Connect with us

Musica in Tv - ultime uscite

X Factor 2020 da giovedì 17 settembre su Sky Uno

Inizia la nuova edizione del talent con la giuria parzialmente rinnovata e l'arrivo di Emma Marrone.
Camila Rossetti

Pubblicato

il

X Factor 2020 puntata 17 settembre la giuria
Inizia la nuova edizione del talent con la giuria parzialmente rinnovata e l'arrivo di Emma Marrone.
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Da giovedì 17 settembre arriva su Sky Uno X Factor 2020 in prima serata. Un’edizione realizzata in tutte le sue fasi nel pieno rispetto delle norme previste per l’emergenza sanitaria di questi mesi. E perciò diversa dalle precedenti.

In uno studio completamente rinnovato, il Teatro 5 di Cinecittà, il teatro di posa più grande d’Europa, si è trasformato nell’headquarter di #XF2020. In questo contesto inedito, con riprese anche in esterno, in luoghi simbolici della Capitale, i giudici ascoltano i giovani artisti in audizioni che diventano delle vere one-to-one. Back to music è il claim di questa edizione.

Palinsesto Sky autunno 2020 x factor

X Factor 2020 da giovedì 17 settembre

Nella prima fase, si sono candidati in circa 40mila. Dopo la scrematura iniziale, i migliori sono arrivati davanti al tavolo dei giudici – tutto nuovo, a forma di X – per le Auditions di #XF2020.

Tutto è raccontato a partire da giovedì 17 settembre alle 21.15 su Sky Uno e il venerdì, in prima serata, su TV8.

La giuria di #XF2020 è formata da quattro forti personalità, artisti molto diversi per gusti e cultura musicale. Due new entry e due ritorni in famiglia.

La prima novità è Emma, una delle voci più amate del panorama musicale italiano. Hell Raton è punto di riferimento discografico per la scena rap. Tutto ciò grazie a Machete, agli anni passati dietro le quinte dell’etichetta Machete Empire Records di cui è CEO e direttore creativo, e alla produzione artistica degli artisti Me Next, agenzia di management, promotore anche di vari progetti benefici (come Machete Aid on Twitch, maratona a sostegno dei lavoratori del settore musicale colpiti durante l’emergenza sanitaria del Covid-19).

Loro affiancheranno due “veterani” Manuel Agnelli e Mika, giudice molto amato e mai dimenticato dal pubblico. A loro il compito di valutare la grande varietà di voci e storie che arriveranno alle Audition calcando il palco con l’obiettivo di proseguire il loro percorso e mostrare la propria visione della musica. Dopodiché, come sempre, ognuno dei 4 diventerà mentore di una categoria.

La conduzione

Alla guida di X Factor 2020 Alessandro Cattelan, anche quest’anno creative producer del talent e che, come da tradizione, sarà nel backstage a dare il benvenuto agli aspiranti concorrenti e soprattutto ad accoglierli dopo la performance.

Davanti al tavolo di #XF2020 arriveranno vere e proprie realtà musicali: artisti che presenteranno ai giudici non sono qualità canore ma anche spiccate capacità di scrittura dei propri brani originali.

Le novità

Tra le novità di quest’anno il restyling della sigla affidato a Dardust, pianista, produttore musicale e autore di successo.

Come sempre, saranno 3 le fasi di selezione che i ragazzi dovranno superare. Le Audizioni, in cui l’obiettivo per loro è sempre ottenere almeno 3 sì. Il Bootcamp con il temuto momento delle sedie. Poi la nuova fase delle Last Call, l’ultima chance per poter entrare nel gruppo dei 12 protagonisti dei Live di X Factor 2020, che si svolgeranno, in diretta, a partire dal 29 ottobre.

L’appuntamento dunque per il fischio di inizio è per giovedì 17 settembre alle 21.15, su Sky Uno e NOW TV.

3 puntate di Audizioni, 2 di Bootcamp e una per la Last Call apriranno un’edizione diversa e al tempo stesso unica, in attesa dei Live in partenza dal 29 ottobre.

Inoltre, mercoledì 16 settembre alle ore 19.30 sul sito https://xfactor.sky.it/anteprima sarà disponibile un’anteprima esclusiva dalla prima puntata.

X Factor 2020: giovedì 17 settembre – Shoot the talent

Il racconto di X Factor 2020 si svilupperà anche grazie al progetto fotografico Shoot the talent, realizzato in collaborazione con Sky Arte.

Quattro fotografi – Claudia Ferri, Federica Sasso, Karim El Maktafi e Federica Belli – diversi per età e approccio al mezzo fotografico, si addentreranno nel cuore dello show concentrandosi sui ritratti ai protagonisti e raccontando ambienti, macchina produttiva, giudici e concorrenti.

Il lavoro finale confluirà in una mostra: un racconto corale che diventa un percorso espositivo per far fruire X Factor anche al di fuori del contesto televisivo.

Shoot the talent nasce dalla collaborazione con Sky Arte che sin dalla sua nascita ha sempre riservato un ruolo centrale alla fotografia, linguaggio potente e serbatoio inesauribile di storie.

La programmazione su Sky Uno

Le Audizioni: 17 e 24 settembre – 1° ottobre

Bootcamp: 8 e 15 ottobre

Last Call: 22 ottobre

X Factor 2020 – Live: In diretta dal 29 ottobre


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Musica in Tv - ultime uscite

Sanremo 2021: il nostro commento sulle 13 canzoni della seconda serata

Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Sanremo 2021 commento canzoni seconda serata
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco il nostro commento sulle 13 canzoni in gara nella seconda serata di Sanremo 2021.

ORIETTA BERTI – “Quando ti sei innamorato” -> VOTO 4: Orietta Berti è una signora cantante, ma francamente la sua esibizione è anacronistica. La canzone è enfatica, a tratti pomposa. Se l’avesse cantata nel ‘65 forse avrebbe ottenuto consensi, oggi risulta ridondante.

BUGO – “E invece sì” -> VOTO 6: “Dov’è Bugo?” Il cantante ci riprova. Lasciata da parte le querelle con Morgan, Bugo  si mette in gioco da solo ed il suo tentativo è apprezzabile. La canzone è carina, non un pezzo miliare della musica italiana, ma è eseguita con tanta dolcezza. Voto d’incoraggiamento.

GAIA – “Cuore amaro” -> VOTO 7: Dopo l’incredibile successo di “Chega”, Gaia torna a proporre ritmi freschi, esotici, spagnoleggianti. La sua padronanza del palco fa il resto. Il brano sarà certamente un successo radiofonico.

Sanremo 2021: il nostro commento sulle 13 canzoni della seconda serata

LO STATO SOCIALE – “Combat pop” -> VOTO 7: Lo Stato Sociale fa festa sul palco dell’Ariston in un tripudio di costumi, saltelli e giochi di prestigio. La scelta di relegare il frontman Lodo Guenzi in una scatola è rischiosa e non del tutto riuscita, ma questi ragazzi sono simpatici ed è impossibile rimanere fermi e non ballare quando si esibiscono.

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – “Amare” -> VOTO 7 e mezzo: Sconosciuta al grande pubblico, La Rappresentate di lista sale sul palco un po’ intimorita. La meravigliosa musica di Dardust però trascina in un mondo altro, fatto di sonorità oniriche, e ben presto anche la voce si fa più sicura e gioiosa. Brano godibile.

MALIKA AYANE – “Ti piaci così” -> VOTO 5: Con questo suo nuovo brano, Malika sprona all’auto-accettazione di sé, all’amore per sé stessi, ed anche solo per questo andrebbe lodata, ma purtroppo il brano non coinvolge come dovrebbe. L’intento è nobile, ma l’idea ricorda un po’ troppo “Fatti bella per te” di Paola Turci.


ERMAL META – “Un milione di cose da dirti” -> VOTO 8: Ermal Meta si conferma un perfetto cantautore dei sentimenti. Il brano è poetico, il ritornello aggancia l’ascoltatore e si fa canticchiare. “Tu diventi più bella ad ogni tuo respiro e mi allunghi la vita inconsapevolmente. Avrei un milione di cose da dirti, ma non ti dico niente”. Emozione assicurata.

EXTRALISCIO FEAT DAVIDE TOFFOLO – “Bianca luce nera” -> 8: Bianco e nero, genio e follia. Extraliscio e Davide Toffolo portano sul palco i contrasti di un folk universale dalle influenze caraibiche ed emiliane al tempo stesso. Apprezzatissimi per l’originalità e l’estro.


RANDOM – “Torno a te” -> VOTO 7: Lanciato da Amici speciali di Maria De Filippi, Random ha fatto tanta strada in poco tempo. Spontaneo ed ingenuo, propone un brano leggero, destinato a far sognare gli adolescenti.

FULMINACCI – “Santa Marinella”-> VOTO 7: Il filone del cantautorato indipendente romano negli ultimi anni ci ha regalato delle perle, Fulminacci è una di queste. “Santa Marinella” è un brano delicato, un acquerello dai toni tenui sfumati di dolcezza.


WILLIE PEYOTE – “Mai dire mai (La locura)” -> VOTO 7: Dimenticate le sonorità melodiche e nazional popolari, Willie Peyote è fuori dagli schemi e propone un brano dirompente. “Mai dire mai (La locura)” ti entra in testa in pochi secondi e ti ritrovi a canticchiarne il ritornello, giorni dopo averla ascoltata, mentre sei in fila al supermercato.

GIO EVAN – “Arnica” -> VOTO 6 e mezzo: Originale, istintivo, quasi tribale, Gio Evan canta l’amore nella sua quotidianità. Il suo è un amore che purtroppo non trova il suo lieto fine, ma vive di rimpianti. Già noto come poeta sul web, Gio conquista il palco dell’Ariston con un pezzo orecchiabile e radiofonico.

IRAMA – “La genesi del tuo colore” -> VOTO 7 e mezzo: Irama riesce a rimanere in gara per il rotto della cuffia. Uno dei membri del suo staff è risultato positivo al Covid 19 e lui ora è costretto in albergo in quarantena. Grazie ad Amadeus può però rimanere in competizione: il presentatore e direttore artistico ha infatti cambiato il regolamento affinché Irama potesse partecipare con la registrazione della sua esibizione alle prove generali. Il brano è d’impatto, coerente con il repertorio musicale di Irama. E’ ritmato, trascinante, fa ballare. Non vincerà (forse) il Festival, ma meritava di essere ascoltato.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Musica in Tv - ultime uscite

Sanremo 2021: il nostro commento sulle 13 canzoni della prima serata

Il nostro personale commento sulla 13 canzoni in gara nella prima serata sanremese.
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco il nostro commento sulle 13 canzoni in gara nella prima serata di Sanremo 2021.

ARISA – Potevi fare di più -> VOTO 6 e mezzo: Arisa torna al Festival di Sanremo con un brano romantico, una ballad che ci riporta ai tempi de “La notte”. La canzone è orecchiabile, sapientemente scritta da Gigi D’Alessio per la kermesse. Non uno dei brani più belli proposti da Arisa, ma nel complesso emozionante, soprattutto considerando la difficoltà di aprire un’edizione del Festival così particolare.

COLAPESCE E DI MARTINO – Musica leggerissima -> VOTO 4 e mezzo: Di Martino e Colapesce sono un duo inedito per Sanremo e le aspettative erano alte, forse troppo. Il brano ha sonorità vintage, ma non trascina, non coinvolge. Il ritornello può forse avere una chance in radio, ma il podio al momento è molto lontano. L’arrivo della pattinatrice poi non risulta coerente o dirompente come vorrebbe.

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata aiello

AIELLO – Ora -> VOTO 8: Aiello mantiene il suo stile e si presenta a Sanremo con un brano straziato, intenso, arrabbiato. La storia di un amore struggente commuove, la sua voce fa il resto. Un’ottima canzone, che forse non arriva totalmente al primo ascolto, ma che ha grandi potenzialità. Aiello ha tutte le carte in regola per gareggiare per la vetta della classifica.

FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ – Chiamami per nome -> VOTO 7: Emozionatissimi e forse per questo ancor più comunicativi. Francesca e Fedez abbandonano le vesti scintillanti da star dei social per diventare umanissimi, due amici che cantano insieme sul palco dell’Ariston. Il brano è un successo radiofonico annunciato.

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata max

MAX GAZZE’ E LA TRIFLUOPERAZINA MONSTERY BAND – Il farmacista -> VOTO 7: Per la sua performance Max Gazzè chiama sul palco una band d’eccezione: Marilyn, la regina Elisabetta, Jimi Hendrix…personaggi che non passano inosservati, come il suo look da Leonardo Da Vinci. L’estro, la creatività e la padronanza musicale di Gazzè sono indiscussi. Il brano è leggero e godibile.

Sanremo 2021: il nostro commento sulle 13 canzoni della prima serata

NOEMI – Glicine -> VOTO 6 e mezzo: Noemi torna sul palco dopo una lunga pausa in cui è maturata, ha lavorato su se stessa (e sulla propria immagine) per diventare la versione più libera, grintosa e sicura di sé. Il brano è radiofonico, apprezzabile, ma non del tutto convincente. Da riascoltare.

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata madame

MADAME – Voce -> VOTO 5: Madame è una delle giovani artiste più interessanti nel panorama discografico italiano attuale. Il brano presentato però non le rende giustizia, è ripetitivo e fiacco, a tratti sembra un lamento.

MANESKIN – Zitti e buoni -> VOTO 8: I Maneskin “spettinano” il palco dell’Ariston con il loro rock. La band dal suo debutto non ha deluso mai ed è rimasta coerente per stile e qualità musicale. Impossibile non canticchiare il ritornello del brano dopo soli pochi minuti d’ascolto. Podio assicurato.

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata ghemon

GHEMON – Momento perfetto -> VOTO 6: Fresco e spensierato, Ghemon stavolta porta al Festival il suo lato più gioioso. La canzone non è indimenticabile, ma è piacevole e tutto sommato coinvolgente.

COMA_COSE – Fiamme negli occhi -> VOTO 6 e mezzo: Tra le proposte indie pop di questa edizione del Festival, i Coma_cose sono quelli più a fuoco. Affiatati sul palco e nella vita, propongono un pezzo godibile.

ANNALISA – Dieci -> VOTO 7 e mezzo: Annalisa sale sul palco in punta di piedi, quasi a non voler disturbare. Quando attacca la prima nota però si trasforma e mostra le belle sfumature del suo talento. La performance è sofisticata ma al tempo stesso spensierata, la canzone è molto carina. Brava!

FRANCESCO RENGA – Quando trovo te -> VOTO 4: Francesco Renga non brilla. Si perde tra tecnicismi vocali ed acuti, che non risaltano la sua bella voce come dovrebbero e fanno perdere intensità e pathos alla canzone.

Sanremo 2021 commento canzoni prima serata fasma

FASMA – Parlami -> VOTO 6 e mezzo: La trap in gara all’Ariston non ce la saremmo immaginata mai, eppure il brano di Fasma funziona. Le sonorità sono quelle già proposte in passato dall’artista, che però aggiunge un pizzico di rock per l’occasione.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Musica in Tv - ultime uscite

Anima Calabra è il nuovo singolo della band Engage

Il nuovo single della band che ha come frontman Gennaro Caggiano. La storia del gruppo e le atmosfere del brano.
Joele Germani

Pubblicato

il

Anima Calabra Engage singolo
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si chiama Anima Calabra il nuovo singolo pubblicato dagli Engage. Nel testo è proprio la passione, quella viscerale, la protagonista indiscussa.

Anima Calabra Engage, parla il frontman della band

“Questo brano vuole essere un inno al lasciarsi andare sempre, ma solo se si tratta di sentimenti”.

Così l’autore del testo  e frontman della band Gennaro Caggiano descrive il brano, frutto di storie di vita vissute in prima persona.

Il singolo, come si evince dal titolo, nasce in Calabria e vuole soffermarsi sull’importanza dei sentimenti totalizzanti e della passione, necessari per arricchire il bagaglio emotivo di ognuno.

“Anima Calabra” evoca immagini familiari come il mare, l’alba e le stazioni. E’ in questo modo che gli Engage abilmente ricordano quello che tutti almeno una volta nella vita abbiamo vissuto.

Continua il frontman:

“L’amore non colma i vuoti, edifica spazi. Questa è la frase che incarna perfettamente il significato del brano. Un testo che ruota intorno all’amore in modo molto maturo e con una sensibilità rara, capace di rendere perfettamente un’atmosfera molto intima attorno alla quale viene costruito tutto il pezzo”.

Anima Calabra Engage cantante nome

La storia della band

Dal 2011 la band fa musica e opinione dal momento che le tematiche sociali, ambientali e -più in generale- di carattere filosofico sono la cifra caratteristica del gruppo.

La giovane band è riuscita a classificarsi prima nella sezione Young del Contest Anime di Carta che annualmente si svolge a Roma, suonando in locali come Boogie Club, Locanda Blues, Contestaccio e Jailbreak.
In questa scena musicale romana, hanno conosciuto Massimo Di Cataldo che colpito dall’energia esecutiva della band e dalla profondità dei testi, decise di portarla in studio di registrazione e di collaborare all’uscita del loro primo singolo This Cold Cold Blue.

In seguito il gruppo ha deciso di mettersi alla prova sul repertorio italiano, tentativo da cui nasce la canzone Camel Blu, contenuta nell’album “Pelle”.

Successivamente la band conquista la finale del prestigioso contest 1M Next, arrivando ad un passo dal poter suonare sullo storico palco di piazza San Giovanni in occasione del “concertone del Primo Maggio.

L’ultimo importante traguardo raggiunto dagli Engage è stato la vittoria del premio “Miglior Produzione Musicale Italiana” in occasione del Festival di Sanremo Rock sul prestigioso palco del Teatro Ariston.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it