Concerto del 1° Maggio: la parte serale


Il resoconto della parte serale del Concertone del Primo Maggio.


Come ogni concerto che si rispetti anche quello del Primo Maggio ha conservato per la sera i più grandi nomi della propria line up. Dopo l’intervento di Paolo Rossi, che diversi anni fa ha presentato un’edizione della manifestazione e che ha contestato il fatto che in Italia chiudano sempre più teatri, il primo cantante ad esibirsi è stato Enrico Ruggeri. Il cantautore milanese ha proposto “Il mare d’inverno”, brano portato al successo da Loredana Berté, “Hai ragione!” in duetto con Francesco Pannofino e “Contessa”. Prima di lasciare il palco Ruggeri ha voluto rivolgere un pensiero al pubblico presente in piazza: “Grazie ragazzi, sappiate che finché qualcuno sale sul palco voi non sarete mai soli”.

Tra gli altri artisti che si sono distinti citiamo Paola Turci (con “Mani giunte”, “Ti amerò lo stesso/Stato di calma apparente” e il nuovo singolo “Io sono“) e soprattutto J-Ax. Il giudice di The Voice è stato accolto in modo trionfale e ha offerto una performance piena di energia e divertimento. Questi i pezzi che ha proposto: “Il bello d’esser brutti”, “Uno di quei giorni”, “Gente che spera” (con Noemi), “Ribelle e basta” e “Domani smetto”. Il rapper però non ha solo cantato, ma ha anche espresso la sua opinione su alcuni temi caldi, come quello dell’immigrazione: “Perché se un italiano va all’estero è un cervello in fuga mentre uno straniero che viene da noi diciamo che ci ruba il lavoro?”, ma anche sulle donne che subiscono prevaricazioni in qualsiasi ambito, specie lavorativo. Al termine del set, J-Ax ha deciso di affiancare alla conduzione Camila Raznovich per il resto della serata.

Sul palco di piazza San Giovanni in Laterano abbiamo visto pure Irene Grandi che ha eseguito alcuni suoi successi come “Bruci la città” (al termine della quale la Raznovich ha commentato i fatti odierni di Milano: “Va bene protestare ma la violenza non porta a nulla”), la sanremese “Un vento senza nome”, un accenno di “Se mi vuoi” e infine “Bum bum”.

Il Concerto del Primo Maggio ha visto anche il ritorno dei Bluvertigo che hanno annunciato la pubblicazione di un nuovo singolo – che hanno eseguito – e di un disco di inediti: quest’ultimo però al momento pare essere ancora senza una data di uscita.

Sul finale è tornata Noemi che ha fatto cantare il pubblico sulle note di “Briciole”, “Sono solo parole/Don’t Get Me Wrong”, “Vuoto a perdere”.

Alla PFM invece il compito di chiudere il concertone, che quest’anno si è svolto senza colpi di scena o dichiarazioni sopra le righe.

Qui il resoconto della fase pomeridiana.



0 Replies to “Concerto del 1° Maggio: la parte serale”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*