Connect with us

Intrattenimento

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno 2020: Tutte le testimonianze

Carlo Conti e Gianni Morandi conducono il consueto appuntamento benefico organizzato ogni anno dai Frati Francescani. Una serata dedicata all'intrattenimento e alla solidarietà.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno assisi
Carlo Conti e Gianni Morandi conducono il consueto appuntamento benefico organizzato ogni anno dai Frati Francescani. Una serata dedicata all'intrattenimento e alla solidarietà.
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Martedì 9 giugno, in diretta dalle 20.35 su Rai1, è andato in onda Con il cuore nel nome di Francesco.

Dal piazzale della Basilica Superiore di San Francesco D’Assisi, Carlo Conti conduce il consueto evento benefico organizzato dai Frati Francescani. Il conduttore è affiancato da Gianni Morandi. La serata è dedicata alla promozione della raccolta fondi per alcuni progetti dedicati alla solidarietà. Sul palco si alternano storie e testimonianze di fraternità religiosa e civile. E’ possibile donare, fino al 15 luglio, inviando un SMS o chiamando da rete fissa il numero 45515.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno storie solidarietà

Carlo Conti e Gianni Morandi introducono la puntata indossando le mascherine. Per rispettare le regole sul Covid 19, per la prima volta nella storia dell’evento, il piazzale della Basilica è completamente vuoto. Sullo sfondo si può ammirare il grande prato verde che circonda il palco. E da dove appare in rilievo la scritta “PAX”, ovvero Pace.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno morandi chitarra

Al rientro dalla pubblicità, Gianni Morandi canta dal vivo Il mondo cambierà. Prima di iniziare i conduttori ricordano il numero solidale 45515.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno padre mauro

Sale sul palco Padre Mauro Gambetti. Racconta che la solidarietà non si è fermata nemmeno con il Coronavirus. Attraverso dei progetti ha cercato di sostenere le persone che si sono trovate in difficoltà economiche. Le mense francescane si sono riunite ed hanno collaborato in sintonia.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno luisa

Sul palco si esibisce nuovamente Gianni Morandi con Occhi di ragazza (1970)Successivamente la signora Luisa racconta la sua testimonianza. E’ stata un‘insegnante per 20 anni. E dopo la pensione ha scelto di continuare a dedicarsi all’Istituto Paritario dove ha lavorato per anni. La scuola però è chiusa dal 24 febbraio. Le aule sono vuote e gli insegnanti sono in cassa integrazione. E non si sa in quale modo potrà ripartire a settembre. Necessita di alcuni fondi per poter sopravvivere.

Con il cuore nel nome palco morandi

Dopo il racconto della signora, Gianni Morandi interpreta altri due: successi Scende la pioggia (1968) e Un mondo d’amore (1967). Esibirsi senza il pubblico in platea genera un’atmosfera surreale. Ed un silenzio quasi assordante.

Successivamente Carlo Conti dedica un minuto di silenzio a tutte le vittime del Coronavirus. E Gianni Morandi si esibisce in Se non avessi più te (1966).

Con il cuore nel nome di Francesco Don Alberto

Con il cuore nel nome di Francesco don alberto

Sale sul palco Don Alberto Debbi. Dopo essersi laureato in medicina e aver praticato la professione, ha deciso di lasciare tutto per indossare le vesti ecclesiastiche. In occasione della pandemia è tornato in ospedale per curare i malati. Don Alberto è specializzato in Pneumologia e ringrazia chi gli ha concesso l’occasione di poter aiutare gli altri nelle corsie della struttura sanitaria.

Gianni Morandi si esibisce in un medley cantando Chimera, La fisarmonica, Ma chi se ne importa. E Non son degno di te.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno lettere

I conduttori leggono alcune testimonianze di persone che hanno scritto ai Frati Francescani.Margherita non si vergogna di essere povera perché nella vita ha cresciuto con dignità i figli. Ciò che aveva di più prezioso era la salute, ma ultimamente sta avendo qualche problema. Nino invece, a quasi 60 anni, è disperato perché non può più pagare gli studi ai figli. Dopo aver perso il lavoro 10 anni fa, ha svolto molti lavoretti che sono ora sospesi per la pandemia.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno coppia

Gianni Morandi e Lisa Manara cantano sul palco In amore. Morandi con questo brano arrivò secondo, in coppia con Barbara Cola, al Festival di Sanremo del 1995. Quella edizione fu vinta da Giorgia con Come saprei.

Il ricordo di Lucio Dalla

Con il cuore nel nome Lucio Dalla

Al rientro dalla pubblicità, Morandi interpreta Vita. Si tratta del brano del 1998 in duetto con Lucio Dalla. L’esibizione è un espediente per ricordare il cantante bolognese, scomparso il 1 marzo del 2012. Entrambi tifosi del Bologna, andavano spesso allo stadio ed hanno realizzato una tournée insieme. Gianni Morandi ricorda che da piccolo Dalla voleva essere un “cane” per poter fare i suoi bisogni dappertutto in piena libertà. Mentre vengono proiettate le immagini di Dalla sulla facciata della Basilica, Morandi canta Piazza Grande, Futura e Caruso.

Con il cuore nel nome fra marcello

Carlo Conti si collega con Fra Marcello, presidente dell’Opera San Francesco di Milano. Durante l’emergenza sanitaria gli ospiti non potevano consumare i pasti in mensa. I volontari hanno avuto un ruolo fondamentale nell’aiutare i cittadini in difficoltà. Non potendo accogliere le persone in struttura, si sono attrezzati realizzando il servizio d’asporto.  Morandi regala al frate l’interpretazione di Oh mia bela madunina, scritta da Giovanni D’Anzi nel 1934.

Con il cuore nel nome morandi canzoni

Interpreta poi Se perdo anche te. Il brano del 1967 è una cover in italiano di A Solitary Man, singolo di Neil Diamond. 

Carlo Conti legge invece un messaggio di Luca, che gestisce un ristorante in Umbria. E i suoi dipendenti sono ragazzi diversamente abili. Il locale è chiuso da mesi e spera di ripartire al più presto con i fondi raccolti dalla maratona dei Francescani. Gianni Morandi dedica loro la canzone Il mio Amico. Per rendere il clima più allegro, Morandi canta anche Banane e lampone.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno Fra Aquilino

Con il cuore nel nome Fra aquilino

Fra Aquilino ha 84 anni ed è il cappellano della parrocchia dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, uno dei più colpiti dal Coronavirus. Il frate ricorda i momenti terribili dell’emergenza sanitaria. Le persone che morivano non potevano, purtroppo, avere accanto i propri famigliari. E la camere mortuarie non erano adornate nemmeno con un fiore. In passato Fra Aquilino è stato anche missionario in Brasile.

Con il cuore nel nome di Francesco carlo conti

Al termine della testimonianza, Gianni Morandi canta Canzoni Stonate; firmata da Mogol. Carlo Conti legge altri messaggi di persone comuni. C’è il lavoratore stagionale che non potrà lavorare in estate per la drastica riduzione del personale. E la fioraia, che dopo essere stata chiusa tre mesi, trascorre le giornate incassando poco o nulla.

Con il cuore nel nome di Francesco gli ex calciatori Stefano e Graziano

Con il cuore nel nome stefano graziano

Don Stefano e Don Graziano si sono conosciuti tra i banchi di teologia. Entrambi, prima di intraprendere la carriera ecclesiastica, erano del calciatori professionisti. Il primo ha giocato nel Pescara, nell’Ancona e nella Vis Pesaro. All’età di 21 anni ha subito un infortunio ma ha successivamente ripreso a giocare. Don Graziano invece ha giocato nel Bologna e nel Rimini.

Con il cuore nel nome di Francesco diretta 9 giugno duetto

Carlo Conti e Gianni Morandi cantano insieme C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones. Il brano racconta dei soldati che combattono nella guerra in Vietnam.

Il cantante bolognese interpreta poi Una vita che ti sogno. I protagonisti dei messaggi letti sono una parrucchiera che non sa quando riaprirà le saracinesche della sua attività. Un’ altra signora attende da mesi la cassa integrazione. Mentre a suo marito sta scadendo il contratto di lavoro e non verrà rinnovato.

Con il cuore nel nome don giampaolo

Don Giampaolo è direttore dell’Antoniano, nato nel 1953 come pensa dei poveri. Alessandra racconta il sostegno che ha ricevuto. Mentre Sabrina Simoni, direttrice dell’omonimo coro, ha preparato una sorpresa per Morandi. Un gruppo di voci bianche canta Si può dare di più.

Gianni Morandi interpreta Andavo a cento all’ora, Se puoi uscire una domenica sola con me. E Fatti mandare dalla mamma. Seguono In ginocchio da te, Bella signora e Varietà.

Con il cuore nel nome visita basilica

Con l’aiuto di Padre Enzo, i conduttori visitano l’interno della Basilica. In chiusura Gianni Morandi e Lisa Manara cantano Grazie perché.

Termina cosi Con il cuore nel nome di Francesco.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, tutte le dichiarazioni

Ultimo incontro di Amadeus con la Stampa per un bilancio sulla 71° edizione del Festival. Tutte le dichiarazioni degli intervenuti.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alle 12.00 di oggi, domenica 7 marzo 2021, si tiene l’ultima conferenza stampa di Sanremo 2021. Amadeus risponde alle domande dei giornalisti presenti in sala ed in collegamento per un bilancio di questa edizione del Festival.

Nella serata finale della kermesse sono stati eletti vincitori i Maneskin con Zitti e Buoni. Secondi Francesca Michielin & Fedez con Chiamami per nome. Ermal Meta, che era dato come super favorito, si è classificato invece al terzo posto con Un milione di cose da dirti. Nella quinta ed ultima serata del Festival è tornato ad esibirsi anche il vincitore della categoria Nuove Proposte. Si tratta di Gaudiano con la sua canzone Polvere da sparo.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo conferenza

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, la diretta

Inizia la diretta. Sono presenti l’Amministratore delegato Rai Fabrizio Salini, l’Amministratore Delegato Rai Pubblicità Giampaolo Tagliavia, il Direttore di Rai 1 Stefano Coletta ed il suo Vice Claudio Fasulo. E ancora il Direttore di RaiPlay Elena Capparelli, l’Assessore sanremese al turismo Giuseppe Faraldi ed il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri.

Il primo ad intervenire è Alberto Biancheri: “Ci tengo a ringraziare Amadeus, Fiorello e la Rai per essere riusciti a realizzare un’edizione così complicata in un momento delicato per il nostro Paese. Un ringraziamento va anche a voi giornalisti perché comprendo le difficoltà che siete stati costretti ad affrontare”.

Prende la parola Amadeus: “Sono felicissimo per questa edizione del Festival. Non mi riferisco solo agli ascolti ma per tutto ciò che siamo riusciti a realizzare. Voglio ringraziare tutti gli artisti che hanno partecipato e sono certo che molti di loro saranno i super Big di domani. Un ulteriore grazie lo rivolgo a Fiorello perché ha portato allegria e felicità nelle case degli italiani. E’ stato difficile fare intrattenimento con un teatro vuoto. Dopo il senso di smarrimento della prima sera, siamo riusciti comunque a concludere il Festival nel migliore dei modi. Sono cinque serate che non dimenticheremo mai. Voglio ringraziare anche Lucio Presta, che mi è stato di supporto, il mio ufficio stampa, i miei collaboratori e anche la mia famiglia”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo Coletta

Sanremo 2021 conferenza stampa, Direttore di Rai 1 Coletta, Capparelli

E’ il turno del Direttore di Rai 1 Stefano Coletta: ” La serata di ieri sera dimostra che sono entrati nel nostro vocabolario musicale ed emozionale anche artisti che fino ad una settimana fa forse neanche conoscevamo. Ringrazio i 650 colleghi che sono stati coinvolti nell’organizzazione di Sanremo, sia in presenza all’Ariston sia in altre sedi extra-Sanremo. E’ stato un evento nel quale abbiamo rispettato tutti i protocolli sanitari vigenti per garantire che il Festival potesse svolgersi in sicurezza. Ringrazio Amadeus perché ha sempre mantenuto equilibrio e pazienza anche nei momenti più complessi.”

Il Direttore si occupa poi degli ascolti della serata finale. La prima parte ha registrato il 49,95% di share mentre nella seconda parte il Festival ha sfiorato il 63%. I picchi di ascolto si sono registrati con il ricordo di Dante e l’omaggio a Little Tony da parte di Fiorello, e durante l’esibizione degli Urban Theory.

Nel corso della conferenza interviene anche Elena Capparelli, Direttore di RaiPlay: ” Secondo i dati delle piattaforme digitali, Sanremo 2021 è stata l’edizione più social di sempre. Su RaiPlay vi è stata una crescita del 30% di fruizione di contenuti sanremesi. Abbiamo pubblicato 550 clip ed oltre 2.000 post. E’ stato un grande lavoro di squadra che ha portato un alto gradimento digitale di pubblico”.

Sanremo 2021, interventi Fasulo, Tagliavia

Prende la parola Claudio Fasulo: “Sul podio sono arrivate le canzoni più apprezzate dal pubblico. E siamo felici di essere riusciti a portare a termine questa edizione nonostante le difficoltà.  Ma oltre alla competizione canora, lq sfida ancor più straordinaria è stata quella contro il Covid. I protocolli imposti dalla Rai si sono rivelati efficaci ed il nostro modello sarà riprodotto anche da altre aziende. Ci tenevamo a realizzare il Festival come segno di ripartenza.” Illustra poi tutti i dati riguardati il numero di mascherine, gel igienizzanti e tamponi utilizzati nel corso della kermesse.

Segue l’intervento di Giampaolo Tagliavia: “Il mercato ha creduto molto in Sanremo 2021 ed in molti hanno voluto partecipare. Le aziende si sono addirittura confrontate prima del Festival con l’intento di realizzare qualcosa insieme. Abbiamo ottenuto un ottimo riscontro e i dati registrati sono simili a quelli dello scorso anno”.

Fiorello in collegamento telefonico

E’ presente anche Fiorello, in collegamento telefonico:” Mando un saluto a tutta la Sala Stampa che ha un colpo d’occhio dal punto di vista televisivo straordinario. Potremmo anche inventare un nuovo format nel quale Amadeus viene massacrato dai giornalisti” spiega ironicamente. Ed aggiunge: “Sanremo è stata l’esperienza più importante della mia vita e lo ricorderò per sempre. Sono inoltre felice di aver ricevuto messaggi di solidarietà da parte di molti colleghi comici, che hanno compreso le difficoltà oggettive nel far ridere senza avere un pubblico davanti”.

L’ultimo intervento è dell’Amministratore delegato Rai Fabrizio Salini: “Senza lo sforzo, il contributo e la dedizione di tutti, Sanremo 2021 non sarebbe stato possibile. Oltre ad Amadeus e Fiorello, ha avuto un ruolo fondamentale anche la macchina organizzativa che c’è dietro il Festival. L’aspetto più complicato è stato non avere il pubblico in platea perché i protagonisti delle serate, tra artisti ed ospiti, non potevano ricevere alcun feedback. Voglio ringraziare anche i giornalisti che hanno lavorato in condizioni difficili. Voglio infine aggiungere che nonostante Amadeus non voglia realizzare un Ama ter, spero di rivederlo con Fiorello anche il prossimo anno.”

Sanremo 2021 giornalisti

Sanremo 2021 conferenza stampa, le domande dei giornalisti

Terminati gli interventi, è il momento delle domande dei giornalisti. Ecco la prima domanda. Ho letto il post di Roby Facchinetti sul fatto che non ci sia stato tempo ieri di fare un omaggio a Stefano D’Orazio che era previsto in scaletta. Per quale motivo non sono stati trovati tre minuti di tempo di commemorazione?

“Mi scuso personalmente per quanto accaduto. Era previsto un intervento di me e Fiorello per ricordare un amico. Ma per motivi televisivi non ci sono sti i tempi per inserire il suo ricordo”. (Amadeus)

Seconda domanda per Amadeus: Il giorno dopo le sue dichiarazioni sull’Ama Ter, ha cambiato idea? vorrebbe realizzare la terza conduzione? “Ciò che ho detto nella conferenza stampa di ieri, è stato fatto in maniera assolutamente consapevole. Ribadisco che il prossimo anno io e Fiorello non ci saremo”.

Il terzo quesito è ancora incentrato su Amadeus. Anche se non sarà il conduttore della terza edizione, le piacerebbe mantenere il ruolo di Direttore Artistico?

“Non ho mai preso in considerazione questa ipotesi in quanto credo che non sarei in grado di fare il Direttore Artistico, rimanendo solo dietro le quinte. Necessito infatti di vivere un show nella sua interezza”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo sala stampa

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, le altre domande

Una giornalista in collegamento ha due quesiti da porre al conduttore e al Direttore di Rai 1: Amadeus ha provato fastidio leggere in questi giorni già i nomi di alcuni suoi potenziali sostituti a Sanremo?

Direttore Coletta quali sono stati i costi precisi del Festival? 

“Non ho provato assolutamente alcun tipo di fastidio, ed ero inoltre molto assorbito dall’organizzazione dell’evento. ” (Amadeus)

“Non abbiamo ancora avuto modo di pensare al sostituto di Amadeus per il prossimo anno, perché eravamo troppo concentrati quotidianamente sui dati epidemiologici affinché potessimo realizzare il Festival. La responsabilità penale della Salute ricade infatti sul Direttore di Rete ma fortunatamente la kermesse si è conclusa senza incidenti. Ho trovato ingiusto da parte di alcuni giornalisti il fatto di fossilizzarsi eccessivamente sugli aspetti contabili” (Stefano Coletta)

Amadeus cosa pensa di Zlatan Ibrahimovic al termine della kermesse?

“Non conoscevo personalmente Ibrahimovic. Ma quando abbiamo pensato di averlo al Festival, ha accettato la proposta con sorpresa ed entusiasmo perché non lo immaginava. La nostra idea era di avere all’Ariston un campione dello sport ancora in attività. Ibrahimovic si è rivelato un ragazzo fantastico, attento, e che ha fatto di tutto per essere presente anche quando era rimasto bloccato per colpa dell’ incidente stradale”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo ultime domande

Sanremo 2021, proseguono le domande dei giornalisti

Altra domanda di un giornalista in collegamento da remoto:  Il dato più interessante dei dati è il televoto. I Maneskin hanno ottenuto circa il doppio di voti nonostante sui social abbiano meno follower di Fedez e Ferragni…

“Posso assicurare che i dati del televoto sono assolutamente veritieri. E non sono stati in alcun modo modificati. Tutte le giurie hanno espresso liberamente le proprie preferenze e ci siamo solo limitati a riportare i dati”. (Stefano Coletta)

Seguono altre curiosità da parte dei cronisti. Alla luce del termine della kermesse, quali aspetti sono mancati, e quali non siete riusciti a realizzare?

“E’ sicuramente mancata la componente pubblico, che ha un peso rilevante nello svolgimento di una kermesse così importante. Non siamo inoltre riusciti ad avere alcuni ospiti che avremmo voluto fortemente all’Ariston.” (Stefano Coletta)

Amadeus, continuerà a seguire il percorso discografico dei Maneskin, che hanno vinto al Festival?

“Assolutamente sì perché si instaura con i ragazzi un legame molto forte perché lavoriamo per molti mesi insieme prima dell’evento. Seguirò i Maneskin e farò il tifo per loro. Sono felice che abbiano vinto perché sono molto giovani e meritano il successo che stanno avendo”. ed aggiunge “Rimanendo su Sanremo mi piacerebbe realizzare una sorta di Sanremo Estate, che avevo condotto circa 20 anni fa. Al centro dello show non vi è competizione ma solo un clima di festa, per regalare al pubblico altri momenti di leggerezza in tempi così difficili.”

Il Vescovo Suetta ha molto criticato l’assegnazione del Premio Città di Sanremo a Fiorello, con l’accusa di blasfemia… Quali sono le vostre opinioni a riguardo?

“Fiorello non ha assolutamente offeso nessuno, tantomeno Nostro Signore e la Chiesa in generale. Ha mantenuto una comicità sobria nel rispetto di tutti, quindi trovo che le accuse siano infondate”. (Amadeus).

Amadeus irritato dall’ultima domanda da parte dei giornalisti

L’ultima domanda di un giornalista ha particolarmente irritato Amadeus. Si tratta dello stesso cronista che nella conferenza di ieri si era lamentato del fatto che la Rai fornisse troppo tardi alla Stampa le notizie.  Ed ha ribadito il concetto anche nell’incontro finale.

“La scelta di fornire tardi i dati non è responsabilità del Direttore Coletta, bensì mia perché ho realizzato una scaletta che ci ha portato fino alle due di notte. Io vi chiedo scusa se vi ho arrecato difficoltà, ma desidero avere lo stesso rispetto perché proprio il tuo giornale ha definito Flop una delle edizioni più forti del Festival. Noi cerchiamo di fare il possibile per garantirvi di lavorare al meglio. Ma come io mi sono scusato con la Stampa, se anche il tuo giornale ricambia le scuse, allora siamo pari.” (Amadeus)


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica in speciale Sanremo 2021, gli ospiti e gli opinionisti

Tutte le notizie sulla puntata speciale dedicata alla kermesse canora che si appena conclusa su Rai1. In diretta dall'Ariston
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Domenica in speciale Sanremo 2021
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’dedicato a Sanremo 2021 la puntata speciale di Domenica In in onda domenica 7 marzo. L’appuntamento è in onda in diretta eccezionalmente dal Teatro Ariston di Sanremo. Qui si trova Mara Venier che ha come protagonisti tanti ospiti in studio e in collegamento.

Domenica in speciale Sanremo 2021 

Oggi è prevista, come tradizione, una puntata speciale del contenitore festivo dedicata alla 71esima edizione del ‘Festival di Sanremo. La particolarità è anche rappresentata dalla durata: Domenica in con la Venier, è in onda straordinariamente dalle ore 15.30 alle ore 20.00. Non sono previsti, dunque nè Da noi …a Ruota libera con Francesca Fialdini, nè la puntata del preserale di L’Eredità con Flavio Insinna.

In oltre quattro ore di diretta la padrona di casa ed i suoi ospiti raccontano la settimana del Festival condotta da Amadeus con la partecipazione di Rosario Fiorello. La Venier va ad occupare il palcoscenico lasciato libero solo da poche ore, visto che anche la finale della kermesse canora si è conclusa molto oltre la mezzanotte.

Riascoltiamo oggi tutti e 26 i cantanti in gara che si sono confrontati per cinque sere consecutive. Sono suddivisi in gruppi. In studio a commentare opinionisti e giornalisti. Ecco i particolari.

Gli ospiti musicali e gli opinionisti

Innanzitutto è presente a ‘Domenica In – Speciale Sanremo’ il vincitore della settantunesima edizione e tutto il cast dei cantanti che hanno preso parte a questa edizione. Ogni interprete ripropone la sua canzone portata al successo nelle cinque serate del Festival 2021.

Non solo: nel corso della puntata speciale interviene anche Achille Lauro con una sorpresa.

Il giovane artista, infatti, è presente con un quadro speciale realizzato appositamente per Mara Venier dal titolo ‘Marilù’.

Come accade ogni anno, è presente anche il vincitore della categoria Nuove Proposte che quest’anno è stato Gaudiano. Il giovane artista è stato laureato primo in classifica nella serata di venerdì, come tradizione della kermesse canora.

In studio a commentare i protagonisti della kermesse saranno presenti Cristiano Malgioglio, Pino Strabioli, Roberto Poletti, Francesca Barra e Claudio Santamaria.

Ospite d’eccezione anche la giornalista Giovanna Botteri che solo poche ore prima era stata accanto ad Amadues nella serata finale del Festival di Sanremo 2021.

Gli altri ospiti

Non manca neppure Vincenzo De Lucia divenuto oramai una presenza fissa del contenitore domenicale condotto da Mara Venier. Anche oggi intrattiene il pubblico con ironia attraverso un’imitazione molto credibile della grande Ornella Vanoni.

E per lo spazio dedicato alle fiction da reclamizzare, in studio anche l’attrice Tecla Insolia. Il fine è presentare la fiction Rai ‘La bambina che non voleva cantare’. La pellicola per il piccolo schermo è dedicata alla vita artistica e personale di Nada Malanima che vinse nel 1969 la gara canora sanremese con Che freddo fa.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Stasera in tv 7 marzo 2021 tutti i programmi in onda

Tutta la programmazione sulle reti pubbliche, private, del digitale terrestre e della piattaforma satellitare.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 7 marzo 2021
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 7 marzo 2021. Finito Sanremo 2021 si torna alla programmazione normale. Continuano Le indagini di Lolita Lobosco. Tornano i talk show della domenica sera. Ecco nei dettagli la programmazione di tutte le reti pubbliche e private e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 7 marzo 2021 programmi in onda

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction Le indagini di Lolita Lobosco. Titolo dell’episodio di stasera: Spaghetti all’assassina. E’ mattina presto quando, richiamata dalle grida dei passanti, Lolita (Luisa Ranieri) si precipita in strada in vestaglia: lo chef Geppino Schirone, creatore dei rinomati Spaghetti all’assassina, è stato assassinato. Lolita scopre in seguito che Schirone era un uomo pieno di ombre e ambiguità.

Su Canale 5, alle 21.20, il talk show Live – Non è la D’Urso. Si avvia verso la conclusione questa stagione del talk show serale condotto da Barbara d’Urso. L’ultima puntata è prevista il 28 marzo, ma Carmelita continuerà a presidiare la domenica di Canale 5 con “Domenica Live”, che a partire dall’11 aprile si allunga di oltre due ore: inizierà alle 15 e finirà alle 18.45.

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Dagli Studios International di Via Tiburtina, a Roma, Massimo Giletti accende i riflettori sui temi più caldi dell’attualità politica ed economica. In primo piano le prime mosse dell’esecutivo presieduto da Mario Draghi.

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Bruno Barbieri si reca nella zona del Lago di Garda per incoronare il miglior hotel del Benaco. In lizza: il Solho Hotel, il Du Lac et Du Parc Grand Resort, lo Splendid Bay Luxury Spa Resort e il Romantik Boutique Hotel Villa Sostaga.

Stasera in tv 7 marzo 2021 film Rai e Mediaset

Su Rai Movie, alle 21.10, il film commedia del 2008, di M. Patrick King, Sex and the city, con Sarah Jessica Parker. Le avventure di Miranda, Samantha, Carrie e Charlotte quattro anni dopo l’ultima puntata della serie tv. Si riprende da Carrie che sta per sposare il suo amato Big.

Su Rai Premium, alle 21.20, il film drammatico del 2015, di Ben Verbong, La famiglia Von TrappUna vita in musica, con Eliza Bennett. Dopo la morte della madre, Agathe si prende cura dei suoi 6 fratelli. Ma la ragazza ha grandi doti canore e non può immaginare cosa le riserva il destino.

Su Rete 4, alle 21.25, il film d’azione del 1985, di Mark L. Lester, Commando, con Arnold Schwarzenegger, Rae Dawn Chong. L’ex colonnello John Matrix (Arnold Schwarzenegger) torna a combattere quando alcuni criminali prendono in ostaggio sua figlia Jenny (Alyssa Milano). I rapitori sono pagati da Arius (Dan Hedaya) che vuole costringere Matrix ad aiutarlo a conquistare il potere in uno Stato sudamericano.

Su Italia 1, alle 21.20, il film fantastico del 2018, di Steven Spielberg, Ready Player One, con Tye Sheridan, Olivia Cooke. 2045. La vita sulla Terra ormai è un inferno e tutti si rifugiano nell’Oasis, un universo virtuale creato da un milionario che, in punto di morte, lancia una sfida: chi scoprirà il livello segreto della sua creazione avrà il potere assoluto. Tra chi sogna una nuova vita c’è anche l’adolescente Wade (Tye Sheridan).

Film su altre reti

Su Nove, alle 21.25, il film commedia del 2002, di T. Shadyac, Una settimana da Dio, con Jim Carrey, Morgan Freeman. La vita di Bruce è un disastro: è stato licenziato e la fidanzata Grace intende lasciarlo. Esasperato se la prende con il Padre Eterno, che risponde alle sue richieste in modo singolare.

Su 20 Mediaset, alle 21.00, il film fantastico del 2008, di H. McCain, Outlander – L’ultimo vichingo, con Jim Caviezel. Una nave spaziale precipita tra in fiordi della Norvegia. A bordo ci sono Kainan, un valoroso guerriero proveniente dal futuro, e Moorwen, un terribile mostro assassino.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2000, di R. Zemeckis, Cast away, con Tom Hanks. Dopo un incidente aereo, il manager Chuck Nolan si ritrova da solo su un’isola deserta. Privato di ogni contatto umano deve imparare a sopravvivere e cercare il modo di ritornare nel modo civilizzato.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film commedia del 2010, di R. Michell, Il buongiorno del mattino, con Rachel McAdams. Lo show televisivo condotto da Colleen Peck è in calo. In suo aiuto arriverà Becky Fuller, una giovanissima produttrice che tenterà di riportare la trasmissione alla ribalta.

Su La5, alle 21.10, il film commedia del 2001, di S. Maguire, Il diario di Bridget Jones, con Renée Zellweger. Bridget Jones è una trentenne con problemi di peso, alcool e sigarette e per di più è innamorata del capufficio. Quando scopre che quest’ultimo la prende in giro, si licenzia.

Pellicole su Sky

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film biografico del 2020, di Giorgio Diritti, Volevo nascondermi, con Elio Germano, Oliver Ewy. La vera storia dell’artista Antonio Ligabue: dall’infanzia, particolarmente difficile, fino all’incontro con lo scultore Mazzacurati, che lo convince a dedicare la sua vita all’arte.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, il film di fantascienza del 2002, di Kurt Wimmer, Equilibrium, con Christian Bale. A Libria i cittadini devono assumere un potente medicinale che blocca completamente i loro sentimenti e che dà a tutti lo stesso, fittizio equilibrio. Chi non obbedisce viene eliminato.

 


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it