Kilimangiaro, dall’Islanda in Thailandia


gli ospiti e le mete di cui si occupa il programma di Rai3 con la Raznovich


Si partirà, con un’ora di ritardo sulla tabella di marcia per dare spazio alla “Tirreno – Adriatico” di ciclismo, dall’Islanda, terra di vulcani e geyser, per far visita alla capitale Reykjavik e incontrare i “pulcinella di mare”; e poi giù verso l’Argentina, per un visita ad Ushuaia, “capitale” della Terra del Fuoco ed ex colonia penale, la città più a sud del mondo.

Sarà poi la volta degli Usa, dove in Arizona ci si potrà immergere con la fantasia nei grandi set del “cinema western” alla scoperta dello stupefacente Gran Canyon per vedere il Rainbow Bridge e l’Antelope Canyon nella terra degli indiani Navajo; puntando ancora verso sud, si arriverà in Colombia per lasciarsi incantare dalle architetture coloniali di Cartagena e poi tuffarsi nel mare trasparente e pieno di vita delle Isole del Rosario; dall’altra sponda dell’Oceano Atlantico il Sud Africa saprà regalare un incontro speciale con le balene e la possibilità di nuotare con i pinguini del capo, per poi regalare una vista privilegiata del luogo dove i due Oceani si abbracciano: Capo di buona speranza.

E ancora, in Thailandia per un tour da sogno in uno degli ultimi paradisi di questo angolo del mondo: il Parco nazionale di Koh Chang, centinaia di isole e isolotti alcuni dei quali ancora disabitati, per vivere un’esperienza indimenticabile tra mare, foresta, jungla, cascate, fiumi, spiagge di sabbia finissima e fondali mozzafiato. Non facendosi mancare l’Europa: prima con un giro in barca, in Grecia, alla scoperta delle bellezze naturali del Mar Egeo e di Meteora, oggi Patrimonio dell’Unesco, scoprendo il più grande raggruppamento di Monasteri ortodossi di tutta la Grecia, secondo solo al monte Athos; infine volando in Spagna, alla “conquista” di una Madrid per tutti i gusti e tutte le tasche, raccontata con le indicazioni puntuali della rubrica “Yes Weekend”.

Pulcinella di mare

Le primarie hanno emesso il loro verdetto ed ora la gara per l’elezione del “Borgo dei Borghi” prosegue sul sito www.allefaldedelkilimangiaro.rai.it a colpi di clic: dopo sole due settimane già oltre 120.000 voti arrivati per i 20 Borghi finalisti, ciascuno portabandiera di una Regione d’Italia.  Sul sito, oltre alla possibilità di rivedere on-line i video di presentazione del Borgo prescelto, è possibile esprimere la propria preferenza attraverso il web-voting, attivo  fino alle ore 24.00 del 22 Marzo.  Per rinfrescare la memoria dei telespettatori anche in questa puntata saranno estratti a sorte 5 dei Borghi finalisti e saranno riproposte clip di presentazione di ciascuno.

Lo spazio settimanale dedicato all’Inkiesta, curato da Stefania Battistini, farà tappa in Liguria: il suo entroterra ha dei borghi meravigliosi come Balestrino e strutture architettoniche uniche come i Bassi di Erli, soggetti da decenni, allo spopolamento e all’abbandono. Si parla di “ghost-town”, città fantasma, che rischiamo davvero di perdere. Ma negli ultimi anni c’è un’inversione di tendenza: molte persone, molti giovani tornano e stanno salvando quelle realtà riportandole a nuova vita.

Qui l’intervista a Camila  Raznovich

.



0 Replies to “Kilimangiaro, dall’Islanda in Thailandia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*