Connect with us

Intrattenimento

Le Iene Show| 29 aprile 2018| puntata in diretta

Appuntamento questa sera con Le Iene Show, il programma di Italia 1 dove si uniscono informazione e intrattenimento. Alla conduzione, il trio composto da Nadia Toffa, Nicola Savino e Andrea Agresti.
Irene Natali

Pubblicato

il

Appuntamento questa sera con Le Iene Show, il programma di Italia 1 dove si uniscono informazione e intrattenimento. Alla conduzione, il trio composto da Nadia Toffa, Nicola Savino e Andrea Agresti.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le tre iene aprono con le consuete presentazioni, per annunciare subito la presenza in studio di Emma Marrone: la cantante infatti, è stata vittime di un pesante scherzo. Ma il legame con il programma non si risolve qui, dato che nel disco della Marrone c’è un brano ispirato proprio dall’incontro con un hater organizzato da Mary Sarnataro.

Prima di trasmettere lo scherzo, pubblicità. Ed eccolo, il piano architettato da Niccolò Torielli: Emma Marrone contro le forze del male. Ferma in auto con la manager in un parcheggio, Emma vede un uomo che cerca di sfondare il vetro di una macchina: inizia perciò a urlargli, salvo poi vedere arrivare la fidanzata del proprietario. Il parcheggiatore abusivo però, davanti alla polizia, la contraddice riguardo la versione dei fatti: come se non bastasse, poco dopo butta un fazzoletto di carta a terra e le dice di farsi i fatti suoi.
Non sopportando le ingiustizie e la maleducazione, Emma si scalda sempre più. Il parcheggiatore non sta zitto, rivelandosi sempre più cafone e razzista: dice che il responsabile era un “negro”, uno di quelli che “vengheno qua e rubbano”. La cantante invece, sostiene che il colpevole fosse assolutamente bianco: insiste nel sostenere la tesi, per rimarcare la verità dei fatti.
La situazione giunge al culmine quando viene visionato il filmato delle telecamere di sicurezza: un filmato fake naturalmente, realizzato con la complicità della manager. E il video conferma la tesi del parcheggiatore.
A questo punto, visto che la situazione si è particolarmente scaldata, le iene si svelano.

Si continua con l’annunciato servizio di Antonino Monteleone: Presidente Roberto Fico: auto blu e colf in nero? Da una testimonianza, il giornalista viene a sapere che nella casa di Fico a Napoli ci sarebbe Imma, lavoratrice che fa le pulizie e la baby sitter in nero. Il testimone racconta di un pagamento di 500 euro al mese, così come di Roman, un ragazzo ucraino senza permesso di soggiorno, che è stato licenziato per paura che la faccenda uscisse fuori.
Monteleone cerca di chiedere lumi allo stesso Fico, che però scappa. Ma incontrare la stessa Imma non è difficile: conferma di guadagnare 500 euro lavorando 4 ore al giorno, ma dice pure di avere un contratto perché Fico e la compagna ci tengono molto. Monteleone però continua a indagare, rivolgendosi ad un’apposita associazione: si tratta di una cifra al di sotto della regolare retribuzione.
Torna allora da Fico: stavolta il Presidente della Camera si ferma, negando che ci sia una colf nella casa dove vive a Napoli. afferma invece che la compagna ed Imma siano molto amiche: insomma, si aiuterebbero l’un l’altra, senza alcun rapporto di lavoro. Una versione che però cozza con le parole di Imma, la quale al contrario parlava di turni precisi.
Capitolo Roman: una “beneficenza”, “una questione di aiuto umanitario”. Siccome però Monteleone insiste con le domande, Fico si allontana.

Giulio Golia aggiorna la saga di Stefano Ramunni: Il giudice che ha scarcerato il re della truffa.
Tornato in carcere dopo aver appena cercato di rubare l’identità al nipote, il giudice Angelo Mascolo ha rimesso in libertà Ramunni. La iena va allora a chiedere il motivo di una simile decisione: Mascolo risponde che i reati devono essere verificati, che in quel momento gli sembrava giusto fare così. Golia fa notare che invece c’è stata la flagranza di reato, sospettando che non conosca affatto il curriculum di Ramunni. Il giudice, dal canto suo, si preoccupa dei tagli all’intervista.

Nadia Toffa si occupa di una malattia sottovalutata: Emergenza diabete: stare attenti oggi per non doversi curare domani. Se il diabete di tipo 1 è quello dei bambini, quello di tipo 2 dipende da stile di vita e alimentazione: con movimento e una corretta alimentazione, si può ridurre di molto il rischio di ammalarsi di questa malattia cronica.
Attraverso dei complici, la Toffa dimostra che il problema viene preso sottogamba: i medici tendono a prescrivere medicinali, anziché spiegare bene al paziente l’importanza della prevenzione, le controindicazioni dei farmaci e, soprattutto, quanto si possano evitare stando attenti all’ alimentazione e muovendosi. Non bisogna prendere sottogamba l’indice glicemico, aspettando che la situazione arrivi al limite; inoltre è fondamentale una dieta personalizzata, tenendo conto dei gusti del paziente, in modo che sia possibile seguire il regime alimentare con costanza.

Alessandro De Giuseppe documenta La lotta di Sergio per salvare la casa. Sergio Ramini ha perso la casa perché lo Stato non gli ha pagato quanto gli doveva: così l’uomo, lo scorso 26 febbraio, si è visto arrivare gli ufficiali giudiziari in casa. Lo sfratto era stato poi rimandato di due mesi: Sergio ha così lanciato un appello in rete, raccolto da un parlamentare 5 Stelle che ha proposto di spostare il suo ufficio nella casa.
Nonostante l’appoggio di alcuni rappresentanti delle istituzioni, anche l’idea del domicilio parlamentare non sembra funzionare. Il giudice sancisce che lo sloggio va fatto: il giorno dello sgombero, De Giuseppe e due senatori del Movimento 5 Stelle sono lì. Alla fine viene ottenuto un ulteriore rinvio fino a giugno.

A pochi minuti dalle 23.00, l’inchiesta di Roberta Rei: Coca capitale. La iena indaga sul traffico di droga a Roma: tra San Basilio e il Laurentino 38, da Tor Bella Monaca a Ostia, ogni quartiere è controllato da un clan.
La Rei intervista uno degli spacciatori, che le racconta quanto oggi sia tutto più facile. La coca cotta è la cocaina in cristalli, il crack: è arrivata a Roma da poco, e dà una forte dipendenza sin da subito. L’effetto inoltre dura meno: con la conseguenza che, chi la consuma, è portato a cercarne di più.
Una delle piazze più organizzate, racconta lo spacciatore, è San Basilio: il buco dello spaccio è il più controllato. Persino su Google è segnalato il punto di spaccio del quartiere.
A Tor Bella Monaca tutto avviene alla luce del sole: i ragazzi smerciano droga mentre le mamme camminano con i passeggini. Alla Romanina invece, dove il giro della Rei si conclude, sono i Casa Monica a gestire il traffico: è a loro che bisogna rivolgersi. Il complice della Rei entra in una delle loro case: gli viene proposta una quantità superiore a quella richiesta, “a buffo”, con l’obiettivo di rivenderla e poi, una volta venduta, pagare la dose acquistata. Un affare che viene però declinato, vista la sua pericolosità.

Nina Palmieri ha buone notizie: Lo stalker latitante…è stato arrestato. Nella scorsa puntata aveva raccontato la storia di Adele e Stefania, minacciate dall’ex Giuseppe: le due donne erano terrorizzate, dato che l’uomo era evaso. Grazie alle segnalazioni arrivate in redazione, Giuseppe è stato trovato e arrestato: viveva a Cologno Monzese, a casa della nuova compagna. Anna, questo il nome della donna, riceve la telefonata di conforto della Palmieri: non vuole parlare.

Matteo Viviani ascolta le testimonianze di alcuni genitori: I segnali che i bambini abusati lanciano ai genitori. La iena ascolta i racconti di famiglie i cui figli facevano parte id una squadra di baseball: l’allenatore dei bambini aveva conquistato la fiducia di tutti, nonostante avesse già un procedimento per molestie (poi archiviato).
Ciascuno con dei problemi familiari, i bambini non raccontavano quanto stesse loro accadendo: non volevano più andare agli allenamenti, avevano attacchi di rabbia. A un certo punto però, i piccoli hanno deciso di parlare. La squadra si è suddivisa i compiti, decidendo chi dovesse dire cosa e a chi: a questo punto una mamma ha iniziato a capire i dolori al “culetto” del figlio di sette anni, a cui non aveva mai dato la giusta spiegazione.
Quando i bambini hanno raccontato gli abusi nei dettagli, le mamme e i papà hanno iniziato a ricollegare episodi del passato.
Quando i bambini hanno raccontato gli abusi nei dettagli, le mamme e i papà hanno iniziato a ricollegare episodi del passato. Addirittura uno dei bambini, saputo dalla mamma che era stata arrestata una persona a lui vicina, ha fatto subito il nome del suo allenatore: e quando la madre gli ha chiesto perché, lui è scoppiato in lacrime e ha risposto “anche a me”.
Le parole dei genitori sono dure: a 13 anni, sulla perizia di uno dei ragazzini, c’è scritto che non è capace di sognare. Difficilmente riusciranno a perdonarsi, si sentono in colpa per non aver capito.
Ora l’allenatore è ai domiciliari, condannato per violenza aggravata ai danni di nove minori: è in attesa di una sentenza definitiva.

In promozione per il suo ultimo film, un’intervista a Matilde De Angelis: La giovane star di Youtopia.

Dalla Sicilia, Filippo RomaLa casta si è presa la costa?  Su nove chilometri di costa del comune di Carini, in provincia di Palermo, i cittadini non possono accedere al mare demaniale: l’attraversamento dell’area privata è l’unico modo per accedere alla battigia, e la legge consente il transito ma non obbliga a far passare attraverso l’area privata.

Andrea Agresti smaschera un raggiro: Un nuovo “modem” per truffare la gente? Si tratta di una società telefonica che nel contratto propone un modem: durante la registrazione, la voce riferisce di un modem wifi gratis che, invece, si rivela a pagamento. 240 euro per l’esattezza, cifra che è anche la penale qualora si decida di rescindere dal contratto.
Agresti si reca nella sede del call center da cui partono le chiamate, dove riceve letteralmente una porta in faccia. Più tardi viene chiamato dalla responsabile: le strappa la promessa di non far più pagare la penale ai truffati.

In replica, Paolo Calabresi racconta la vita di Alex: Vita da paparazzo.
Poi Stefano Corti e Alessandro Onnis: Il rigore della grande discordia. in seguito al contatto Iuliano-Ronaldo, i due sono andati dall’arbitro che ha fatto la scelta tanto discussa.
Per presentare il 1 maggio Taranto, un’intervista all’attore Michele Riondino. Figlio di un ex operaio dell’Ilva, Riondino è alla guida del concerto di Taranto: i sindacati non sono stati invitati, in quanto responsabili del problema lavorativo.

I servizi si concludono qui, ma il programma si allunga con un segmento intitolato Pregiudizio Universale: Maurizio Lastrico sul palco, con un monologo su Facebook, i dati e la nostra incapacità di tenere per noi gli affari privati, gli hater.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

L’Eredità: Francesco Simonetta vince ancora. Il suo montepremi ammonta a 105.000 euro

Il nuovo campione de L'Eredità alla sua terza Ghigliottina. Ecco chi è e quanto ha vinto.
Anna Mancini

Pubblicato

il

L'Eredità Francesco Simonetta campione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Simonetta è ancora campione de L’Eredità. Ha vinto una consistente somma nella puntata andata in onda domenica 11 aprile 2021 del game show condotto da Flavio Insinna nella fascia preserale di Rai 1.

L'Eredità Francesco Simonetta chi è

L’Eredità: il percorso di Francesco Simonetta

Il campione è alla sua terza Ghigliottina. Nella sua seconda prova infatti è stato beffato dà una risposta da lui data ma che aveva declinato al singolare e non al plurale. La parola infatti era Bagagli, mentre lui aveva scritto semplicemente Bagaglio. Aveva così buttato via la non indifferente somma di 35.000 euro. Si è rifatto completamente questa sera aumentando di molto la somma a sua disposizione.

Il campione naturalmente non ha effettuato la prima fase del gioco, ovvero La sfida dei sette, e al momento di scegliere i due concorrenti da mandare alla prima scalata ha indicato Gianluca e Martina.

Il resto del percorso è stato abbastanza lineare ed è riuscito a superare i giochi Questo o quello e le Quattro date in cui collocare gli eventi anticipati da Flavio Insinna. Le prime serie difficoltà sono arrivate con i Paroloni. Infatti Francesco Simonetta non ne ha indovinato neanche uno ed è dovuto andare allo spareggio rendendosi così protagonista di una nuova scalata. Ha difeso il suo accesso al Triello insieme al concorrente Stefano. Quest’ultimo è stato in vantaggio per quasi tutta la durata dei 60 secondi del gioco ed è stato tradito soltanto dall’ultima parola. Per cui ha finito il tempo a disposizione e Francesco Simonetta è riuscito finalmente a tirare un sospiro di sollievo.

La parola sulla quale è caduto era Cupola e la domanda estremamente facile era: “É famosa quella di San Pietro in Vaticano“.

L'Eredità Francesco Simonetta Paroloni

Il Triello e la Ghigliottina

Francesco Simonetta riesce così ad accedere al Triello insieme a Lorenzo e Monica. C’è stata anche una breve incursione di Gigi D’Alessio e per qualche minuto ha preso il posto di Flavio Insinna gestendo così la prima domanda del Triello indovinata da Monica.

L'Eredità Gigi D'Alessio

La prima concorrente a fare i due passi verso la Ghigliottina è stata proprio Monica. A causa della sua risposta sbagliata l’eredità è passata a Lorenzo che ha dato a sua volta la risposta inesatta. Tutto il montepremi è giunto così a Francesco Simonetta che arriva alla Ghigliottina con la somma di 210.000 euro. Riesce a dimezzare soltanto due volte e la somma finale da difendere è 52.500 euro.

Le cinque parole così faticosamente conquistate sono: Pensiero, Mani, Giorno, Economica e Dichiarazione. Francesco Simonetta indovina la parola giusta che è Indipendenza e vince la somma di 52.500 euro. É la sua prima Ghigliottina vincente.

L'Eredità Francesco Simonetta quanto ha vinto

L’Eredità: chi è Francesco Simonetta

Francesco Simonetta è originario di Palmi in provincia di Reggio Calabria ma è residente a Roma. È laureato in Scienze Naturali ed iscritto anche alla facoltà di Ecobiologia alla Sapienza.

È amante degli animali, infatti in casa ha un Ghiro e due Tritoni. Il suo profilo Instagram è: @zeppo_wildlife.nature.

L'Eredità Francesco da Roma quanto ha vinto

Update 14 aprile 2021

Il campione Francesco Simonetta, nella puntata di mercoledì 14 aprile 2021, ha vinto ancora. É stata un puntata inizialmente facile per Francesco fino al gioco dei Paroloni che non ha indovinato. Ha dovuto quindi sostenere la scalata dei 60 secondi dalla quale è uscito vincitore.

É giunto così al Triello insieme a Monica e Loredana. Questo gioco è stato dominato dal campione in carica che è arrivato alla sua quarta Ghigliottina con la somma di 210.000 euro.

Francesco è riuscito a dimezzare soltanto due volte e a mantenere la non indifferente cifra di 52.500 euro. Le cinque parole che componevano la Ghigliottina erano: Maestro, Finale, Velocità, Piacere e Felino. La parola che legava le precedenti cinque era Brivido che è stata indovinata dal campione. La somma vinta finora è di 105.000 euro.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Chi l’ha visto? 14 aprile 2021 ultime notizie su Denise Pipitone

Questa sera a Chi l'ha visto, 14 aprile 2021, la conduttrice Federica Sciarelli torna ad occuparsi del caso di Denise Pipitone.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Chi l'ha visto 14 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile 2021, Rai 3 trasmette il nuovo appuntamento con Chi l’ha visto? in onda dalle 21.20. Il programma condotto da Federica Sciarelli si occupa di cold cases inerenti persone scomparse anche a livello internazionale. Per rintracciarle, la redazione del programma si avvale delle segnalazioni degli spettatori da casa.

Il caso della ragazza russa che avrebbe potuto essere Denise Pipitone, purtroppo, sembra concluso. Il risultato degli esami del DNA ha dato esito negativo, spegnendo le speranze riaccese nei familiari della bambina scomparsa. Ma la madre di Denise, Piera Maggio, non si arrende, e continua a cercare la verità. 

E poi, si torna a parlare anche del caso del comandante Marcos, che afferma di essere in contatto con delle ragazze scomparse misteriosamente sul territorio nazionale. Una di loro avrebbe inviato alla redazione di Chi l’ha visto? un filmato inedito: la quindicenne Reina. Reina è fuggita mesi fa da una comunità di recupero, e da allora non si hanno più sue notizie.

Vi ricordiamo che potete vedere la puntata di Chi l’ha Visto? anche in streaming su internet, tramite il servizio gratuito RaiPlay.

Chi l’ha visto 14 aprile, la diretta

Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone è collegata con lo studio di Chi l’ha visto? questa sera, 14 aprile. Alcune intercettazioni rinvenute di recente potrebbero gettare nuova luce sul caso della scomparsa di Denise. In seguito al caso della ragazza russa che nelle ultime settimane si pensava potesse essere Denise, l’attenzione mediatica sul caso della sua scomparsa si è risvegliata. “Sono rincuorata, finalmente si sta comprendendo che le anomalie riscontrate dopo la scomparsa non erano fantasie, erano reali” afferma la Maggio.

“Avrei tanto da dire. Non voglio colpevolizzare nessuno, ma c’è chi ha speso anima e cuore per far si che Denise venisse ritrovata. Altri. invece, non avrebbero nemmeno mai dovuto partecipare alle indagini” prosegue Piera Maggio.  Quindi, l’intervista alla Maggio e al suo avvocato prosegue, e si parla del caso della ragazza russa. “Non avrei mai potuto aspettare mesi per sapere se lei fosse o no mia figlia. Ho richiesto il gruppo sanguigno, e l’ho ottenuto. Mi è stato dato in forma di cortesia, era importante che almeno io lo sapessi” afferma al riguardo.

Segue una ricostruzione della vicenda dal momento della scomparsa di Denise a oggi.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Maurizio Costanzo show 14 aprile: intervista a Malika Chalhy, reunion Zorzi-Orlando-Oppini

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della quarta puntata dello show condotto da Maurizio Costanzo. Presenti, tra gli altri, Arisa ed Alberto Urso, Caterina Balivo e Rita Rusic.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile, in seconda serata su Canale 5, va in onda la quarta puntata del Maurizio Costanzo Show. Il conduttore affronta il tema sui rapporti tra uomini e donne e prosegue la sua battaglia contro l’omofobia.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Malika Chalhy

Maurizio Costanzo Show 14 aprile, Malika Chalhy

Nella puntata del 14 aprile Maurizio Costanzo continua ad occuparsi di casi di omofobia. Sette giorni fa aveva ospitato Jean Pierre Moreno, vittima di un’aggressione in una stazione della metropolitana di Roma per un bacio scambiato con il suo compagno.

Questa settimana invece ha realizzato un’intervista esclusiva a Malika Chalhy. Si tratta della 22enne di Castelfiorentino che è stata cacciata di casa dai propri genitori per aver confessato di essersi innamorata di una ragazza.

Malika Chalhy ha ricevuto centinaia di messaggi di solidarietà da persone comuni e da personaggi dello spettacolo. Hanno preso le sue difese, tra gli altri, Fedez, Alessandra Amoroso ed Eloide che ha anche sostenuto la raccolta fondi organizzata dalla cugina di Malika. La ragazza racconta le difficoltà che ha dovuto affrontare dopo il coming out. La sua storia può essere d’esempio per i giovani che non trovano il coraggio di rivelare ai genitori la propria omosessualità.

Maurizio Costanzo Show, i docenti di Amici, Balivo, Federica Angeli

Nella quarta puntata del Maurizio Costanzo Show il presentatore ospita Rudy Zerbi ed Arisa, attualmente docenti di canto ad Amici 2021. Arisa duetta con il tenore polistrumentista Alberto Urso, vincitore di Amici 18, in Guarda che Luna di Fred Buscaglione. E dedica a Malika Chalhy Sincerità, con il quale vinse nella categoria Nuove Proposte a Sanremo 2009.

A loro si uniscono Caterina Balivo che ha partecipato come giudice all’ultima edizione dello show Il Cantante Mascherato. Ma anche Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara su Radio 24.

Torna la giornalista di cronaca giudiziaria Federica Angeli. Vive sotto scorta dal luglio 2013 a causa delle sue inchieste sulla criminalità organizzata a Roma, in particolare ad Ostia, dove continua a risiedere con la propria famiglia. Da qualche tempo anche i suoi figli vivono sotto protezione.

Salta invece la presenza del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha declinato l’invito per altri impegni lavorativi.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile trio Zorzi Orlando Oppini

 

Zorzi, Orlando con Francesco Oppini

E’ presente ancora una volta Tommaso Zorzi per una reunion con Stefania Orlando e Francesco Oppini, con i quali ha condiviso l’esperienza del GF Vip 5.  A loro si unisce anche un’ex gieffina dell’edizione precedente, la produttrice cinematografica Rita Rusic. Secondo le anticipazioni Zorzi ed Oppini duettano in Your song di Elton John.

In apertura di puntata invece si esibisce sul palco anche la Banda Musicale della Polizia di Stato. Il Corpo di Polizia celebra il 169° anniversario della sua Fondazione.

Il Maurizio Costanzo show è prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset ed è trasmesso dagli Studi De Paolis di Roma. Le puntate già andate in onda sono disponibili sulla piattaforma Mediaset Play.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it