MediCinema: Rai Fiction, Tornatore e Baglioni per il Gemelli


L'iniziativa per costruire una sala cinematografica nel Policlino Gemelli


La campagna è stata presentata oggi  a Roma.
Fulvia Salvi, presidente di MediCinema, spiega il progetto, che nasce su esempio di quanto avviene oltre Manica: in Inghilterra MediCinema Uk è attiva sin dal 1996. MediCinema lavora negli ospedali realizzando “sale vere”, cui vengono associati laboratori creativi. Una grande opportunità per l’ospedale, in particolare come arricchimento per i pazienti.
I posti saranno circa 120, in cui è previsto anche lo spazio per le lettighe: si tratta di una sala situata tra l’ottavo e il nono piano dell’ospedale. I lavori sono tuttora in corso; il termine è previsto per la fine dell’estate.

progetto sala
Giuseppe Tornatore racconta di essere stato contattato da Pino Chiodo, a cui ha risposto con grande entusiasmo. In realtà, spiega, esisteva già un ospedale con un cinema al Celio: la programmazione era orribile, ma quando era stato ricoverato lì durante il servizio militare, il regista ne aveva apprezzato la sensazione di sollievo.
Veniamo dunque allo spot, che è stato girato in un giorno. Come comparse si sono prestati malati, infermieri, visitatori: tutte persone intimamente sintonizzate sul progetto. La Disney ha fornito in esclusiva, ancora prima che uscisse, il film d’animazione Big Hero 6: al momento di realizzare lo spot infatti, il supereroe Baymax non era ancora approdato nei cinema. Nel promo si vedono dei pazienti assistere alla proiezione e alcune immagini del cartone.

immagine spot
Il regista e Claudio Baglioni hanno lavorato sentendosi al telefono. Il cantante stava scrivendo alcuni pezzi, ma si è ricordato di un vecchio brano intitolato Acqua dalla luna. I versi gli sembravano particolarmente adatti: la colonna sonora finale è stata creata armonizzando la sua musica alla colonna sonora del film Disney.
Ed è proprio la Disney Italia ad aver ricoperto un ruolo fondamentale, sposando un “sogno” e una politica di responsabilità sociale. D’altro canto la stessa Rai Fiction, in quanto servizio pubblico, non si è potuta esimere dall’essere coinvolta in questa iniziativa. Per raccogliere fondi, spiega l’amministratre delegato Paolo del Brocco, Rai Cinema organizzerà anteprime e serate di “charity” presso il Gemelli, fornirà i suoi film; la collaborazione con la Disney era inevitabile. Rai Cinema infatti, vanta una partenership trentennale con la major, in quanto una delle più sensibili ai contenuti.
Ma quali sono i film che hanno guarito i protagonisti? Per Baglioni Baaria dello stesso Tornatore, mentre per il regista Effetto notte di Truffaut: da ragazzo gli aveva dato la forza, la spinta per realizzare che avrebbe lasciato il suo paese. Per quanto invece riguarda la programmazione, vi sarà una selezione che privilegerà un intrattenimento leggero: ai ricoverati si vuole fornire soprattutto evasione.
Lo spot sarà in rete da questo pomeriggio, in seguito arriverà in tv: il primo obiettivo della raccolta è raggiungere 300mila euro. 

Tra qualche giorno inoltre, inizieranno le riprese del nuovo film di Tornatore, ma il regista non anticipa niente di più.



0 Replies to “MediCinema: Rai Fiction, Tornatore e Baglioni per il Gemelli”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*