Il Gran premio dell’antica Roma History racconta la storia dello schiavo Scorpus


History trasmette la miniserie che racconta la storia dello schiavo Scorpius venerato come un dio per i suoi successi.


Il gran premio dell’Antica Roma è il titolo della docu-fiction in due parti in onda su History in due puntate. Dopo la prima puntata di mercoledì 22, questa sera, giovedì 23 aprile alle 21.00 sul canale 407 di Sky, va in onda la seconda. Ambedue sono in prima visione assoluta.

La serie è all’interno della programmazione Roma: la settimana imperiale.

Il Gran premio dell’antica Roma History – trama

Prodotta dalla ZDF, la docu-fiction ricostruisce l’affascinante storia di Flavius Scorpus, schiavo, nato probabilmente in Europa orientale e arrivato giovanissimo a Roma. Lo schiavo ha conquistato la sua libertà col sudore versato come auriga nel Circo Massimo. Il suo nome è destinato a passare alla storia.

Scorpus divenne uno degli aurighi più famosi e riuscì a conquistare oltre 2.000 vittorie nel circo.

Nella pista del Circo Massimo Scorpus ha conquistato, sotto l’ala protettrice di Domiziano, una fama tale che perfino Marziale lo ha ricordato nei suoi versi. Una parabola avventurosa, caratterizzata da una incredibile successione di successi.

Infatti, in oltre 10 anni di gare, le performance dello schiavo auriga Scorpus lo hanno portato agli onori ed alla gloria. Ma anche alla ricchezza. Molto presto è stato venerato come una divinità, osannato in ogni parte dell’impero.

Ed ha guadagnato una quantità di oro stimata, secondo gli studiosi, in circa 15 miliardi di euro moderni. Il divo delle corse è rimasto ucciso nel 95 d.C. durante una delle gare che, in passato aveva dominato sempre con coraggio. Quella volta, però, gli è stata fatale. Alla sua morte si verificò un vero e proprio isterismo collettivo che ne ha ancora amplificato la gloria.

Tante le curiosità raccontate da archeologi e storici: le difficoltà tecniche che gli aurighi dovevano fronteggiare per tenere il controllo dei quattro cavalli nel corso della gara; la composizione delle squadre (rossa, azzurra, verde, bianca) e l’organizzazione dei loro stabula (stalle). E ancora: le complesse regole dei giochi (Ludi) che muovevano una quantità di denaro paragonabile al mercato del calcio o della Formula Uno, il merchandising in vendita nelle botteghe del circo, le maledizioni scritte in sottili lamine di metallo dirette dai tifosi verso le squadre avversarie.

La programmazione di History

La programmazione di History punterà poi i riflettori su alcuni dei personaggi, vicende e monumenti che hanno segnato la storia dell’antica Roma. Tra i prodotti proposti figura anche Pompei: dopo il disastro. L’appuntamento è per venerdì 24 aprile alle 21.50.



0 Replies to “Il Gran premio dell’antica Roma History racconta la storia dello schiavo Scorpus”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*