Bitter sweet – ingredienti d’amore | puntata 26 giugno | il compleanno di Bulut


Bitter sweet - ingredienti d'amore | puntata 26 giugno | il compleanno di Bulut. Il bambino non si trova bene nella sua nuova famiglia affidataria.


Ma ci sono già tutti i presupposti perché la love story possa finalmente scoppiare. Intanto l’appuntamento per i fan di Bitter sweet- ingredienti d’amore è ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 14.45 su Canale 5.

Il piccolo Bulut, come abbiamo visto, nelle puntate precedenti, è sempre triste perché non è felice nella sua nuova famiglia. Ferit è notevolmente arrabbiato per aver dovuto cedere il 48% della sua azienda ad Hakan dopo che quest’ultimo e Demet hanno ottenuto l’affidamento del bambino. Per questi motivi Ferit non si reca a casa di Hakan e il bambino soffre di questa situazione. Ferit non si rende conto che il suo comportamento ferisce non solo se stesso, ma soprattutto Bulut.

Bitter sweet – ingredienti d’amore | puntata 26 giugno | trama

Nazli si divide tra il lavoro e le visite al piccolo Bulut, ma percepisce in lui la nostalgia dello zio che si rifiuta di andarlo a trovare. Ferit, infatti, evita la casa di Hakan e Demet a causa dei loro storici dissapori. Il compleanno del bambino, pero’, e’ alle porte e sarebbe un momento propizio per organizzare un incontro fuori dalle mura familiari.

Bitter sweet – ingredienti d’amore | cast e regia

Recitano i seguenti attori: Özge Gürel (Nazli), Can Yaman (Ferit Aslan), Hakan Kurtas (Deniz), Öznur Serceler (Fatosh), Ilayda Akdogan (Asuman), Balamir Emren (Engin), Necip Memili (Hakan) e Turks Turan (Alya). La regia è di Çağrı Bayrak.



0 Replies to “Bitter sweet – ingredienti d’amore | puntata 26 giugno | il compleanno di Bulut”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*