X Factor 2020, 22 ottobre, Home visit, scelta dei concorrenti


Momento home visit: si compongono le squadre. Il talent show condotto da Alessandro Cattelan è quasi pronto per i live


Questa sera, giovedì 22 ottobre, alle ore 21:15 su Sky uno vanno in onda i Last Call, gli Home visit di X Factor 2020. Il talent show condotto da Alessandro Cattelan è giunto alla quattordicesima edizione. In giuria ritorni e nuovi arrivi: Mika, Manuel Agnelli, Emma ed Hell Raton. Stasera scopriremo finalmente i nomi dei concorrenti che prenderanno parte ai live.

X Factor 2020, 22 ottobre, Home visit, scelta dei concorrenti

Inizia il programma. Cattelan ci spiega che gli Home visit di questa edizione si chiamano “Last call”, ma seguono le stesse modalità: i giudici comporranno le proprie squadre dopo aver ascoltato ancora una volta i concorrenti. Ad aiutarli esperti del settore.

Il primo ad affrontare i propri Last call è Hell Raton. Daria esegue un brano di Damien Rice con estrema dolcezza.

X Factor 2020 last call martina

Martina propone la propria cover di un pezzo di Jovanotti. La giovane cantante entusiasma Manuelito ed i suoi “consiglieri”, che ritengono il suo progetto discografico “molto figo”, ma di nicchia.

Ale ha scritto delle strofe su “M12ano” di The supreme. La sua performance colpisce, ma è mancato un pizzico di convinzione.

Mydrama interpreta un brano di Rosalia. La giovane canta in spagnolo e propone una strofa scritta da lei in italiano. L’impatto emozionale è alto. Manuelito riscontra in lei “un autotune naturale di sofferenza”.

X Factor 2020 last call mydrama

Casadilego canta “Kitchen sink” voce e piano. L’esibizione commuove i giurati, lasciandoli senza parole. Hell Raton ha però paura di non saper indirizzare un suo eventuale percorso discografico.

E’ arrivato il momento, Manuelito deve scegliere le tre concorrenti da portare con sé ai live. Chiama Daria per prima, ma le comunica che purtroppo il suo percorso termina qui. Tocca poi a Martina e Casadilego, due talenti pronti per i live! Ale e Mydrama si contendono un unico posto. Nonostante siano entrambe molto brave, è la seconda ad avere la meglio ed a chiudere il trio delle under donna di X factor 2020.

X Factor 2020 Last call, 22 ottobre, Mika e gli over

E’ il turno di Mika, che deve scegliere i suoi Over.

Michelangelo (N.A.I.P.) canta Battiato chitarra e voce. Anche in versione “minimal”, N.A.I.P. mantiene il suo stile eccentrico, unico. Mika è colpito, ma teme che al cantante manchi un po’ di emotività.

Disarmo punta sulla dolcezza e l’intensità con Jeff Buckley. I giurati riscontrano la mancanza di un po’ di dramma.

Eda Marì canta “La musica non c’è” di Coez, un brano che è legato a sua sorella. La sua trasparenza artistica è molto apprezzata, ma Mika teme che possa non perdurare nel suo percorso.

L’esibizione di Kaima non convince fino in fondo. I giurati non conoscono il brano scelto, e nonostante il cantante sia apprezzato per “l’aspetto grezzo e lo charme”, non colpisce.

Vergo propone un mash-up di brani di Salmo e Neffa. Mika chiede di sentire la sua “vera voce”, senza autotune. “Che figura di m****a” – esclama il giovane cantante dopo aver interpretato il ritornello di un suo inedito. Mika non apprezza l’uso dell’autotune e per questo ha dubbi sulla riuscita del percorso di Vergo.

Momento verdetto. Kaima non arriva ai live perchè Mika ritiene sia ancora acerbo nella scrittura dei brani. Il giudice è spaventato dalla fragilità di Eda, ma ne apprezza il talento e la porta con sé. Vergo, N.A.I.P. e Disarmo sono chiamati insieme, ma solo due di loro passano alla fase successiva del programma. Vanno ai live Vergo e N.A.I.P.

“E’ la prima volta in tanti anni di X Factor in cui ho una squadra con cui voglio andare a bere delle birre” – esclama Mika entusiasta.

X Factor 2020 last call eda

X Factor 2020 Last call, Manuel sceglie i gruppi

Manuel seleziona i suoi gruppi. I primi sono i Little Pieces of Mermalade, portano i Beatles in versione rock duro. E’ molto apprezzato il loro “fuoco”.

Gli Yellow Monday propongono il loro primo brano in italiano con Brunori Sas. Emozionano e commuovono con tanta delicatezza e dolcezza. Crea qualche dubbio però il loro non essere sufficientemente “fighi e stilosi”.

I Melancholia cantano “White rabbit” ed incantano. “Esibizione stupenda” – esclamano i giurati.

Gli Wime propongono “Curami” con una base suonata con strumenti alternativi e suoni stravaganti. L’esibizione è straniante, ma la costruzione del pezzo è forte. “Strani eh?” – commenta Manuel.

I Manitoba cantano la loro prima cover ad X Factor, “The last goodbye”. Vengono definiti troppo “sentimentali” ed il carisma della frontman risulta eccessivo, però l’esibizione è molto buona.

X Factor 2020 last call manitoba

Ora Manuel deve fare la sua scelta. Gli Wime tornano a casa perchè alla loro band manca un leader carismatico. I Melancholia volano ai live perchè sono “una delle cose che mi sono piaciute di più” (come spiega Manuel).  Anche i Little Pieces of Mermalade passano alla fase successiva del programma. I Manitoba e gli Yellow Monday sono chiamati insieme, ma solo uno dei due gruppi può proseguire il suo percorso. Il terzo gruppo scelto da Manuel sono i Manitoba.

X Factor, gli under uomini di Emma ed un grave errore

Emma sceglie gli under uomini aiutata da Dardust.

Il primo ad esibirsi è Leo che canta e suona alla chitarra “Superstition” di Stevie Wonder. I giurati sono dubbiosi perchè avendolo ascoltato solo in inglese non comprendono fino in fondo la sua identità vocale. Chiedono dunque a Leo di esibirsi nuovamente e lui propone un brano di Dalla.

Blue Phelix canta un suo inedito, “Midnight”. Dardust lo definisce “molto bravo”, ma sente la mancanza del “graffio”.

L’emozionatissimo Roccuzzo commuove con “La notte” di Arisa. I giurati sono conquistati, ma hanno paura che la sua fragilità possa essere vulnerabilità.

Blind interpreta un suo inedito, un po’ meno intenso dei precedenti. Nonostante ciò colpisce. “Ha tutti gli elementi per spaccare” – afferma Dardust.

Anche Santi canta un suo inedito, chitarra e voce. La sua scrittura è giudicata un po’ antica, ma il timbro vocale è particolare.

Emma è molto tesa, ora tocca a lei scegliere. Il primo ad essere chiamato è Santi, che è ritenuto pronto per i live. Il percorso di Roccuzzo invece si interrompe qui. Nonostante il grande talento, Emma è spaventata dalla sua fragilità. Questo potrebbe essere stato davvero un grave errore della giudice. Blue Phelix arriva ai live grazie alla sua presenza scenica carismatica. Blind e Leo sono chiamati insieme, ma il terzo componente della squadra di Emma è il rapper Blind. Leo non è ancora pronto.

Blind scoppia a piangere ed Emma si commuove insieme a lui. “Non me l’aspettavo, dico la verità. E’ troppo bello, sono felicissimo” – dice il ragazzo.



0 Replies to “X Factor 2020, 22 ottobre, Home visit, scelta dei concorrenti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*