Domenica In 2019 – Conduce Mara Venier : la recensione


Domenica In 2019. Riflessioni e analisi critiche sulla prima puntata del contenitore domenicale condotto da Mara Venier.


Domenica In  –   la Recensione:

Lo schema è immutato. La familiarità e la sobrietà, cifre caratteristiche dell’intrattenimento di Mara Venier, sono state evidenti, forse ancor più che nella precedente edizione, in questa prima puntata di Domenica In 2019/2020 andata in onda il 15 settembre su Rai 1.

La padrona di casa ha voluto conservare uno stile amichevole e friendly nelle chiacchierate con ospiti che si sono avvicendati nel corso delle tre ore e mezza di diretta.

Una diretta costellata purtroppo da alcuni inconvenienti tecnici e da un chiacchiericcio di fondo che la Venier ha più volte sottolineato, invitando il pubblico e coloro che erano ai margini dello studio a non parlare durante la diretta.

Niente gossip voyeuristico nell’intrattenimento di Domenica In. La Venier ci tiene a mantenere uno stile elegante e di classe, grazie agli ospiti che si avvicendano settimanalmente nello studio.

Nel programma era compresa una lunga intervista a Romina Power. La Venier ha voluto l’ex compagna di Al Bano perché la ritiene una sorta di portafortuna per l’esordio delle sue trasmissioni. Lo spazio dedicato è stato lunghissimo. Ci sono stati un collegamento con la figlia Cristel ed una serie di “carrambate”, tra cui l’arrivo in studio dell’ostetrica di Romina Power. La “carrambata” ha assunto un’atmosfera tragicomica quando la Power ha parlato della donna come se fosse morta, mentre era viva e vegeta e la Venier l’ha presentata con grande meraviglia e imbarazzo della sua ospite.

Mara Venier Intervista Romina Power

La mancanza assoluta di gossip ed il taglio da intrattenimento soft sono stati evidenti soprattutto nella chiacchierata con Giulia De Lellis. L’influencer ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne, ha presentato il suo libro dal titolo “Le corna stanno bene su tutto – ma io stavo meglio senza“.  La De Lellis ha raccontato il tradimento dell’ex fidanzato ma senza ansie da trash.

La Venier non ha accentuato curiosità e voyeurismo e, come sorprese, le ha fatto trovare due filmati, uno da parte della nonna, l’altro da parte della nipotina. Si è notata a questo punto la meraviglia dell’ospite, alla quale la Venier ha risposto di sfuggita: «noi badiamo agli affetti».

Da sottolineare l’intervento credibile di una Gabriella Germani particolarmente in stato di grazia.

Sugli affetti ha puntato anche la lunga intervista con Amadeus ad inizio puntata. Il futuro conduttore di Sanremo 2020, ha accennato a qualche anticipazione sulla prossima edizione del Festival. Ma la Venier ha invitato in studio anche la moglie Giovanna Civitillo ed il figlio. Insomma i valori familiari sono stati al centro dell’esordio della nuova Domenica In.

Non sono mancate le solite promozioni, sia televisive che cinematografiche. Invece è apparsa del tutto fuori contesto Orietta Berti, nuova presenza fissa dell’edizione attuale di Domenica In. La cantante non ha ancora trovato una sua collocazione. E questo potrebbe penalizzare un programma che invece nasce, in questa nuova edizione, sotto i migliori auspici.



0 Replies to “Domenica In 2019 – Conduce Mara Venier : la recensione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*