Connect with us

News

Road Italy, su Rai1 il viaggio attraverso l’Italia

Il programma alla scoperta delle bellezze del nostro paese

Pubblicato

il

Il programma alla scoperta delle bellezze del nostro paese
Condividi su

Il fine della trasmissione è incentivare negli italiani il desiderio di scoprire il nostro Paese. Emerson Gattafoni, Valeria Cagnoni e Claudio De Tommasi accompagneranno i telespettatori, a bordo di mezzi inaspettati ma ben conosciuti, in un viaggio molto singolare che parte da Palermo e arriva, in 11 puntate e 55 strisce quotidiane, fino a Roma. Road Italy 2013 è la seconda serie di un percorso lungo le “strade blu” del Bel Paese che quest’anno attraverserà 6 regioni: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Lazio.

  La particolarità del programma, riferiscono a Rai1, è la possibilità di confrontarsi con un’Italia a volte nascosta altre volte ben conosciuta. Road Italy 2013 è il marchio Rai che si sposta nelle Regioni attraverso piazze e strade. Il proramma è un Brand in movimento, riconoscibile grazie ai mezzi e alle persone che vi lavorano e che rappresenta il nuovo modo di scoprire e apprezzare anche i lati più nascosti e meno conosciuti della nostra penisola.

Ma vediamo come il programma è strutturato in tv. Road Italy 2013,  attraverso una striscia quotidiana di 10 minuti in onda ogni giorno su Rai1, a partire da lunedì 3 giugno, permetterà il racconto del viaggio in maniera continua. Il racconto sarà poi approfondito grazie a un appuntamento di 50 minuti,  in onda il sabato alle 16.10. “L’intento”, dicono gli autori, “è riscoprire non solo l’Italia ma anche i suoi abitanti portando sotto i riflettori le persone comuni. Un viaggio lento, che parte da Palermo, città tumultuosa, inaspettata, confusa, difficile ma infinitamente creativa. E tra vicoli, traffico, ricette tipiche, musica, gioielli barocchi, facce inconfondibili, ecco snodarsi un percorso di continua esplorazione”.

Non si hanno pretese enciclopediche, e non si ha certo la presunzione di esaurire e completare l’argomento, ma piuttosto solleticare, suggerire, risvegliare l’attenzione, stimolare a scoprire e conoscere teatri tra i quali  il tempio lirico del Massimo, la musiche in dialetto, la creatività dei progetti della regista Roberta Torre, lo stupore silenzioso delle basiliche Normanne di Monreale e Cefalù e l’abbagliante mare. Infine l’ultima espolorazione è tra i mercati tra cui Ballarò con le sue voci e i suoi sapori, per poi andare a Mondello e poi a Santa Rosalia. Fino a giungere in strade affollate oppure inerpicarsi  fino alle vette del  parco delle Madonie.


Condividi su

Romano, ma cittadino del mondo, appassionato di viaggi e sport. Lo streaming è per me indispensabile: grazie a questo strumento riesco a conciliare viaggi e lavoro. Oltre la tv amo anche il cinema classico. Colleziono libri da viaggio.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it