Connect with us

Soap e serie tv

Jude Law alla festa del cinema di Roma: fare il Papa è bello ma stancante

L'attore, a Roma, è stato protagonista di un incontro all'interno della kermesse cinematografica della Capitale

Pubblicato

il

L'attore, a Roma, è stato protagonista di un incontro all'interno della kermesse cinematografica della Capitale
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

{module Google ads}

Dovrebbero essere “incontri ravvicinati con il pubblico” ma Law – il sorriso maschile più bello dell’edizione n.10 dell’evento capitolino – è stato più che avaro con i suoi fan. Quelli che lo hanno potuto vedere hanno dovuto pagare il biglietto per assistere all’intervista che nell’immensa Sala Sinopoli, gremita di pubblico e addetti ai lavori, gli ha fatto Monda. Ma per gli altri assiepati da ore dietro le transenne, niet.

Il fascinoso Jude – inglese, 43 anni, cinque figli, molte liaison e quel nome che i genitori scelsero per lui prendendolo da “Hey Jude” dei Beatles – ha schivato il red carpet, infilandosi nell’Auditorium di Piano da un ingresso laterale e appalesandosi ai suoi appassionati paganti in giacchino di pelle nera, t-shirt grigia e pantaloni in tinta. Vedergli la faccia, dalla sconfinata platea e dai lontani palchi della Sala Sinopoli? Difficile perché nessuno ha installato telecamere a circuito interno che rimandassero il suo sguardo fascinoso, le sue espressioni, sullo schermo della location. Dunque il due volte candidato all’Oscar (per “Il talento di Mr. Ripley” e per “Ritorno a Cold Mountain”) è rimasto una silhouette lontana dagli spettatori, seduta su una poltrona rossa sistemata insieme a quella di Monda sull’enorme palcoscenico.

E nemmeno quanto ha detto è riuscito a ritagliare la sua personalità da vicino. Alle domande dell’intervistatore ha risposto in modo spesso tecnico e comunque sempre “politically correct”. Poche parole, dunque, sul set che lo sta impegnando nella Capitale.

Sul set di The young pope

Law è protagonista diThe young pope”, serie tv diretta da Paolo Sorrentino che andrà in onda il prossimo anno su Sky. Lo contorna un cast internazionale che conta tra l’altro Diane Keaton nel ruolo di una suora. Jude è Pio XIII, un pontefice latinoamericano uscito dalla fantasia di Sorrentino e degli sceneggiatori. Monda cerca di saperne di più e gli chiede che cosa pensa di Sorrentino e il film che si è divertito maggiormente a girare. “Sono fortunato perché mi diverto in tutti i film. E se così non fosse dovrei chiedermi il perché. Sorrentino l’ho sempre ammirato e ancora di più dopo aver visto La grande bellezza. Dicevo a tutti che avrei voluto lavorare con lui e dopo un mese mi è arrivata la proposta di questo ruolo. Da agosto sono a Roma, interpreto un pontefice americano. Non so cos’altro posso aggiungere…”. Monda lo incalza con un “ma è difficile fare il papa?”. E lui, che ha passeggiato nei giardini di Villa Medici indossando la veste e il cappello bianchi, ha risposto come riferito in apertura: “Bello ma faticoso perché per non rovinare l’abito sto tutto il giorno in piedi”.

L’incontro è stato intervallato dalle clip dei film di Law. La prima da “A.I, Intelligenza Artificiale” nella quale interpreta un androide gigolò. Com’è stato lavorare con Spielberg? “Era un film voluto da Kubrick, poi venuto a mancare. Per questo il progetto ci appassionò ancora di più: dovevamo realizzare bene una cosa che era di Kubrick poi passata in mano a un altro gigante, Spielberg, che mi affascinò quand’ero bambino, dopo aver visto Incontri ravvicinati. Io pensavo di essere un piccolo ingranaggio in una grande macchina. Invece mi ha stupito che il regista mi abbia chiesto di collaborare. Insieme abbiamo scelto il look del mio personaggio e mia è l’idea di farlo ballare”. Passano le clip dei due film che gli hanno fruttato la candidatura all’Oscar e la domanda è: c’è qualche scena che pensi di non aver recitato bene, che vorresti rifare? “In genere non guardo i miei film. Certo ora farei qualcosa diversamente, ma sono passati 15 anni…”. E di fronte a film storici o in costume (Wilde, Anna Karerina, Sherlock Holmes) come si prepara Jude Law?

Ancora sul set della serie tv destinata a Sky

E’ un viaggio interessante. Da giovane lavoravo più d’istinto, pian piano sono arrivato a comprendere che la parte più bella di questo mestiere è imparare un mondo sconosciuto, inserirsi in un periodo storico lontano. A volte però si esagera sul lusso di esplorare il personaggio. Dunque bisogna dosare i due elementi: la propria preparazione va bene, ma bisogna assecondare ciò che vuole il regista. In fin dei conti il film è del regista, noi attori siamo i suoi aiutanti”. Ma si sente a suo agio negli antipatici come Bosie, l’amante di Oscar Wilde, o nei simpatici come Watson, braccio destro di Sherlock Holmes? “A parte il fatto che rivedermi in Bosie mi fa arrossire, perché in una scena canto e io non so farlo, credo che anche nei cattivi bisogna trovare un equilibrio, così come nei buoni deve emergere un pizzico di cattiveria. Prendete il mio Karerin, in Anna Karenina. La pellicola tratta dal libro di Tolstoj vuol dimostrare la potenza dell’amore e alla fine anche il marito algido della moglie perduta si riscatta”. Ma che differenza c’è a lavorare con i cineasti inglesi, con i quali ha girato la maggior parte dei suoi lavori, e con quelli americani? “Quello che conta è il denaro, quanto ne hai, quanto ne puoi spendere. Alcuni film hanno dietro grande budget, studios importanti, romanzi famosi. Ma anche con mezzi limitati si può fare bene, perché sei consapevole che ogni cosa va affrontata con amore. Sai per esempio che una scena va girata in un giorno, e allora devi trovare la concentrazione e l’energia adatta”.

E dopo l’affermazione di totale dedizione al lavoro, il divo di The Grand Budapest Hotel si accomiata con qualche fotogramma dal film che predilige. Davvero una sorpresa, perché si tratta dell’unico film diretto, nel 1955, da quel grande attore che fu Charles Laughton. Si intitola “La morte sul fiume”, un rigoroso bianco e nero con Robert Mitchum e Shelley Winters. “Lo preferisco perché bilancia perfettamente realtà e finzione, cinema e teatralità”. E lo dice un Law che ha trovato la celebrità nel grande schermo ma che si è formato sulle tavole del palcoscenico.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lidia Lombardi, free lance dopo essere stata per 35 anni nella redazione del quotidiano "Il Tempo" dove ha ricoperto il ruolo di responsabile del servizio Cultura e Spettacoli dal 2001 al 2013. La sua più ferma convinzione professionale: il giornalismo non è per solipsisti, ma un lavoro d'equipe.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Il Cacciatore 3 episodi Decadenza e Quello che sei disposto a perdere – trama, cast, anticipazioni

Tutte le anticipazioni sulla seconda puntata della serie con protagonista Francesco Montanari.

Pubblicato

il

Il Cacciatore 3 Decandenza Rai 2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 propone oggi Il Cacciatore 3 con gli episodi i cui titoli sono rispettivamente Decadenza e Quello che sei disposto a perdere. Si tratta di una serie in quattro prime serate. L’appuntamento è alle 21:20 sulla seconda rete di viale Mazzini.

Le atmosfere sono drammatiche e thriller. La durata di ogni puntata è di 100 minuti circa. La produzione è italiana e l’anno di realizzazione è il 2021.

Il Cacciatore 3 Decandenza attori

Il Cacciatore 3 Decadenza e Quello che sei disposto a perdere- regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Davide Marengo. Protagonisti principali sono Saverio Barone e Andrea Elia interpretati rispettivamente da Francesco Montanari e Roberto Citran. Nel cast anche Francesca Inaudi nel ruolo di Francesca Lagoglio. Inoltre è presente anche Peppino Mazzotta che dà il volto a Nicola Calipari.

Le riprese si sono svolte in Italia, principalmente a Palermo e zone limitrofe. Alcune scene hanno avuto come set la città di Alghero in Sardegna. Infine altre scene sono state girate a Roma e in particolare ad Ostia.

Il Cacciatore 3 Quello che sei disposto a perdere dove è girato

Il Cacciatore 3 Decadenza – trama

L’arresto del boss Vito Vitale dona a Saverio un breve periodo di serenità, ma il magistrato torna presto a rinchiudersi nel bunker, ossessionato dall’indagine segreta su Aglieri e Provenzano. Paola comincia a lavorarci con lui.

Quello che sei disposto a perdere – trama

Saverio accetta di lasciare momentaneamente il suo rifugio per occuparsi della figlia qualche giorno. L’impresa si rivela però difficile, perché il lavoro chiama: la caccia al Biondo prosegue e, saputo che parteciperà ad un ricevimento, il Cacciatore organizza un piano che porterà in scena un nuovo interessante personaggio, l’imprenditore Fabrizio.

Il Cacciatore 3 Quello che sei disposto a perdere finale

Il Cacciatore 3 – il cast completo

Di seguito il cast della serie Il Cacciatore 3 e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Saverio Barone – Francesco Montanari
  • Andrea Elia – Roberto Citran
  • Paola Romano – Linda Caridi
  • Pietro Aglieri – Gaetano Bruno
  • Diego Navarra – Giorgio Caputo
  • Francesca Lagoglio – Francesca Inaudi
  • Leonardo Zaza – Marco Rossetti
  • Giada Stranzi – Miriam Dalmazio
  • Bernardo Provenzano – Marcello Mazzarella
  • Vito Vitale – Paolo Ricca
  • Nicola Calipari – Peppino Mazzotta
  • Davide – Danilo Arena

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Luce dei tuoi occhi: anticipazioni sesta puntata. Emma riuscirà a trovare sua figlia?

Tutti gli eventi che accadono nella sesta ed ultima puntata della serie interpretata da Anna Valle e Giuseppe Zeno.

Pubblicato

il

Luce dei tuoi occhi sesta puntata Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Canale 5 propone oggi la sesta puntata della serie tv Luce dei tuoi occhi. Si tratta di un thriller con atmosfere melò composto complessivamente da sei puntate ognuna della durata di un’ora e quaranta minuti.

Luce dei tuoi occhi sesta puntata attori

Luce dei tuoi occhi sesta puntata – regia, protagonisti, dove è girato

A firmare la regia è Fabrizio Costa. I protagonisti principali sono Emma Conti ed Enrico Leoni interpretati rispettivamente da Anna Valle e Giuseppe Zeno. Nel cast anche Bernardo Casertano nel ruolo di Davide Fabbris.

Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare a Vicenza nel comune di Brendola nel Veneto.

Dove eravamo rimasti

Nella lettera, Luigi ha confessato di avere investito Valentina con l’auto di Enrico. Dopo il funerale, Luca chiede ad Emma ed Enrico di nasconderlo fino a quando riuscirà a dimostrare la propria innocenza. Intanto, messo alle strette, Fontana confessa ad Enrico ed Emma di aver “comprato” Martina: ma non ha ucciso Luigi e non sa se Martina sia Alice.

Intanto Davide e Luisa si sposano; poco dopo Luca si presenta in commissariato, ed emerge la verità sul ritorno della Conti a Vicenza. Oltre a Luisa anche suo marito Davide scopre tutto, sgomento e deluso: Alice è anche sua figlia!

Anche in famiglia, Emma assiste alla reazione accesa del fratello Roberto e poi a quella delle sue ragazze: ora sanno di essere state scelte solo per la storia della loro nascita. La Conti però adesso crede in loro: presenteranno la loro coreografia al Festival. Ora Emma vuole solo abbandonarsi all’amore di Enrico ma riceve una telefonata che la turba.

Luce dei tuoi occhi sesta puntata dove è girato

Luce dei tuoi occhi sesta puntata – trama

Azzurra fugge portando con sé la piccola Cecilia. E se il motivo di un gesto così improvviso avesse a che fare con il furto di Alice?

Enrico ed Emma scoprono che era stata Azzurra ad occuparsi delle pratiche ospedaliere di Emma mentre era tra la vita e la morte dopo il parto. La polizia la cerca, ma è Emma a trovare Azzurra, che le racconta sconvolta il motivo della fuga: Roberto era stato con Luigi la notte in cui l’uomo è stato ucciso.

Roberto confessa l’omicidio ed anche la verità sulla vendita di Alice in cambio dei soldi che gli servivano per saldare dei debiti. Non sa dove sia ora, nessuno la sa giù. Un momento difficile per la famiglia e per Emma, che però ormai può contare sull’amore di Enrico. Dopo il successo della sua coreografia e delle ragazze, Emma si sofferma nel teatro vuoto: sua figlia potrebbe essere ovunque, eppure le sembra di intravederla proprio in quella ragazza che balla da sola sul palco vuoto.

La ricerca di Alice però non è definitivamente conclusa. Un colpo di scena finale potrebbe gettare Emma nello sconforto.

Luce dei tuoi occhi sesta puntata finale

Luce dei tuoi occhi – il cast completo

Di seguito il cast del film Luce dei tuoi occhi e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Emma Conti – Anna Valle
  • Enrico Leoni – Giuseppe Zeno
  • Davide Fabbris – Bernardo Casertano
  • Azzurra – Francesca Beggio
  • Luca Costa – Riccardo De Rinaldis Santorelli
  • Valentina Costa – Elisa Visari
  • Anita Guerra – Sabrina Martina
  • Miranda Leoni – Gea Dall’Orto
  • Sofia Romano – Rebecca Antonaci
  • Martina Fontana – Linda Pani
  • Alessia Lovato – Stella Maya Epifani
  • Roberto Conti – Luca Bastianello
  • Paola Conti – Paola Pitagora
  • Cecilia – Giulia Patrignani
  • Luisa Guerra – Maria Rosaria Russo
  • Mario – Vincenzo Vivenzio
  • Aurelio Fontana – Paolo Romano
  • Barbara Fontana – Valentina Valsania
  • Alessandro Fontana – Matteo Pagani
  • Luigi – Yari Gugliucci
  • Antonella – Carla Ferraro
  • Chiara Furlan – Sofia Pelaschier
  • Anna Ballarin – Julia Wujkowski
  • Marta (Nonna di Miranda) – Paola Sambo
  • Alberto (Nonno di Miranda) – Giancarlo Previati

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Imma Tataranni 2 episodio Mogli e buoi – trama, cast, finale

Anticipazioni della prima puntata della seconda stagione della serie con protagonista Vanessa Scalera.

Pubblicato

il

Imma Tataranni Mogli e buoi Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 propone oggi l’episodio Mogli e buoi che fa parte della seconda stagione della serie Imma Tataranni – sostituto procuratore. Il prodotto si compone in tutto di quattro puntate che la prima rete di viale Mazzini manda in onda il martedì in prime time alle 21:20.

Imma Tataranni Mogli e buoi attori

Imma Tataranni Mogli e buoi – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Francesco Amato. Protagonisti principali sono Imma Tataranni e Ippazio Calogiuri  interpretati rispettivamente da Vanessa Scalera e Alessio Lapice. Nel cast anche Massimiliano Gallo nel ruolo di Pietro De Ruggeri.

Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare a Matera in Basilicata. La produzione è di Rai Fiction in collaborazione con Ibc Movie e Rai Com. La serie è liberamente tratta dai romanzi di Mariolina Venezia i cui titoli sono Via del riscatto, Rione Serra venerdì, Maltempo, Come piante tra i sassi editi da Einaudi.

Imma Tataranni dove è girato

Imma Tataranni Mogli e buoi – trama

Valentina è ancora scossa per la separazione da Samuel e a nulla serve il viaggio organizzato da Imma a Parigi per distrarla. Solo Giovanni, un buffo compagno di scuola, sembra riuscire a calmarla.

Imma non fa a tempo a posare le valigie che riceve una chiamata: c’è stato un delitto. Angelo Saraceno, importatore di prodotti caseari dalla Basilicata negli Stati Uniti, è stato ucciso sui sentieri della transumanza e a trovare il cadavere è stato il procuratore capo Vitali, in vacanza con la sua famiglia nei boschi della Basilicata.

Imma indaga, orfana del maresciallo Calogiuri che dopo il bacio della festa della Bruna è “scappato” in missione all’estero. Ma ecco che Calogiuri torna e vorrebbe riprendere da dove aveva lasciato. Imma, pur essendo ancora affascinata da lui, è categorica: quel bacio è stato un errore, bisogna concentrarsi solo sul lavoro. E infatti la nostra PM, districandosi fra i rancori e le invidie dei vaccari, riesce a risolvere il caso.

Spoiler finale

Dopo il chiarimento, il rapporto di complicità professionale con Calogiuri sembra riallacciato.  Anche se involontariamente – e non senza qualche scintilla di gelosia – Imma getta il maresciallo nelle braccia della collega Matarazzo. E come se non bastasse, Pietro sembra voler cambiare vita, lasciare il lavoro in Regione e aprire un locale jazz nei possedimenti di famiglia.

Imma Tataranni finale

Imma Tataranni 2 – il cast completo

Di seguito il cast completo della serie Imma Tataranni 2 e i rispettivi personaggi interpretati

  • Imma Tataranni – Vanessa Scalera
  • Ippazio Calogiuri – Alessio Lapice
  • Pietro De Ruggeri – Massimiliano Gallo
  • Diana De Santis – Barbara Ronchi
  • Alessandro Vitali – Carlo Buccirosso
  • Jessica  Matarazzo – Ester Pantano
  • Dottor Taccardi – Carlo De Ruggieri
  • Laura Bartolini – Martina Catuzzi
  • Antonio Lamacchia – Nando Irene
  • Valentina De Ruggeri – Alice Azzariti
  • Sig.Ra De Ruggeri (Mamma Di Pietro) – Dora Romano
  • Sig.Ra Tataranni (Mamma Di Imma) – Lucia Zotti
  • Gabriele Vitali – Marcos Vinicius Piacentini
  • Giovanni Paolillo – Marco Todisco
  • Maria Moliterni – Monica Dugo
  • Manolo Pentasuglia – Paolo Sassanelli
  • Giulio Bruno – Pier Giorgio Bellocchio
  • Luigi Lombardi – Francesco Foti
  • Saverio Romaniello – Cesare Bocci

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it