RDS Academy 2: la prima puntata


Tutte le fasi del talent show di Sky Uno che cerca il nuovo speaker di RDS.


La puntata inizia con un breve video “speakerato” dalla vincitrice dell’anno scorso Giuditta Arecco. 

Vengono presentati i 3 giurati che sceglieranno gli 8 concorrenti che entreranno in accademia.

Si parte da Jacqueline, che proviene dall’Honduras e in 100 secondi sostiene un provino. Inaspettatamente la Pettinelli dice di essere pazza di lei, benché sia molto indietro con l’italiano. Per lei 2 sì, Cruciani le dice di no.

Ignazio è stato già vj a MTV per un paio d’anni, a 35 anni è rimasto senza lavoro ma è riuscito a trovarne un altro anche se non ha niente a che vedere con la musica e la radio. A Maffucci la prova non è piaciuta per nulla, ma gli dice di sì, la Pettinelli lo trova molto simpatico, Cruciani è spietato nei giudizi e lo boccia. Anna e Giuseppe hanno un piccolo diverbio.

Alessandro RDS Academy

Riuscirà Alessandro a strappare tre sì? Maffucci contesta il fatto che i concorrenti portino sempre notizie di studi provenienti dalle università americane. Cruciani ha molti dubbi: “La tua arroganza mi porta a dire sì”. E’ lui il primo concorrente ammesso.

Vengono velocemente mostrati alcuni provini di concorrenti bocciati.

Christian è un ragazzo 31enne che ha scritto un romanzo e l’anno scorso ha scoperto di avere 4 fratelli. Maffucci: “Non mi è piaciuta la tua prova ma mi sei piaciuto tu”, Cruciani gli riconosce caratteristiche positive, e passa anche per la Pettinelli che azzarda: “Secondo me lui vincerà”.

Christian RDS Academy

Orazio sostiene un provino che non convince nessuno dei 3 giurati. Largo allora a Marlen, che nei 100 secondi a sua disposizione parla di vampiri. Anna Pettinelli non ha apprezzato il modo di parlare molto impostato che ha utilizzato, ma è un tratto che può perdere con un po’ di lavoro. Ecco che allora la ragazza viene promossa.

Marlen RDS Academy

Anche Rolando vuole conquistare un posto nell’accademia e lo fa in un modo molto originale, proponendo un quiz sulle sue origini e finendo il provino con una piccola esibizione canora. Ha conquistato l’intera giuria e per questo entra in accademia. Fine primo episodio. Pubblicità.

Rolando RDS Academy

Inizia il secondo episodio di RDS Academy con il provino di Diletta, che nonostante sia carente sotto il profilo tecnico riesce a superare il turno. Lei, per inciso, ha partecipato ad una edizione del Grande Fratello.

Antonio durante i suoi 100 secondi a disposizione parla di quando anni fa ha incontrato i Green Day nell’albergo dove alloggiavano. Maffucci lo trova fresco nonostante il suo modo di parlare artefatto che irrita anche Anna Pettinelli, che è l’unica che gli dice no nel momento del verdetto.

Diletta RDS Academy

Melania fa già la speaker in un’emittente radiofonica piemontese e parla di sorprese in amore. Cruciani: “Hai fatto un compitino corretto”, Matteo e Anna non sono entusiasti ma la promuovono. Cruciani è indeciso ma alla fine le dice di sì.

Melania RDS Academy

C’è poi Giacomo, fonico in una radio ligure. Inizialmente va nel pallone, riprova ma si blocca nuovamente. L’emozione ha avuto la meglio su di lui.

Segue una carrellata di partecipanti bocciati: tra questi Matteo che sostiene un provino disastroso.

Riccardo entra nella stanza del provino ed inciampa. Attualmente fa il papà, mentre sua moglie lavora. Anna Pettinelli inorridisce sulla formula tanto odiata “ci ascoltiamo”. Cruciani e Maffucci lo promuovono, e anche Anna alla fine gli dice sì.

Riccardo RDS Academy 

Resta un ultimo posto a disposizione. Ci prova Francesca Romana D’Andrea, che vuole cantare, fare radio e diventare giornalista. Francesca, lasci qualcosa anche a noi? Grazie. Pettinelli: “Temo sia solo desiderosa di apparire in televisione”. Cruciani: “Lei è bella, e anche in radio fa comodo”. Alla fine viene promossa.

Francesca RDS Academy

La classe è stata formata. Lunedì prossimo inizieranno le lezioni.



0 Replies to “RDS Academy 2: la prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*