Rai – Sky, un discutibile connubio sempre più stretto


I personaggi più noti della piattaforma satellitare sono arrivati in Rai pieni di prestigio, di gloria e di "onori televisivi". A cominciare da Carlo Cracco fino a Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo ospite addirittura all'ultimo Festival di Sanremo. Ma quel che sta accadendo in questo scorcio di autunno televisivo sopra ogni previsione e lascia il telespettatore perplesso.


 Tre in particolare gli eventi che farebbero presupporre una nuova e misteriosa sinergia tra l’azienda di viale Mazzini e la piattaforma satellitare che fa capo a Murdoch.

Sabato scorso i telespettatori che si sono sintonizzati su “Che tempo che fa” hanno potuto seguire Paolo Sorrentino, accompagnato da Jude Law e da Silvio Orlando. Il premio Oscar debutterà su Sky Atlantic il prossimo 21 ottobre con la serie “The young Pope” nel cui cast ci sono proprio Jude Law nel ruolo del protagonista Papa Pio XIII e Silvio Orlando che interpreta il segretario di Stato Vaticano Angelo Voiello

Uno spazio lunghissimo nel corso del quale è stata fatta un’incredibile pubblicità alla serie in onda su una piattaforma in diretta concorrenza con la Rai.Edicola Fiore

Non passa neanche un giorno ed ecco Uno Mattina che si sofferma su “L’Edicola Fiore” programma in onda su Sky Uno ogni mattina alle 7:30 e su TV8 alle 8:00. Sono stati Franco Di Mare e Francesca Fialdini a fare un caloroso “in bocca al lupo” allo showman siciliano e al suo programma.

Infine è arrivata la notizia che noi vi abbiamo già dato in anteprima della presenza a “Dieci cose” di Alessandro Cattelan conduttore storico di X Factor e del programma “E poi c’è Cattelan” che tradizionalmente va in onda dopo la conclusione del talent show. 

Che sta succedendo? É per caso in atto una sinergia, dai misteriosi ed oscuri risvolti, tra le reti della Rai e quelle di Sky?

Fare pubblicità nelle proprie reti a programmi della concorrenza non dovrebbe essere consentito perché non è deontologicamente corretto.  Ma sembra che tutto questo venga puntualmente disatteso dalle reti Rai che ospitano oramai troppo frequentemente personaggi targati Sky. Persino La prova del cuoco di Antonella Clerici ha assoldato due “MasterChef” : Tiziana Stefanelli e Federico Ferrero vincitori della seconda e della terza edizione de talent show culinario di Sky Uno.mika casa mika

Last but not least c’è da segnalare l’arrivo su Rai 2 di Mika. L’ex coach di X Factor dal prossimo novembre sarà conduttore sulla rete gestita da Ilaria Dallatana di un programma a lui dedicato dal titolo “CasaMika.  Un titolo più simile ad un catalogo per la vendita di oggetti casalinghi che non ad una trasmissione musicale.  La rete considera questo one man show il gioiellino dei palinsesti autunnali e lo sta confezionando senza badare a sforzi di qualsiasi genere.

Sono troppi gli indizi che fanno pensare ad un comportamento a dir poco singolare tra Rai e Sky. È in particolare l’azienda di viale Mazzini che attinge a piene mani dai canali del signor Murdoch, ospita i suoi personaggi, li accoglie con tutti gli onori e li fa diventare delle vere e proprie star televisive.

masterchef italia 6Come dimenticare i recenti approdi di Carlo Cracco nei contenitori festivi di Raiuno a cominciare da L’Arena. E come non meravigliarsi dinanzi ad un Antonino Cannavacciuolo che sul palcoscenico del Teatro Ariston ha potuto inebriarsi di una platea infinitamente più ampia di quella dei Masterchef ai quali partecipa. {module Pubblicità dentro articolo}

Sky, con una incrollabile capacità comunicativa, riesce a conferire ai propri programmi una “grandeur” inarrestabile. Gli ascolti vengono esaltati e il successo è amplificato anche se si tratta solo di qualche centesimo di share in più.  Mai una nota negativa. Forte di queste premesse, ogni personaggio Sky riesce a conquistare una vita propria al di fuori dei programmi ai quali partecipa. Per motivi che, attualmente, ci sfuggono, la trovano quasi sempre, sulle reti di viale Mazzini.

Quanto sta succedendo in Rai ha davvero dell’incredibile.  È vero che la vita televisiva ci ha insegnato a non meravigliarci più di nulla. Ma questa volta si stanno superando i limiti.



0 Replies to “Rai – Sky, un discutibile connubio sempre più stretto”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*