Connect with us

Intrattenimento

Chi l’ha visto? 26 maggio 2021, le ultime novità sul caso di Denise Pipitone

Stasera, 26 maggio 2021, a Chi l'ha visto?, il cold case tuttora misterioso di Barbara Corvi, e la scomparsa di Khrystyna Novak.

Pubblicato

il

chi l'ha visto stasera 26 maggio
Stasera, 26 maggio 2021, a Chi l'ha visto?, il cold case tuttora misterioso di Barbara Corvi, e la scomparsa di Khrystyna Novak.
Condividi su

Questa sera, 26 maggio 2021, Rai 3  trasmette una nuova puntata di Chi l’ha visto?. Federica Sciarelli conduce il programma che si occupa di rintracciare persone scomparse sul suolo nazionale; riuscendo spesso nell’impresa anche grazie alle segnalazioni inviate dal pubblico da casa.

Anche nel corso della puntata di oggi, sono condivisi nuovi aggiornamenti sul caso di Denise Pipitone, la cui scomparsa è tornata di rilievo mediatico nelle ultime settimane. Poi, aggiornamenti anche su Barbara Corvi, scomparsa nel 2009. La polizia ha arrestato il marito della donna, Roberto Lo Giudice, con l’accusa di omicidio. Secondo una recente intercettazione telefonica, la Corvi, il cui corpo è tutt’ora disperso, potrebbe essere stata sciolta nell’acido.

Infine, nuovi aggiornamenti sulla scomparsa di Khrystyna Novak. Il suo corpo fu rinvenuto il 20 maggio 2021, avvolto in del cellophane trasparente. Il principale indiziato per l’omicidio è, al momento, il tatuatore Francesco Lupino, in carcere dal 23 marzo con l’accusa di omicidio volontario. Tuttavia, Lupino non ha mai smesso di proclamarsi innocente.

Vi ricordiamo che potete vedere la puntata di Chi l’ha Visto? anche in streaming su internet, tramite il servizio gratuito RaiPlay.

Chi l’ha visto stasera 26 maggio, la diretta

La puntata si apre sul caso di Denise Pipitone. “Non mi sbilancio sul risultato, ho paura” dice Piera Maggio, la madre della bambina scomparsa nel 2004. Gli inquirenti sono tornati ad esaminare i documenti riguardanti Anna Corona, che fu la principale indiziata all’epoca della scommparsa.

Poi, un caso di scomparsa particolare: un’intera famiglia è scomparsa. La figlia maggiore, Saman, 18 anni, di origine pakistana, vive a Novellara (Reggio Emilia) con la famiglia. Di lei, però, non si hanno notizie dagli inizi di maggio. La famiglia, raccontano fonti attendibili, potrebbe essere tornata nel paese di origine; ma la ragazza non sarebbe con loro.

Pare inoltre che Saman abbia avuto problemi relazionali con la famiglia, in seguito a un tentativo di proporla in moglie a un connazionale contro la volontà di Saman.

Infine, un’intervista esclusiva alla ragazza Ecuadoriana che, stando alle foto rinvenute sui social, somiglierebbe molto alla piccola Denise Pipitone. “Sono sempre stata in Brasile, dal quale non mi sono mai allontanata. Vivo con i miei genitori. Ho ventinove anni, ma è una notizia falsa. Non ho mai avuto contatti con nessuno fuori dal Brasile, e non sono mai stata in Italia.” afferma la ragazza, che si chiama Maria Grazia. “Mi assomiglia, è vero, ma non sono io”.

Segue un servizio in cui si ripercorrono le intercettazioni in cui il ragazzo di Jessica Pulizzi, figlia di Anna Corona, parlando con la Pulizzi nel 2006 le avrebbe chiesto: “Ammazzasti tu a kidda? (L’hai uccisa tu quella?)”. Il ragazzo della Pulizzi avrebbe anche affermato che lei gli avrebbe più volte chiesto di aiutarla a “fare un danno alla Maggio, che le aveva rovinato la famiglia.”.

Chi l'ha visto stasera 26 maggio

Chi l’ha visto stasera 26 maggio, le novità su Anna Corona, le testimonianze di Della Chiave

Il 1 settembre 2004, data della scomparsa di Denise, come ogni giorno Anna Corona va a lavoro. Alle 7:15 firma l’ingresso nel registro delle presenze. All’ora di pranzo era ancora nell’hotel, come raccontato dal cuoco del personale dell’Hotel Ruggero II. Ma dopo le 12, solo una delle colleghe di Anna Corona, di nome Francesca, afferma di aver visto la donna uscire alle 15.30. Sul registro delle presenze, però, l’orario 15.30 è scritto proprio da Francesca, e non dalla Corona.

Inizialmente, Francesca nega di aver scritto l’orario. Ma poi, in seguito a una perizia calligrafica, confessa di aver scritto lei l’orario accanto al nome di Anna Corona. La vicenda è stata approfondita dagli inquirenti durante le indagini. Ma sulla base delle dichiarazioni effettuate, la pista non si rivelò utile all’accusa. Tuttavia, la redazione di Chi l’ha visto? ritiene invece che la discrepanza di orario possa essere una prova determinante.

Altre indagini riguardano la famiglia Della Chiave. Battista Della Chiave, uomo con difficoltà comunicative gravi, avrebbe raccontato nel 2006 di aver visto Denise poche ore dopo la scomparsa. E il nipote di Della Chiave, Giuseppe, pare conoscesse Anna Corona.

Nonostante si sia fatto credere per anni che Della Chiave avesse rilasciato dichiarazioni confuse, una recente interpretazione di due esperti interpellati da Chi l’ha visto? rivelerebbe che in realtà Della Chiave sia stato estremamente specifico nella descrizione di luoghi e persone presenti; quando vide, pare, Denise Pipitone per l’ultima volta.

Chi l’ha visto stasera 26 maggio, il caso di Riccardo Giuliani

Riccardo Giuliani, scomparso da Busto Arsizio, ancora non si trova. Gli inquirenti hanno iniziato a parlare di una possibile doppia vita del giovane. Che, forse, era coinvolto di recente in un brutto giro. Il padre del giovane, nonostante tutto, vuole sapere dove sin trova suo figlio, qualunque verità dovesse emergere dalle indagini.

Da commenti estrapolati da Facebook, Chi l’ha visto? sta seguendo anche questa sera, 26 maggio, una nuova pista: Riccardo era intenzionato a cambiare vita e lavoro in Svizzera? Qualcuno, in quel caso, lo starebbe aiutando; infatti, il giovane ha lasciato nella sua auto, rinvenuta in Italia, soldi e documenti di identità.

Segue il caso di scomparsa di Sofia Testi; l’ultima volta è stata vista venerdì 7 maggio. Da allora, nessuno ha più sue notizie. Sofia è una ragazza molto dolce, grande sostenitrice del Verona calcio, che lavora allo stadio Bentegodi e ama gli animali. Sofia ha inoltre un’ottimo rapporto con sua madre.

Infine, la scomparsa di Massimo Torregrossa, ex sacerdote che lascia l’abito talare dopo essersi innamorato di una donna. Massimo non si trova da oltre un anno, dopo che la moglie, per la quale aveva cambiato vita, gli chiede la separazione. Addirittura, la moglie, ormai disinteressata, di Massimo non voleva nemmeno sporgere denuncia per la scomparsa. I parenti di Massimo sono convinti che qualcosa non quadri, e che sua moglie potrebbe essere coinvolta.

L’omicidio di Nada Cella, il caso di Eugenio Maria

L’omicidio di Nada Cella risale al  6 maggio 1996. La Procura di Genova ha deciso di riaprire le indagini sulla sua morte venticinque anni dopo, in seguito alle nuove prove presentate da un investigatore privato: Adriano Venturi. Nada muore poche ore dopo una presunta aggressione subita da ignoti.

Tra le teorie più recenti, la possibilità che una donna, gelosa di una possibile relazione di Nada con il suo capo, possa aver ucciso la ragazza. Il procuratore capo di Genova si rivolge quindi al colpevole: “Costituisciti, per riparare al dolore che hai causato in tanti anni di silenzio”.

Poi, ancora il caso di Eugenio Maria, scomparso da ormai 26 giorni. Eugenio vive con la madre a Casacastalda, (Perugia). La mattina di venerdì 30 aprile, mentre la madre era fuori per una commissione, esce di casa e non è più rientrato.

Buono e rispettoso, come lo definisce la madre, Eugenio resta scottato da un esame particolarmente difficile della facoltà di Ingegneria Civile. I suoi studi si fermano, e lui lascia l’università; ma non è soddisfatto.

Infine, la scomparsa di Franco, senzatetto di Roma che chiede a tutti “cento lire e un piatto di pasta con le cozze”. Suo fratello è molto preoccupato, perché Franco, anche se aveva scelto di vivere come senzatetto, non mancava mai di farsi sentire.

E anche, il caso dell’anziano indigente Michele Dichio, sparito da quattro mesi da Bernalda. Al momento della scomparsa, pare, Dichio aveva una somma ingente in tasca, racimolata con l’intenzione di comprare un’auto usata.

La puntata termina con un aggiornamento sul caso di Saman: le indagini sono passate da scomparsa a omicidio. 

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it