemila caffè”. Subito dopo lascia il testimone a Francesco Gabbani con il brano che si è classificato secondo al Festival di Sanremo 2020, “Viceversa”, e “Banana”. Scanzonato e divertente, Gabbani trascina e fa venir voglia di ballare.

Lo Stato Sociale canta una versione acustica di “Una vita in vacanza” in una deserta piazza Maggiore a Bologna. A seguire il gruppo propone una cover de “La canzone del pane” de I Camillas. Il brano è un omaggio ad uno dei componenti di questa band, Mirko “Zagor” Bertuccioli che è purtroppo venuto a mancare proprio in queste settimane.

Musica per l’Italia, Aiello, Zucchero e gli altri

Aiello canta “Arsenico” in una versione latina e sensuale. Le chitarre che lo accompagnano seguono un ritmo incalzante, un magnetico flamenco. E’ subito estate.

Ambra racconta un tenero aneddoto: la sua prima inquadratura televisiva è avvenuta durante un’esibizione di Zucchero. La Angiolini ballava infatti sulle note di “Con le mani”. Anche stasera la presentatrice si scatena mentre vanno in onda alcuni estratti di concerti dell’artista. Zucchero interviene poi in collegamento, per una chiacchierata con Ambra. “2020 stringi il c***o e stringi i denti” – dice in maniera irriverente il cantante, scatenando l’ilarità della Angiolini. “Ti amo molto” – risponde lei. Zucchero si congeda interpretando “La canzone che se ne va”.

A seguire Paola Turci propone un medley dei suoi brani più celebri.

Francesca Michielin suona “Cheyenne” da una splendida terrazza di Bassano del Grappa, la sua città natale. La semplicità e la tenerezza di Francesca sono esaltati dal bianco panorama della città veneta.

Concerto del primo maggio, le performance degli artisti

Fasma inizia la sua performance con il monologo di “Tu sei Fasma”: “Quando ero piccolo mi sono sempre immaginato Fasma con una maschera, per far sì che tutti potessero dire la loro, proprio come me. Ho sempre saputo di non essere l’unico ad avere bisogno di esprimersi, ma sento di essere uno dei pochi fortunati ad aver trovato una maniera per farlo. Difatti Fasma sono io, ma vorrei che andaste oltre l’aspetto fisico, oltre la connotazione a cui esso è collegato. Voglio che quando pensate a Fasma pensiate ad un’emozione ad una sensazione, a voi, alla voglia di riscatto. Perché secondo me, c’è un Fasma dentro ognuno di noi e sta aspettando di trovare la propria maniera per emergere”. A seguire il cantante canta “Per sentirmi vivo”.

Dario Sattarina, medico neo-laureato, parla dell’imbuto formativo in cui si trovano moltissimi ragazzi Italiani, l’impossibilità per molti di completare il proprio corso di formazione.

Edoardo Bennato canta “L’isola che non c’è” e poi, insieme a suo fratello Eugenio, “La realtà non può essere questa” .

Irene Grandi, in una Firenze deserta, canta “La cometa di Halley” e “Finalmente io”. La sua presenza scenica è sempre evidente e l’atmosfera austera della città vuota rende la sua performance ancor più grintosa.

Si passa poi ad un’altra donna dal carisma magnetico: Tosca. La cantante interpreta “Bella ciao”, rallentando il ritmo e rendendola sofisticata ed ancor più intensa. A seguire Tosca canta “Ho amato tutto”, il brano con cui ha partecipato al Festival di Sanremo 2020.

Ermal Meta presenta il suo nuovo singolo: “Finirà bene”, accompagnato da una storia animata di samurai che sconfiggono mostri oscuri. Meta duetta poi con Bugo sulle note di “Mi manca”.

Bugo propone anche “Sincero”, brano diventato celeberrimo durante lo scorso Festival di Sanremo. In quell’occasione il cantante duettava con Morgan, che decise però di cambiare il testo. Bugo abbandonò il palco e quello fu l’inizio di una lunga querelle mediatica. Stasera il cantante interpreta il brano insieme a Nicola Savino.

Concerto del primo maggio, parità dei sessi e meritocrazia

Interviene in collegamento Carla De Signoris, che si confronta giocosamente con Ambra sul tema della chiusura di parrucchieri ed estetisti e sulle cure fai da te. Insieme a Michela Marzano commentano poi l’assenza delle donne ai vertici politici nella gestione dell’emergenza e la presenza, al contrario, di donne meritevoli e di rilievo in ambito sanitario e scientifico. “Se non arriva la meritocrazia a garantire la parità, le donne rimarranno sempre un po’ indietro. Ci sono donne valide come ci sono uomini validi” – chiosa Ambra.

Patti Smith propone una versione molto intima e privata di “Grateful”. Niccolò Fabi scalda il cuore con “Una buona idea” e “Costruire”, due brani di una delicatezza e di un’intensità poetica rara.

Luca Barbarossa canta “Ritornerai” di Bruno Lauzi. Sting manda un video messaggio affettuoso agli Italiani, parlando nella nostra lingua, e canta “Don’t stand so close to me”.

La voce graffiante di Noemi ci porta in un universo di malinconia con “Sono solo parole” e “Vuoto a perdere”.

Ambra ci parla poi dei moltissimi Italiani che non hanno internet e che in questo periodo non hanno potuto lavorare, studiare, fare la spesa online, ma soprattutto vedere i propri cari. “L’accesso alla rete deve diventare un diritto” – dice.

Musica per l’Italia, tra talentuosi emergenti e grandi performer

Leo Gassman, vincitore di Sanremo Giovani 2020, canta “Vai bene così”. Fulminacci interpreta invece la sua “San Giovanni”.

Fabrizio Moro propone, con la sua consueta straziante emozione, “Pace” e “Portami via”.

Gianna Nannini presenta in anteprima il video del suo nuovo singolo “Assenza”. “Spero che questa canzone vi porti a ballare, a divertirvi, che sia una botta di gioia. Per non dimenticare come riprenderci la vita” – dice la cantante.

Rocco Papaleo propone una sua personale interpretazione di “Azzurro”, storico brano di Celentano.

Vengono proposte le performance di alcuni artisti emergenti che hanno preso parte al concorso “Next”, promosso da Intesa San Paolo. Tra loro anche il vincitore, Nervi, con il brano “Sapessi che cos’ho”.

Subito dopo Dardust suona un piano forte a coda davanti ad una vetrata che affaccia sul Duomo.  “Lost and fund” è magica.

Margherita Vicario canta la sua irresistibile “Mandela”. Cristiano Godano, de I Marlene Kuntz, interpreta “La canzone che scrivo per te”.

Concerto del primo maggio, Alex Britti solo in piazza San Giovanni

L’Orchestra di Santa Cecilia si riunisce, seppur mantenendo le dovute distanze, e dedica un omaggio a Morricone.

Ambra si congeda commossa: “Mi è mancato tutto. Persino la pioggia, che non si sa perchè cade sempre il primo maggio”. Promette poi di cantare “T’appartengo” insieme a Lo Stato Sociale, il prossimo anno sul palco del Concerto del primo maggio.

Alex Britti in piazza San Giovanni a Roma canta e suona “Hey Joe” di Hendrix. L’artista, solo, davanti alla Basilica che è ormai simbolo di questo evento del primo maggio, scatena un forte sentimento di malinconia. L’immagine è davvero suggestiva – nonostante la chitarra elettrica viri il tutto al rock estremo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista. Nata nell'epoca sbagliata. É donna del suo tempo, ma anche un po' degli anni'80 e dell'800 di Jane Austen. Ama leggere libri fino all'alba, scrivere, disegnare, creare. Guarda telefilm con una vaschetta di gelato al cioccolato d'estate e una tazza di tè bollente in inverno. La sua migliore amica è Shonda Rhimes.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Lui è peggio di me Rai 3, diretta della prima puntata di giovedì 23 settembre

Va in onda su Rai 3 la prima puntata dello show condotto da Marco Giallini e Giorgio Panariello

Pubblicato

il

Lui è peggio di me Conduttori
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna lo show su Rai 3 lo show comico Lui è peggio di me.

Segui con noi la diretta della prima puntata di Lui è peggio di me stasera dalle ore 21.30 su Rai Tre.

Lo show andrà in onda ogni giovedì a partire da questa sera 23 settembre 2021 alle ore 21.20 e proseguirà per un totale di cinque settimane.

Lui è peggio di me Rai 3- Format, ospiti e produzione

La prima edizione di Lui è peggio di me è andata in onda la scorsa primavera 2021. Il duo composto da Marco Giallini e Giorgio Panariello resta confermato per questa nuova stagione più libera da alcune restrizioni dovute al Covid-19. Quest’anno infatti debutta la presenza del pubblico in studio, cosa non prevista per la prima edizione.

L’idea del programma è quella di un sit show, in cui gli artisti presiedono il palco tra monologhi, interviste, canzoni e dispetti reciproci. Il tutto con la partecipazione di ospiti e colleghi del mondo dello spettacolo. Tra questi, ospiti fissi sono Max Angioni e Anna Ferzetti.

La produzione di Lui è peggio di me è di Rai Tre e Friendsparteners. Con la collaborazione di Giorgio Panariello, Marco Giallini, Giovanna Salvatori, Giorgio Capozzo, Max Ferrigno, Martino Clericetti, Paola Vedani, Federico Baccomo, e la regia di Flavia Unfer.

Lui è peggio di me Rai 3 – diretta

Giallini Panariello Lui è peggio di me Rai 3

Comincia la prima puntata di Lui è peggio di me, con un primo sketch tra i corridoi della sede Rai 3 tra Giorgio Panariello, Marco Gialini e Max Angioini. 

Si passa allo studio dove i due conduttori intonano personalmente la colonna sonora del programma.

Il primo ospite a fare ingresso sul palco è il noto cantautore Ron che si esibisce con una sua versione di Attenti al lupo di Lucio Dalla. Successivamente l’artista canta il suo noto brano Non abbiamo bisogno di parole del 1992.

Ron Lui è peggio di me Rai 3

Come si può vedere, tanto spazio viene dato alla musica all’interno dello show. I conduttori, infatti, presentano subito l’orchestra capitanata da Maurizio Filardo, noto direttore artistico del Festival di Sanremo.

Il comico Max Angioni rientra sul palco per mostrare un suo servizio in cui ha chiesto alla gente per strada cosa pensano di Giallini e Panariello. Dal servizio viene fuori che Marco Giallini sia maggiormente conosciuto rispetto a Giorgio Panariello. Quest’ultimo approfitta per mostrare un video-monologo in cui si racconta fin dall’infanzia.

Lui è peggio di me Rai 3 Servizio

L’ingresso di Anna Ferzetti sul palco

Anna Ferzetti Lui è peggio di me Rai 3

Anna Ferzetti si unisce ai due conduttori, interrompendo Giorgio durante il suo video-monologo.

I prossimi ospiti chiamati in studio sono il giornalista Fabio Caressa e l’allenatore Beppe Bergomi, le due voci di Sky. Entrambi vengono intervistati separatamente, imitando lo studio di C’è posto per te di Maria De Filippi, e rispettivamente da Panariello e Giallini. Le domande fatte intendono mostrare quanto l’uno conosce bene l’altro, quasi come se fossero una coppia di coniugi.

Terminata l’intervista la “busta” che li divideva si apre e il duo si riunisce, fino alla nuova esibizione di Ron del suo brano Joe Temerario. 

 

È il momento del monologo di Giorgio Panariello che elogia la figura del comico, specialmente nella società di oggi in cui la nuova generazione predilige professioni come lo YouTuber, il gamer, il TikToker. Giorgio cita Kasha Zwan, il comico afghano che prima di essere ucciso dai talebani li ha stupiti con una battuta inevitabile ed insita nell’anima dei comici.

Khasha Lui è peggio di me Rai 3

Il monologo di Marco Giallini in compagnia di Anna Ferzetti

Terminato il monologo di Giorgio Panariello, Giallini introduce sul palco il musicista Raphael Gualazzi, vincitore della categoria di Sanremo Giovani nel 2011. Mentre l’artista accompagna Marco Giallini nel suo monologo sulla vita, entra Anna Ferzetti che recita in sua compagnia. A quel punto Gualazzi suona e canta il suo brano Follia d’Amore con cui vinse proprio nel 2011.

Il prossimo ospite è Enrico Bertolino, che interviene sul palco parlando del ruolo degli attori e sul potere della comunicazione del corpo rispetto a quella verbale. Affronta diversi temi: l’ascolto, l’uso della voce e il linguaggio del corpo.

Lui è peggio di me Rai 3 – Ospite Mario Biondi

Giorgio Panariello avvia un altro monologo sui cinque sensi, in particolare sulla voce e l’udito. È qui che entra Mario Biondi intonando un brano di Frank Sinatra.

Dopo aver parlato del suo successo internazionale e i progetti musicali, Mario Biondi canta il ritornello di Gelato al Cioccolato di Pupo. Non è finita qua, perché i conduttori Giallini e Panariello, in compagnia di Biondi cantano il brano del 1966 Tema (Viva l’amor) de I Giganti.

Anna Ferzetti, Marco Giallini e Giorgio Panariello si cimentano subito dopo in uno sketch in cui Giorgio simula il provino per la parte di Johnson nel prossimo film di Paolo Genovese. Il regista, infatti, si collega via web con lo studio, e ironizza in loro compagnia su quanto sia poco adatto Panariello al ruolo previsto.

Al termine della serata Mario Biondi si esibisce nuovamente sul palco cantando il suo ultimo brano Lov-lov-Love. 

Giorgio Panariello prova a riprendere il monologo iniziale sulla sua infanzia, ma viene interrotto nuovamente e questa volta dall’uscita dei titoli di coda del programma.

La prima puntata di Lui è peggio di me termina qui. Il prossimo appuntamento è per giovedì 30 settembre.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Star in the star 23 settembre: fuori Patty Pravo e Paul McCartney, Gloria Guida e Ronn Moss

Nel secondo appuntamento Loredana Bertè è stata eletta come migliore della puntata. Eliminate invece due leggende Patty Pravo e la new entry Paul McCartney.

Pubblicato

il

Star in the star 23 settembre canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì 23 settembre su Canale 5 va in onda Star in the Star condotto da Ilary Blasi. 

La scorsa settimana è stato eliminato Massimo Di Cataldo che si nascondeva dietro le sembianze di Elton John. Le altre 9 leggende ancora in gara sono Pino Daniele, Zucchero, Madonna, Michael Jackson, Lady Gaga. E ancora Mina, Patty Pravo, Loredana Bertè e Claudio Baglioni.

A valutare le esibizioni la giuria formata da Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci. 

Star in the star, la diretta del 23 settembre

Nella diretta del 23 settembre Ilary Blasi annuncia che nel corso della puntata un nuovo personaggio si aggiungerà al cast. Si tratta di Paul McCartney. Allo stesso tempo però sono due i volti che verranno svelati.

Anche questa settimana la gara è divisa in due manche nella quale le leggende cantano sia in playback, nella prima parte, che dal vivo. I due artisti che in ogni manche ottengono meno voti dovranno sfidarsi tra loro nello showdown, ovvero nello spareggio. La novità è che verrà eletto anche il migliore della puntata, facendo sfidare i primi due classificati delle rispettive manche.

Star in the star 23 settembre pino daniele

Star in the star, la prima manche

Alla prima manche prendono parte Pino Daniele, Mina, Michael Jackson, Patty Pravo e Lady Gaga. Il primo ad esibirsi è Pino Daniele con Je so‘ pazzo. 

Claudio Amendola confessa di essersi emozionato di più nella scorsa esibizione. Marcella Bella invece consiglia al vip di lavorare sul “pathos”. Andrea Pucci vorrebbe maggiore elasticità nei movimenti. Come indizio questa settimana una scarpa da prete. Amendola ipotizza Paolo Conticini perché da piccolo voleva intraprendere la carriera ecclesiastica.

Mina interpreta Parole Parole in coppia con la voce registrata di Alberto Lupo. Amendola e Bella notano un miglioramento nell’esibizione. Secondo quest’ultima dietro Mina si nasconde una cantante di professione. Pucci invece ha gradito maggiormente questa esibizione rispetto a quella della prima puntata. Le ipotesi vertono su Tosca e Cesara Buonamici.

Questa settimana Michael Jackson ha scelto di cantare Bad. A Pucci la performance non lo ha per nulla convinto, soprattutto nei movimenti caratteristici di Jackson. Marcella Bella invece nota un lieve miglioramento nella parte del ballo. Claudio Amendola condivide l’opinione di Pucci. Come indizio il vip ha partecipato al Festival di Sanremo. La giuria ipotizza Alexia, Rita Pavone o Giusy Ferreri.

Star in the star 23 settembre patty pravo

Patty Pravo, Lady Gaga

E’ il turno di Patty Pravo con Ragazzo triste, contenuto nel 45 giri di debutto della “ragazza del Piper”. Per Amendola si è trattata più di un’imitazione che un’interpretazione. Per tale ragione ammette di essere deluso. Stessa sensazione anche per Pucci. Secondo Marcella Bella invece è riuscita ad entrare maggiormente nel personaggio. Pucci crede che sia Rita Rusic, Marcella Bella opta per Donatella Rettore e Amendola per Alessia Merz.

Ultimo artista a prendere parte alla prima manche è Lady Gaga che canta Born this way. La giuria ha valutato positivamente la performance, sia per la voce che per il balletto. I tre giurati in questo caso hanno delle difficoltà ad esprimere delle ipotesi.

Al termine delle esibizioni ecco come ha votato il pubblico in studio, suddiviso per fan club. Ricordiamo che ogni fan club non può votare per il proprio beniamino.

  1. Mina 359 punti 
  2. Lady Gaga 354 punti
  3. Michael Jackson 265 punti
  4. Pino Daniele 264 punti
  5. Patty Pravo 201 punti

Dato che è prevista una doppia eliminazione Pino Daniele e Patty Pravo, gli ultimi classificati, si sfidano nello showdown. Pino Daniele propone Napule è mentre Patty Pravo il brano E dimmi che non vuoi morire.

La giuria salva Pino Daniele. Dietro Patty Pravo si nasconde Gloria Guida. 

Star in the star paul mccartney

Star in the star 23 settembre, la seconda manche

Prende il via la seconda manche alla quale prendono parte la new entry Paul McCartney, Claudio Baglioni, Zucchero, Loredana Bertè e Madonna. 

Il primo ad esibirsi è Paul McCartney con Hey Jude. La giuria non vuole troppo sbilanciarsi perché non ha pienamente apprezzato la sua prima esibizione. Hanno in particolare notato il distacco tra la voce in playback e quella dal vivo. Secondo i giudici potrebbe essere Tony Hadley degli Spandau Ballet o Mal dei Primitives.

Questa settimana Claudio Baglioni canta Avrai. I giudici si complimentano per la performance soprattutto per la voce. Continuano a pensare che si tratti di Luca Laurenti. Amendola aggiunge l’ipotesi di Anonimo Italiano.

Loredana Bertè invece ha scelto di interpretare Non sono una signora. Valutazione positiva per i giudici che si limitano a brevissimi commenti. Le ipotesi vertono su Syria, Irene Grandi, Dolcenera, Fiordaliso. 

Star zucchero

Madonna, Zucchero

La quarta leggenda ad esibirsi è Madonna con Like a virgin. La giuria ha notato qualche imperfezione e secondo Marcella Bella non si tratta di una cantante professionista, forse di una soubrette o di un’attrice. Performance invece bocciata per Pucci. Per i giudici potrebbe essere Laura Freddi, Martina Colombari o Laura Chiatti. 

L’ultimo ad esibirsi è Zucchero che canta Overdose d’amore. I giudici si sono divertiti ma hanno preferito l’esibizione della prima puntata dove hanno trovato maggiore incisività. Per i giudici potrebbe trattarsi di Fausto Leali, Adriano Pappalardo o Dario Ballantini. 

Ecco come ha votato il pubblico nella seconda manche:

  1. Loredana Bertè 416 punti
  2. Claudio Baglioni 412 punti
  3. Madonna 258 punti
  4. Paul McCartney 255 punti
  5. Zucchero 251 punti

Prima dello showdown Ilary Blasi manda in sfida Loredana Bertè e Mina che si sono classificate al primo posto. La vincitrice sarà nominata come la migliore della puntata. La Bertè canta E la luna bussò. Mina invece ha scelto di proporre Grande Grande Grande. 

La giuria premia Loredana Bertè. Come bonus nella prossima puntata il suo fan club potrà votarla. 

Star spareggio

Star in the star, il secondo showdown

E’ arrivato il momento del secondo showdown. A sfidarsi nello spareggio sono Zucchero che ha scelto di cantare Donne e Paul McCartney che ha optato per Let it be. 

Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci salvano Zucchero. Paul McCartney viene eliminato alla sua prima puntata ed è obbligato a togliersi la maschera. Si tratta dell’attore di Beautiful Ronn Moss.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Le Iene Show

Le Iene, 10 donne al fianco di Nicola Savino: ecco chi sono

Per la venticinquesima edizione del celebre programma di Italia 1 si è pensato di moltiplicare la conduzione al femminile.

Pubblicato

il

Le Iene 10 conduttrici
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Iene 2021 si tingono di rosa: 10 donne famose diventano conduttrici al fianco di Nicola Savino. Mancano pochi giorni all’inizio della nuova stagione del popolare format in quota Mediaset la cui data di messa in onda è prevista per martedì 5 ottobre  in prima serata su Italia 1

Le iene 23 marzo diretta

 

Le Iene: le novità della 25ma edizione

Sono tante le novità previste per la nuova stagione, ma una in particolare ha fatto molto piacere al grande pubblico televisivo. L’edizione 2021-2022 rappresenta un traguardo molto importante per il programma. Si festeggia infatti la  25esima edizione de Le Iene.

Per celebrare questa occasione così importante e speciale dello show si è pensato ad aumentare la conduzione femminile.  Al fianco di Nicola Savino e della Gialappa’s Band, infatti, ci saranno 10 grandi donne che sono  protagoniste nel campo del cinema e dello spettacolo, ma anche del panorama musicale e sportivo. Ognuna di loro racconterà a modo proprio il mondo femminile dei giorni nostri. 

Tra i personaggi che in passato hanno hanno ricoperto i ruoli di inviate e/o conduttrici del programma di Italia 1 ci sono state anche Simona Ventura, Alessia Marcuzzi, Ilary Blasi e Nadia Toffa. Ma in tanti ricorderanno anche Afef Jnifen, Daria Bignardi, Kasia Smutniak, Victoria Cabello, Miriam Leone, Cristina Chiabotto, Geppi Cucciari

Personaggi, dunque, che hanno mosso i primi passi nel programma di Italia 1 per poi cavalcare la scena televisiva e non solo. Alcune di queste ex Iene si sono ritrovate in occasione dell’omaggio fatto in studio nell’ottobre del 2019 per ricordare Nadia Toffa.

Le Iene: chi sono le 10 conduttrici che affiancheranno Nicola Savino

La nuova edizione de Le Iene prevede un avvicendamento di 10 conduttrici: ogni settimana ci sarà quindi una padrona di casa diversa il martedì. Chi sono le nuove Iene? La produzione ha pensato di chiamare a raccolta i personaggi femminili più rappresentativi del momento.

Nel cast de Le Iene 2021 ci sarà la cantante Elodie Di Patrizi, già nota al grande pubblico televisivo per aver partecipato alla quindicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Ma la sua consacrazione avvenne qualche anno dopo con la partecipazione al Festival di Sanremo 2017

Oltre Elodie, ci sarà anche la pallavolista Paola Egonu, a cui si aggiungono la showgirl Elisabetta Canalis e l’attrice Rocio Munoz MoralesInoltre è sono presenti anche la cantante Madame, la showgirl Elena Santarelli, la giornalista Francesca Fagnani, la campionessa olimpica Federica Pellegrini e l’attrice Michela Giraud.

Tra le grandi attese c’è Ornella VanoniQueste dieci donne si racconteranno sul palco de “Le Iene” senza filtri, mostrandosi per quello che sono e con la stessa forza ed energia con cui affrontano e vivono le loro rispettive attività professionali. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it