American Horror Story 1984 – su Fox dal 7 novembre il nuovo capitolo della serie cult

Tutte le anticipazioni sulla nona stagione della serie televisiva che è ancora in onda negli Stati Uniti dove si concluderà il 13 novembre prossimo.


American Horror Story 1984 arriva su Fox (canale 112 di Sky) in prima visione per l’Italia da giovedì 7 novembre. L’appuntamento è alle 21:25. Si tratta della nona stagione della pluripremiata serie antologica horror.

American Horror Story 1984 Emma Roberts

American Horror Story 1984 – la nona stagione su Fox dal 7 novembre

Questa volta però la serie è intitolata 1984 per omaggiare film come Venerdì 13, che viene citato esplicitamente nella serie, oppure Nightmare all’esordio proprio nel 1984. Inoltre possiamo anticiparvi che le atmosfere della nuova stagione sono caratterizzate dalle tinte slasher tipiche dei film horror in voga proprio negli anni ’80.

La location di American Horror Story (conosciuta ed abbreviata in AHS) è il campo estivo di Redwood. Qui si aggira un misterioso e pericoloso serial killer, Mr. Jingle che semina intorno a sé morte e terrore.

La serie è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti sul canale via cavo Fox dallo scorso 18 settembre e si concluderà il 13 novembre.

Gli episodi complessivi sono nove e la serie si concluderà, in Italia, il 2 gennaio 2020.

Ricordiamo che American Horror Story 1984 è stato scritto da Ryan Murphy e Brad Falchuk.

Gli attori che vi recitano in questa stagione sono Emma Roberts (Brooke Thompson), Billie Lourd (Montana Duke), Leslie Grossman (Margaret Booth), Cody Fern (Xavier Plympton), Matthew Morrison (Trevor Kirchner), Gus Kenworthy (Chet Clancy), John Carroll Lynch (Benjamin Richter), Angelica Ross (Donna Chambers) e Zach Villa (Richard Ramirez).

American Horror Story 1984 Zach Villa

American Horror Story 1984 – trama del primo episodio dal titolo Camp Redwood

Il primo episodio della nona stagione è diretto da Bradley Buecker. Il titolo originale coincide con quello programmato in Italia.

Siamo a Camp Redwood nel 1970 come prologo della serie. Durante la notte tre dei capigruppo stanno consumando un menage a trois, mentre gli altri stanno dormendo. Si avvicina una figura incappucciata con un mazzo di chiavi in mano che uccide brutalmente i tre capi gruppo.

Successivamente taglia un orecchio ad ognuna delle vittime e si allontana poi nel bosco. Il fine è di realizzare con le orecchie mozzate una collana: e siamo già nel più macabro degli aspetti che caratterizzano la serie.

Los Angeles 1984 la scena si sposta 14 anni dopo.

La scena si sposta a Los Angeles 14 anni dopo. Siamo nel 1984 e Brooke Thompson prende parte ad una lezione di aerobica. Qui conosce un ex campione olimpico a cui sono state tolte tutte le medaglie per uso di droghe. In questa occasione Brooke conosce anche Montana Duke un’aspirante ginnasta e l’attore Xavier Plympton.

Xavier annuncia di essere stato investito del ruolo di capogruppo al campo estivo Camp Redwood. Il luogo si trova fuori città e con questo espediente si allontana da Los Angeles per il resto dell’estate. Il fine è anche di disertare la gran folla che si radunerà nella città in vista delle Olimpiadi.

Brooke viene poi a sapere che in città si sono verificati efferati omicidi attribuiti tutti ad uno psicopatico chiamato Night stalker. Xavier a questo punto propone al gruppo di seguirlo. Accettano tutti ad eccezione di Brooke, che giustifica la sua decisione con gli impegni universitari.

Proprio quella notte Brooke viene assalita in casa sua dal Night stalker e fortunatamente riesce ad avere salva la vita per l’arrivo immediato della polizia.

Non vi anticipiamo oltre, per scoprire il finale dell’episodio sintonizzatevi su Fox canale 112 di Sky il 7 novembre alle 21:25.



0 Replies to “American Horror Story 1984 – su Fox dal 7 novembre il nuovo capitolo della serie cult”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*