Fake La fabbrica delle notizie 27 novembre con Valentina Petrini sul NOVE

Valentina Petrini si occupa nella puntata di oggi 27 novembre, dei privilegi della casta e dei costi della politica.


Torna il programma Fake la fabbrica delle notizie con la puntata di mercoledì 27 novembre. L’appuntamento è in seconda serata, alle 23.30 sul NOVE con il programma condotto da Valentina Petrini e dedicato alle fake news. In particolare su come spesso vengono letteralmente costruite dal nulla.

Fake La fabbrica delle notizie 27 novembre – ospiti e argomenti affrontati

Nella puntata di questa sera di Fake La fabbrica delle notizie, molti gli ospiti e gli argomenti affrontati. Saranno presenti, tra gli altri, il vicedirettore de La Repubblica Sergio Rizzo e la giornalista e conduttrice Tiziana Ferrario. In collegamento da Bologna l’economista ed ex parlamentare Giuliano Cazzola.

Fake La fabbrica delle notizie Valentina Petrini

In studio la conduttrice Valentina Petrini, affiancata dalle analisi dei debunker Michelangelo Coltelli e David Puente, partirà dall’attualità e dalla “guerra dei numeri” sull’Ilva. È vero, come hanno scritto diversi quotidiani e dichiarato politici, che la chiusura dell’acciaieria di Taranto varrebbe l’1,4% del Pil? Inoltre, hanno fatto molto discutere dichiarazioni e tweet di personaggi pubblici che mettono in discussione la relazione tra salute e inquinamento. È davvero così?

Fake La fabbrica delle notizie 27 novembre – gli altri temi della puntata

Nello studio da cui va in onda Fake La fabbrica delle notizie si parla anche di altri grandi temi. Eccone alcuni.

  • i privilegi della “casta” e i costi della politica da un punto di vista nuovo: siamo sicuri che tutti i privilegi a cui crediamo e per i quali ci indigniamo sono veri?
  • l’affair sull’assegnazione dell’alloggio in cui è stata coinvolta l’ex ministro Elisabetta Trenta;
  • la nuova “moda” tra i parlamentari europei e italiani di fotografarsi con alle spalle aule vuote per denunciare l’assenteismo degli avversari, è vera?

Nello spazio dedicato alla vittima di fake news, si parlerà delle conseguenze di un post di denuncia di comportamenti razzisti, che ha innescato una macchina del fango e minacce di morte nei confronti dell’autore.

Fake La fabbrica delle notizie puntate e dove vedere il programma

Il programma di compone di otto puntate ciascuna della durata di un’ora. E’ prodotto da LaPresse per Discovery Italia, scritto da Valentina Petrini, Giuseppe Colella, con Viviana Morreale, David Puente, Michelangelo Coltelli, Miriam Carbone.

In redazione Marco Carta, Vito Romaniello e Ilaria Enni.

La regia è affidata a Lele Biscussi.

Il programma sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). NOVE è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

I temi affrontati nella puntata di sette giorni fa del programma 

Sette giorni fa Valentina Petrini nel programma Fake La fabbrica delle notizie, si è occupata, di emergenza maltempo, con gran parte dell’Italia sott’acqua da nord a sud.

Inoltre ha parlato delle campagne di disinformazione dei politici americani e italiani, con un’analisi delle principali fake news dette dai nostri leader di partito

Nello spazio dedicato alla vittima di fake news, si parlerà di truffe a sfondo “romantico”.

La nuova rubrica di Fake La fabbrica delle notizie dedicata ai temi proposti dai telespettatori

Dalla scorsa settimana è nata la nuova rubrica di approfondimento dedicata ai temi proposti dai telespettatori.

La redazione raccoglie le numerosissime segnalazioni dei telespettatori arrivate. Spazio quindi ai temi proposti dai telespettatori.

Per i contatti la mail è fake@lapresse.it.



0 Replies to “Fake La fabbrica delle notizie 27 novembre con Valentina Petrini sul NOVE”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*