Connect with us

News

La clinica del pus Real Time propone il docu – reality estremo, tutti i casi

Real time propone il docu reality estremo in cui quattro dottori sono alle prese con i problemi di pelle di pazienti non comuni.

Pubblicato

il

La clinica del pus Real Time
Real time propone il docu reality estremo in cui quattro dottori sono alle prese con i problemi di pelle di pazienti non comuni.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Real time propone dal 25 maggio La clinica del pus. Si tratta di un docu reality estremo che sembra la diretta conseguenza di La dottoressa Schiaccia-brufoli, un classico del canale free del digitale terrestre reperibile al numero 31. Questa volta però il grado di disgusto è amplificato al massimo, rispetto ai brufoli del passato.

E Real Time ha deciso di offrire al suo pubblico, già abituato alle mostruosità, un prodotto il cui grado di ripugnanza è elevatissimo. Attenzione, però, i casi sono tutti veri, le persone sono reali ed hanno accettato di farsi riprendere nel corso degli interventi necessari per rimuovere pustole, cisti, bubboni, lipomi e altro.

la clinica del pus Real Time

La clinica del pus Real time puntate, chi sono i dottori

Il programma estremo di Real time ha per titolo originale I like pus ed è proposto dall’emittente inglese Channel 5. Sono complessivamente sei edizioni ognuna composta da sei episodi. Ed ogni episodio è fondato su un caso particolarmente ributtante.

La clinica del pus esiste davvero. Qui esfoliare, drenare, schiacciare, spremere, scoppiare cisti e lipomi, è una pratica quotidiana ed usuale per i quattro medici specializzati che curano questo settore. Ecco i loro nomi: Natalia Spierings, Emma McMullen due bravissime dottoresse e Dev Shah Adil Sheraz due colleghi. Questi medici, però, non concedono nulla alla spettacolarità. Sono concentrati sui casi che si presentano quotidianamente e cercano di dare una chance di vita migliore ai pazienti.

Natalia Spierings si è formata come consulente dermatologo a Londra presso la Royal Victoria Infirmary di Newcastle con un Master in Medicina Estetica presso l’Università di Londra.

La dott.ssa Emma McMullen si è formata a Manchester e ha iniziato la sua carriera in dermatologia a Salford nel 2003. E’ direttore clinico di dermatologia e medicina terziaria presso il Salford Royal Foundation Trust alla guida del più grande dipartimento di dermatologia nel Regno Unito.

Il dott. Dev Shah è consulente ed esperto di cancro della pelle, chirurgia di Mohs e vitiligine all’ospedale Hillingdon Hospital. Si è formato presso il dipartimento di dermatologia di Cardiff ed è impegnato nella ricerca con il Cardiff Microneedle Team.

ll dott. Sheraz si è laureato presso la St Bartholomew’s e la Royal London Hospital School of Medicine. Specializzato in chirurgia della pelle, psoriasi, dermatologia generale degli adulti, acne e allergie.

I primi casi affrontati Joanne, Denny, Amanda

Tra i primi casi affrontati c’è Joanne, arrivata in clinica per due cisti che ha in testa da 20 anni. Poi se ne scopre una terza. E si reca dal dottor Dev per affrontare il problema.

Dopo averle tagliato i capelli, il medico fa un taglio lungo la cisti. Scopre che in realtà ci sono più cisti nella sua testa, ma tutte collegate e ciò impediva di estrarle facilmente.

Joanne subito dopo l’intervento ha detto: “Sono così felice. Posso avere i capelli come voglio e non devo preoccuparmi che le persone vedano un nodulo calvo dal lato della mia testa”.

Danny si rivolge alla dott. Natalia per liberarsi di una serie di cisti sulla schiena. Soffre di acne cistica e ha lottato con le escrescenze da quando era adolescente.

Danny spiega l’impatto che le cisti hanno avuto sulla sua vita. “Mi sento sempre come se fossi giudicato sulla mia pelle”. La dott.ssa Natalia decide che, mentre alcuni si prosciugano da soli, deve intervenire su quelli più grandi.

Amanda, 62 anni, ha parlato con il dott. Dev del lipoma allo stomaco che ha da circa dieci anni. Non è dannoso, ma non era contenta del suo aspetto. “Direi che ora è grande come una palla da tennis. Lo camuffo con abiti larghi”. Il dottor Dev si mette subito al lavoro anestetizzando l’area, prima di intervenire col bisturi.

Amanda non era affatto disturbata ed ha seguito tutto l’intervento.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Illuminate 2021 dal 27 settembre su Rai 3

Quattro docufilm dedicati ad altrettante protagoniste italiane. Tutte le anticipazioni.

Pubblicato

il

Illuminate 2021 Rai 3
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Illuminate 2021 è all’esordio da lunedì 27 dicembre settembre su Rai 3 in seconda serata. Si tratta di una docu serie in quattro puntate che racconta le storie di quattro grandi donne italiane.

I loro nomi sono Mariangela Melato, Susanna Agnelli, Marta Marzotto e Fernanda Pivano.

Illuminate 2021 Marta Marzotto

Illuminate 2021 – le protagoniste

I telespettatori vedranno quattro storie esemplari di riscatto e di affermazione che hanno come protagoniste un’attrice, Mariangela Melato, una esponente e politica e scrittrice Susanna Agnelli, una stilista Marta Marzotto, una scrittrice e critico musicale Fernanda Pivano. Donne che si sono distinte in settori differenti raggiungendo importanti traguardi a livello internazionale. E sono così diventate un vero e proprio modello di forza e coraggio per le generazioni femminili che sono vissute successivamente.

Ogni racconto sarà guidato da un’attrice italiana. Per Mariangela Melato ci sarà Elena Sofia Ricci, per Susanna Agnelli Stefania Rocca, per Marta Marzotto c’è Nicoletta Romanoff e per Fernanda Pivano Valentina Cervi.Illuminate 2021 Susanna Agnelli

Naturalmente ogni docufilm mescola narrazione cinematografica, documenti d’archivio e testimonianze dirette. Ognuna si basa soprattutto sulla biografia e le scelte più significative che le quattro protagoniste hanno compiuto nella loro vita.

Ci saranno anche testimoni che hanno dato il loro contributo nel ricordare ognuna delle figure femminili. Personaggi che spaziano dai familiari ai colleghi del mondo dell’arte, della politica, della cultura e dello spettacolo. Per Mariangela Melato intervengono, tra gli altri, la sorella Anna e Renzo Arbore.

Per Susanna Agnelli daranno la propria testimonianza la figlia e le nipoti, Milly Carlucci e Luca Cordero di Montezemolo. A ricordare Marta Marzotto intervengono il figlio Matteo Marzotto, Beatrice Casiraghi Borromeo e Marina Cicogna.

Infine per ricordare Fernanda Pivano ci saranno Luciano Ligabue, Serena Dandini e Dori Ghezzi.

Illuminate 2021 Mariangela Melato

I luoghi dei docu-film

Il programma per raccontare le quattro eccellenze femminili si reca anche nei luoghi dove sono vissute le quattro protagoniste di Illuminate 2021. Per Mariangela Melato si visiterà il quartiere Monti di Roma e il Teatro Eliseo. Per Susanna Agnelli verranno mostrate immagini dell’Argentario. Inoltre per Marta Marzotto si passerà dalla sua abitazione milanese fino al Museo Poldi Pezzoli da lei sempre sostenuto. Infine per Fernanda Pivano i telespettatori vedranno i luoghi del Festival della Disobbedienza a lei dedicato.

I registi dei quattro docufilm sono Marco Spagnoli per Mariangela Melato, Nicola Campiotti per Susanna Agnelli. Inoltre Adele Tulli per Marta Marzotto e Maria Tilli per Fernanda Pivano.

La produzione e della Anele in collaborazione con Rai 3.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Che Succ3de anno secondo dal 27 settembre su Rai 3 con Geppi Cucciari – anticipazioni

Torna il programma condotto da Geppi Cucciari dopo il gradimento dello scorso anno.

Pubblicato

il

Che Succ3de anno secondo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Geppi Cucciari torna con Che Succ3de anno secondo. L’appuntamento con il programma, giunto alla sua seconda edizione, è fissato dal lunedì al venerdì dalle 20:20 alle 20:45. La prima puntata va in onda a partire da lunedì 27 settembre.

Che Succ3de anno secondo Geppi Cucciari

Che Succ3de anno secondo – novità

Dopo il gradimento di pubblico ottenuto nella prima edizione, Geppi Cucciari riprende il suo posto nel palinsesto di Rai 3 nel programma preserale costruito appositamente sulle sue corde comiche.

Questa volta gli italiani collegati sono 80, il doppio dello scorso anno. Saranno loro che ogni sera, dopo la conclusione di Blob e prima dell’inizio di Un posto al sole, iniziano a raccontare le notizie del giorno senza alcun filtro.

Naturalmente lo schema del programma rimane lo stesso dello scorso anno. Ci saranno delle clip satiriche, dei tormentoni preparati e sondaggi estremamente veri ma improbabili. Geppi Cucciari presenta anche gli opinionisti celebri che sono in giro per i social e tutto il gigantesco circo dell’informazione mediatica viene scalfito nelle sue più profonde radici con totale leggerezza.

Geppi Cucciari racconterà ogni sera una storia vera o anche di più. Tutto questo per dimostrare che dietro una grande notizia molto spesso, se non sempre, c’è una persona comune. E poi la Cucciari risponderà ad una serie di domande, alcune molto improbabili. Ma tutto sempre nel segno della leggerezza, dell’ironia e della comicità adattata alle corde professionali della conduttrice.

Che Succ3de anno secondo format

Puntata speciale

Il venerdì ci sarà una puntata speciale di Che Succ3de per chiudere la settimana in bellezza. Un vip e una persona comune si intrattengono tra di loro sfidandosi a chi conosce più eventi basati sull’attualità.

Il programma ha la durata soltanto di mezz’ora e l’oggetto di cui ci si occupa è semplicemente lo scibile umano, la storia recente o passata fino a prove di cultura generale che saranno affrontate volta per volta.

In studio quest’anno una nuova Big Band. Geppi Cucciari oltre che conduttrice è anche autrice del programma insieme a Luca Bottura. La regia è di Caterina Pollini.

Geppi Cucciari oltre l’impegno televisivo su Rai 3 è anche la padrona di casa insieme a Giorgio Lauro del programma Un giorno da pecora. L’appuntamento ai nastri di partenza va in onda su Rai Radio 1 ogni giorno dal lunedì al venerdì a partire dalle 13:45.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Sanremo 2022 via le Nuove Proposte, tutte le novità

Tutte le novità che riguardano le prossime edizioni di Sanremo Giovani e del festival riguardo le Nuove Proposte eliminate.

Pubblicato

il

Sanremo 2022
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Niente Nuove Proposte per Amadeus Ter e Sanremo 2022. Anche Sanremo Giovani avrà una formula completamente rinnovata per l’edizione 2021.

Sanremo 2022 via le Nuove Proposte

Ecco le principali novità per il Sanremo 2022

a) l’eliminazione della categoria Nuove Proposte nel Festival di febbraio, garantendo così l’accesso diretto nella gara dei Campioni ai 2 artisti vincitori di Sanremo Giovani (serata finale mercoledì 15 dicembre)

b) una ulteriore riduzione della fascia di età per partecipare a Sanremo Giovani: gli artisti dovranno aver fra i 16 e i 29 anni di età, alla data dell’1 gennaio 2022

c) i 30 artisti selezionati che accederanno alle audizioni dal vivo dovranno proporre alla Commissione Musicale due brani inediti, uno per Sanremo Giovani, mentre il secondo sarà presentato – in caso di vittoria – a febbraio nella 72ª edizione del Festival di Sanremo.

Sanremo Giovani 2021

I 12 finalisti di Sanremo Giovani – mercoledì 15 dicembre, dal Teatro del Casinò di Sanremo, in diretta su Rai1 – dovranno prima superare una serie di passaggi e di “esami”.

Il primo step prevede il Direttore Artistico e la Commissione Musicale da lui presieduta impegnati prima nell’ascolto di tutti i brani in regola con i requisiti di partecipazione. Poi nella scelta dei 30 artisti che si esibiranno nelle audizioni dal vivo nella Sala A di via Asiago.

In questa fase saranno selezionati 8 dei 12 finalisti di Sanremo Giovani. Gli altri quattro artisti che andranno a comporre il parterre della finalissima di dicembre saranno scelti, sempre dalla Commissione musicale, tra i vincitori del contest Area Sanremo.

Il commento di Amadeus: 

Ecco il commento di Amadeus dinanzi alle novità di Sanremo 2022:
“Sarà anche quest’anno una bella sfida. E anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani”.
E’ possibile trovare il regolamento integrale sul sito www.sanremo.rai.it


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it