Una notte per Caruso, la serata su Rai1


tutte le esibizioni della serata televisiva con gli ospiti intervenuti.


L’edizione 2014 di Una notte per Caruso, ha quest’anno, come conduttori Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio. Si comuncia con qualche minuto di ritardo su Rai1. Spettacolare lo scenario della Marina Grande di Sorrento da dove va in onda lo speciale che è stato registrato qualche giorno fa.

                                                                                                 

 Bianca Guaccero, accantonate momentaneamente le vesti di attrice, si cala in quelle di cantante. Interpreta Un’estate al mare. E’ la sua prima esibizione. Tornerà in seguito. Intanto ci sorbiamo dalla Isoardi le lodi di Sorrento, stantie e ripetitive: il paesaggio parla da solo, non ha bisogno delle sue parole. Poi arriva Flavio Montrucchio: è vestito da ufficiale di marina. Improbabile, davvero.

Si continua con i cantanti. Arriva Ron con Stella di mare. Segue un breve filmato con Mina e Raffaella Carrà e poi arrivano le Sorelle Marinetti con C’è un uomo in mezzo al mare. Naturalmente non può mancare “La danza di Zorba”.

Sal Da Vinci a Una notte per Caruso

Sal Da Vinci, accolto con un lungo applauso dal pubblico di Sorrento, presenta Il mare calmo della sera. A nostro parere, l’esecuzione non è perfetta. Anzi.

E’ il turno di Tosca che canta Torna a Surriento. Prima si parla di Lina Cavalieri, la figura femminile che si ricorda questa sera a Una notte per Caruso. Pubblicità.

Lina Cavalieri

 Si torna dopo la pausa con quello che vuol essere l’omaggio di Isoardi e Montrucchio ai 60 anni della Rai. La Isoardi tenta la metamorfosi (ovviamente non riuscita) in Nicoletta Orsomando.

In tema di revival ecco Edoardo Vianello con un mix dei suoi successi degli anni ’60: Abbronzatissima, Sapore di mare…

Quando torna Bianca Guaccero a cantare E tu, di Claudio baglioni, è meglio tapparsi le orecchie. Segue il rientro in palcoscenico delle sorelle Marinetti con Onda su onda. Torna anche Ron: con Fabrizio Bosso canta Titanic.

Anna Oxa

E’ il momento delle canzoni dedicate al mare. Flavio Montrucchio si presenta di nuovo in versione marinaio sul palco. Arriva una clip dedicata a Lucio Dalla. E subito dopo ecco Com’è profondo il mare. A cantarla è Anna Oxa.

Tocca a Cancao de Mar:  la canzone dal mare. Ed ecco la sorpresa: U Pisci Spada. Flavio  Montrucchio canta. Abbigliato da  pescatore. Da dimenticare.

Subito dopo Sal Da Vinci torna e canta Pascalino ‘o marajà. Poco convincente.

Ecco Roberta Lanfranchi che interpresa A frangesa, A parte la storpiatura del dialetto napoletano, la stessa interpretazione è davvero criticabile sotto tutti i punti di vista.

Balletto time

E’ la volta dell’Orchesta Casadei che con il proprio repertorio cerca di coinvolgere il pubblico. Segue una interpretazione tutta musicale di Sapore di sale, affidata alla troba di Fabrizio Bosso.

Ron e Tosca cantano L’isola che non c’è. E balletto time con tango del mare.

Nathalie interpreta Il mare d’inverno. E anche X factor fa il suo ingresso a Una notte per Caruso.

Torna Roberta Lanfranchi con Ci vorrebbe il mare. E Tosca con Lacrime napulitane. Torna la Oxa con la sua discutibilissima interpretazione di Caruso di Lucio Dalla. Pubblicità.

Fiorella Mannoia a Una notte per Caruso

E’ il momento di assegnare il Premio Caruso. Quest’anno viene assegnato a Fiorella Mannoia che arriva sul palcoscenico e offre una bella interpretazione di Pescatore. Dopo l’esibizione, la Mannoia risponde ad alcune domande della Isoardi.

Infine, con Frankie Hi Nrg, ecco Non è un film. A consegnare il premio alla cantante  sindaco e assessore del comune di Sorrento. E poi, come omaggio conclusivo alla Mannoia, tutto il cast canta in suo onore.



0 Replies to “Una notte per Caruso, la serata su Rai1”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*