Tv dei ragazzi: troppo sfruttato il marchio Violetta


Lo sfruttamento intensivo del marchio legato alla nota serie tv


                                                                  

Il costo è contenutissimo ma l’attenzione verso il marchio sta diventando decisamente eccessiva e disarmante. Violetta Music Adventure è un’app che permetterà a tutte le V-lovers di immedesimarsi nel ruolo di Violetta, entrare nella sua casa e nel famoso Studio On Beat, entrambi riprodotti fedelmente grazie a una grafica accattivante. Inoltre si offre la possibilità di incontrare i personaggi più amati della serie trasmessa da Disney Channel.

L’app è rivolta alle bambine dai 6 ai 12 anni. Il gioco consiste di una serie di “missioni” da portare a termine insieme con i protagonisti della serie tv e permette di curiosare nel mondo di Violetta. Inoltre le V-lovers potranno cimentarsi anche in un mini game musicale in cui mettere alla prova il proprio talento e suonare sulle hit di Violetta. L’app è concepita per sessioni di gioco così lunghe da riuscire a salvare i progressi automaticamente anche in caso di spegnimento del dispositivo.

{youtube}5yA_EoaTjsY{/youtube}

Gli innumerevoli ambiti nei quali il brand Violetta si sta sviluppando in realtà rischiano di bruciare rapidamente questo prodotto, sfruttandone solo gli aspetti commerciali e consumistici, trascurando invece ogni possibile ricaduta positiva sul giovane pubblico.

Appare chiaro che le V-lovers sono diventate per il mercato un preciso genere di consumatrici a cui rivolgere l’attenzione e di cui approfittare finché il gradimento dura, senza considerare che si tratta di bambine in età compresa tra i 6 e i 12 anni. Operazioni commerciali come questa sanno di sfruttamento e manipolazione.

Sarebbe auspicabile una maggiore attenzione verso una fascia di età delicata e caratteroizzata da una grande fragilità emotiva. Un problema che dovrebbe essere affrontato perchè il settore della pubblicità rivolta ai bambini non può assolutamente passare in secondo piano.



0 Replies to “Tv dei ragazzi: troppo sfruttato il marchio Violetta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*