I Signori del calcio, parla Paulo Dybala


iIl protagonista di puntata su racconta a 360 gradi


Dybala parle di se stesso e racconta qual è la sua più grande aspirazione. “Un giorno che sogno da quando sono ragazzino è arrivare in Nazionale. Penso che ogni giocatore lo voglia, sarebbe un sogno indossare la maglia dell’Argentina, lo sarebbe ancora di più  se lo posso fare davanti a tutta la gente in Argentina. Penso che l’attacco dell’Argentina è molto forte e meritano di stare lì. Messi è il giocatore più forte al mondo, poi Higuain, Aguero, Lavezzi sono arrivati in Finale di Coppa del Mondo e quindi è un privilegio per loro e meritano di stare lì e non si rilassano per quello che han fatto, continuano a fare bene. Poi, Tevez, che non era stato convocato, merita  pure  di stare in Nazionale per quello che sta facendo con la Juventus. Poi ci sono i ragazzi come Icardi, Bieto che stanno facendo benissimo nella loro squadra, ma con tutti i giocatori che sono lì è difficile arrivarci.

E, a proposito, delle parole del CT della Nazionale Antonio Conte: Mi ha fatto molto piacere, perché il Mister della Nazionale Azzurra è importantissimo, l’Italia ha vinto 4 mondiali, più dell’Argentina, però io mi sento più argentino, voglio vestire la maglia dell’Argentina e voglio continuare così.

Paulo Dybala

Alla domanda: quanto vale Dybala? risponde così: Penso che il valore del mercato lo mette la squadra che ti prende, sono loro che decidono quanto vali, poi ovviamente il Presidente vuole prendere il prezzo più alto possibile, questo è logico, ma il prezzo lo decide la squadra che ti prende.

Spagna, Inghilterra o Germania? Tanto la Spagna, quanto la Germania e l’Inghilterra sono uno dei campionati più importanti insieme all’Italia, quindi sarebbe molto dura giocare in tutti questi tre. In tutti e tre i Paesi ci sono grandissime squadre e sarebbe difficile sceglierne uno. Il calcio inglese è molto bello per come si gioca, il calcio spagnolo pure, non guardo tanto quello tedesco, ma negli altri due mi farebbe piacere giocare. Quando squadre forti guardano a me a me fa piacere, sarebbe bello un giorno giocare la Champions League per esempio.



0 Replies to “I Signori del calcio, parla Paulo Dybala”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*