Connect with us

News

Le Iene Show, la puntata del 19 marzo in diretta

La diretta del programma di Italia Uno condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari

Pubblicato

il

La diretta del programma di Italia Uno condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 {module Banner sotto articoli}

Il primo servizio è di Nina Palmieri, che ci aggiorna sulla situazione di Claudia. Si tratta della ragazzina per cui alcuni mesi era stato fatto un appello, in quanto i genitori non riuscivano a trovare un medico che le diagnosticasse la malattia. Claudia potrà ora togliere la tracheotomia, ma la Palmieri è da lei perché Claudia sta per incontrare Papa Francesco. L’udienza si risolve in un breve incontro, ma tanto basta alla bambina per temere di aver fatto una figuraccia.

Mauro Casciari invece si occupa delle dichiarazioni degli stilisti Dolce e Gabbana  a favore della “famiglia tradizionale”: Volta&Gabbana. Oltre a rispolverare una vecchia intervista doppia rilasciata dalla coppia di stilisti, dove le esternazioni erano ben diverse, Casciari ha rintracciato alcuni familiari di Domenico Dolce. La iena ha inoltre chiesto un parere agli anziani del paese, che hanno risposto esattamente come ci si aspetterebbe da “vecchi del sud”. Insomma, alla fine, la conclusione è che probabilmente Dolce sta invecchiando.

Per fortuna a questo punto inizia la pubblicità.

servizio Calabresi

Si rientra con alcune battute dei conduttori a riguardo, per poi lanciare il servizio di Paolo Calabresi: Lavoro nero alla curia di Napoli. Nonostante Papa Bergoglio abbia condannato il lavoro nero, Gerardo e Luigi non vengono più pagati dal momento che hanno cercato di far valere i propri diritti di dipendenti della curia. In pratica i due hanno il compito di fare da assistenti ad alcuni preti anziani, ma con molte meno ore dichiarate rispetto a quelle reali: i due chiedono che la loro posizione venga regolarizzata. Quando però hanno ufficializzato la richiesta, è stato sospeso loro lo stipendio perché c’era un “contenzioso” in corso.

Calabresi si reca dal Cardinale Sepe, ma non ottiene risposte.

servizio Toffa

 Nadia Toffa confeziona un reportage dall’Iraq, intervistando le donne rapite dai miliziani dell’Isis. Le testimonianze sono agghiaccianti: bambine di appena 8 anni “andate in sposa”, ragazze rapite e vendute, giovani che si sono suicidate pur di non essere violentate. Le donne con cui ha avuto modo di parlare la Toffa, sono riuscite a scappare.

Quella in atto è una persecuzione ai danni delle minoranze: le donne vengono legate, fatte sfilare per le strade incatenate, vendute come schiave. Una giornalista spiega che si tratta di un vero business: liberare una donna infatti, costa 10mila euro.

La Toffa si sposta sempre pià a sud, a pochi metri dal confine del terriotorio presidiato dall’Isis. I peshmerga combattono al confine, difendendo gli abitanti del villaggio, che possono continuare la propria vita; è dall’altro lato invece che la gente non ci riesce più, avendo perso tutto.

Anche i bambini non vengono risparmiati: al momento sono centinaia i piccoli che vengono addestrati a uccidere i peshmerga. La iena parla con uno di loro, che è stato prigioniero 5 mesi: dice che lui e i compagni venivano messi in una stanza tutti insieme, per vedere video in cui venivano tagliate teste. Se qalcuno provava a scappare, veniva decapitato. Il bambino ora pensa i suoi amici, e dopo tutto l’orrore cui ha assistito, nutre un solo desiderio: vendicarsi. Solo dopo, dice, sarà libero di vivere la sua vita.

servizio Giarrusso

Il prossimo è Dino Giarrusso: La politica e Mafia Capitale. Giarrusso si limita alle solite domande sotto il Palazzo, chiedendo ai politici se restituirebbero i soldi ottenuti dalla cooperativa di Buzzi. I più vicini a Buzzi, naturalmente, rispondono che quei finanziamenti non si possono restituire.

Riccardo Trombetta ci parla di un’ Oasi naturale bombardata coi cannoni. In Sicilia i militari si devono esercitare in una zona che è oasi naturale, perciò Trombetta si reca dal presidente della Regione Crocetta per segnalare la situazione. Il poligono sta mettendo a repentaglio l’ecosistema della costa agrigentina.

servizio Agresti

 Andrea Agresti incontra alcune persone vittime di una truffa: Tu paghi la caparra e lui scappa. Si tratta di un uomo che propone la costruzione di villette su un terreno che sostiene essere di sua proprità: si fa versare caparre di circa 20mila euro per poi sparire. Agresti raggiunge il truffatore, che di fatto prima nega ma poi confessa.

Giulio Golia invece ha sorpreso Emilia Barrile, presidente del consiglio comunnale di Messina: avendo parcheggiato su un posto per diabili, la donna è stata multata. Però ha scomodato la Digos, sostenendo che ci fosse un’intenzione di colpirla.

servizio Pelazza

Fingendo di avere problemi con la legge italiana, Luigi Pelazza segue La nuova rotta dei clandestini verso l’Europa. Il nuovo crocevia p l’Ungheria: partendo da un villaggio, Pelazza attraversa il confine a piedi: di là c’è l’Europa, il sogno di tanti immigrati. Lungo la strada incontra quattro ragazzi che sono arrivati a piedi sin dall’Afghanista, percorrendo a piedi migliaia di chilometri.

servizio Viviani

Mentre il programma procede alternando un servizio a un blocco pubblicitario, arriva il turno di Matteo Viviani: E voi, di che morta vorreste morire? Viviani si era già occupato di eutanasia; oggi raccoglie una nuova testimoninanza: quella di un uomo che, affetto di Sla, sostiene che la malattia abbia aggiunto qualità alla sua vita. Il suo punto di svolta è stato capire di non doversi concentrare cosa non potesse più fare, ma piuttosto cosa potesse fare. Contrariamente a molte persone nelle sue stesse condizioni, è contrario all’eutanasia, ritenendola omicidio.

Di contro, Viviani intervista il dottore Mario Riccio, che ha staccato la spina a Welby: il dottore spiega che l’eutanasia fa morire il paziente in serenità, in quanto prima questo si addormenta. Invece staccare la spina equivale  a lasciarlo morire di fame e sete, oppure soffocato. Una sofferenza che viene affievolita solo dalle condizioni debli del malato, che vivrà di lì a breve.

servizio Lucci

I toni si alleggeriscono con Enrico Lucci: Bugie politiche. Lucci ha incontrato i fondatori di Pagella Politica, un sito che monitora le inesattezze sparate dai politici nei talk show. La particolarità è che quei dati vengono riprese impunemente l’uno dall’altro, senza prima verificarle. Inizialmente i ragazzi lo facevano per divertimento; davanti alla richiesta crescente dei visitatori invece, hanno capito che pe ril pubblcio era una vera esigenza capire.

Stefano Corti torna a vestire i panni dell’Infiltrato. La sua avventura risale a qualche giorno fa, quando ha cercato di arrivare tra i naufraghi dell’Isola dei Famosi per la diretta del 9 marzo. Volato in Hoduras, riesce ad arrivare a Cayo Cochinos sette ore prima dell’inizio del programma. Avanza nella foresta, trovando il cavo che serve per il segnale satellitare.

Purtroppo per lui però, proprio mentre sente in lontananza la voce della Marcuzzi ed è diretto verso la Palapa, l’Infiltrato viene preso di forza e portato via. In compenso, la settimana dopo, si fa trovare nudo nel camerino di Alessia Marcuzzi. 

servizio Roma

Filippo Roma torna a “persegutare” Ignazio Marino: Affittopoli: la supercazzola di Marino. La lista degli immobili del Comune è stata pubblicata, ma ancora senza i relativi canoni di affitto.

Per il suo secondo servizio, Lucci è andato al convegno sulla famiglia di cui nei giorni scorsi i medi avevano etichettato come omofobo. Presenti Adinolfi e Formigoni, la tesi è quella secondo cui la famiglia tradizionale è quella di cui “parla la Costituzione”, composta da un uomo e da una donna. Durante il convegno, a un certo punto, qualcuno se la prende con Lucci; quando La Russa lo difende, lui si chiede dove abbia sbagliato.

Infine Veronica Ruggeri: Quando il tuo idolo diventa il tuo problema. Il caso si riassume in poche parole: l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi si è fato imbiancare casa da Christian, a cui però ha pagato solo 250 euro degli oltre 2mila che gli doveva. Con l’intervento della Ruggeri, stranamente, il versamento diventa realtà.

La puntata si conclude qui, appuntamento a giovedì prossimo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Quattro nuovi canali Sky dal 1 luglio 2021, si chiamano Serie, Investigation, Documentaries e Nature

Quattro nuovi canali Sky sono disponibili agli abbonati a partire dal 1 luglio 2021. Sono Sky Serie, Investigation, Documentaries e Nature.

Pubblicato

il

quattro nuovi canali sky 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A partire dal 1 luglio 2021, Sky propone agli abbonati al suo servizio satellitare o via internet quattro nuovi canali tematici; si chiamano Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature. 

I canali sono compresi nell’abbonamento, anche in streaming su NOW. Inoltre sono anche inclusi nel Pass Entertainment.

Tutti e quattro i nuovi canali offriranno intrattenimento in Alta Definizione agli utenti, per circa tremila ore di programmazione previste ogni mese. Durante le quali saranno trasmessi contenuti inediti, anche Sky Originals, realizzati appositamente per la piattaforma o per il singolo canale tematico. Inoltre, andrà in onda almeno una prima visione al giorno, e tanti altri contenuti tra cui grandi classici, film, serie tv e documentari.

Antonella d’Errico, Executive Vice President Programming Sky, ha dichiarato al riguardo: “Il 1° luglio segna una data estremamente importante per Sky e per i suoi abbonati. Siamo orgogliosi di poter lanciare quattro nuovi canali a brand Sky che, aggiunti a Sky Uno, Sky Atlantic e Sky Arte, portano il nostro portfolio di intrattenimento a un livello di assoluta eccellenza”.

Quattro nuovi canali Sky 2021

I nuovi titoli Sky Originals

Oltre ai contenuti in prima visione, come film, serie tv e documentari, sui quattro nuovi canali Sky sono anche previsti numerosi prodotti Sky Originals; realizzati, quindi, in esclusiva per la piattaforma.

Ridatemi mia moglie, serie tv adattamento della sitcom inglese prodotta da BBC Studios “I Want My Wife Back”, segna il ritorno di Fabio De Luigi in una serie TV, dopo anni di solo cinema. Il protagonista è un uomo lasciato dalla propria moglie dopo anni di matrimonio casualmente, proprio nel giorno del quarantesimo compleanno della donna.

Poi, A casa tutti bene – La serie, serie tv di Gabriele Muccino al suo esordio come regista di un prodotto seriale. Sono previsti otto episodi per la prima stagione basata sull’omonimo film del 2018, realizzato sempre da Gabriele Muccino.

Inoltre, non mancheranno nuove stagioni di serie tv attesissime, come Gomorra – La Serie. E l’esordio di un nuovo financial thriller intitolato Diavoli. Nel cui cast recitano Alessandro Borghi e Patrick Dempsey.

Infine, sono previste nuove esclusive anche per Sky Documentaries; tra cui il ritorno di Il Testimone, ideato e realizzato da Pif. Il testimone è andato in onda dal 2007 su MTV, con alcune puntate inedite trasmesse in seguito, nel 2017, solo su TV8. Nel programma, Pif realizzava reportage e servizi utilizzando solo una piccola telecamera portata a mano dal conduttore stesso. Infatti, l’obiettivo del format era ed è comunicare allo spettatore la realtà nel modo più semplice possibile. Saltando molti, se non tutti, i filtri dei passaggi di post-produzione e regia.

Quattro nuovi canali Sky 2021, Sky Serie

Il canale 112 di Sky diventa, dal 1 luglio 2021, Sky Serie. I format trasmessi sul canale sono prevalentemente di genere mainstream, ma non solo. Sono previsti infatti serie tv e film nazionali e internazionali, tra cui i succitati nuovi prodotti Sky Originals Ridatemi mia moglie con Fabio De Luigi e A casa tutti bene – La serie, di Gabriele Muccino.

Inoltre, Sky Serie propone anche numerosi altri prodotti dei generi più disparati. Dalla dark comedy L’assistente di volo – The flight attendant, in cui recita la star di Big Bang Theory Kaley Cuoco, all’avventurosa miniserie I Luminari – Il destino nelle stelle con l’attrice Eva Green. 

Infine, Sky Serie trasmette il nuovo medical drama canadese Transplant, e cult televisivi come Sex & The City; o, per rimanere in tema medico, il celebre E.R. – Medici in prima linea.

Quattro nuovi canali Sky 2021, Sky Investigation

Sempre nell’ottica di affiancare Sky Atlantic, il canale 114 di Sky cambia nome in Sky Investigation, a partire dal 1 luglio 2021. Nel canale confluiscono serie e film prevalentemente di genere crime o poliziesco, thriller, noir e detective stories.

Già dal primo mese di programmazione, sono molte le novità trasmesse su Sky Investigation. Dalla serie di genere poliziesco scientifico Coroner, ambientata a Toronto, a Il Giustiziere, crime drama con risvolti action e noir. Oppure, anche Avvocati in famiglia – Family Law, di genere legal drama, per il quale è attualmente disponibile una stagione. La seconda season è però già prevista e in fase di produzione.

Infine, citando solo nuove produzioni, approda su Sky Investigation la serie tv The Equalizer, con Queen Latifah. Si tratta del remake dell’omonima serie cult degli anni ’80, sulla quale era già stato basato un film con Denzel Washington.

Sky Documentaries

Sky Documentaries è il nuovo canale destinato ad aggiungersi a Sky Arte nell’offrire il cosiddetto factual entertainment. Infatti, sui canali dedicati 122 e 402, a partire dal 1 luglio 2021 sono trasmessi numerosi documentari e programmi di approfondimento e di inchiesta.

Il Testimone, programma di Pif interrotto nel 2017, trova così nuovi spazi su Sky Documentaries. Così come Bruno vs Tyson, il racconto tramite film-documentario dello storico incontro di pugilato tra Myke Tyson e Frank Bruno.

Inoltre, sono previsti contenuti internazionali come la mini-serie Allen vs Farrow, che ha raccontato gli ultimi sviluppi della causa contro il celebre regista Woody Allen. Il documentario di Amy Ziering e Kirby Dick, prodotto da HBO, riaccende i riflettori sulle accuse di molestie sessuali contro il regista, ai danni della figlia adottiva Dylan. La giustizia assolse Allen già all’epoca dei fatti, quando fu dimostrato che il fatto non sussisteva. E poi, Hillary, documentario sulla vita dell’ex segretario di Stato USA. O ancora, Tiger Woods, basato sulle vicissitudini della star del golf più chiacchierata, nel bene e nel male, della nostra generazione.

Non mancheranno, nel corso del tempo, nuove storie originali, basate anche su vicende italiane di particolare rilevanza pubblica.

Sky Nature

I canali 124 e 404 di Sky diventano poi, sempre a partire dal 1 luglio 2021, Sky Nature; dedicati, perciò, a documentari di genere naturalistico, scientifici, o di esplorazione delle bellezze naturali del nostro pianeta.

Sono dunque previsti contenuti internazionali di alta qualità, prodotti da esperti del settore che hanno dedicato la propria vita ai reportage ambientali. Esperti come Love Nature, un canale televisivo specializzato canadese di proprietà di Blue Ant Media, che trasmette prevalentemente documentari e serie televisive su animali e natura.

Il canale Sky Nature è inaugurato da prodotti come Greta Thunberg – Un anno per salvare il mondo. La docu-serie segue la giovane attivista tra il 2019 e il 2020, nel percorso che l’ha portata alla notorietà come una delle motivatrici generazionali più rinomate della nostra epoca. Un altro dei focus del canale, infatti, è la promozione di tematiche ambientalistiche per la salvaguardia della natura. 

Tuttavia, tale obiettivo è inseguito da tutti i Canali Sky, non solo da Sky Nature. Infatti, con la campagna Sky Zero, il gruppo Sky si è proposto di diventare la prima media company in Europa net zero carbon. L’obiettivo da raggiungersi entro il 2030, è dunque di ridurre di almeno il 50% le emissioni di CO2 generate dal business dell’azienda. Che include, perciò, tutte le fasi di progettazione, realizzazione, produzione e promozione di serie tv, film e, appunto, documentari.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

La forza di avere 20 anni La7 celebra i suoi primi due decenni di vita

Tutte le anticipazioni sui cinque speciali che La7 manda in onda per 5 domeniche per festeggiare i 20 anni,

Pubblicato

il

La forza di avere 20 anni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La forza di avere 20 anni: il 24 giugno 2001 nasceva La7. Una Tv nata dalle ceneri di TMC che, fin dai primi anni di vita, si impone sulla scena televisiva con una programmazione innovativa e alternativa al sistema televisivo.

La forza di avere 20 anni, La7 celebra i suoi primi due decenni di vita

Si tratta di un racconto tutto italiano, anni in cui la Tv di Cairo Communication si è affermata con una offerta editoriale propositiva. E con l’arrivo di tanti big dell’informazione, della cultura e dell’intrattenimento, con le migliori firme del giornalismo italiano, protagonisti assoluti del racconto della realtà. Ma anche le fiction, lo sport, le serie tv premiate dalla critica e dal pubblico. Un percorso premiato dall’affetto dei telespettatori – sempre più numerosi – e da risultati di ascolto costantemente in crescita.
Gli appuntamenti sono una cavalcata tra i volti di Rete che hanno lasciato un segno nella memoria di La7 e del pubblico, i tantissimi ospiti, i grandi eventi, le inchieste. Un racconto di fatti e dei personaggi che hanno segnato questa epoca.

La serata inaugurale del 24 giugno 2001

Si parte dai grandi debutti dei programmi il giorno dell’esordio, come la serata inaugurale del 24 giugno 2001. In quell’occasione Fabio Fazio, Gad Lerner e Luciana Littizzetto inaugurarono la nuova Rete nata da TeleMonteCarlo. Per passare alle clip e alle immagini dalla prima maratona di Enrico Mentana, dal primo il primo Otto e Mezzo condotto da Gad Lerner e Giuliano Ferrara fino a Markette, condotto da Piero Chiambretti.
Ma anche i grandi ospiti che hanno calcato gli studi della Rete nel corso di questi 20 anni. Mike Buongiorno si presta a condurre un surreale quiz con domande a tema politico nel corso di una puntata di Tetris. L’acceso scontro tra Michele Santoro e Silvio Berlusconi in Servizio pubblico del 2013. Diego Armando Maradona ospite de Il Processo di Biscardi e Trozzy. Infine il celebre cagnolino che Daria Bignardi regalò a Mario Monti in una puntata di Invasioni Barbariche.
La forza di avere 20 anni

Reportage e inchieste

Nel corso dei giorni rivedremo anche i migliori reportage dei conduttori e giornalisti dall’estero (memorabili quelli di Formigli a Mosul e di Diego Bianchi nel Congo). Poi alcune trasmissioni portate “in strada”, come Massimo Giletti a Mezzojuso o l’impegno di La7 nel racconto dei tristi fatti del G8 di Genova o del terremoto de L’Aquila.
Non mancheranno le storie più emozionanti e le inchieste più importanti di cui La7 è stata testimone in questo ventennio. Si va da “Operazione Offside” (dedicato allo scandalo del calcio nel 2006) all’inchiesta sulla sessualità dei sacerdoti di Exit, o ai reportage di Piazzapulita dal fronte fino alla lotta al Coronavirus.

La forza di avere 20 anni, Colpi di scena

E i colpi di scena, ovvero quei casi in cui l’esito scontato della storia è stato completamente ribaltato dagli eventi. Come la volta che da Daria Bignardi, Matteo Renzi coniò per Enrico Letta l’hashtag #enricostaisereno, per poi prendere il suo posto alla Presidenza del Consiglio. Oppure le dimissioni di Papa Ratzinger e l’arrivo di Papa Francesco, o ancora la lettera che Propaganda Live ricevette dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fino alle elezioni di Trump alla Casa Bianca.
20 anni celebrati con appuntamenti speciali che ricorderanno questo lungo viaggio, con il meglio della programmazione della Rete. Gli appuntamenti sono partiti il 20 giugno e dureranno per cinque domeniche, con inizio alle 20.30. Si prosegue poi il 22 giugno alle 17.00, mentre giovedì 24 giugno andrà in onda una maratona a partire dalle 14.20.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 22 giugno 2021. Euro 2020 continua su Rai 1, con la partita Repubblica Ceca - Inghilterra. #Cartabianca è su Rai 3.

Pubblicato

il

Stasera in tv 22 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 22 giugno 2021. Euro2020 propone in diretta su Rai 1, la partita Repubblica Ceca – Inghilterra. #cartabianca è su Rai 3, mentre Canale 5 trasmette nuove puntate della serie tv New Amsterdam. Di seguito tutta la programmazione prevista per stasera sulle reti pubbliche, private, digitali e satellitari. 

Stasera in tv 22 giugno 2021

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Programmazione Rai

Rai 1 trasmette la partita di Euro2020 Repubblica Ceca – Inghilterra, a partire dalle 20.30. Le due squadre disputano l’ultimo turno del Gruppo D per stabilire chi si qualificherà per gli ottavi di finale.

Su Rai 2 è in onda il tv movie I casi della giovane Miss Fisher – Il ritmo della morte, in prima visione Rai dalle 21.20. Durante uno spettacolo televisivo, due giovani sono uccisi, e il primo indiziato sembra essere un ex ragazzo di Peregrine. La giovane detective, quindi, inizia a indagare e porta allo scoperto segreti inattesi, e vecchi rancori dimenticati.

Rai 3 propone alle 21.20 una nuova puntata di #cartabianca. Al consueto appuntamento con Bianca Berlinguer del martedì sera partecipano ospiti in studio o in collegamento, per dibattere su temi di stringente attualità inerenti la politica, l’economia e la cronaca nazionale.

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Programmazione Mediaset

Rete 4 manda in onda il film Se mi lasci non vale, alle 21.20. La classica commedia degli equivoci, con protagonisti due uomini che, lasciati dalle loro compagne, architettano una vendetta elaboratissima. Tuttavia, sono tanto maldestri da fallire ogni tentativo di portarla a termine.

Canale 5 trasmette tre nuovi episodi in prima visione del medical drama New Amsterdam, a partire dalle 21.14. In ordine di trasmissione, vanno in onda l’episodio 10, stagione 3, intitolato Scelte radicali. Quindi l’episodio 11, sempre della stagione 3, dal titolo Calo di pressione. E poi, l’episodio 12 intitolato Quando crolla tutto.

Su Italia 1 è proposto dalle 21.22 Hunger Games, il primo film della trilogia tratta dai libri di Suzane Collins. Nel cast, Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson. In un mondo distopico, una guerra civile ha portato al potere un dittatore malvagio. Il quale, per assicurarsi che non scoppino altre rivolte, ha istituito un reality-show crudele. I protagonisti sono giovani selezionati ogni anno dai 12 distretti in cui è suddivisa la nazione, costretti a uccidersi l’un l’altro finché non resti vivo solo un vincitore.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La 7 trasmette The Royals revealed – I segreti della Corona alle 21.15. Un documentario storico sulle vicissitudini della famiglia Reale Inglese. Tra successi e matrimoni, disastri e tragedie come quella di Lady Diana. Il documentario è curato e realizzato da Ben Cole.

Su TV8 alle 21.30 è in onda Un amore di testimone (titolo originale Made of Honor). Nel cast figurano star come Michelle Monaghan, Patrick Dempsey, Kevin McKidd. Un ricco e affascinante playboy scopre di essere innamorato della sua migliore amica. Purtroppo, se ne accorge solo quando lei parte da sola, diretta in Europa. Si decide a dichiararsi al suo ritorno, ma per allora, ha un’amara sorpresa: si è fidanzata con uno scozzese, e sta per sposarsi.

NOVE propone il film Nome in codice: Broken Arrow, a partire dalle 21.25. Vic e Riley sono legati nella vita privata e sul lavoro. I due piloti militari devono collaudare il bombardiere B3 Stealth; un nuovo mezzo dell’aviazione armato con due testate nucleari, chiamate “Broken Arrow”. Qualcosa va storto, e una talpa tra gli organizzatori della missione rischia di mettere a rischio l’operazione, e la vita di Vic e Riley.

Stasera in tv 22 giugno 2021 – I film in onda su Sky Cinema

Infine, due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema

Sky Cinema Canale 313 propone Dunkirk, alle 21.14. La rocambolesca operazione Dynamo, ovvero l’evacuazione da parte delle truppe alleate della striscia di terra contesa con i Tedeschi a Dunkirk. E’ raccontata nel film del regista Christopher Nolan.

Sky Cinema Canale 303 trasmette infine alle 23.05 il primo film della trilogia, sempre di Cristopher Nolan, dedicata al supereroe Batman: Batman Begins. La trasformazione del miliardario Bruce Wayne in una delle icone pop più note del mondo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it