Tú Sí Que Vales 19 settembre – Tutte le esibizioni della seconda puntata


Seconda puntata di Tu si que vales in onda questa sera, sabato 19 settembre. Dopo il successo solitario della scorsa settimana, adesso c'è lo scontro con Ballando con le stelle.


Questa sera, sabato 19 settembre Tú Sí Que Vales torna su Canale 5 in prima serata, alle 21.30. Alla conduzione del talent c’è il variegato trio, composto da Belen Rodriguez, Martin Castrogiovanni, ex campione della Nazionale italiana di rugby, e Alessio Sakara, campione del mondo di MMA.

Per giudicare i concorrenti, invece, c’è la confermatissima giuria formata da Gerry Scotti, Maria de Filippi, Teo Mammucari e Rudy Zerbi. Come sempre Sabrina Ferilli ha il ruolo di giudice popolare.

La giuria non ha un compito facile nel valutare le tante esibizioni sul palcoscenico degli studi Elios di Roma. Ci sono cantanti, escapologi, ballerini, imitatori, comici e anche maghi. Ricordiamo che la possibilità di partecipare al talent show è estesa a chiunque compili l’apposito form, reso pubblico sul sito Witty Tv. Anche i minori di 18 anni.

Tú Sí Que Vales, inoltre, è uno dei pochi programmi del palinsesto che conserva parte del pubblico in studio. Infatti, sono predisposte sugli spalti apposite separazioni in plexiglass, che garantiscono la sicurezza e l’osservanza delle normative anti-covid.

Tú Sí Que Vales 19 settembre, diretta

Il trio di conduttori inizia la puntata presentando i giurati, e la presidentessa della giuria popolare Sabrina Ferilli. Quindi, immediatamente iniziano le esibizioni. Il primo concorrente è un acrobata comico di origini francesi, David Burlet, che fonde un numero di equilibrismo con degli sketch comici basati sulla sua presunta sbadataggine. “It’s ok, sono professional” esclama più volte durante l’esibizione. “Ma che fa, sta facendo un macello” commenta inizialmente poco impressionata Sabrina Ferilli. “Che votiamo, uno che rompe i piatti?” continua poi la Ferilli. L’esibizione, alla fine, convince tutti: giuria e pubblico. 

Teo Mammucari chiede di provare un numero di giocoleria con 6 cucchiaini da infilare al volo in altrettanti bicchieri, perfettamente riuscito al concorrente. “Se li metti dentro tutti, tengo il parrucchino in testa una settimana tutta la puntata.” scommette Zerbi. Fortunatamente per Zerbi, Mammucari non riesce. Allora tenta anche Maria de Filippi. Anche lei, purtroppo, fallisce. “Deve provare tutta la troupe!” suggerisce la De Filippi. A turno, quindi, tutti provano a far indossare il parrucchino a Zerbi. Ma, alla fine, quello ad andarci più vicino è Castrogiovanni, che infila ben 5 cucchiaini su 6

Tú Sí Que Vales 19 settembre, lo scherzo a Sabrina Ferilli

La seconda concorrente si chiama Letizia Marino. Dice di essere una maestra, e di voler cantare una canzone: Dammi 3 parole. Ma durante l’esibizione iniziano ad accadere delle stranezze. Letizia sbaglia una strofa, la luce si spegne, e lei riappare in abiti spettrali.

Poi, viene giocato un brutto tiro a Sabrina Ferilli. Da sotto la sua sedia, una mano comincia a toccarle le gambe al buio. Infine, quando le luci si riaccendono, Letizia è in piedi accanto a lei con una scatola. Una volta aperta, la scatola prende fuoco, spaventando la Ferilli. Il numero horror continua, fra suoni improvvisi che terrorizzano i giudici, e la Ferilli che viene coinvolta nell’esibizione, e terrorizzata.

La Ferilli chiama più volte Maria de Filippi in suo soccorso, convinta che lei sapesse dello scherzo e glielo avesse tenuto segreto. Infatti, gli attori che tormentano la Ferilli durante lo scherzo sono già comparsi durante la scorsa edizione del programma. Sabrina non prende benissimo lo scherzo, ma alla fine la prende con filosofia e perdona Maria.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Tú Sí Que Vales 19 settembre, la danza sensuale di Rodrigo e Rosalia 

Rodrigo Pardo e Rosalia Wanka sono due ballerini, che si esibiscono in un tango ballato dentro una scenografia particolarmente ristretta, che ricostruisce una comune toilette.

La particolarità della location, oltre che l’abilità dei due ballerini, convincono i giudici e la quasi totalità del pubblico. Rivedremo ancora Rodrigo e Rosalia.

Tú Sí Que Vales 19 settembre, Michele entra nella Scuderia Scotti

Il quarto concorrente, Michele Castagneto, si presenta come un cantante non professionista. Viene interrotto: la sua esibizione delude tanto i giudici quanto il pubblico. Vengono chiamati sul palco Tip e Tap, gli assistenti di Gerry Scotti. Nemmeno loro promuovono Michele. Che quindi, ricorre al suo asso nella manica: ballare sul cubo. La danza è travolgente, ma tecnicamente non eccezionale, così Gerry Scotti sale sul palco insieme a Michele per risollevare gli animi. E alla fine, la giuria popolare promuove Michele con il 100% di votanti a favore del sì. 

Un petardo viene lanciato sul palco, e Gerry prontamente lo soffoca con una giacca. Tutto porta a una sola conclusione possibile: Michele entra a far parte della “scuderia Scotti”.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Tú Sí Que Vales 19 settembre, l‘esibizione di Noemi Lanari

Si definisce una trapper Noemi Lanari, in arte Bad Vanilla. “L’ho ascoltata ai casting, e ho pensato a una canzone che canti sempre te Gerry” dice Maria de Filippi. Noemi racconta la storia dietro alla canzone che canta stasera: Felpa.

“Sembra un mio vecchio pezzo che non ha avuto successo, forse con questi espedienti tecnologici…” afferma Gerry prima di salire sul palco e cantare. “La vuoi la mia peperonata? Ne ho fatta un po’ per te” canta Gerry. Inizia quindi un duetto improvvisato fra Gerry e Noemi.

Nonostante la simpatia di Noemi, il pubblico non la promuove. “Sei simpatica, sei brava, trova qualcuno che ti aiuta con i testi però” suggerisce Teo Mammucari, prima di bocciare Noemi. Rudy Zerbi, invece, pensa che il pezzo sia valido, e promuove Noemi.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Tú Sí Que Vales 19 settembre, Dania Diaz la maga

L’esibizione seguente è un numero con le carte. La maga Dania Diaz viene dal Venezuela, e racconta la storia di come ha scoperto la magia mischiando più volte un mazzo di carte, e pescando ogni volta la carta giusta per proseguire la commovente storia che sta narrando.

Dania non ha avuto una vita facile, ma ha inseguito i suoi sogni diventando una maga. L’esibizione è stata tecnicamente ineccepibile. Inoltre, la poeticità e delicatezza del suo racconto hanno conquistato il pubblico e tutti i giudici. “Quello che hai fatto è da finale” dice Mammucari. “Difficilmente stai a sentire cosa dice un mago. Con te è stato diverso, unico” conferma Maria de Filippi. Infine, anche il 90% della giuria popolare promuove Dania.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Tú Sí Que Vales 19 settembre, una pericolosa esibizione acrobatica dell’Hero’s Diving Team

Inizia un numero di equilibrismo, acrobazie e giocoleria comica, con numerosi artisti che si tuffano scenograficamente da alte piattaforme in una piscina con il livello dell’acqua molto basso.

Teo Mammucari e Rudy Zerby scommettono: se i membri dell’Hero’s Diving Team sono tutti italiani, Teo deve tuffarsi una volta nella piscina. In effetti, lo sono, e Teo deve rispettare quanto promesso. “Sabrina vuoi venire a vedere? Sali con me, e io mi butto” dice Teo.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Sabrina e Teo si fingono due concorrenti “Il team Cicoriella“. Poi, viene il momento tanto atteso: quello del tuffo. “Vorrei far notare alla giuria che io qui ci sono venuta con la gonna con le payette eh” scherza Sabrina. “Ma come mi è venuta in mente sta cosa” risponde Teo Mammucari.

Il tuffo da 8 metri, però, potrebbe essere troppo per Teo, anche se accompagnato dall’acrobata che si offre di fare il tuffo in tandem con lui. Quindi, Teo e Sabrina si spostano sulla piattaforma da 3 metri, più in basso.

“Levate la musica” sbotta Teo zittendo anche Belen “Mi mette ansia” commenta. “Sembra un pazzo che devono salvare, che si vuole buttare” scherza Gerry Scotti. Ma Teo è davvero molto spaventato e non si vuole proprio tuffare. “Sto facendo una figura di me**a” commenta Teo. “Chiamate i pompieri” scherza ancora Gerry. “Se hai paura scendi” dice comprensiva Maria de Filippi. Sabrina, però, è determinata a farlo tuffare. E alla fine, ci riesce: Teo si butta.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

Massimo Severino “Il Ragno” da Napoli

“Mi chiamano il Ragno a Napoli. Faccio tutto con le mani” dice Massimo Severino, 51 anni, il concorrente successivo. “Allena il tuo corpo Gerry, elimina il cibo spazzatura” dice Massimo a Gerry. “19 mesi fa ero come un panettone. Poi mi sono allenato, e ora sono così.” continua il concorrente.

E cosa sarebbe questo mangiare pulito?” chiede la Ferilli. “Colazione senza zuccheri, piccoli spuntini, e 5 ore al giorno di allenamento.” continua Massimo.

L’esibizione di Massimo consiste in una serie di esercizi a corpo libero. “E’ una cialtronata pazzesca” commenta Zerbi. “Però fai delle facce bellissime” continua. Anche la giuria popolare boccia Massimo. 

Massimo non prende bene il commento di Rudy Zerbi. E inizia a battibeccare con lui. “Fa le battutine non è una cosa bella. Non mi prendere in giro” dice Massimo. “Sei un po’ esaltato però” risponde Zerbi. “Non lo puoi dire” continua Massimo.

Tú Sí Que Vales 19 settembre

L’esibizione della Women Orchestra dedicata a Ennio Morricone

Per l’esibizione successiva sale sul palco di Tú Sí Que Vales un’orchestra di sole donne: la Women Orchestra. L’esibizione, dedicata a Ennio Morricone, è molto ben eseguita, tanto da far commuovere Sabrina Ferilli.

“Lei si vergogna quando piange” commenta maria de Filippi. “La perdita di Ennio è enorme per questo paese” risponde la Ferilli.

La Women Orchestra viene promossa a pieni voti da tutti i giudici e dal pubblico. Che promuove le musiciste con il 99% di consensi.

Rollerblade sul palco con Lorenzo Guslandi

L’artista seguente è uno sportivo che porta un numero con i rollerblade, danzando una coreografia mentre si esibisce in varie acrobazie.

“Sei almeno campione del mondo?” chiede Gerry Scotti. “Sì, tre volte campione del mondo” risponde il giovane atleta Lorenzo Guslandi.

Maria de Filippi propone una sfida a Guslandi: superare girando su se stesso una lunga serie di birilli. L’atleta non solo supera la sfida, ma la completa oltrepassando consecutivamente tre volte la fila indicata dalla giudice. Così, Guslandi è promosso con quattro sì, compreso quello della giuria popolare.

L’esibizione di Daniele Bordini

Daniele è un giovane ragazzo che si esibisce cantando una canzone di Luigi Tenco. La dedica a suo nonno, un poeta, che a sua volta la aveva dedicata alla moglie quando fu rilasciata nel 1967. La canzone è Vedrai Vedrai.

“L’hai cantata tutta con il sorriso sulle labbra. Forse era il ricordo di tuo nonno. Bravo.” commenta Gerry Scotti. “Sei un bravo ragazzo, è bello il tuo messaggio. Ma è dura.” afferma invece Mammucari. Che non sembra convinto dall’esibizione. Il commento di Zerbi, che invece promuove l’esibizione, fa arrabbiare Mammucari, che continua “Hai scelto una canzone difficile, e non l’hai interpretata nel giusto modo. Ma Zerby ti ha dato il contentino.”. “Non mi mettere in bocca parole Teo” risponde Rudy Zerbi. “Parla di maghi, ma non di musica.” continua poi.

“Parla di maghi lo dici a tua sorella, sei ridicolo.” risponde Mammucari. “Mi sembrate Morgan e Bugo” esordisce Gerry Scotti tentando di dissolvere la tensione. Che però resta molto alta.Alla fine,

Pietro Mamone canta Roma Bankok

Pietro Mamone si esibisce con la canzone Roma Bankok di Baby K. Un’esibizione non particolarmente riuscita, ma tanto divertente che Gerry Scotti decide di includere Pietro nella sua scuderia di talenti particolari. 

Pietro, però, deve decidere se entrare nella scuderia di Gerry o tornare a casa con un televisore usato. Gerry, che desidera avere Pietro nella sua squadra, rompe la TV a martellate.

Pietro, alla fine, viene promosso nella scuderia dalla giuria popolare. “Tornerà cantando Battisti come non lo avete mai sentito” anticipa Gerry Scotti.

La danza in bicicletta del Duo Kaos

Sulle note di Io e te di Vasco Rossi, i concorrenti successivi, il Duo Kaos si esibiscono in un numero di danza ed equilibrismo a bordo di una bicicletta. Che non smette mai di muoversi mentre prosegue l’esibizione.

Mi sono ricordato che da ragazzo, alle medie, portavo a casa qualche mia compagna di classe sulla canna della bicicletta. Ma sinceramente non ho mai fatto tutti quei numeri lì.” scherza Gerry Scotti.

I giudici si pronunciano positivamente, e anche la giuria popolare promuove al 96% il Duo Kaos, 

L’esibizione di Italo Vegliante

Prima di iniziare l’esibizione, fra Teo Mammucari e Italo, un artista di strada, inizia un simpatico siparietto involontario. Teo sostiene che Italo si sia esibito in un suo locale. Ma Italo, invece, ricorda l’incontro diversamente. “Mi hai visto a Piazza Navona, ti ho dato il mio numero, ma non mi hai mai richiamato.” afferma Italo.

Dopo l’esibizione, Teo si corregge “Non era lui”. Ma Italo ha in serbo per i giudici un’ulteriore esibizione. “Voglio lanciare il mio disco!” esordisce Italo. “Deve andare in finale” afferma Gerry Scotti ascoltando la canzone che segue. Che sostituisce al testo della canzone strani suoni fatti con la bocca. Accompagnando il tutto con una strana danza.

Io credo di averti visto in zona Prati a Roma. ma tu non fai la Pantera Rosa? Falla!” chiede Sabrina Ferilli. Così, Italo suona il jingle della Pantera Rosa usando un pettine e un foglio di carta.

Il pubblico e i giudici non hanno più dubbi: Italo è un talento che merita di andare in finale. 

Maria Saggese e l’esibizione con Sabrina e Maria de Filippi

La concorrente Maria Saggese inizia la sua esibizione chiedendo l’aiuto di Sabrina Ferilli e Maria de Filippi. Sul palco ci sono uno sgabello e una scala nera.

“Assumete una posizione che simboleggia la vostra amicizia. Deve essere una posizione comoda. Quando ve lo dirò io dovete rimanere immobili per qualche secondo.” afferma la concorrente.

L’esibizione è una prova di estrema abilità nell’uso della macchina fotografica e dei tempi di scatto. Utilizzando specifici settaggi, la concorrente realizza una fotografia che unisce lo scatto con la grafica. 

La tecnica si chiama Light Painting.

Il musicista Marco Lorenzetti

Marco Lorenzetti è un musicista che insegna batteria e percussioni nelle scuole. Alle dita ha dei semplici ditali di metallo, di quelli che si utilizzano per non ferirsi con gli aghi mentre si cuce.

Lorenzetti suona stasera uno strumento particolarissimo, composto di padelle, utensili da cucina e persino una Moka per il caffè. “Questa moka non sa di essere una moka. Pensa di essere un tamburo” afferma il concorrente.

L’esibizione è travolgente, e Lorenzetti suona con grande abilità il particolare strumento accompagnando la canzone “Mediterranea” di Irama. “Anche Ennio Morricone inseriva sempre suoni strani nelle sue composizioni. bravo” commenta Gerry Scotti.

L’indiscussa abilità di Lorenzetti viene premiata con quattro sì, e il 99% di consensi da parte del pubblico.

La pericolosa esibizione di Jade Kindar-Martin

L’esibizione seguente è molto pericolosa. L’acrobata, Jade Kindar-Martin, che la esegue deve percorrere un percorso in equilibrio su una corda infuocata, tesa a diversi metri dal suolo. Il tutto senza alcuna protezione visibile. 

Arrivato a metà strada, si inginocchia sulla corda, e fa alzare il livello delle fiamme a ritmo con l’applauso del pubblico. Arrivato all’altra estremità della corda, l’uomo sale su una bicicletta. E percorre nuovamente il percorso in sella. “Questo è matto vero” commenta Gerry Scotti.

L’esibizione di Nonna Maria

Nonna Maria (Maria Gari) sale sul palco di Tu si que Vales per condividere con il pubblico una poesia scritta da lei. L’accompagna la nipote.

La poesia parla della terza età. “La dedica a te” scherza Sabrina Ferilli indicando Maria de Filippi.

La signora è molto emozionata, ma recita la poesia fra gli applausi del pubblico. Quindi, si esibisce con un’altra poesia dedicata alla nipote, che si commuove mentre la nonna la legge.

La poesia colpisce in particolare proprio Maria de Filippi, che chiede alla signora qualche dettaglio in più sulla sua vita. Una vita difficile, che tuttavia ha forgiato la personalità di Nonna Maria. Tutti i giudici sono d’accordo: Maria vale. E vale anche per la giuria popolare, che la promuove al 90%. “Per me è tutto ossigeno questo. Grazie” commenta la concorrente.

Poi, la richiesta: “vorrei ballare qualcosa con voi” chiede Maria. Si propone immediatamente Gerry Scotti. “Buongustaia, hai scelto il meglio” scherza Gerry.

Le acrobazie di Davide Salodini

Dopo le poesie di Nonna Maria, Tu si que vales propone un numero di equilibrismo e acrobazie. Il concorrente si muove sul palco su una grande palla rossa, salendoci in piedi, usandola come trampolino, rotolandoci sopra. “Sembra facile, ma è complicatissimo” commenta Mammucari.

“Hai fatto una cosa che non abbiamo mai visto, bravissimo” afferma Zerbi.

“Sono fortunato, perchè riesco a lavorare con quello che mi piace. Ma in Belgio, in Italia non si riesce.” commenta poi Davide Salodini, l’acrobata. “In Italia l’idea del circo è legata ad altro. Non è passato il concetto che il circo è fatto di artisti e discipline complesse.” afferma Maria de Filippi.

“E’ un fatto di educazione e sensibilizzazione” conferma Sabrina Ferilli. “Serve una politica fatta per far capire e conoscere talenti come il loro. Che meritano anche più di noi” conclude.

Davide è promosso da tutti i giudici, e anche dalla giuria popolare.

Il prolisso poeta Salvatore Bucolo

Salvatore Bucolo, poeta, sale sul palco e inizia una lunga spiegazione sulla poesia. Tanto che per sottolinearlo la sua esibizione viene mandata avanti veloce dalla produzione.

Dopo la lettura della poesia, Bucolo decide di esibirsi anche in una sua personalissima versione lirica di Un Amore così Grande. Ma la voce non lo supporta. “E’ lo sbalzo di temperatura, 40 gradi di là, 20 di qua” si giustifica Bucolo. Ma dopo un inizio incerto, alla fine Bucolo riesce a cantare senza più stonare. “Si è scaldato” esclama mammucari.

“Vuole chiudere improvvisando una poesia su di noi?” chiede Mammucari. Il concorrente stupisce i giudici e il pubblico decantando una poesia improvvisata abbastanza riuscita.

Purtroppo, la giuria popolare boccia all’80% l’esibizione di Salvatore Bucolo. I giudici si dividono. Ma con 2 sì e 2 no, Bucolo non passa il turno.

La storia di Gian Marco Evangelisti

Sale sul palco il giovanissimo Gian Marco Evangelisti, 17 anni. Il concorrente scrive storie. “Ho capito che per rendere una parola più forte, va accompagnata a qualcosa. Quindi, propongo una storia che ho scritto insieme a delle immagini e della musica, per far passare un messaggio carino” afferma Evangelisti.

La storia parla dell’universo, della sua vastità, delle stelle. “La vita è troppo breve per essere sprecata” conclude Evangelisti.

“E’ bello questo tuo modo di raccontare.” afferma Gerry Scotti. “Vai avanti su questa strada, e tratta altri argomenti, è molto interessante” continua.

I giudici sono colpiti dai contenuti della storia, ma anche dal modo in cui il concorrente li ha raccontati. Promuovono all’unanimità Evangelisti. E anche la giuria popolare dice sì al 70%.



0 Replies to “Tú Sí Que Vales 19 settembre – Tutte le esibizioni della seconda puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*