Settimana tv | dal 19 al 25 maggio | Il meglio e il peggio della programmazione


Settimana dal 19 al 25 maggio. Il meglio e il peggio della programmazione. Bene il Capitano Maria. Seconda giovinezza per i talk, tranne M di Santoro


Beh in questo periodo Milly si è presa la soddisfazione di superare in più di un’occasione Maria De Filippi. E a distanza di diverse stagioni ha dimostrato che il format del suo programma tiene il passo coi tempi.
La settimana di Raiuno è stata sugli allori grazie alle imprese del Capitano Maria, una fiction che è piaciuta, con una Vanessa Incontrada consacrata ormai come una beniamina del pubblico della rete ammiraglia. Pure Fabio Fazio si è difeso bene, mentre il film tv Prima che la Notte e la fiction La Mafia Uccide solo d’Estate hanno fatto quanto nelle previsioni. Nulla di più.

Il Capitano Maria si è presa la soddisfazione di battere nettamente in sovrapposizione il Grande Fratello, che nonostante il trash e le critiche si appresta a portare a casa una stagione più che positiva dal punto di vista degli ascolti. E a Mediaset è quello che più conta, visto che si tratta di una tv commerciale senza gli introiti del canone.

A proposito di Canale 5, l’altro programma che si avvicina al 20% è Vuoi Scommettere? con Michelle Hunziker. Anche se – va detto – che già alla seconda apparizione è in calo di ascolti, rispetto alla puntata d’esordio. Mentre su Italia 1 le Iene Show non perdono colpi e restano sempre uno dei programmi migliori della stagione televisiva. Invece non decolla Scanzonissima su Raidue, così come Quelli che… dopo il tg.

Veniamo ai talk, che sono tutti in ripresa, come se vivessero una seconda giovinezza. Sicuramente la situazione politica attuale è una manna dal cielo per i programmi di attualità. Corrado Formigli può brindare in coppa di champagne: giovedì scorso ha fatto registrare una media dell’8,4% di share. Addirittura più di Giovanni Floris che con diMartedì è il talk in prima serata più visto su La7. Nell’access prime-time continua a macinare ascolti Lilli Gruber, sempre al top. È andato benissimo questa settimana Enrico Mentana con le sue ormai famose maratone. Si è difeso bene anche Stasera Italia che in un paio di serate è andato in onda in prima serata su Retequattro. Mentre appare in crescita #Cartabianca. Su La7 Non è l’Arena si mantiene in quota (6,5%), su Rai3 Un Giorno in Pretura sfiora il 5% e su Rete4 Il Terzo Indizio fa il 4,5%.

Chi invece soffre non poco il mal di share è Michele Santoro. Il suo M non si schioda da quel 3% che non è un buon biglietto da visita né per la prima serata di Raitre né per il Teletribuno.



0 Replies to “Settimana tv | dal 19 al 25 maggio | Il meglio e il peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*