Castrocaro 2020 giovedì 27 agosto, finale, scaletta, esibizioni, vincitore


La finale del Festival di Castrocaro 2020 è in diretta stasera, 27 agosto, su Rai 2. Conduce Stefano de Martino, i finalisti in gara sono otto.


Stasera 27 agosto 2020 va in onda su Rai 2 dalle 21.20 la finale della 63esima edizione del Festival di Castrocaro Terme. Il noto evento musicale è chiamato anche Concorso per Voci Nuove, in quanto i partecipanti e finalisti sono artisti esordienti. L’evento si svolge nella splendida cornice storica di Castrocaro Terme, in Emilia Romagna.

La conduzione è affidata anche quest’anno a Stefano di Martino. Nel 2019 l’ex ballerino era affiancato da Belen Rodriguez, all’epoca la sua compagna.

Potete seguire in diretta la puntata di stasera anche in streaming su RaiPlay, sempre a partire dalle 21.20.

Festival di Castrocaro 27 agosto 2020, la scaletta, i finalisti e la giuria

I finalisti ancora in gara per la finale di stasera sono otto: Fellow (Federico Castello), Jacopo (Jacopo Ottonello), Laura (Laura Fantauzzo), il gruppo Le Radici, Nadia D’Aguanno, Daino (Niccolò Dainelli), Neno (Stefano Farinetti) e i Watt.

Per arrivare in finale i partecipanti hanno superato un durissimo periodo di selezione. Stasera le loro esibizioni sono valutate da una giuria composta da: il cantautore Bugo, la cantautrice Maria Antonietta, il produttore Taketo Gohara e Riccardo Zanotti, frontman dei Pinguini Tattici Nucleari.

Festival di Castrocaro 27 agosto 2020, la prima esibizione, Neno

“La musica unisce tutto il mondo. E siamo rimasti senza musica molto a lungo in questo periodo” afferma Stefano di Martino in apertura del Festival di Castrocaro 2020. I cantanti in gara, i finalisti, sono sul palco e cantano Centro di Gravità permanente di Franco Battiato.

Quindi, il conduttore presenta la giuria. “Castrocaro è cambiato, e anche la giuria è diversa dal solito: è composta da musicisti, che potranno mettere mano direttamente alle esibizioni dei finalisti” dice di Martino. Poco dopo, hanno inizio le esibizioni.

Il primo cantante a esibirsi si fa chiamare Neno. Canta una cover di Anna e Marco, brano di Lucio Dalla. Terminata l’esibizione, Stefano di Martino spiega che i cantanti in gara hanno selezionato una lista dei loro brani preferiti. Tali brani possono essere oggetto di domande o proposte da parte dei giudici. Infatti, poco dopo, il giudice Taketo Gohara chiede a Neno di cantare un’altra canzone: One Day Baby We’ll Be Old di Asaf Avidan.

Poi, i giudici votano le due esibizioni. Taketo Gohara gli dà un 9. L’esibizione ha colpito i giudici, che si complimentano con Neno per la particolarità del suo timbro vocale. La somma dei voti della giuria è 35. I voti sono espressi in decimi.

Festival di Castrocaro 27 agosto 2020

Festival di Castrocaro 27 agosto 2020, Jacopo, i Watt, Laura

Il secondo finalista si chiama Jacopo. Canta una cover di Buon viaggio, brano di Ultimo. Anche questa volta un giudice, Bugo, chiede a Jacopo di cantare. E’ Bugo stesso a suonare la chitarra per accompagnare il finalista, che canta Piccola Anima, di Ermal Meta. Alla fine, la somma dei voti dei giudici per l’esibizione di Jacopo è 36.

Quindi, sale sul palco il primo gruppo fra i finalisti: i Watt. Hanno preparato una versione molto particolare, più melodica, della canzone Rolls Royce di Achille Lauro. La cantante dei Watt, dice di Martino, è la più giovane fra i finalisti in gara. “Son bravi, mi viene voglia di ballare. Ma devo fare il bravo stasera” dice Bugo. “A me basta solo che resti fino alla fine!” scherza il conduttore. Stavolta è Maria Antonietta a chiedere un pezzo ai Watt. Il brano è Vacanze Romane, dei Matia Bazar. I Watt ottengono dai giudici un totale di 37 punti. Maria Antonietta ha dato loro un 9.

La quarta finalista si chiama Laura. Ha preparato Something’s got a hold on me di Etta James. “Ipnotica. Mi veniva voglia di prendere Bugo e mettermi a ballare.” commenta Riccardo Zanotti, il frontman dei Pinguini. Il giudice Taketo vorrebbe sentire il brano inedito di Laura, ma deve aspettare la seconda fase della gara. Allora è proprio Zanotti a chiedere un brano dall’elenco di Laura: Giudizio Universale, pezzo di Bersani. Zanotti accompagna Laura alla chitarra. Alla fine, il voto della giuria è di 36 punti per Laura.

Festival di Castrocaro 27 agosto 2020

Nadia D’Aguanno, Daino, le Radici, Fellow

Bugo ha confezionato un medley di Mi manca e Sincero, appositamente per il palco di Castrocaro Terme. “Sei stato la rivelazione di questo Sanremo 2020” commenta Stefano di Martino.

Terminata l’esibizione di Bugo, entra in scena la quinta finalista, Nadia D’Aguanno, con Vedrai vedrai di Luigi Tenco. “Da una ragazza giovane come te mi aspettavo più Luigi Techno che Luigi Tenco” scherza il giudice Riccardo Zanotti. Taketo Gohara, poi, accompagna Nadia alla tastiera in un pezzo di Kate Bush: Wuthering Heights. La somma dei voti dei giudici è 35.

Daino è il nome del sesto finalista, che canta una cover di Estate, brano di Bruno Martino, accompagnandosi con il pianoforte. Riccardo Zanotti chiede a Daino di cantare Redemption Song di Bob Marley. Come prima, il giudice suona la chitarra e fa da base al finalista. Infine, il voto attribuito a Daino dai giudici è 36.

Un duo, le Radici, si esibisce per settimo. Cantano una cover di Calcutta, il brano Oroscopo. Bugo richiede alle Radici di cantare un brano di Pino Daniele. “Voglio sentire le vostre radici” afferma Bugo. Il brano è Quanno Chiove. Le Radici ricevono in totale 30 punti.

L’ultimo finalista a esibirsi con una cover è Fellow, che canta Break my heart again, di Finneas. Terminato il brano, Maria Antonietta chiede a Fellow di cantare Perduto amor, brano degli anni ’40. La giudice accompagna Fellow con uno strumento particolare: un omnicord. Fellow ottiene un 9 da Maria Antonietta, e un 10 da Taketo. Il totale dei voti di tutti i giudici è 35.

La classifica provvisoria e l’inizio della seconda fase

La classifica provvisoria si è ormai delineata. Primi i Watt con 37 punti, a seguire Jacopo, Laura, Daino a pari merito con 36 punti. Poi, ci sono Neno, Nadia D’Aguanno e Fellow con 35 punti, e ultimo il gruppo Le Radici, con soli 30 punti.

In seguito a una breve interruzione pubblicitaria, il duo comico Arteteca si esibisce sul palco. Il tema dello sketch è il primo appuntamento. Quindi, inizia la seconda fase della gara.

Stefano de Martino spiega che per i brani originali dei finalisti sono state redatte più classifiche. Gli spettatori hanno potuto ascoltare i brani inediti dei finalisti in streaming sul servizio Tim Music nei giorni scorsi, e hanno già espresso le loro preferenze. Inoltre, un gruppo di giudici di Rai Radio 2, professionisti della musica, hanno stilato la loro classifica personale. Infine, a fine serata sarà rivelata la classifica dei quattro giudici presenti stasera Castrocaro. La classifica finale terrà conto di tutte e tre le votazioni.

Il primo brano è Fiori da Hiroshima, dei Watt. Prima di ascoltare il brano, i Watt spiegano il significato della loro canzone, dedicata ai giovani di oggi: “Belli fuori, dentro che casino” come recita una strofa della canzone. I Watt sono primi nella classifica dei professionisti della musica scelti da Rai Radio 2, terzi nella classifica di Tim Music. Il voto dei giurati di Castrocaro, invece, resterà segreto fino alla fine.

Le Radici, Laura, Fellow, Daino

A seguire, si esibiscono Le Radici, con la canzone Mi basterebbe. Una canzone dedicata ai grandi amori che restano sconosciuti. Le radici sono ultimi nella classifica Tim Music, quinti in quella dei professionisti Rai Radio 2.

La canzone della finalista Laura si intitola Mostri di Origami. Parla di bullismo, e i mostri di origami sono i le paure adolescenziali: tanto grandi quando si è giovani, ma in realtà “di carta”, e quindi fragili. Laura è sesta nella classifica di Tim Music, terza per i professionisti di Rai Radio 2.

Fellow ha scritto e canta una canzone in inglese, intitolata Fire. Come il fuoco che, dice Fellow stesso, brucia dentro, e a un certo punto vuole e deve uscire. I giudici restano estremamente colpiti dall’esibizione di Fellow. “Vorrei fare un disco con te” afferma Taketo “vedo in te un progetto internazionale”. Fellow è quinto sia su Tim Music, che sulla classifica di Rai Radio 2.

Daino si esibisce con un pezzo intitolato Mio Dio. Un pezzo molto personale, un flusso di coscienza dell’artista, che quando ha scritto la canzone attraversava un periodo particolare. Daino è settimo nella classifica Tim Music, quarto in quella dei professionisti di Rai Radio 2.

L’esibizione di Maria Antonietta, Nadia, Neno, Jacopo

Quando mancano solo le canzoni inedite di tre finalisti, si esibisce sul palco la giudice Maria Antonietta, che canta il suo brano originale Vergine.

Poi, sale sul palco Nadia D’Aguanno con il suo brano Dio è nessuno. Un testo personale accompagnato da una musica lenta e melodiosa. Nadia è quarta nella classifica di Tim Music, ma è ultima in quella dei professionisti di Rai Radio 2.

Il settimo finalista è Neno, che porta il suo singolo Meglio star da soli. La canzone parla di scelte sbagliate e pentimento. “Un inno alla libertà di sbagliare” afferma il cantante. Neno è primo nella classifica Tim Music, e secondo per i professionisti di Rai Radio 2.

Cuore di mare è il singolo di Jacopo. La canzone parla del peso specifico dell’amore. Jacopo è secondo nella classifica Tim Music, ma solo settimo per i professionisti di Rai Radio 2.

Definite le classifiche di Tim Music e Rai Radio 2, Stefano de Martino svela la classifica dei giudici. Il primo classificato, per ora, è Daino. Ultimi i due musicisti de Le Radici. Molti, poi, gli ex-equi.

Il vincitore di Castrocaro 2020

Prima di proclamare il vincitore, o la vincitrice, di Castrocaro 2020 gli Arteteca si esibiscono con uno sketch comico a tema figli.

Quindi, vengono svelate le posizioni della classifica definitiva di Castrocaro 2020, calcolata interpolando le tre classifiche precedenti già note. Ottavo posto, Le Radici. Settima Nadia D’Aguanno, Sesto Fellow, Quinta Laura, Quarto Jacopo. Salgono sul palco i tre finalisti restanti, e il conduttore svela il vincitore del premio SIAE: Fellow, con la canzone Fire.

Il festival sta per concludersi e Stefano di Martino annuncia chi è salito sul podio di Castrocaro 2020 stasera, 27 agosto 2020. Al terzo posto c’è Neno. Prima di svelare il secondo e primo posto, salgono sul palco la sindaca di Castrocaro 2020, Marianna Tonellato, e la dottoressa Lucia Magnani, Amministratore delegato LONGLIFE Formula Spa. Entrambe ringraziano il pubblico e si complimentano con i finalisti.

Alla fine, Stefano de Martino annuncia i vincitori di Castrocaro 2020: sono i Watt.

La classifica definitiva del Festival di Castrocaro 2020, quindi, è la seguente:

  1. I Watt
  2. Daino
  3. Neno
  4. Jacopo
  5. Laura
  6. Fellow
  7. Nadia D’Aguanno
  8. Le Radici



0 Replies to “Castrocaro 2020 giovedì 27 agosto, finale, scaletta, esibizioni, vincitore”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*