Le fiction che vedremo, Max e Hélène con Crescentini e Avarone.


anticipazioni sulla fiction le cui riprese iniziano ad agosto 2014


                                                                                                

La Crescentini e Alessandro Avarone (Viva la libertà) interpretano due ruoli molto drammatici nel corso della seconda guerra mondiale, nel periodo della persecuzione degli ebrei da parte dei nazisti. Ma la vicenda continua fino agli anni ’60 e segue i due personaggi all’indomani della fine del conflitto.

  Il tv movie si annuncia di grande spessore emotivo perchè i due personaggi principali saranno alle prese con una potente metafora moderna.
La fiction è liberamente ispirata al romanzo “Max und Helen” di Simon Wiesenthal. E’ basata su una storia vera ambientata a Cracovia nel 1960.  Hélène Blondel, la protagonista, è la giovane figlia del console onorario francese a Venezia durante l’occupazione nazista. La ragazza innamorata dell’ebreo Max Sereni, decide di farsi passare per ebrea e, per stare accanto all’uomo che ama e condividerne le sofferenze, si fa catturare.

{module Google richiamo interno}Fortunosamente riescono a fuggire dal treno che li sta deportando in un campo di concentramento in Polonia ma vengono subito ripresi dai nazisti che li separano. Ognuno dei due finirà per credere che l’altro sia morto. Ma la realtà è differente. Max, infatti, è sopravvissuto a un massacro, Hélène è diventata la vittima preferita di un giovane ufficiale nazista,Thomas Koeller, un uomo sadico che la perseguita e dal quale è riuscita infine a fuggire.

Il tempo passa e la vicenda narrata riprende nel 1960, Max ritorna dalla cortina di ferro. Continuare a vivere per lui significa soltanto trovare Thomas Koeller e vendicare Hélène.  Decide di infiltrasi tra i neonazisti e riesce, dopo molte indagini segrete, a scoprire dove e come si nasconde il mostro. Inoltre viene a sapere anche che Hélène è viva e si rifiuta di testimoniare contro Koeller. La verità è molto dura e superiore ad ogni aspettativa. Per Max il momento della verità è arrivato. E sarà costretto a decidere tra vendetta, giustizia e compassione.

Le riprese sul territorio altoatesino dureranno circa quattro settimane e si svolgeranno tra Bolzano e Merano dove saranno ricostruite le città di Carcovia e Vienna.

Il libro di Simon Wiesenthal era già stato portato sul piccolo schermo: aveva ispirato un tv movie statunitense del 1990 con Martin Landau nel ruolo di Wiesenthal e con scene piuttosto forti di tortura.

A settembre, come vi abbiamo anticipato, al via Il Restauratore 2

 



0 Replies to “Le fiction che vedremo, Max e Hélène con Crescentini e Avarone.”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*