Connect with us

Reality Show

Eccezionale Veramente, la diretta della quarta puntata

Tutti i comici che si sono esibiti nel corso della quarta puntata del talent di La7

Pubblicato

il

Tutti i comici che si sono esibiti nel corso della quarta puntata del talent di La7
Condividi su

{module Pubblicità dentro articolo}

Il conduttore inizia spiegando il funzionamento dello show: del resto, a quanto ci risulta, questa è stata la prima puntata registrata. Quando entra il quarto giudice, Cirilli entra nel dettaglio nell’illustrargli il proprio ruolo: non può sosoendere la performance, ma può essere decisivo per far superare il turno ai concorrenti e, infine, ne potrà ripescare uno.

ev 7 aprile hermes titina

Si comincia con un duo: Hermes e Titina. Giocano sugli stereotipi delle coppie: buona l’interazione. Non a caso, Abatantuono ne sottolinea subito il ritmo. Passano.

 

ev 7 aprile eva benedetti

Si prosegue con Eva Benedetti, che propone uno sketch sui negozi gestiti da cinesi. Mette in scena un dialogo con un negoziante a cui chiede un pelapatate. C’è molto mestiere, e anche se le battute sono deboli, passa. La Lucarelli aveva bloccato l’esibizione.

 

ev 7 aprile antonio guido

Il prossimo è Antonio Romeo. Si presenta come Antonio Corso, autista dell’Atac: mentre guidava, dice, una ragazza ha avvisato la madre di essere incinta. Però senza sapere di chi: la gente è talmente tanta, che non riusciva a girarsi.

Per Abatantuono si tratta di un insieme di barzellette unite tra loro: manca il racconto. Passa comunque.

 

ev 7 aprile massimiliano sirico

Massimiliano Sirico è un  mimo vestito da supereroe: il suo movimento diviene commento alle parole fuoricampo. Il ragazzo si distingue da quanto i giudici hanno visto finora: è per tutti si.

 

ev 7 aprile flavio furian

Ruffini ride di gusto con Flavio Furian, che impersona una sorta di direttore di casinò. Le sue battute su divaricatore per gambe e l’associazione bottiglia-Cicciolina spingono la Lucarelli a premere il pulsante per fermare l’esibizione. Ne nasce un dibattito sulla volgarità: Ruffini e Abatantuono tengono il comico in gara.

 

ev 7 aprile alti bassi

Gli Alti&Bassi inscenano uno sketch imitando Luca Giurato e Al Bano. A margine, Giurato somiglia a Maroni. Non ce la fanno. Da sottolineare che finora Boldi non ha proferito parola.

 

ev 7 aprile efisio sergi

Efisio Sergi porta in scena un santone: Abatantuono e Ruffini lo stoppano. Per la Lucarelli invece, ci sono delle potenzialità: ha bisogno però di un autore, perché il testo “fa schifo”. Ce la fa.

Leggi anche --->  GF Vip 7 diretta 31 ottobre: Alfonso Signorini sulle coppie Antonino-Giaele, Edoardo-Antonella

 

ev 7 aprile ceccovecchi storti

Prima della pubblicità, clip di Dario Fo. Dopo il break, si riparte con la coppia Ceccovecchi e Storti, che improvvisano sul momento. Chiedono una parola ai giudici e un luogo a Boldi, per poi costruire il pezzo all’istante; in più, lo fanno in rima. Passano il turno.

 

ev 7 aprile mauro tarantini

Mauro Tarantini racconta del suo matrimonio con Immacolata, cattolica illibata come gli aveva raccomandato la mamma: ricicla la battuta cliché della prima notte di nozze in cui, appena nudi, si scopre che “lei ce l’aveva più lungo del mio”. Lucarelli e Abatantuono dicono si.

 

ev 7 aprile antonio esposito

Antonio Esposito mima i segni zodiacali. Boldi gli suggerisce di tenere presente il suo personaggio, ma ripensandosi come clown per bambini. La prima manche si conclude con lui, che però termina la sua partecipazione nel programma.

I comici che hanno superato il turno entrano in scena: la giuria ha 30 secondi per votare. Questa sera comunque, la tensione tra Lucarelli e Ruffini è ad alti livelli: i due non fanno che battibeccare. Lei gli dà del volgare; lui le risponde che lo reputa un complimento, in quanto il termine deriva da “vulgus”, cioè popolo. E la Lucarelli, come se invece sparare a zero su Ruffini non fosse pure altrettanto scontato, lo “accusa” di demagogia. 

Ad ogni modo, questa è la classifica delle prima manche, partendo dal quinto posto a salire: Mauro Tarantini, Flavio Furian, Max Sirico, Hermes e Titina, Ceccovecchi e Storti. A differenza delle puntate precedenti, non abbiamo visto i tre giudici assegnare i propri voti a ciascun concorrente.

ev 7 aprile valentina calabrò

La seconda manche viene aperta da Valeria Calabrò, vestita da danzatrice del ventre. Per la Lucarelli manca tutto, dalla presenza scenica ai testi. Tre no.

 

ev 7 aprile yurij mascherpa

Yurji Mascherpa  sorprende con la pazzia del suo personaggio: fa ridere anche se non si capisce dove vada a parare. Passa.

 

ev 7 aprile luca anselmi

Luca Anselmi è un monologhista: racconta come ha cercato di abbordare una ragazza brasiliana, riuscendoci alla fine con una richiesta spietatamente diretta. Chiaramente per lui tre minuti sono pochi: ha bisogno di maggior tempo per essere più efficace. Ottiene comunque il consenso per andare avanti.

Leggi anche --->  Summer Job, il primo reality show italiano lanciato da Netflix

 

ev 7 aprile viola francesca

Viola e Francesca invece, vengono stoppate all’unanimità. 

 

ev 7 aprile marco levi

Chitarra in spalla, Marco Levi si esibisce con una breve canzone sul sesso. Accede al turno successivo.

 

ev 7 aprile luca raz

Dopo una vita da mimo in silenzio, Luca Razzini ha deciso di dire tutto: punta sui giochi di parola. Più che comico, il suo esperimento viene giudicato da teatro off. Tre no. La telecamera lo inquadra nel dietro le quinte, piuttosto arrabbiato per il responso.

ev 7 aprile filippo attilio

Filippo e Attilio ricordano Fazio e Saviano in Vieni via con me: leggio davanti, si scambiano battute. Abatantuono augura loro di crescere perché la formula è già vista e le battute già sentite. Tre no.

 

ev 7 aprile vito carrer

Vito Carrer ripropone il cliché delle donne alle prese con i saldi: nonostante questo, prende tre si.

 

ev 7 aprile clara campi

Ultima in scaletta, Clara Campi. La comica porta un pezzo sulla sessualità da un punto di vista femminile. Appena però accenna al fatto di avere la condanna di saper fare bene sesso orale, il pubblico inizia a fischiare.

La Lucarelli loda il coraggio, perché è riuscita a parlare di un simile argomento senza essere volgare. Per Boldi, che viene da anni di cinepanettoni e scorregge, la Campi ha tentato una “scorciatoia” per attirare l’attenzione. Ne nasce una diatriba tra la Lucarelli e  Ruffini, che adesso rinfaccia alla collega di aver tacciato chunque di volgarità. Comunque la ragazza passa, perché anche Abatantuono la sostiene.

Terminata la seconda manche, si passa ai voti. Anche questa volta però, non ce ne viene mostrata l’assegnazione. Ecco dunque i nomi dei comici che vanno alla semifinale: dal quinto posto a salire, Marco Levi, Yurij Mascherpa, Massimiliano Sirico, Hermes e Titina, Ceccovecchi e Storti. Massimo Boldi ripesca Filippo e Attilio.

La puntata si conclude qui, con diversi minuti di anticipo rispetto a quella di giovedì scorso.


Condividi su

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it