Connect with us

Intrattenimento

Live non è la D’Urso, 7 giugno 2020, Berlusconi presto al Quirinale?

Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock

Pubblicato

il

Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 7 giugno 2020, alle ore 21.20 su Canale 5 andrà in onda una nuova puntata di Live non è la D’Urso. Nel programma di Barbara D’Urso  non mancherà l’ormai consueto punto della situazione sull’emergenza Coronavirus, con ospiti vip e rappresentanti delle Istituzioni.

Live non è la D’Urso, 7 giugno 2020, diretta puntata

Inizia il programma. Barbara D’Urso si collega con Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia, al telefono, commenta subito le dichiarazioni di Conte, che ha affermato di non aver paura che cada il governo: “Il peggior difetto della politica Italiana è quello di credere di essere sempre al centro di tutto, di credere che i suoi giorni di palazzo – quelli che una volta io ebbi a definire il “teatrino della politica” – siano davvero la cosa più importante.

Il Presidente Conte dice che non teme di cadere, ma lei pensa che agli Italiani importi davvero il destino del governo Conte? Oppure interessa sapere se e quando, finalmente, otterranno una mano concreta per uscire dal dramma collettivo che ci ha coinvolti negli ultimi mesi. Noi di questo ci occupiamo”.

Berlusconi esprime poi la volontà di mettere a disposizione dell’Italia la propria esperienza e conoscenza, a prescindere dal governo.

Live non è la D’Urso, Berlusconi: “assoluta lealtà con Salvini e Meloni”

Berlusconi si dice soddisfatto degli aiuti ricevuti dall’Europa e non si preoccupa per il fatto che molti paesi abbiano chiuso le frontiere agli Italiani: “Spero che questa estate gli Italiani che possono andare in vacanza rimangano in Italia e che siano gli stranieri a venire da noi” – dice.

La D’Urso gli domanda quali sarebbero le prime tre cose che farebbe se fosse attualmente a Palazzo Chigi ed il leader di Forza Italia risponde che si occuperebbe di una decisa riforma fiscale per far ripartire l’economia, sospenderebbe tutti i pagamenti verso lo Stato fino alla fine del 2020, stilerebbe infine un grande piano casa e piano per le infrastrutture.

Berlusconi dichiara poi di essere in “rapporti di assoluta lealtà” con Matteo Salvini e Giorgia Meloni, “una coalizione fatta di forze politiche diverse, con culture, stili ed elettorati diversi. Il centrodestra vince solo se è unito”. 

Live non è la D’Urso, Berlusconi al Quirinale?

La D’Urso chiede poi a Berlusconi se sono vere le voci che lo vorrebbero sempre più vicino al Quirinale. “Oggi al Quirinale c’è il Presidente Mattarella, che svolge il suo ruolo con equilibrio, autorevolezza e buon senso. Non facciamogli il torto di parlare sin da ora del futuro Presidente e di chi verrà dopo di lui. Quanto a me, nella mia mente ho solo il desiderio, la speranza, che gli Italiani si rendano finalmente conto di tutto quello che io ho fatto di positivo per loro e per l’Italia nei miei quasi 10 anni di governo.

Vorrei che fossero tutti consapevoli di quanto male e quante ingiustizie mi sono state fatte da quando sono sceso in campo 26 anni fa, non per ambizione personale, ma per salvare il mio paese dai comunisti. Questo mi basterebbe, perchè emergerebbe finalmente la verità su quello che io ho fatto per l’Italia e su quello che io sono veramente” – risponde lui.

Live non è la D’Urso, novità sul caso Pivetti

Congedato Berlusconi, si parla del caso Pivetti. E’ emerso che alcuni ospedali hanno acquistato partite di mascherine. Il Policlinico di Bari però le ha rifiutate definendole “false”, poichè mancavano le certificazioni necessarie. Ora la Pivetti è stata denunciata per truffa.

Anche ad Imperia la politica è indagata per aver fornito ad una farmacia mascherine “per la polvere” invece di mascherine FFP2.

“Come è possibile che non siano state ritirate le mascherine? Io sarei andato in giro di notte a chiederle indietro” – chiede Nuzzi.

 

Live non è la D’Urso, Only Italy: gli imprenditori denunciano

Interviene Bernardo Bosco che sostiene di aver perso dai 40 ai 50 mila euro (insieme ad altri imprenditori) a causa di un investimento nel progetto Only Italia (che prevedeva la produzione di scarpe, profumi da uomo, vino ed altri prodotti da vendere in Cina). La Pivetti sostiene che quella iniziativa non fosse sua e che qualora il progetto avesse avuto successo lei avrebbe solamente percepito delle royalties per l’uso del suo nome. “Nelle sedi opportune farò valere i diritti della mia assistita” – commenta in diretta telefonica il legale della Pivetti, che dopo un breve intervento attacca il telefono.

“Viene invitato e non vuole venire. Poi decide di intervenire in diretta telefonica e mette giù il telefono. Abbastanza cafone e scostumato, mi quereli se vuole” – commenta la D’Urso.

 

Live non è la D’Urso, Coronavirus: la parola ai virologi

“Il virus dal punto di vista clinico non esiste più” – ha dichiarato Alberto Zangrillo, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale del San Raffaele di Milano. Il mondo scientifico si è diviso di fronte a queste parole.

Franco Locatelli si è detto sconcertato dalle dichiarazioni di Zangrillo. Anche Ilaria Capua si è detta contraria, affermando che il virus circola ancora, ma adesso si cura. Massimo Galli ritiene che il virus non sia affatto cambiato: “Ce li ricordiamo i camion delle bare no?”.

Matteo Bassetti, Direttore Clinica Malattie Infettive del San Matteo di Genova, sostiene che: “Il virus prima era una tigre assassina, ora è un gatto selvatico addomesticato”. 

In studio, Francesco Broccolo, virologo dell’università Bicocca di Milano, esprime il suo parere in merito: “Speravo fosse uno scherzo. Esiste eccome. In Svezia, Inghilterra, America Latina, si muore ancora di Coronavirus”. 

In collegamento Bassetti porta avanti la sua tesi: ritiene che dal punto di vista clinico oggi i pazienti si presentino in maniera molto diversa da come si presentavano due o tre mesi fa. “Stiamo cercando di dimostrare che il virus è cambiato. Ci sono degli studi, speriamo che questi dati siano presto pubblicati sulle riviste scientifiche. Dire che il virus è morto non è corretto, ma ritengo che sia una polemica sterile”.

“Ancora non è stato dimostrato” – controbatte Broccolo. “Questi dibattiti tra scienziati, che hanno ragion d’essere sulle riviste scientifiche, hanno solo l’effetto di disorientare chi è a casa” – chiosa Klaus Davi.

Live non è la D’Urso, l’Italia al mare

Si passa a parlare degli Italiani al mare. Un servizio ci mostra che oggi ad Ostia c’erano assembramenti di persone, che non rispettavano distanziamento e norme di sicurezza.

La D’Urso chiede a Gallera un commento sul fatto che alcuni Liguri hanno affermato di non volere i Lombardi sulle loro spiagge: “Siamo un grande paese, stiamo facendo un lavoro importante per capire chi è infetto e chi non lo è. Chi si muove lo fa perchè è in sicurezza. Così vive un paese, di certo non chiudendosi gli uni con gli altri”.

Live non è la D’Urso, Fabrizio Corona: nuova condanna?

Si parla di Fabrizio Corona, che – attualmente ai domiciliari – domani dovrà affrontare una nuova udienza e rischia altri 9 mesi di carcere.

In studio la madre di Fabrizio, Gabriella, si dice rasserenata perchè il figlio è ai domiciliari per curare il problema psichiatrico che lo accompagna da tutta la vita. “Sta meglio. Con me ha sempre avuto un rapporto molto conflittuale. A volte mi cancella senza un motivo. Ora lo vedo molto più sereno. E’migliorato, non c’è dubbio, anche con i fratelli e con il figlio”  – dice la donna.

“Fabrizio non è sempre stato un ragazzo generoso. Credo che sia malato e disturbato, ha momenti di generosità e momenti di piacere nel ferire gli altri. E’ affetto da bipolarità. Tenta di ferire e di attaccarti. Ha avuto un bell’esempio di vita, ha vissuto in un ambiente che avrebbe potuto fare di lui un bravo ragazzo” – commenta la D’Eusanio.

Live non è la D’Urso, gli scontri D’Urso – Corona

La D’Urso ricorda di essersi duramente scontrata con Corona in passato e di non averne parlato nelle sue trasmissioni per molto tempo. Poi però si è parzialmente ricreduta: “Saper chiedere scusa è difficilissimo. Le persone che hanno coraggio di chiedere perdono hanno una grande dignità”.

“E’ chiaro che in quei momenti è una persona che è fuori di testa. Quando poi rientra e inizia a pensare e si rende conto. Come lo ha fatto a te, lo ha fatto anche a me moltissime volte. Questo terapeuta lo sta aiutando. Spero che non torni in carcere” – spiega la madre di Fabrizio.

Interviene Nathan, amico di Corona e suo personal trainer. L’uomo è stato multato per essere andato ad allenare Fabrizio durante il lockdown: “Ho sbagliato, ho preso una multa ed ho pagato. L’ho rivisto dopo 3 mesi”. 

“Lasciatelo in pace, questo è accanimento. C’è da avere paura di questa magistratura, ha un potere fuori controllo che distrugge vite” – afferma Carmelo Abbate.

“Ho incontrato Corona e posso testimoniare che è un padre super innamorato del figlio, il resto non mi compete dirlo” – dice la D’Urso, che manda poi in onda un videomessaggio di Fabrizio. L’uomo si dice sereno a poche ore della nuova udienza, ha fede nella giustizia Italiana.

Live non è la D’Urso, Vittorio Sgarbi rischia di affogare in Albania

Si passa a parlare di un incidente occorso a Vittorio Sgarbi. Sgarbi ha fatto il bagno in mare in Albania ed è stato travolto dalle onde rischiando di annegare. “Sono vivo sono vivo” – dice scherzosamente Sgarbi, che racconta l’accaduto e svela di essere stato salvato dalla figlia. Nell’incidente ha perso mutande ed occhiali. Il sindaco di Valona è riuscito però a rimediargli un altro paio di occhiali nel corso della giornata.

 

Live non è la D’Urso, novità caso Lollobrigida

Si parla del caso Gina Lollobrigida. La D’Urso annuncia nuovi elementi “clamorosi”.

Scopriamo che Piazzolla avrebbe venduto tre appartamenti appartenenti all’attrice ed avrebbe spostato i fondi sui propri conti investendoli poi in macchine di lusso.

Un’asta di alcuni quadri, mobili e gioielli provenienti dalla casa della Lollobrigida, è stata fermata ed è stata sporta denuncia contro ignoti. Dai Conti della Lollobrigida inoltre sono spariti milioni di euro.

In collegamento, Rigau spiega come Piazzolla è entrato nella vita della Lollobrigida. Il ragazzo si sarebbe finto malato e Gina si sarebbe avvicinata a lui spinta dalla commozione.

Barbara manda in onda una ricostruzione del matrimonio per procura della Lollobrigida. Alcuni attori interpretano i protagonisti della vicenda: la Lollobrigida, Rigau e Pilar- la donna che ha sposato per procura.

“Quando stava con me, il figlio ed il nipote, il patrimonio di Gina era intatto. Dopo che ha conosciuto Piazzola non è più stato così” – afferma Rigau, che si infuria poi per una domanda di Mauro Coluzzi (Platinette).

Mentre urla, Rigau risponde male anche alla D’Urso, che si risente e lo riprende:

“Non mi parli in questo modo. Non sono la tua segretaria e sono una signora e ti comporti da gentleman con me. Fly down. Non urli nella mia trasmissione se no ci salutiamo qui per sempre”– dice la presentatrice.

Live non è la D’Urso, nuovi business vip e la pace con Taylor Mega

Barbara parla di alcuni vip che hanno inventato un nuovo business per “sopravvivere” in tempi di crisi. I vip offrono videomessaggi di auguri a pagamento. I video di Ciacci ad esempio costano 30 euro, quelli di Heather Parisi 90 euro.

La D’Urso fa entrare i suoi ospiti e specifica che Taylor Mega è stata invitata dopo un lungo periodo di assenza dai suoi programmi. C’era stato uno spiacevole scontro tra le due, ma in seguito ad un messaggio di scuse e di rinnovata stima inviato alla D’Urso, Taylor è stata perdonata. “Questo studio mi era mancato molto” –  dice la Mega.

“E’ una cosa legale e regolare, è una piattaforma svedese. Ci si paga l’iva sopra. E’ un servizio che nasce in America. Si può devolvere anche in beneficienza” – dice Ciacci. “Non è una cosa corretta. I messaggi ai fan dovrebbero essere fatti col cuore” – controbatte la Caruso.

Eva Grimaldi – intervistata – spiega di aver partecipato con gioia all’iniziativa: “E’ quasi un volontariato, per essere accanto ai fan. Basta coi pregiudizi, ci avete rotto” – dice Eva.

“Sicuramente non è un reato. Io c’ho pensato, ma sinceramente non ce la farei a farmi pagare da una persona per mandare un videomessaggio. I fan perderebbero stima dei loro beniamini sapendo che i messaggi sono stati pagati” – commenta Luxuria.

Taylor Mega è stata coinvolta in diverse truffe online. La showgirl ha più volte sponsorizzato prodotti che, una volta pagati, non sono stati spediti agli acquirenti. “La colpa non è mia, mi sono affidata ai brand. Tra l’altro li avevo anche testati” – dice Taylor. Ora la Mega ha “avviato una class action”, mettendo a disposizione i propri legali per i clienti che sono stati truffati.

Live non è la D’Urso, famiglie “spezzate”

Si parla di famiglie “spezzate”. Killian, figlio di Brigitte Nielsen, non vede la mamma dal 20 marzo. L’ultima volta i due si sono visti a Live non è la D’Urso. Ai tempi Killian l’aveva criticata, dicendo di non sentirla da più di un anno. Killian è un ex alcolista, come la madre.

Il ragazzo lancia un appello alla mamma nella speranza di risentirla.

Live non è la D’Urso, Elena Morali vs la Favolosa

Elena Morali racconta di aver incontrato la mamma di Luigi Favoloso. Capisce che la donna voglia proteggere il figlio, ma spera di poterle dimostrare che insieme a lei Luigi sta bene e che si amano.

La Morali discute con Simona Izzo, mettendo in discussione la sua vita amorosa. Elena ritiene che Simona non la possa giudicare visto che è stata fidanzata con un cantante ed un regista. La Izzo risponde con ironia. La Bonaccorti subentra in sua difesa, ma la Morali continua affermando: “Ecco l’altra gallina”. Barbara la riprende, chiedendo rispetto per le sue ospiti.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista. Nata nell'epoca sbagliata. É donna del suo tempo, ma anche un po' degli anni'80 e dell'800 di Jane Austen. Ama leggere libri fino all'alba, scrivere, disegnare, creare. Guarda telefilm con una vaschetta di gelato al cioccolato d'estate e una tazza di tè bollente in inverno. La sua migliore amica è Shonda Rhimes.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Lui è peggio di me Rai 3, diretta della prima puntata di giovedì 23 settembre

Va in onda su Rai 3 la prima puntata dello show condotto da Marco Giallini e Giorgio Panariello

Pubblicato

il

Lui è peggio di me Conduttori
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna lo show su Rai 3 lo show comico Lui è peggio di me.

Segui con noi la diretta della prima puntata di Lui è peggio di me stasera dalle ore 21.30 su Rai Tre.

Lo show andrà in onda ogni giovedì a partire da questa sera 23 settembre 2021 alle ore 21.20 e proseguirà per un totale di cinque settimane.

Lui è peggio di me Rai 3- Format, ospiti e produzione

La prima edizione di Lui è peggio di me è andata in onda la scorsa primavera 2021. Il duo composto da Marco Giallini e Giorgio Panariello resta confermato per questa nuova stagione più libera da alcune restrizioni dovute al Covid-19. Quest’anno infatti debutta la presenza del pubblico in studio, cosa non prevista per la prima edizione.

L’idea del programma è quella di un sit show, in cui gli artisti presiedono il palco tra monologhi, interviste, canzoni e dispetti reciproci. Il tutto con la partecipazione di ospiti e colleghi del mondo dello spettacolo. Tra questi, ospiti fissi sono Max Angioni e Anna Ferzetti.

La produzione di Lui è peggio di me è di Rai Tre e Friendsparteners. Con la collaborazione di Giorgio Panariello, Marco Giallini, Giovanna Salvatori, Giorgio Capozzo, Max Ferrigno, Martino Clericetti, Paola Vedani, Federico Baccomo, e la regia di Flavia Unfer.

Lui è peggio di me Rai 3 – diretta

Giallini Panariello Lui è peggio di me Rai 3

Comincia la prima puntata di Lui è peggio di me, con un primo sketch tra i corridoi della sede Rai 3 tra Giorgio Panariello, Marco Gialini e Max Angioini. 

Si passa allo studio dove i due conduttori intonano personalmente la colonna sonora del programma.

Il primo ospite a fare ingresso sul palco è il noto cantautore Ron che si esibisce con una sua versione di Attenti al lupo di Lucio Dalla. Successivamente l’artista canta il suo noto brano Non abbiamo bisogno di parole del 1992.

Ron Lui è peggio di me Rai 3

Come si può vedere, tanto spazio viene dato alla musica all’interno dello show. I conduttori, infatti, presentano subito l’orchestra capitanata da Maurizio Filardo, noto direttore artistico del Festival di Sanremo.

Il comico Max Angioni rientra sul palco per mostrare un suo servizio in cui ha chiesto alla gente per strada cosa pensano di Giallini e Panariello. Dal servizio viene fuori che Marco Giallini sia maggiormente conosciuto rispetto a Giorgio Panariello. Quest’ultimo approfitta per mostrare un video-monologo in cui si racconta fin dall’infanzia.

Lui è peggio di me Rai 3 Servizio

L’ingresso di Anna Ferzetti sul palco

Anna Ferzetti Lui è peggio di me Rai 3

Anna Ferzetti si unisce ai due conduttori, interrompendo Giorgio durante il suo video-monologo.

I prossimi ospiti chiamati in studio sono il giornalista Fabio Caressa e l’allenatore Beppe Bergomi, le due voci di Sky. Entrambi vengono intervistati separatamente, imitando lo studio di C’è posto per te di Maria De Filippi, e rispettivamente da Panariello e Giallini. Le domande fatte intendono mostrare quanto l’uno conosce bene l’altro, quasi come se fossero una coppia di coniugi.

Terminata l’intervista la “busta” che li divideva si apre e il duo si riunisce, fino alla nuova esibizione di Ron del suo brano Joe Temerario. 

 

È il momento del monologo di Giorgio Panariello che elogia la figura del comico, specialmente nella società di oggi in cui la nuova generazione predilige professioni come lo YouTuber, il gamer, il TikToker. Giorgio cita Kasha Zwan, il comico afghano che prima di essere ucciso dai talebani li ha stupiti con una battuta inevitabile ed insita nell’anima dei comici.

Khasha Lui è peggio di me Rai 3

Il monologo di Marco Giallini in compagnia di Anna Ferzetti

Terminato il monologo di Giorgio Panariello, Giallini introduce sul palco il musicista Raphael Gualazzi, vincitore della categoria di Sanremo Giovani nel 2011. Mentre l’artista accompagna Marco Giallini nel suo monologo sulla vita, entra Anna Ferzetti che recita in sua compagnia. A quel punto Gualazzi suona e canta il suo brano Follia d’Amore con cui vinse proprio nel 2011.

Il prossimo ospite è Enrico Bertolino, che interviene sul palco parlando del ruolo degli attori e sul potere della comunicazione del corpo rispetto a quella verbale. Affronta diversi temi: l’ascolto, l’uso della voce e il linguaggio del corpo.

Lui è peggio di me Rai 3 – Ospite Mario Biondi

Giorgio Panariello avvia un altro monologo sui cinque sensi, in particolare sulla voce e l’udito. È qui che entra Mario Biondi intonando un brano di Frank Sinatra.

Dopo aver parlato del suo successo internazionale e i progetti musicali, Mario Biondi canta il ritornello di Gelato al Cioccolato di Pupo. Non è finita qua, perché i conduttori Giallini e Panariello, in compagnia di Biondi cantano il brano del 1966 Tema (Viva l’amor) de I Giganti.

Anna Ferzetti, Marco Giallini e Giorgio Panariello si cimentano subito dopo in uno sketch in cui Giorgio simula il provino per la parte di Johnson nel prossimo film di Paolo Genovese. Il regista, infatti, si collega via web con lo studio, e ironizza in loro compagnia su quanto sia poco adatto Panariello al ruolo previsto.

Al termine della serata Mario Biondi si esibisce nuovamente sul palco cantando il suo ultimo brano Lov-lov-Love. 

Giorgio Panariello prova a riprendere il monologo iniziale sulla sua infanzia, ma viene interrotto nuovamente e questa volta dall’uscita dei titoli di coda del programma.

La prima puntata di Lui è peggio di me termina qui. Il prossimo appuntamento è per giovedì 30 settembre.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Star in the star 23 settembre: fuori Patty Pravo e Paul McCartney, Gloria Guida e Ronn Moss

Nel secondo appuntamento Loredana Bertè è stata eletta come migliore della puntata. Eliminate invece due leggende Patty Pravo e la new entry Paul McCartney.

Pubblicato

il

Star in the star 23 settembre canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì 23 settembre su Canale 5 va in onda Star in the Star condotto da Ilary Blasi. 

La scorsa settimana è stato eliminato Massimo Di Cataldo che si nascondeva dietro le sembianze di Elton John. Le altre 9 leggende ancora in gara sono Pino Daniele, Zucchero, Madonna, Michael Jackson, Lady Gaga. E ancora Mina, Patty Pravo, Loredana Bertè e Claudio Baglioni.

A valutare le esibizioni la giuria formata da Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci. 

Star in the star, la diretta del 23 settembre

Nella diretta del 23 settembre Ilary Blasi annuncia che nel corso della puntata un nuovo personaggio si aggiungerà al cast. Si tratta di Paul McCartney. Allo stesso tempo però sono due i volti che verranno svelati.

Anche questa settimana la gara è divisa in due manche nella quale le leggende cantano sia in playback, nella prima parte, che dal vivo. I due artisti che in ogni manche ottengono meno voti dovranno sfidarsi tra loro nello showdown, ovvero nello spareggio. La novità è che verrà eletto anche il migliore della puntata, facendo sfidare i primi due classificati delle rispettive manche.

Star in the star 23 settembre pino daniele

Star in the star, la prima manche

Alla prima manche prendono parte Pino Daniele, Mina, Michael Jackson, Patty Pravo e Lady Gaga. Il primo ad esibirsi è Pino Daniele con Je so‘ pazzo. 

Claudio Amendola confessa di essersi emozionato di più nella scorsa esibizione. Marcella Bella invece consiglia al vip di lavorare sul “pathos”. Andrea Pucci vorrebbe maggiore elasticità nei movimenti. Come indizio questa settimana una scarpa da prete. Amendola ipotizza Paolo Conticini perché da piccolo voleva intraprendere la carriera ecclesiastica.

Mina interpreta Parole Parole in coppia con la voce registrata di Alberto Lupo. Amendola e Bella notano un miglioramento nell’esibizione. Secondo quest’ultima dietro Mina si nasconde una cantante di professione. Pucci invece ha gradito maggiormente questa esibizione rispetto a quella della prima puntata. Le ipotesi vertono su Tosca e Cesara Buonamici.

Questa settimana Michael Jackson ha scelto di cantare Bad. A Pucci la performance non lo ha per nulla convinto, soprattutto nei movimenti caratteristici di Jackson. Marcella Bella invece nota un lieve miglioramento nella parte del ballo. Claudio Amendola condivide l’opinione di Pucci. Come indizio il vip ha partecipato al Festival di Sanremo. La giuria ipotizza Alexia, Rita Pavone o Giusy Ferreri.

Star in the star 23 settembre patty pravo

Patty Pravo, Lady Gaga

E’ il turno di Patty Pravo con Ragazzo triste, contenuto nel 45 giri di debutto della “ragazza del Piper”. Per Amendola si è trattata più di un’imitazione che un’interpretazione. Per tale ragione ammette di essere deluso. Stessa sensazione anche per Pucci. Secondo Marcella Bella invece è riuscita ad entrare maggiormente nel personaggio. Pucci crede che sia Rita Rusic, Marcella Bella opta per Donatella Rettore e Amendola per Alessia Merz.

Ultimo artista a prendere parte alla prima manche è Lady Gaga che canta Born this way. La giuria ha valutato positivamente la performance, sia per la voce che per il balletto. I tre giurati in questo caso hanno delle difficoltà ad esprimere delle ipotesi.

Al termine delle esibizioni ecco come ha votato il pubblico in studio, suddiviso per fan club. Ricordiamo che ogni fan club non può votare per il proprio beniamino.

  1. Mina 359 punti 
  2. Lady Gaga 354 punti
  3. Michael Jackson 265 punti
  4. Pino Daniele 264 punti
  5. Patty Pravo 201 punti

Dato che è prevista una doppia eliminazione Pino Daniele e Patty Pravo, gli ultimi classificati, si sfidano nello showdown. Pino Daniele propone Napule è mentre Patty Pravo il brano E dimmi che non vuoi morire.

La giuria salva Pino Daniele. Dietro Patty Pravo si nasconde Gloria Guida. 

Star in the star paul mccartney

Star in the star 23 settembre, la seconda manche

Prende il via la seconda manche alla quale prendono parte la new entry Paul McCartney, Claudio Baglioni, Zucchero, Loredana Bertè e Madonna. 

Il primo ad esibirsi è Paul McCartney con Hey Jude. La giuria non vuole troppo sbilanciarsi perché non ha pienamente apprezzato la sua prima esibizione. Hanno in particolare notato il distacco tra la voce in playback e quella dal vivo. Secondo i giudici potrebbe essere Tony Hadley degli Spandau Ballet o Mal dei Primitives.

Questa settimana Claudio Baglioni canta Avrai. I giudici si complimentano per la performance soprattutto per la voce. Continuano a pensare che si tratti di Luca Laurenti. Amendola aggiunge l’ipotesi di Anonimo Italiano.

Loredana Bertè invece ha scelto di interpretare Non sono una signora. Valutazione positiva per i giudici che si limitano a brevissimi commenti. Le ipotesi vertono su Syria, Irene Grandi, Dolcenera, Fiordaliso. 

Star zucchero

Madonna, Zucchero

La quarta leggenda ad esibirsi è Madonna con Like a virgin. La giuria ha notato qualche imperfezione e secondo Marcella Bella non si tratta di una cantante professionista, forse di una soubrette o di un’attrice. Performance invece bocciata per Pucci. Per i giudici potrebbe essere Laura Freddi, Martina Colombari o Laura Chiatti. 

L’ultimo ad esibirsi è Zucchero che canta Overdose d’amore. I giudici si sono divertiti ma hanno preferito l’esibizione della prima puntata dove hanno trovato maggiore incisività. Per i giudici potrebbe trattarsi di Fausto Leali, Adriano Pappalardo o Dario Ballantini. 

Ecco come ha votato il pubblico nella seconda manche:

  1. Loredana Bertè 416 punti
  2. Claudio Baglioni 412 punti
  3. Madonna 258 punti
  4. Paul McCartney 255 punti
  5. Zucchero 251 punti

Prima dello showdown Ilary Blasi manda in sfida Loredana Bertè e Mina che si sono classificate al primo posto. La vincitrice sarà nominata come la migliore della puntata. La Bertè canta E la luna bussò. Mina invece ha scelto di proporre Grande Grande Grande. 

La giuria premia Loredana Bertè. Come bonus nella prossima puntata il suo fan club potrà votarla. 

Star spareggio

Star in the star, il secondo showdown

E’ arrivato il momento del secondo showdown. A sfidarsi nello spareggio sono Zucchero che ha scelto di cantare Donne e Paul McCartney che ha optato per Let it be. 

Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci salvano Zucchero. Paul McCartney viene eliminato alla sua prima puntata ed è obbligato a togliersi la maschera. Si tratta dell’attore di Beautiful Ronn Moss.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Le Iene Show

Le Iene, 10 donne al fianco di Nicola Savino: ecco chi sono

Per la venticinquesima edizione del celebre programma di Italia 1 si è pensato di moltiplicare la conduzione al femminile.

Pubblicato

il

Le Iene 10 conduttrici
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Iene 2021 si tingono di rosa: 10 donne famose diventano conduttrici al fianco di Nicola Savino. Mancano pochi giorni all’inizio della nuova stagione del popolare format in quota Mediaset la cui data di messa in onda è prevista per martedì 5 ottobre  in prima serata su Italia 1

Le iene 23 marzo diretta

 

Le Iene: le novità della 25ma edizione

Sono tante le novità previste per la nuova stagione, ma una in particolare ha fatto molto piacere al grande pubblico televisivo. L’edizione 2021-2022 rappresenta un traguardo molto importante per il programma. Si festeggia infatti la  25esima edizione de Le Iene.

Per celebrare questa occasione così importante e speciale dello show si è pensato ad aumentare la conduzione femminile.  Al fianco di Nicola Savino e della Gialappa’s Band, infatti, ci saranno 10 grandi donne che sono  protagoniste nel campo del cinema e dello spettacolo, ma anche del panorama musicale e sportivo. Ognuna di loro racconterà a modo proprio il mondo femminile dei giorni nostri. 

Tra i personaggi che in passato hanno hanno ricoperto i ruoli di inviate e/o conduttrici del programma di Italia 1 ci sono state anche Simona Ventura, Alessia Marcuzzi, Ilary Blasi e Nadia Toffa. Ma in tanti ricorderanno anche Afef Jnifen, Daria Bignardi, Kasia Smutniak, Victoria Cabello, Miriam Leone, Cristina Chiabotto, Geppi Cucciari

Personaggi, dunque, che hanno mosso i primi passi nel programma di Italia 1 per poi cavalcare la scena televisiva e non solo. Alcune di queste ex Iene si sono ritrovate in occasione dell’omaggio fatto in studio nell’ottobre del 2019 per ricordare Nadia Toffa.

Le Iene: chi sono le 10 conduttrici che affiancheranno Nicola Savino

La nuova edizione de Le Iene prevede un avvicendamento di 10 conduttrici: ogni settimana ci sarà quindi una padrona di casa diversa il martedì. Chi sono le nuove Iene? La produzione ha pensato di chiamare a raccolta i personaggi femminili più rappresentativi del momento.

Nel cast de Le Iene 2021 ci sarà la cantante Elodie Di Patrizi, già nota al grande pubblico televisivo per aver partecipato alla quindicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Ma la sua consacrazione avvenne qualche anno dopo con la partecipazione al Festival di Sanremo 2017

Oltre Elodie, ci sarà anche la pallavolista Paola Egonu, a cui si aggiungono la showgirl Elisabetta Canalis e l’attrice Rocio Munoz MoralesInoltre è sono presenti anche la cantante Madame, la showgirl Elena Santarelli, la giornalista Francesca Fagnani, la campionessa olimpica Federica Pellegrini e l’attrice Michela Giraud.

Tra le grandi attese c’è Ornella VanoniQueste dieci donne si racconteranno sul palco de “Le Iene” senza filtri, mostrandosi per quello che sono e con la stessa forza ed energia con cui affrontano e vivono le loro rispettive attività professionali. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it