Connect with us

Intrattenimento

Live non è la D’Urso: Brosio chiede foto osé a Mila Suarez, confronto in ascensore

Durante il ricovero in ospedale per Covid Paolo Brosio avrebbe chiesto alla modella Mila Suarez delle foto provocanti. La D'Urso inoltre ricorda Stefano D'Orazio, batterista dei Pooh, scomparso lo scorso 6 novembre.

Pubblicato

il

Live confronto Brosio Suarez copertina
Durante il ricovero in ospedale per Covid Paolo Brosio avrebbe chiesto alla modella Mila Suarez delle foto provocanti. La D'Urso inoltre ricorda Stefano D'Orazio, batterista dei Pooh, scomparso lo scorso 6 novembre.
Condividi su

Nella puntata del 15 novembre di Live non è la D’Urso vi è stato un confronto in ascensore tra Paolo Brosio e Mila Suarez. L’ex concorrente del GF Vip 5 è attualmente fidanzato con una ragazza ventiduenne. Ma avrebbe mandato dei messaggini alla modella di origini marocchine per chiederle delle foto osé. Inoltre la D’Urso ha dedicato ampio spazio della trasmissione anche al ricordo di Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh, scomparso il 6 novembre.

Live confronto Brosio Suarez in ascensore

Barbara D’urso ha ospitato Paolo Brosio. L’ex concorrente del Grande Fratello si è confrontato con Mila Suarez in ascensore. Lui le avrebbe mandato molti messaggini mentre era ricoverato in ospedale per aver contratto il Covid. Brosio le avrebbe chiesto di inviargli delle foto provocanti. Ma la Suarez si è rifiutata. Inoltre non le avrebbe neanche riferito che aveva una fidanzata, Maria Laura.

Live confronto Brosio Suarez ascensoreBrosio in diretta si è giustificato sostenendo di essersi solo complimentato con lei per la sua partecipazione al red carpet del Festival Del Cinema di Venezia. I due protagonisti vengono raggiunti da Maria Laura, ma a causa dei tempi televisivi ristretti, la D’Urso è stata costretta a cambiare argomento. Nel frattempo però la trasmissione registrerà l’incontro fra i tre.

Paolo Brosio contro le cinque sfere

La conduttrice aveva invitato Paolo Brosio per sottoporlo al giudizio delle cinque sfere. In passato Brosio è stato uno dei giornalisti di punta nel periodo di Mani Pulite. Infatti era uno dei cronisti sempre presenti davanti al Palazzo di Giustizia di Milano. Dopo un periodo caratterizzato da numerosi eccessi, ha attraversato un periodo difficile. Ma si è salvato grazie alla fede ritrovata.

Leggi anche --->  Primo Appuntamento 4 ottobre, diretta: i concorrenti e le coppie della serata

Durante il reality Brosio è stato accusato di voler spettacolarizzare la fede in televisione. L’accusa deriva dal fatto che un giorno nella Casa di Cinecittà si è messo a pregare. In quel frangente stava recitando con la contessa alcune preghiere per ritrovare un anello che perduto nella Casa. Ma Brosio aveva pregato anche in Honduras quando partecipò a L’Isola dei famosi.

Durante il confronto con le sfere viene raggiunto in studio dalla fidanzata Maria Laura. La ragazza ha 22 anni ed in un’altra occasione aveva raccontato (sempre dalla D’Urso) di aver conosciuto Brosio a Forte Dei Marmi. La loro frequentazione è iniziata alla fine dell’estate ed è presto definirla una storia d’amore. Maria Laura, gelosa di Brosio, lo aveva esortato a comportarsi in maniera rispettosa con le altre partecipanti al GF Vip. Ma Soleil Sorge, una delle sferate, insinua che la ragazza sarebbe stata paparazzata con un noto imprenditore di Milano. Mancano però delle prove concrete per cui al momento le accuse sono infondate. Infine gli sferati si sono soffermati morbosamente sull’aspetto intimo della coppia, rivolgendo delle domande impertinenti alle quali i protagonisti hanno preferito non rispondere. Si tratta di argomenti che dovrebbero rimanere privati.

Il ricordo di Stefano D’Orazio

Barbara D’Urso nella diretta del 15 novembre ha voluto anche ricordare Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh. Il musicista e cantante è scomparso lo scorso 6 novembre. Era malato da tempo ma le sue condizioni peggiorarono a causa del Covid. In studio, per ricordarlo, erano presenti Dodi Battaglia e Riccardo Fogli. Mentre Roby Facchinetti ha scritto per D’Orazio una lunga lettera commovente:

“Caro Stefano, quante frasi delle canzoni che hai scritto mi tornano in mente in queste ore difficili, amico mio…Tu che amavi la vita, che lei hai dedicato un inno, la vita ti ha portato via […] Grazie d’aver scritto per noi anche quei versi magnifici nei quali ho la certezza che hai anticipato il senso forte di questo periodo tremendo, che recitano “Quando tutto sarà finito, torneremo a riveder le stelle”.

Si tratta di un verso scritto da D’Orazio nella canzone Rinascerò rinascerai. Il brano, realizzato assieme a Facchinetti,  è dedicato alla città di Bergamo, una delle più colpite dal virus nella prima ondata.

Leggi anche --->  Il Collegio 22 novembre, cosa è successo: lezioni su Edith Piaf e Totò, i migliori e peggiori

Live confronto Brosio Suarez poohAnche Barbara D’Urso era molto legata a D’Orazio in quanto nel 2017 è stata anche la sua testimone di nozze. Il batterista dei Pooh aveva sposato Tiziana Giardoni nel 2017. Prima di lei aveva avuto anche altri amori, tra i quali Emanuela Folliero. La conduttrice racconta che il giorno prima della morte di D’Orazio ha ritrovato un suo regalo per il battesimo di Andrea (figlio della Folliero), risalente a 12 anni prima. La Folliero e D’Orazio sono stati insieme 22 anni fa. La loro relazione era durata circa due anni e mezzo.

Live non è la D’Urso nel Drive In il film dedicato a Stefano D’Orazio

La conduttrice ha invitato Dodi Battaglia, Riccardo Fogli e la Folliero ad accomodarsi nel Drive in per visionare una pellicola dedicata a Stefano D’Orazio. Iniziò a suonare con i Pooh all’età di 23 anni. Ma il gruppo era nato quattro prima. Suonò invece nella sua prima band a soli 17 anni. Nel 1990 invece vinse con i Pooh il Festival di Sanremo con il brano Uomini Soli. Il filmato non ripercorre solo le tappe salienti della carriera. Ma mostra anche alcune immagini del suo matrimonio. Ed alcuni frammenti del suo funerale, che si è svolto a Roma. Alla commemorazione era presenti anche tutti i componenti dei Pooh: Roby Facchinetti, Red Canzian, Dodi Battaglia e Riccardo Fogli.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it