Connect with us

Reality Show

Nudo e Crudo DMAX propone il reality estremo in prima serata

Un uomo nudo, completamente solo e senza mezzi di sussistenza, dovrà sopravvivere in ambienti estremi ed infestati di animali selvatici.

Pubblicato

il

Nudo e Crudo DMAX
Un uomo nudo, completamente solo e senza mezzi di sussistenza, dovrà sopravvivere in ambienti estremi ed infestati di animali selvatici.
Condividi su

Nudo e Crudo è il nuovo reality estremo proposto da DMAX, canale 52 del DTT, in prima serata a partire da domenica 12 aprile. Si tratta di una sfida di sopravvivenza con protagonista un solo uomo e una sola donna.

Lasciato solo nei luoghi più impervi e inaccessibili, il concorrente unico deve trovare il modo di sopravvivere e di non essere sbranato dalle belve affamate di cibo che popolano la zona.

Nudo e Crudo DMAX – come funziona il reality

Il format è davvero estremo. Innanzitutto il protagonista, o la protagonista, devono vivere per un determinato numero di giorni nudi in luoghi pieni di pericoli senza avere nulla a propria disposizione, se non qualche oggetto. C’è il pericolo di essere aggrediti da animali selvaggi, di non trovare cibo, di fare incontri che potrebbero mettere a repentaglio la stessa vita del protagonista estremo.

Naturalmente prima di affrontare un’esperienza così pericolosa, il concorrente o la concorrente, viene addestrato alla sopravvivenza.

Il primo obiettivo è di schivare incontri con leoni, leopardi e predatori come ad esempio le iene. Inoltre bisogna far fronte alla fame e cercare con i pochi mezzi a disposizione di uccidere animali per nutrirsi. Ma spesso i concorrenti sono costretti a mangiare anche animali disgustosi come ad esempio ragni e insetti vari.

Leggi anche --->  GF Vip, Sara Manfuso lascia il gioco dopo il caso Bellavia: "Non siamo tutti delle brutte persone"

Nudo e Crudo DMAX Luke McLaughlin

Nudo e Crudo DMAX – primo episodio con Luke McLaughlin

Il protagonista del primo episodio Luke McLaughlin è una vera e propria star nel settore della sopravvivenza estrema. Infatti ha alle spalle già altre esperienze simili. Una volta si è avventurato nelle terre desolate del Sudafrica riuscendo a sopravvivere tra iene, leoni e leopardi. Un’altra volta ha superato una sfida in Namibia di 21 giorni e di 41 in Colombia. È sopravvissuto mangiando insetti e talvolta uccidendo animali nutrendosi naturalmente della loro carne.

32 anni proveniente dalla Carolina del Nord, Luke McLaughlin si può considerare un volto noto della serie Naked and Afraid. Questo infatti è il titolo originale del reality estremo prodotto e trasmesso dal gruppo Discovery.

I telespettatori si renderanno conto che a mancare davvero al protagonista di puntata è soprattutto una persona con cui scambiare qualche parola. Molto spesso infatti Luke McLaughlin parlando tra sé, dirà che gli mancano moltissimo suo padre e la sua ragazza. Ad un certo punto è talmente grande la solitudine che si ritrova ad accarezzare la pelle di una iena morta.

Lo sconforto del protagonista

I momenti più difficili sono anche quelli in cui c’è carenza di cibo. McLaughlin infatti mangia in una settimana cibo equivalente a 400 calorie. Si pensi che il corpo di una persona normale ne richiede almeno il doppio in una sola giornata.

Per lui sarà festa quando riuscirà a catturare animali come ad esempio uno scoiattolo o, magari, un’antilope di medie dimensioni, riuscendo ad abbatterla con pietre contundenti o frecce costruite in maniera artigianale.

Leggi anche --->  Grande Fratello Vip 6 ottobre, diretta: Sara Manfuso attacca il programma e Alfonso Signorini

Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it