Ballarò con don Ciotti, diMartedì con Stefano Balassone


Anticipazioni sugli argomenti affrontati questa sera dai due talk show


 

 Molti gli ospiti che prenderanno parte ai due programmi. Iniziamo da Ballarò su Rai Tre, dove interverranno al dibattito in studio il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Segretario generale della Cisl Annamaria Furlan, l’imprenditore Alfio Marchini e l’ex manager finanziario Guido Maria Brera, autore del romanzo Diavoli.

Nonostante i segnali di una timida ripresa, il Paese continua a dimostrare difficoltà riguardo a economia ed occupazione. Anche la situazione politica è alquanto incerta: i partiti si spaccano, il PD è diviso e Landini è pronto ad approfittare della frattura per scendere in politica con la sua “coalizione sociale”. Inoltre, a meno di due mesi dall’Expo, la corruzione è ancora un cancro tipicamente italiano: motivo questo per cui verrà posta attenzione agli arresti della Grandi Opere.

Particolarmente atteso il momento del faccia a faccia. Questa sera il conduttore si confronterà con il fondatore di Libera Don Luigi Ciotti e poi con il Vice Presidente della UE Frans Timmermans. Sicuramente, alla luce delle sue recenti dichiarazioni, Don  Luigi Ciotti chiarirà la sua posizione rispetto al suo rifiuto di aderire alla coalizione di Landini.

In conclusione di puntata, appuntamento fisso della nuova edizione di Ballarò, un nuovo episodio della serie Il Candidato, con Filippo Timi. La puntata si intitola Razzismo.

Passiamo ora a diMartedì, trasmesso da La7 con la conduzione di Giovanni Floris. Dopo la rituale copertina di Maurizio Crozza, durante il talk si parlerà di “corruzione, crescita, 7e 30 e pensioni”. Ne discuteranno il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana Mons. Nunzio Galantino, il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti, il sindaco di Verona Flavio Tosi, il filosofo Massimo Cacciari, la vice presidente del Senato Valeria Fedeli, Paola Taverna del M5S, il capogruppo Pd alla Camera dei Deputati Roberto Speranza, il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti, i giornalisti Aurora Lussana, Marco Damilano (L’Espresso), Annalisa Cuzzocrea (La Repubblica) e, infine, il produttore tv e scrittore Stefano Balassone.

Entrambi i programmi possono essere seguiti in streaming e commentati attraverso i relativi hashtag. Qui gli argomenti affrontati martedì scorso.



0 Replies to “Ballarò con don Ciotti, diMartedì con Stefano Balassone”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*