Connect with us

Intrattenimento

Vite da copertina su Tv8 – Con Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci

L'appuntamento quotidiano con le curiosità dal jet set si è affermato grazie alla formula rivisiatata e ai nuovi conduttori
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Vite da copertina su Tv8 - Con Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci
L'appuntamento quotidiano con le curiosità dal jet set si è affermato grazie alla formula rivisiatata e ai nuovi conduttori
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vite da copertina protagonista del pomeriggio di Tv8. Il programma dedicato dalle celebrities, condotto da Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci, è tornato in onda il 20 aprile, inanellando ottimi risultati negli ascolti. Il segreto è l’equilibrio della nuova formula, che ha archiviato la stagione precedente condotta da Alda D’Eusanio.

 

Vite da copertina su Tv8 - Con Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci

Vite da copertina su Tv8 – Con Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci

Con Vite da copertina, Elenoire Casalegno e lo stylist Giovanni Ciacci hanno conquistato il day time pomeridiano di Tv8. Ogni giorno, dalle 17:45 alle 18:30, la loro finestra sul mondo dello spettacolo conferma percentuali di share vicine al 2%, con punte del 2,5%. Numeri risicati, eppure significativi per la piccola emittente di Sky. Soprattutto in una fascia oraria dominata dalle grandi generaliste, Rai 1 e Canale 5.

Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci hanno dato segni di vitalità già all’inizio della stagione, complice l’intesa tra loro e un assetto più dinamico del format. Tuttavia, il cambio di passo si è avvertito alla ripresa del 20 aprile scorso, quando Vite da copertina su Tv8 è stato il primo programma a tornare in video con nuove puntate. Cinquanta episodi inediti in onda fino a fine giugno, dal lunedì al venerdì.

Tra le nuove puntate, l’episodio su Roby e Francesco Facchinetti e quelli sulle classifiche degli attori più pagati. Il focus sulle carriere dei protagonisti di Bim Bum Bam e degli attori di Beverly Hills 90210. Le curiosità su come hanno passato la quarantena alcuni Vip e sugli amori nati durante i reality show.

L’impostazione dell’edizione precedente, condotta da Alda D’Eusanio, non è stata del tutto stralciata. Vite da copertina prevede ancora puntate monografiche. Ma gli autori hanno ampliato lo spettro delle curiosità proposte e al contempo limitato le escursioni troppo a ritroso nel tempo. Peraltro, in uno studio rinnovato, più scenografico e luminoso. Ad essere cambiati, però, sono sopratutto il linguaggio e il ritmo del programma.

Il successo della nuova formula

Il successo della nuova formula

La prima mossa che ha rinnovato la formula di Vite da copertina è la doppia conduzione. Elenoire Casalengo e Giovanni Ciacci riescono a chiacchierare in maniera disinvolta delle curiosità dal mondo dello spettacolo, con rilassatezza e divertimento. Ai loro scambi fanno da sponda servizi altrettanto vivaci e talvolta ironici. Nel complesso, ciò regala ritmo e leggerezza. Un disegno indicato ai temi frivoli del programma che paga anche in godibilità, complice la durata adeguata della trasmissione.

Tuttavia, l’arma vincente di Vite da copertina, probabilmente, è l’approccio. Elenoire Casalegno e Giovanni Ciacci parlano di gossip e curiosità sulle celebrità, rigettando i modi con cui di solito vengono trattati quei temi. Altre tramissioni inseguono gli ultimi pettegolezzi, loro riportano le dicerie inscenando una curiosità birichina. Giocano con il proprio ruolo, forse consapevoli del carattere effimero di determinate questioni. Unica eccezione, gli slanci che si concede Giovanni Ciacci. Memore del personaggio esuberante che lo ha reso famoso a Detto Fatto, di tanto in tanto punge con i suoi giudizi spietati.

Vite da copertina su Tv8 - Un passaggio del programma

Come risultato, i telespettatori interessati al mondo dello spettacolo possono godersi quarantacinque minuti di svago. Senza controindicazioni. Nessuna incursione morbosa nelle vite dei protagonisti. Non un consulto compulsivo dei social network a caccia di gossip.

È una scelta rischiosa, perché potenzialmente anacronistica. Una fascia consistente di pubblico è divertita all’idea di scovare il minimo indizio di tradimento tra celebrità in un post su Instagram. Di rincorrere gli intrecci amorosi tra i protagonisti di Uomini e Donne. O di vivere come una telenovela moderna l’affaire tra Pamela Prati e Mark Caltagirone.

Eppure, i risultati di Vite da copertina dicono che esiste spazio per un’altra possibilità. Quella di chi si concede la curiosità sul jet set senza dover necessariamente scendere a patti con tali meccanismi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Dritto e Rovescio 6 maggio 2021, il dibattito sul Ddl Zan, ospiti Salvini e Renzi

Dritto e Rovescio, il talk condotto da Paolo Del Debbio su Rete 4 è in onda questa sera, 6 maggio 2021. Ospiti Matteo Salvini e Matteo Renzi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Dritto e Rovescio 6 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rete 4 propone questa sera, 6 maggio 2021, il consueto appuntamento del giovedì con Dritto e Rovescio. Dalle 21.25 il conduttore Paolo Del Debbio accoglie in studio i suoi ospiti, per dialogare con loro su argomenti di stringente attualità.

Il dibattito ancora accesissimo sul noto Ddl Zan contro l’omotransfobia è l’argomento cardine della puntata. Del Debbio ne parla con il leader della Lega Matteo Salvini, in seguito al discorso del cantante Fedez tenutosi sul palco del Concerto del primo maggio 2021. 

E poi, si torna a parlare di economia e ripresa, Covid e vaccini. La variante indiana del virus preoccupa gli esperti, ed è ormai stata diagnosticata a diversi pazienti sul suolo nazionale. L’avanzamento della campagna vaccinale procede a rilento, e il futuro delle imprese, costrette a riaperture parziali e al famigerato coprifuoco delle 22.00, è in bilico.

Infine, Del Debbio propone un’intervista esclusiva a Matteo Renzi, leader del giovane partito Italia Viva, e un focus sul caso Grillo con l’intervento di Mauro Corona.

Vi ricordiamo che potete seguire Dritto e Rovescio anche in streaming su internet, tramite il sito dedicato MediasetPlay.

Dritto e Rovescio 6 maggio, la diretta

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Amore Criminale 2021: la storia di Rosa, uccisa dal marito Ciro

Stasera, 6 maggio, la nuova edizione di Amore Criminale prosegue con la storia di Rosa, uccisa da suo marito Ciro prima del divorzio.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’attrice e conduttrice Veronica Pivetti racconta la tragica storia di Rosa Landi in Amore Criminale, trasmesso dalle 21.20 su Rai 3 questa sera, 6 maggio 2021.

Il programma, di genere docufiction, è realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, e con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le storie di femminicidio narrate in Amore Criminale sono presentate tramite docu-fiction basate sul vero materiale di repertorio di ognuno dei casi trattati, e con le interviste ai testimoni diretti dell’accaduto.

Vi ricordiamo che potete seguire le puntate della nuova edizione di Amore Criminale 2021 anche in streaming, sul sito RaiPlay.

Amore Criminale, la storia di Rosa Landi

La nuova edizione di Amore Criminale giunge alla terza puntata, dedicata alla storia di Rosa Landi. Come di consueto, purtroppo, la narrazione non è a lieto fine: il marito di Rosa, Ciro Vitiello, uccide la moglie nella notte del 19 marzo 2016.

Vitiello è un uomo autoritario e tendente alla violenza, così lo descrive chi lo conosceva. Amici e parenti, infatti, sanno quanto Rosa fosse succube di quell’uomo intrattabile. Per anni Rosa Landi sopporta il trattamento che Vitiello le riserva, prima per amore dei suoi figli, poi quasi per abitudine. Ma una sera, scopre in un marsupio del marito una scatola di preservativi, e chiede spiegazioni.

L’uomo le rivela così di averla tradita, e non solo una volta, ma ripetutamente. Arriva a dirle che in quarant’anni di matrimonio non le è mai stato fedele. Così, Rosa Landi decide di allontanarsi da lui, e chiede il divorzio. Vitiello non accetta la decisione, ma soprattutto non può sopportare di aver perso il controllo di sua moglie, fino a quel momento una donna arrendevole.

Così, nella fatidica notte del 19 marzo 2016, mentre Rosa è al telefono con suo figlio trentasettenne, si presenta di fronte a lei con una pistola, e spara cinque colpi.

Dopo l’omicidio

La brutalità di Ciro Vitiello è da subito evidente. L’uomo chiama la polizia alle 22.16 del 10 marzo 2016, autodenunciandosi. Le sue parole, tuttavia, non lasciano trasparire alcun pentimento.

Sentite, ho ammazzato mia moglie. Non potevo più vivere, questioni di separazioni. Ho perso la testa e ho separato a mia moglie con la pistola“ dichiara al telefono con un poliziotto della Questura di Genova.

Così, avviene l’irruzione in casa della Landi e di Vitiello. Il corpo di Rosa è rinvenuto là dove il marito le ha sparato, vicino al telefono; è riversa sul pavimento in una pozza di sangue.

Dopo l’arresto Vitiello non vuole nemmeno più parlare con i suoi figli, che lo descrivono come un padre aggressivo.

Infine, l’uomo è condannato a scontare una pena pari a 18 anni di carcere.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Eurovision Song Contest 2021, ecco chi sono i conduttori italiani

Tutte le notizie e le anticipazioni sull'edizione del Festival della Canzone Europea. I Maneskin in gara per l'Italia.
Federica Simonetti

Pubblicato

il

Eurovision-2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna l’Eurovision Song Contest nell’edizione 2021. Sabato 22 maggio alle 20:40 ritorna l’appuntamento con il festival della Canzone Europea in diretta da Rotterdam. Si tratta della sessantacinquesima edizione.

Ricordiamo che l’Eurovision song contest torna nella sua formula originale dopo che nel 2020 era stato cancellato e sostituito da una serata celebrativa senza alcuna competizione. Adesso è stata anche annunciata la presenza del pubblico alla Ahoy Arena di Rotterdam che rappresenta anche un segnale di speranza e di ripartenza per il mondo dello spettacolo gravemente penalizzato dalla pandemia.

Eurovision song contest 2021 arrivano Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio.

Novità dell’edizione 2021 è la presenza di una coppia assolutamente inedita di commentatori. Si tratta di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio che sostituiscono Flavio Insinna e Federico Russo al timone della manifestazione lo scorso anno.

Saranno Corsi e Malgioglio a raccontare al pubblico italiano quanto accade sul palco della Ahoy Arena di Rotterdam.

Ricordiamo inoltre che il palinsesto Rai per l’Eurovision song contest 2021 inizia con la cronaca delle due semifinali in programma su Rai 4 e in contemporanea su Rai Radio. I giorni deputati sono martedì 18 e giovedì 20 maggio in prima serata a partire dalle 20:45. La cronaca su Rai4 è affidata a Saverio Raimondo ed Emma Stoccolma, mentre la radiocronaca su Rai Radio2 è affidata alla stessa Ema Stoccolma in compagnia di Gino Castaldo.

I Maneskin per l’Italia

A rappresentare l’Italia sul palcoscenico internazionale di Rotterdam è il gruppo dei Maneskin che partecipa con la canzone Zitti e buoni. Il brano è stato presentato alla scorsa edizione di Sanremo 2021 dove si è aggiudicata la vittoria. I Maneskin sono stati però invitati a eliminare dalla loro canzone tutte le parolacce e le volgarità inserite nel testo italiano. Ricordiamo inoltre che il gruppo è anche reduce dalla conquista del disco d’oro per  l’ultimo album Teatro d’Ira volume 1. Il trofeo del Eurovision song contest manca in Italia da oltre 30 anni ovvero dal 1990.

Chi sono i conduttori

Ecco chi sono i conduttori di Eurovision Song Contest 2021.

Gabriele Corsi torna su Rai 1 dopo aver condotto nel 2018 il programma estivo della fascia preserale della rete Reazione a catena. E’ una presenza fissa insieme al Trio Medusa su Radio Deejay. E attualmente è al timone del programma dell’access prime time del canale NOVE del digitale terrestre dal titolo Deal with it Stai al gioco.

Cristiano Malgioglio non ha bisogno di presentazioni. Molto noto sui canali Mediaset approda per la prima volta alla conduzione dell’Eurovision Song Contest è apprezzato soprattutto per la sua grande capacità di cantautore e autore di testi. Ma anche come polemista in molti salotti televisivi soprattutto Mediaset.

Inoltre Carolina Di Domenico attrice Vj conduttrice televisiva e radiofonica avrà il compito di annunciare in diretta Europea il risultato del voto della giuria italiana.

Il pubblico di casa nostra potrà votare il brano preferito ma non può esprimere pareri sulla canzone italiana.

Lo slogan ufficiale dell’evento resta Open Up, il medesimo pianificato per l’edizione annullata.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it