Connect with us

News

Sky Arte: “Alberto Burri e Piero della Francesca. Le due rivoluzioni”

il programma del canale satellitare per celebrare il centenario dell'artista

Pubblicato

il

il programma del canale satellitare per celebrare il centenario dell'artista
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

{module Banner sotto articoli}

Tutto, in occasione del centenario della nascita del notissimo artista visivo – oggi così si dice, visto che con le nuove modalità formali non è più possibile distinguere fra scultore, pittore, scenografo, artista cinetico, arredatore e quant’altro. Interessante ma non insolito – di quanti artisti contemporanei, anche astratti, fu proposto l’apparentamento coi classici, gli Umanisti, i Manieristi, i Barocchi – l’abbinamento dell’artista umbro a Piero della Francesca, culmine dell’Umanesimo quattrocentesco italiano. Alberto Burri (Città di Castello 1915 – Nizza 1995) però non è figlio d’arte. Studiò medicina laureandosi nel 1940, per poi essere inviato come ufficiale medico in Tunisia.

Fatto prigioniero, fu internato in un campo per non cooperatori in Texas, da cui tornò direttamente a Roma nel 1946. Certo c’è l’esperienza della guerra nei primi Sacchi e Plastiche bruciate alla fiamma ossidrica di Burri, per l’evidente richiamo alla carne umana lacerata e insanguinata. E bene fa Jannis Kounellis – nel documentario è uno degli artisti commentatori dell’opera dell’umbro, insieme con Bruno Ciccobelli e Michelangelo Pistoletto – ad inquadrarlo nella cornice della seconda Guerra Mondiale. Dopo l’ingresso alla Biennale di Venezia nel ’52, Burri diventa negli anni ’50-’60 una figura internazionalmente riconosciuta e addirittura mitizzata.

Burri cretto

Negli anni ’70 il suo linguaggio cambia rarefacendosi alquanto e – lasciatosi alle spalle il materismo e l’emozionalità – assume quel carattere di semplificazione lineare e bidimensionalità che, saldandosi alla originaria formazione scientifica e oggettuale di Burri, potrebbe legittimare il richiamo alla geometria di Piero della Francesca. Ma i Crettti (di creta essiccata) e i Cellotex (compressi industriali), pur utilizzati in dimensioni monumentali come quello disteso sui resti del terremoto a Gibellina (1973), inevitabilmente si fanno espressione di una realtà inaridita, la nostra, essiccata di ogni palpito umano, in cui è sempre più difficile seguitare ad esistere. Perciò non ci sorprende che – nel documentario accanto ai commenti di Massimiliano Marianelli docente dell’Università di Perugia, di Riccardo Lorenzi curatore della mostra a Sansepolcro “Rivisitazione: Burri incontra Piero della Francesca” da cui è partito il documentario di Severi, di Bruno Corà presidente della Fondazione Albizzini Collezione Burri e altri – troviamo un’opera musicale del compositore siciliano Salvatore Sciarrino, “Ombre nel mattino di Piero”. Le chiarità mattinali della pittura perfetta e limpidissima di Piero della Francesca nella seconda metà del Quattrocento, ben poco hanno a che fare con la poetica di Burri.

La perfezione geometrica della “Flagellazzione di Cristo” (Palazzo Ducale di Urbino) basata sulla scansione della sezione aurea, le prospettive razionali estranee al divenire temporale e alle modificazioni conseguenti nelle “Storie della Vera Croce” in S.Francesco ad Arezzo, perfino la meravigliosa “Città ideale” solo attribuita a Piero della Francesca, vivono una vita sublime, possente, proiettata in una dimensione di esemplarità assoluta. Essa non sarebbe paragonabile – suppure con in comune la semplificazione formale – con le opere di Burri, espressioni dell’oggi, prosciugate e deprivate di ogni forma di vita organica, eppure insignite del Premio Feltrinelli e viste da larga parte della critica come portatrici di “purezza espressiva incomparabile”. Il  documentario di Severi però indugia sui dolci paesaggi umbri della valle del Tevere, ad essi riconducendo le  opere dell’artista, in una visione senz’altro originale.
                                            


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
1 Commento

1 Commento

  1. Alfredo Pompilio

    8 Maggio 2019 at 12:04

    In realtà è proprio la scansione ritmica dell’opera di Burri basata sulla “sezione aurea” che ci
    permette di accostarlo a Piero della Francesca. Ogni opera d’arte si attiene ad una regola, anche involontaria, di costruzione e questo congiunge i lavori di ogni tempo, oppure li discosta. È questione di “grammatica”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 21 giugno 2021. Euro2020 prosegue su Rai 1 con la partita Finlandia - Belgio. Su Rai 3, le nuove inchieste di Report.

Pubblicato

il

Stasera in tv 21 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 21 giugno 2021. Su Rai 1 è in onda il match di EURO2020: Finlandia – Belgio. Invece, su Rai 3 il programma Report propone nuovi servizi e indagini. Di seguito tutta la programmazione prevista sui canali in chiaro, e alcune proposte dalle reti satellitari Sky Cinema.

Stasera in tv 21 giugno 2021

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Programmazione Rai

Rai 1, alle 20,30 trasmette il match della Fase A valido per Euro2020 Finlandia – Belgio. La trasmissione della partita è a cura di Rai Sport. La telecronaca è di Ezio Capuano e Bruno Giordano.

Su Rai 2, alle 21:20 è proposto prima un episodio in prima visione TV Rai del poliziesco action Hawaii Five-0. Nello specifico, l’episodio dieci della stagione dieci, intitolato Rivalità. Segue dalle 22:05 un episodio di N.C.I.S. New Orleans. Si tratta dell’episodio 11 della stagione 6, il cui titolo è Sotto una cattiva Luna.

Rai 3 propone alle 21:20 Report. Il programma di Sigfrido Ranucci manda in onda ogni mercoledì nuovi servizi e indagini. Nella puntata di questa sera, sono previsti servizi inerenti la situazione dei tamponi in Italia ad oggi, giugno 2021. Come funzionano? Quali sono più attendibili, e quali meno? Il servizio è intitolato Far West Tamponi. E ancora, una inchiesta sui sindacati nazionali, intitolato Il minimo sindacale.

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Programmazione Mediaset

Rete 4 trasmette una nuova puntata di Quarta Repubblica, alle 21.26. Il conduttore Nicola Porro affronta dibattiti di stringente attualità con ospiti in studio o in collegamento. Anche questa sera è previsto un focus sui vaccini e sulle riaperture degli esercizi commerciali; oltre a diversi approfondimenti sui casi di cronaca più rilevanti del momento.

Su Canale 5, sono proposte dalle 21.21 le puntate 20, 21 e 22 della prima stagione in prima visione tv di Mr. Wong – Lezioni d’amore. La storia tra Ozgur ed Ezgi prosegue, non senza difficoltà. Questa volta, devono confrontarsi con le ingerenze dei loro genitori, nel momento in cui si presentano, tutti contemporaneamente e senza preavviso, a casa loro.

Italia 1 propone dalle 21.22 il film La furia dei Titani (titolo originale Wrath of the Titans). Nel cast, tra gli altri, le star Liam Neeson e Sam Worthington. Perseo, il protagonista, sta vivendo una vita tranquilla con suo figlio, Helius. Tuttavia, gli dei stanno perdendo potere e influenza, a causa della mancanza di fede dimostrata dall’umanità. Così, perdono il controllo delle creature mitiche note come titani, che rischiano di insidiare il loro trono divino e distruggere il mondo. Perseo è l’unico in grado di aiutarli, salvando Zeus e combattendo i titani.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La 7 manda in onda alle 21.15 Hunting Hitler, un documentario storico. Hunting Hitler indaga e fa luce sui documenti segreti secondo i quali il Führer sarebbe sfuggito alla morte alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Per rintracciarlo, e scoprire la veridicità di quei documenti, si sono susseguite numerose indagini dell’ FBI, tutte infruttuose. Però, il documentario propone alcune testimonianze inedite, per verificare se possono esistere risposte alternative. 

Su TV8 prosegue la messa in onda in replica degli episodi della stagione 1 di Gomorra la serie. Sono oggi trasmessi gli episodi 9 e 10; intitolati rispettivamente Gelsomina verde e Ora facciamo i Conti.

NOVE propone il film La mia vita è uno zoo (titolo originale We Bought a Zoo), dalle 21.25. Benjamin Mee (Matt Damon), è rimasto vedovo. La sua famiglia è allo sbando, e lui decide di usare i risparmi di una vita per acquistare un parco zoologico in disuso nella campagna inglese. L’obiettivo è rimetterlo in sesto e riaprirlo insieme ai figli, occupandosi deglie oltre duecento esemplari di animali esotici e in via d’estinzione presenti nello zoo. Nel Cast, oltre a Matt Damon, figurano Scarlett Johansson ed Elle Fanning.

Stasera in tv 14 giugno 2021 – I film in onda su Sky Cinema

Infine, vi proponiamo due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema.

Sky Cinema Canale 308, alle 21.00 manda in onda L’ultimo dei Mohicani (titolo originale The Last of the Mohicans), film storico del 1992. Uncas, il padre Chingachgook e il loro fratello adottivo Occhio di falco sono gli ultimi membri una tribù di nativi americani: i Mohicani. In seguito al rapimento delle figlie di un colonnello inglese, i due giovani sono arrestati pur se innocenti, e costretti a combattere come mercenari nella sanguinosa guerra fra i francesi e gli indiani.

Su Sky Cinema Canale 313, è trasmesso Godzilla II – King of the monsters, alle ore 21.15. Godzilla, un gigantesco rettile geneticamente modificato, nato nelle acque inquinate del Giappone, si risveglia dal suo lungo sonno sottomarino. Mothra, Rodan e il mostro a tre teste King Ghidorah hanno infatti iniziato una sanguinosa lotta per la supremazia sulla Terra. L’agenzia criptozoologica Monarch cerca di salvare l’umanità dal disastro, ma, nel frattempo, anche Godzilla prende parte alla contesa.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Detectives puntata 19 giugno, gli omicidi di Maurizio Minghella

Tutte le notizie sulla puntata che accende i riflettori sulla storia di Maurizio Minghella e sui suoi efferati delitti

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Secondo appuntamento con Detectives, questa sera sabato 19 giugno su Rai 2. La trasmissione true crime di approfondimento giornalistico è realizzata in collaborazione con la Polizia di Stato.

Detectives puntata 19 giugno su Maurizio Minghella

Il titolo completo del programma è Detectives, casi risolti e irrisolti. La trasmissione mette al centro del racconto gli investigatori che hanno seguito in prima persona i casi più controversi e complessi di cronaca nera. Tutti vengono ripercorsi ed analizzati, attraverso i reali documenti d’indagine.

Nella seconda puntata, in onda sabato 19 giugno alle 22.40 su Rai2, Giuseppe Rinaldi si avvale della presenza in studio del Dirigente della PS Marco Basile. E, insieme a lui, racconta l’indagine geniale e sofisticata che ha posto fine alla lunga carriera criminale di uno dei più spietati assassini seriali che l’Italia abbia mai avuto nella sua storia: Maurizio Minghella.

Detectives 19 giugno

La storia di Minghella

Ecco la storia del criminale con alle spalle almeno otto omicidi

Tina è una prostituta moldava di 20 anni che vive a Torino. Nella notte tra il 16 e il 17 febbraio del 2001 viene assassinata e il suo corpo ritrovato lungo un canale di irrigazione nelle vicinanze di uno svincolo della tangenziale. Tina non è la prima prostituta che viene uccisa a Torino.

Per questi brutali delitti gli inquirenti iniziano a seguire la pista dell’omicida seriale che porta all’arresto di Maurizio Minghella. L’uomo era già stato condannato a Genova per quattro omicidi di ragazze e godeva del regime di semilibertà a Torino.

Proprio dall’omicidio di Tina parte una indagine a ritroso che porta alla luce altri efferati delitti di Minghella. In totale, al serial killer sono stati attribuiti otto delitti, anche se il numero delle vittime potrebbe essere molto più alto.

Una storia densa di colpi di scena in cui spicca la dedizione delle forze dell’ordine. Ma ci sono anche inquietanti risvolti psicologici. La puntata infatti non seguirà solo l’indagine di Polizia ma cercherà, con l’aiuto di un neuropsichiatra, il professor Roberto Delle Chiaie, di entrare nella mente di questo feroce assassino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Catfish su MTV la nuova stagione e una striscia quotidiana dedicata alla comunità LGBTQI+

Torna su MTV il programma dedicato alle coppie nate su internet condotto da Nev Schulman e Kamie Crawford.

Pubblicato

il

Catfish MTV
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il produttore esecutivo e conduttore Nev Schulman e la co-conduttrice Kamie Crawford da domenica 20 giugno alle ore 22.50 tornano finalmente su MTV (canale Sky 130 e in streaming su NOW) con la nuova stagione in prima tv assoluta di Catfish, la serie che racconta le verità e le bugie delle relazioni nate online.

Catfish MTV coppie

Catfish MTV

Se da un lato i social network e i siti di incontri permettono di conoscere tante nuove persone, dall’altro sono un’arma a doppio taglio, perché ci si può imbattere in qualcuno che non è chi e come dice di essere! Catfish è il format a metà strada tra documentario e reality che si occupa proprio di confermare o smascherare chi si trova dall’altra parte dello schermo.

La serie si ispira all’omonimo film di Henry Joost e Ariel Schulman del 2010. Nev Schulman, protagonista anche del film, diventa produttore e conduttore della serie e inizia a seguire i casi di coloro che temono di essere vittime di un tentativo di “catfish”, termine con cui si indica una persona che finge di essere qualcun altro nascondendosi dietro una falsa identità creata sui social.

Durante il lungo anno di quarantena, con tanto tempo libero a disposizione e con la mancanza di interazioni sociali in tutto il mondo le persone hanno cercato contatti online, sia per amore, amicizia o altro. Ma non sempre le cose hanno avuto un lieto fine…In ogni episodio le persone in difficoltà contattano Nev e la co-conduttrice Kamie che indagano sul presunto “catfish” e organizzano un incontro rivelatore tra le due parti. Siete pronti a scoprire i protagonisti della nuova stagione?

Speciale Pride

Inoltre, in occasione del mese del pride su MTV (canale Sky 130 e in streaming su NOW) dal lunedì al venerdì vanno in onda due strisce quotidiane di Catfish – Speciale Pride, al mattino e al pomeriggio, con episodi legati alla comunità LGBTQI+.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it